Lingua enindhilyagwa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Enindhilyagwa (Angdaadam)
Parlato in Australia
Persone 1.000 - 3.000
Classifica non nelle prime 100
Filogenesi Lingue australiane aborigene
 lingue isolate
  Enindhilyagwa
Statuto ufficiale
Nazioni Australia, Groote Eylandt, nel Golfo di Carpentaria, nel Territorio del Nord,
Codici di classificazione
ISO 639-2 aus
ISO 639-3 aoi  (EN)
SIL aoi  (EN)

L'Enindhilyagwa (conosciuta anche sotto altri nomi; vedere sotto) è una lingua australiana aborigena isolata parlata dal popolo Warnindhilyagwa su Groote Eylandt nel Golfo di Carpentaria nel nord dell'Australia. Uno studio del governo australiano del 2001 (consultabile qui) ha identificato più di un migliaio di parlanti, sebbene vi siano relazioni che parlano di tre migliaia di parlanti.

Nomi[modifica | modifica sorgente]

Altre varianti includono:

  • Andiljangwa
  • Andilyaugwa
  • Anindilyakwa (usato da Ethnologue)
  • Aninhdhilyagwa (usato da R. M. W. Dixon's Lingue australiane)
  • Enindiljaugwa
  • Enindhilyagwa
  • Wanindilyaugwa

Conosciuta anche come Groote Eylandt per la sua posizione. Un altro nome è Ingura o Yingguru.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Sebbene venga a volte raggruppato tra le lingue gunwinyguan, l'Enindhilyagwa non sembra essere imparentato con nessun'altra lingua australiana e i recenti tentativi di Nicholas Evans di ridurre il numero di lingue parlate in Australia lo hanno messo tra le lingue isolate.

Fonologia[modifica | modifica sorgente]

Vocali[modifica | modifica sorgente]

L'analisi delle vocali dell'Enindhilyagwa è aperta all'interpretazione. Stokes (1981) lo analizza come dotato di quattro vocali fonemiche, /i e a u/. Leeding (1989) lo analizza come dotato di appena due, /ɨ a/.

Consonanti[modifica | modifica sorgente]

periferiche laminari apicali
bilabilai velari palatali dentali alveolari retroflesse
Non arrotondate arrotondata
Stop p k c t ʈ
nasali m ŋ ŋʷ ɲ n ɳ
laterali ʎ
rotiche r ɻ
Semivocali w j

Fonotattica[modifica | modifica sorgente]

Tutte le parole Enindhilyagwa finiscono in vocale. All'interno di una parola possono comparire gruppi di tre consonanti.

Grammatica[modifica | modifica sorgente]

Classi nominali[modifica | modifica sorgente]

L'Enindhilyagwa ha cinque generi, ognuno di questi caratterizzato da un prefisso:

  • Maschile
  • Maschile non umano
  • Femminile (umano o non umano)
  • Inanimato "lustro", col prefisso a-.
  • Inanimato "non lustro", col prefisso mwa-.

Per i pronomi legati, al posto delle classi "maschile umano" e "maschile non umano" vi è un'unica classe "maschile".

Tutti i nomi nativi hanno un prefisso di genere, ma alcuni prestiti possono esserne sprovvisti.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • V. J. Leeding, Anindilyakwa phonology and morphology, PhD dissertation, University of Sydney, 1989.
  • V. J. Leeding, Body parts and possession in Anindilyakwa in Chappell, H. and McGregor, W. (a cura di), The grammar of inalienability: a typological perspective on body part terms and the part-whole relation, Berlin, Mounton de Gruyter, 1996, pp. 193-249.
  • J. Stokes, Anindilyakwa phonology from phoneme to syllable in Waters, B. (a cura di), Australian phonologies: collected papers, Darwin, Summer Institute of Linguistics, Australian Aborigines Branch, 1981, pp. 138–81.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]