Lingue siouan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Siouan
Parlato in Canada, Stati Uniti
Filogenesi
Codici di classificazione
ISO 639-2 sio
ISO 639-5 sio
Siouan-Catawban langs.png
Diffusione delle lingue siouan

Le lingue siouan (o siouan-catawban o, semplicemente, sioux) sono una famiglia linguistica di lingue native americane parlate in Canada e negli Stati Uniti d'America.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Le lingue siouan sono parlate oggi soprattutto nelle Grandi Pianure degli Stati Uniti e del Canada, con qualche estensione (una tempo molto maggiore) anche verso la parte orientale del continente.

Secondo i dati del censimento canadese del 2011,[1] i madrelingua siouan sono 4.425, stanziati in prevalenza nell'Alberta e nel Manitoba.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa famiglia era una volta definita semplicemente sioux, cosa che costituiva inevitabilmente fonte di confusione, mentre oggi molti preferiscono definirla siouan-catawban, ad indicare come le lingue, ormai estinte, dei Catawba e dei Woccon, costituiscano una ramificazione a parte della famiglia linguistica. Le denominazioni adottate in questo articolo sono conformi a quelle fatte proprie dal SIL International.[2]

Alcuni linguisti raggruppano le lingue siouan con le lingue caddoan, quelle irochiane e la lingua yuchi in un ceppo superiore denominato macro-sioux,[3] ma questa ipotesi non appare ancora sufficientemente suffragata dalla linguistica delle tribù indiane d'America e non è comunque fatta propria dal SIL International.

La famiglia linguistica siouan è costituita da numerose lingue e dialetti organizzati in due grandi gruppi, a loro volta suddivisi secondo l'ordine sotto-indicato:

  • Lingue siouan propriamente dette (Siouan proper)
    • Lingue sioux centrali (Central)
      • Mandan
      • Valle del Mississippi (Mississippi Valley)
        • Chiwere
        • Dakota (chiamata anche: dakotan, sioux)
          • Lingua assiniboine (chiamata anche: assiniboin, nakota, nakhóta, nakona) (ISO 639-3: asb)
          • Lingua dakota (chiamata anche: dakhóta/dakȟóta, santee; comprendente i dialetti santee-sisseton e yankton-yanktonai[4]) (ISO 639-3: dak)
          • Lingua lakota (chiamata anche: lakhóta) (ISO 639-3: lkt)
          • Lingua stoney (chiamata anche: stony, nakoda, nakhóda) (ISO 639-3: sto)
        • Dhegiha
        • Winnebago
        • (?)
    • Valle del Missouri (Missouri Valley)
    • Lingue sioux sud-orientali (Southeastern, dette anche della Valle dell'Ohio)
    • Tutelo

L'elenco non comprende altre lingue, come il monacan o l'occaneechi, estintesi in tempi ormai antichi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Population with an Aboriginal mother tongue by language family, main languages within these families and their main provincial and territorial concentrations, Canada, 2011 in Census of Population, 2011, Statistics Canada.
  2. ^ a b c d e f g (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Siouan-Catawban in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  3. ^ si veda a puro titolo di esempio, Massignan, Il grande libro, p. 70.
  4. ^ secondo Parks/DeMallie e Ullrich, opere citate. I due dialetti non sono ancora stati classificati ISO 639-3.
  5. ^ Documentation for ISO 639 identifier: ksk. URL consultato il 25 giugno 2013.
  6. ^ La probabile ascrizione al ceppo delle lingue siouan, gruppo della Valle del Mississippi, è stata ipotizzata dal siouanista John E. Koontz sulla base dell'analisi delle uniche due frasi tramandate (John Koontz at the University of Colorado).
  7. ^ Documentation for ISO 639 identifier: bll. URL consultato il 25 giugno 2013.
  8. ^ Documentation for ISO 639 identifier: ofo. URL consultato il 25 giugno 2013.
  9. ^ Documentation for ISO 639 identifier: tta. URL consultato il 25 giugno 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Lewis, M. Paul (a cura di), 2009. Ethnologue: Languages of the World, Sixteenth edition. Dallas, Tex.: SIL International. Online version: http://www.ethnologue.com/
  • Massignan, Marco, Il grande libro delle tribù indiane d’America, Milano, Xenia, 1999 (ISBN 88-7273-344-8)
  • (EN) Parks, Douglas R., DeMallie, Raymond J., Sioux, Assiniboine and Stoney Dialects: A Classification, Anthropological Linguistics, Special Issue, Florence M. Voegelin Memorial Volume, Vol. 34:1-4, 1992.
  • (EN) Parks, Douglas R.; & Rankin, Robert L. (2001). The Siouan languages. In R. J. DeMallie (Ed.), Handbook of North American Indians: Plains (Vol. 13, Part 1, pp. 94–114). W. C. Sturtevant (Gen. Ed.). Washington, D.C.: Smithsonian Institution (ISBN 0-16-050400-7).
  • (EN) Ullrich, Jan, New Lakota Dictionary : Lakhótiyapi-English / English-Lakhótiyapi & Incorporating the Dakota Dialects of Santee-Sisseton and Yankton-Yanktonai, Bloomington, Lakota Language Consortium, 2008 (ISBN 0-9761082-9-1)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]