Lingue mon khmer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue mon khmer
Regioni Sud-est asiatico
Persone 90.000.000 (circa)
Filogenesi Lingue austroasiatiche
Codici di classificazione
ISO 639-2 mkh
ISO 639-5 mkh
Austroasiatic-en.svg
Distribuzione delle lingue mon khmer

Le lingue mon khmer formano assieme a quelle munda la famiglia linguistica austroasiatica.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Le lingue mon khmer sono parlate da circa 90 milioni di parlanti così distribuiti:

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Secondo la ONG SIL International, che studia e classifica le lingue delle minoranze etniche del mondo, gli idiomi mon khmer sono stati suddivisi in 7 gruppi principali:

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sono la risultante dell'incontro nel sudest asiatico tra gli idiomi e le culture dei regni di Funan, Chenla, Champa Khmer e Dvaravati, che dominarono la regione nel I millennio d.C., e dei popoli che li formarono. Appartengono a questo gruppo circa 150 lingue del sudest asiatico, tra cui le principali sono il vietnamita, il mon della Birmania ed il khmer, lingua ufficiale della Cambogia.

Area d'influenza dei regni mon di Dvaravati (VI secolo d.C.-XIII secolo) Area d'influenza dei regni mon di Dvaravati (VI secolo d.C.-XIII secolo)
Area d'influenza dei regni mon di Dvaravati (VI secolo d.C.-XIII secolo)
I regni di Funan (I-VI secolo) e di Champa (IV secolo-XIX secolo)
Regno Chenla (VI secolo d.C.-IX secolo) Regno Chenla (VI secolo d.C.-IX secolo)
Regno Chenla (VI secolo d.C.-IX secolo)
L'Impero Khmer (IX-XV secolo), evidenziato in rosso

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]