Lingua kusunda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kusunda
Parlato in Nepal
Persone ~10 persone
Filogenesi Lingua isolata
Codici di classificazione
ISO 639-3 kgg  (EN)
SIL kgg  (EN)

La lingua kusunda è una lingua isolata parlata da poche decine di persone nella zona di Gandaki nel Nepal centrale.

Per decenni si è pensato che fosse una lingua estinta, in quanto il numero di parlanti che conoscono bene la lingua si aggira intorno a poche unità di persone (si pensa siano soltanto 8). Alcuni linguisti pensano che la lingua sia in qualche modo correlata con le lingue tibeto-birmane.

Nel 2005 David E. Watters ha pubblicato una parziale descrizione della lingua e il vocabolario, dimostrando che la lingua kusunda non è isolata solo geneologicamente, ma anche lessicalmente, grammaticamente e fonologicamente distinta dalle lingue vicine.

Fonologia[modifica | modifica sorgente]

Vocali[modifica | modifica sorgente]

La lingua kusunda ha 6 vocali, distinte in due gruppi armonici. Nella parola le vocali compaiono o aperte o chiuse, ma non insieme.

Vowels Anteriore Centrale Posteriore
Chiusa i u
Media e ə o
Open a

Consonanti[modifica | modifica sorgente]

La lingua kusunda è l'unica della regione ad avere le consonanti uvulari, e non sono presenti le retroflesse, tipiche delle regioni vicine.

Consonanti Bilabiali Coronali Palatali Velari Uvulari Glottali
Nasali m n ŋ ɴʕ
Occlusive p~b
b~β
(pʰ bʱ)
t~d
d
(tʰ dʱ)
k~ɡ
ɡ~ɣ
(kʰ~x ɡʱ)
q~ɢ
(qʰ)
ʔ
 
Affricate ts
dz
(tsʰ dzʱ)
Fricative s ʁ~ʕ h
Approssimanti w l j
Monovibrante ɾ