Lingue mon khmer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue mon khmer
Regioni Sud-est asiatico
Persone 90.000.000 (circa)
Filogenesi Lingue austroasiatiche
Codici di classificazione
ISO 639-2 mkh
ISO 639-5 mkh
Austroasiatic-en.svg
Distribuzione delle lingue mon khmer

Le lingue mon khmer formano assieme a quelle munda la famiglia linguistica austroasiatica.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Le lingue mon khmer sono parlate da circa 90 milioni di parlanti così distribuiti:

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la ONG SIL International, che studia e classifica le lingue delle minoranze etniche del mondo, gli idiomi mon khmer sono stati suddivisi in 7 gruppi principali:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

DvaravatiMapThailand.png FunanMap001.jpg
Area d'influenza dei regni mon di Dvaravati (VI secolo d.C.-XIII secolo)
I regni di Funan (I-VI secolo) e di Champa (IV secolo-XIX secolo)

Sono la risultante dell'incontro nel sudest asiatico tra gli idiomi e le culture dei regni di Funan, Chenla, Champa, Khmer e Dvaravati, che dominarono la regione nel I millennio d.C., e dei popoli che li formarono. Appartengono a questo gruppo circa 150 lingue del sudest asiatico, tra cui le principali sono il vietnamita, il mon della Birmania, attuale Myanmar, ed il khmer, lingua ufficiale della Cambogia.

Chen-La locator.png Map-of-southeast-asia 900 CE.png
Regno Chenla (VI secolo d.C.-IX secolo)
L'Impero Khmer (IX-XV secolo), evidenziato in rosso

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]