Lingue dene-ienisseiane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue dene-ienisseiane
Parlato in America del nord, Siberia centrale
Filogenesi
Suddivisioni Lingue na-dene
Lingue ienisseiane
Codici di classificazione
ISO 639-2 -
ISO 639-5 -
Dane-jenisej1.jpg
Distribuzione delle lingue na-dene (in blu) e ienisseiane (in rosso).

Le lingue dene[1][2]-ienisseiane[3] sono una famiglia linguistica composta dalle lingue ienisseiane della Siberia centrale e le lingue na-dene dell'America settentrionale. Questa famiglia è di recente costituzione in quanto emersa a seguiti di studi effettuati in questi ultimi anni come indicato di seguito. La famiglia assume quindi grande importanza in quanto è di fatto il primo esempio, riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale, di una connessione linguistica fra il Vecchio ed il Nuovo mondo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 2008 il professor Edward Vajda, della Western Washington University ho presentato i risultati di uno studio durato 10 anni in cui ha dimostrato che la lingua ket, facente parte delle lingue ienisseiane della Siberia centrale, e le lingue na-dene hanno un antenato in comune.[4]

Lo studio, basato sulla consolidata metodologa linguistica comparativa, è stato presentato in un Simposium internazionale tenutosi nel febbraio 2008 a Fairbanks e Anchorage, in Alaska.[5] I risultati dello studio sono stati favorevolmente accolti e condivisi da molti eminenti linguisti presenti al simposium, tra cui Michael Krauss, Jeff Leer, James Kari, e Heinrich Werner, nonché una serie di altri linguisti eminenti, come Bernard Comrie, Johanna Nichols, Victor Golla, Michael Fortescue, Eric Hamp, come indicato nel documento finale redatto alla conclusione del simposium stesso.[6]

Una ulteriore conclusione illustrata nel suddetto documento finale è che la lingua haida, spesso considerata parte della famiglia ienisseiana, non è invece ad esse relativa e va pertanto considerata come lingua isolata.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

In accordo con le risultanze sopra esposte la classificazione delle lingue Dené-ienisseiane è al momento la seguente:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Gianluca Bocchi e Mauro Ceruti (a cura di), Le radice prime dell'Europa, Bruno Mondadori, 2001.
  2. ^ Luigi Luca Cavalli-Sforza, Geni, popoli e lingue, Adelphi, 1996, ISBN 8845912000.
  3. ^ Ienisseiano in Vocabolario - Treccani. URL consultato l'08-06-2012.
  4. ^ Edward Vajda, A Siberian link with Na-Dene languages, Western Washington University, 2008.
  5. ^ Dene-Yeniseic Symposium, Alaska Native Language Center. URL consultato il 24-11-2009.
  6. ^ Linguists demonstrate Siberian-North American link, 28 febbraio 2008. URL consultato il 24-11-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]