Lingue chibcha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue chibcha
Parlato in Costa Rica, Panamá, Colombia, Honduras, Venezuela
Filogenesi
ISO 639-5 cba
Chibchan languages location.png
Le lingue chibcha sono parlate dall'Honduras nord-orientale fino alla Colombia settentrionale e occidentale.

Le lingue chibcha fanno parte di una famiglia linguistica originaria delle terre comprese tra l'Honduras orientale e la Colombia settentrionale. Il nome della famiglia linguistica proviene dal nome associato alla lingua parlata dal popolo Muisca, la lingua chibcha (Muisca cubun), parlata un tempo dalla gente che viveva nella zona dove oggi si trova Bogotá. I dati linguistici ora indicano che la zona dove le lingue chibcha ebbero origine potrebbe essere la terra sul confine tra Costa Rica e Panamá.

Il linguista costaricano Adolfo Constenla Umaña ha modellato una classificazione delle lingue chibcha. La maggior parte ricade nel sottogruppo chibcha meridionale, che comprende la lingua voto, lingua istmica, e lingua magdalenica.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione delle lingue chibcha.

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Relazioni esterne[modifica | modifica wikitesto]

Constenla spiega che la lingua cueva, l'idioma dominante di Panamá nel periodo pre-colombiano, apparteneva alla famiglia Chocoana, non Chibchana, ma non ci sono prove reali per sostenere questa tesi.

La lingua cofán parlata in Ecuador e Colombia è stata inclusa nelle lingue Chibcha a causa del gran numero di termini in prestito.

È stata formulata un'ipotesi, che vede una famiglia linguistica chiamata Macro-Chibcha, che comprenderebbe le lingue misumalpa, la lingua lenca, la lingua p'urhépecha, lingua xinca, lingua cuitlateca, e le lingue yanomami. Joseph Greenberg raggruppa le lingue chibcha assieme alle lingue paezane in ciò che lui chiama lingue chibcha-paezane. Dennis Holt (1986) ha fornito spiegazioni per la possibile relazione tra le lingue chibcha e le lingue uto-azteche, e le lingue pano-takanane. Comunque molti linguisti continuano a considerare il concetto "Macro-Chibcha" come eccessivamente ipotetico e quindi di scarso valore. I gruppi linguistici con cui la famiglia chibcha ha più affinità rimangono le lingue misumalpane (verso nord) e le lingue choco (verso sud).

La maggioranza di queste lingue indigene sono a rischio di estinzione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Constenla Umaña, A. (1981). Comparative Chibchan Phonology. (Ph.D. dissertation, Department of Linguistics, University of Pennsylvania, Philadelphia).
  • Constenla Umaña, Adolfo. (1991). Las lenguas del Área Intermedia: Introducción a su estudio areal. Editorial de la Universidad de Costa Rica, San José.
  • Constenla Umaña, Adolfo. (1995). Sobre el estudio diacrónico de las lenguas chibchenses y su contribución al conocimiento del pasado de sus hablantes. Boletín del Museo del Oro 38-39: 13-56.
  • Greenberg, Joseph H. (1987). Language in the Americas. Stanford: Stanford University Press.
  • Holt, Dennis (1986). The Development of the Paya Sound-System. (Ph.D. dissertation, Department of Linguistics, University of California, Los Angeles).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica