Popoli khmuici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Popoli khmuici
Popoli khmuici
Mappa delle lingue Mon-Khmer presenti in sudest Asia, comprendente quelle khmuiche (khmuic)
Luogo d'origine sudest asiatico
Lingua Lingua khmu ed altre minori
Religione Animismo
Buddhismo Theravada
Cristianesimo
Distribuzione
Laos Laos
Vietnam Vietnam
Thailandia Thailandia
Cina Cina
Birmania Birmania

I popoli khmuici formano un insieme di gruppi etnici stanziati nel sudest asiatico.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte di queste etnie si trova nelle zone montane della catena Annamita, lungo il confine tra il Laos ed il Vietnam. Comunità minori vivono in Thailandia, Birmania e nella provincia cinese dello Yunnan. Sono presenti membri delle etnie khmuiche anche in occidente, dove si rifugiarono nel corso dei conflitti del sudest asiatico negli ultimi decenni.

Distribuzione etnica[modifica | modifica wikitesto]

I gruppi etnici che compongono la famiglia khmuica sono i seguenti:

Per tradizione gli etnologi comprendono tra i popoli khmuici anche i khao ed i bit, ma recenti studi linguistici suggeriscono che facciano parte invece dei popoli palaungici.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia del Laos.

Si crede che i popoli khmuici siano migrati dalla Cina in Laos circa 4.000 anni fa. Facevano probabilmente parte di una più grande etnia che ha diffuso le lingue austro asiatiche circa 10.000 anni fa, stanziata nell'odierna Cina.

Lingue[modifica | modifica wikitesto]

Le varie lingue khmuiche ed i relativi dialetti fanno parte della famiglia linguistica austro-asiatica. La migrazione nel sudest asiatico ed i contatti con le culture dei mon e dei khmer hanno portato alcuni linguisti ad inglobare le lingue khmuiche nella famiglia mon khmer, sebbene recenti studi hanno messo in discussione tale ipotesi.[1]

Società[modifica | modifica wikitesto]

I popoli khmuici sono dediti prevalentemente all'agricoltura e fanno largo uso della pratica del debbio. Sono anche importanti le attività della caccia e raccolta e della pesca.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sidwell, Paul, Classifying the Austroasiatic languages: history and state of the art, Lincom Europa, Monaco di Baviera, 2009.
  2. ^ (EN) Khmu Profile, sul sito infomekong.com