Lingue austroasiatiche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue austroasiatiche
Parlato in Sud-est asiatico, India
Persone 95.000.000 (circa)
Filogenesi
Suddivisioni Lingue mon khmer
Lingue munda
Codici di classificazione
ISO 639-2 -
ISO 639-5 aav
Austroasiatic-en.svg
Distribuzione delle lingue austroasiatiche

Le lingue austroasiatiche formano una famiglia linguistica i cui idiomi sono parlati nel sud-est asiatico e in alcune regioni dell'India. È composta da un totale di 169 lingue suddivise fra due sottofamiglie: quella mon khmer e quella munda.[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Tutta l'area del sudest asiatico è caratterizzata da una notevole varietà di lingue, alcune non ancora studiate, con molti parlanti e una ricca tradizione scritta, come il thai e il lao (appartenenti alla famiglia linguistica tai kadai) ed il khmer.

La classificazione genealogica delle lingue di questa regione è tuttora una questione aperta, principalmente a causa del relativamente giovane stato della ricerca dell'area, unito alla oggettiva difficoltà di molte lingue ed a situazioni politiche e storiche (khmer rossi in Cambogia e conflitti che hanno insanguinato l'area fino a pochi anni fa). Quindi è lecito attendersi che una comprensione integrale degli idiomi compresi in quest'area possa avvenire con l'approfondimento degli studi ad essi correlati.

Ad oggi i risultati consolidati consistono nella definitiva sottrazione del thai (e delle sue lingue immediate cognate) e delle lingue miao-yao al cinese, con la scoperta del gruppo linguistico kam-sui e di altri lontanamente relati al thai in Cina, con la definizione della famiglia kadai, e con il collegamento delle lingue mon e khmer.

Sulla base di questi risultati sono state formulate le seguenti due ipotesi di connessioni a più largo raggio:

  • la prima, partendo dalla ipotesi che le lingue mon-khmer siano connesse alla piccola famiglia isolata delle lingue munda dell'India, porta alla definizione di una superfamiglia "macro-austroasiatica" comprendente anche le lingue tai kadai;
  • la seconda, proposta dal linguista americano Paul Benedict, ipotizza un collegamento tra la famiglia tai kadai e quella austronesiana.

Talvolta le due ipotesi sono anche state combinate pensando ad un'unica macrofamiglia "austrica".

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Austro-Asiatic, Ethnologue

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica