Joe Manganiello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joe Manganiello nel 2012

Joseph Michael "Joe" Manganiello (Pittsburgh, 28 dicembre 1976) è un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Pittsburgh, Pennsylvania, e cresciuto a Mount Lebanon, un sobborgo a sud della città. Figlio di Susan e Charles Manganiello,[1] ha un fratello minore di nome Nicholas. Manganiello ha origini italiane (siciliane e campane) da parte del padre e austriache e armene da parte materna.[2] Ha studiato presso la St. Bernard School, una scuola cattolica di Mt. Lebanon,[3] successivamente frequenta la Mt. Lebanon High School, dove si diploma con lode nel 1995.[4] Durante gli anni degli studi si distingue in varie attività sportive come football, basket e pallavolo,[3] inoltre inizia ad avvicinarsi alla recitazione partecipando ad una produzione scolastica del musical Oklahoma!.[3]

Dopo una serie di infortuni sportivi,[4] decide di diventare attore, così si sottopone ad un provino alla Carnegie Mellon School of Drama, una divisione della Carnegie Mellon University. Non viene accettato e si iscrive all'Università di Pittsburgh[4] ed inizia a lavorare per il teatro. Dopo un anno, Manganiello si sottopone ad un nuovo provino alla Carnegie Mellon School of Drama, questa volta viene ammesso al programma di recitazione.[3] In quegli anni si è esibito in varie produzioni teatrali e ha scritto, prodotto e recitato in un cortometraggio studentesco intitolato Out of Courage 2: Out for Vengeance.[5] Manganiello è laureato nel 2000 con un BFA in recitazione.[4]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Cinema e televisione[modifica | modifica sorgente]

Dopo la laurea, Manganiello si trasferisce a Los Angeles. Pochi giorni dopo sostiene provino per il ruolo di Peter Parker[5] nel film di Sam Raimi Spider-Man, ma ottiene il ruolo di Eugene "Flash" Thompson, la nemesi di Peter Parker, recitando al fianco di Tobey Maguire, Kirsten Dunst, James Franco e Willem Dafoe. Ha ripreso il ruolo nel 2007, facendo una breve apparizione alla fine di Spider-Man 3.

Manganiello prende parte anche a numerose produzioni televisive, ottenendo brevi apparizioni in serie televisive come Las Vegas, CSI: Scena del crimine, Close to Home - Giustizia ad ogni costo e So NoTORIous. Nel 2007 prende parte alla telenovela statunitense American Heiress, nel ruolo di Solomon Cortez, successivamente partecipa a quattro episodi di E.R. - Medici in prima linea, interpretando il ruolo dell'agente Litchman, che per un breve periodo ha una relazione con l'infermiera Samantha Taggart.

Sempre per la televisione partecipa a tre stagioni stagioni di One Tree Hill, nel ruolo ricorrente del barman Owen Morello, interesse amoroso di Brooke Davis (interpretata da Sophia Bush), inoltre partecipa alla sit-com How I Met Your Mother, nel ruolo ricorrente di Brad, un ex compagno di scuola di Marshall Eriksen. Nel 2009 interpreta il tenente Sean Macklin, protagonista del film direct-to-video Dietro le linee nemiche III - Missione Colombia.

Nel 2010 Manganiello appare come guest star nella terza stagione di True Blood, nel ruolo del lupo mannaro Alcide Herveaux, che diventa un personaggio fisso della serie a partire dalla quarta stagione in poi.[6] Per il ruolo nella serie, Manganiello ottiene riconoscimenti di pubblico e critica, vincendo diversi premi, tra cui un Saturn Award come miglior guest star e uno Scream Award. Sempre grazie al ruolo di Alcide, Manganiello vede aumentare sempre più la propria popolarità, ottenendo l'interesse di Hollywood.

Nei premi mesi del 2011 l'attore sostiene un provino per il ruolo di Superman per il film di Zack Snyder Superman: Man of Steel. Ad un passo da ottenere la parte,[7] l'attore si vede costretto a rinunciare al progretto che sarebbe andato in conflitto con i suoi impegni con True Blood.[8] La parte di Superman viene affidata a Henry Cavill.

Dopo il termine delle riprese della quarta stagione di True Blood, l'attore appare nelle serie televisive White Collar e Due uomini e mezzo. Inoltre lavora in due film; la commedia Che cosa aspettarsi quando si aspetta di Kirk Jones e Magic Mike di Steven Soderbergh, incentrato sul mondo dello spogliarello maschile, entrambi in uscita nel 2012.

Teatro[modifica | modifica sorgente]

Come studente della Carnegie Mellon University, Manganiello ha lavorato in numerose produzioni teatrali a Pittsburgh, incluso Quando noi morti ci destiamo di Henrik Ibsen e ne Il mercante di Venezia, portato in scena al Quantum Theatre.[5] Nel maggio 2007 a New York City in Skirts & Flirts, un monologo di Gloria Calderon Kellett. Ha inoltre interpretato Stanley Kowalski in Un tram che si chiama Desiderio al West Virginia Public Theatre nel 2008,[9] diretto dal suo ex professore del Carnegie Mellon Geoffrey Hitch.[10] Nel giugno del 2009 ha partecipato a Unusual Acts of Devotion di Terrence McNally,[9] nel ruolo del musicista jazz newyorkese Leo Belraggio.

Altri lavori[modifica | modifica sorgente]

Manganiello ha prestato la voce come narratore nella versione audiobook dei romanzi fantasy di Patricia Briggs Dragon Bones e Dragon Blood.[11]

Ha cantato nei cori per il gruppo musicale rock The Used nella traccia Hospital, inclusa nel loro album Lies for the Liars, e in Wasted dei Goldfinger, inclusa nel loro album Disconnection Notice. Inoltre ha registrato una traccia parlata per i D.R.U.G.S., inclusa come ghost track nel loro album di debutto del 2011.[12]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Dal 2010 vive a Los Angeles, California. Egli è un attivo sostenitore del "The Art of Elysium", una organizzazione no-profit fondata nel 1997, che incoraggia attori, artisti e musicisti a dedicare volontariamente il proprio tempo e talento ai bambini che stanno combattendo gravi patologie.[13] È anche sostenitore di "Until There's a Cure", un ente di beneficenza dedicato alla lotta contro l'HIV/AIDS.[14]

Manganiello è un tifoso dei Pittsburgh Steelers e nel 2007 ha prodotto e diretto un breve documentario intitolato DieHardz,[3] su un gruppo di tifosi degli Steelers che si incontrano in un bar di Los Angeles.

Manganiello è considerato un sex symbol, tanto che nel 2010 la rivista People lo ha nominato uno degli "uomini viventi più sexy". Inoltre è stato nominato "The Best Summer Body" del 2011 da Men's Health e uno dei "World's 25 Fittest Guys" da Men's Fitness.[15]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

  • Out of Courage 2: Out for Vengeance, regia di Jeb Wilson - cortometraggio (1999)

Doppiatore[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Premi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Rising Star: ‘True Blood’s’ Joe Manganiello, accesshollywood.com. URL consultato il 06-11-2011.
  2. ^ (EN) True Blood’s Joe Manganiello Discusses His Beard in Great Detail, nymag.com. URL consultato il 06-11-2011.
  3. ^ a b c d e (EN) Joe Manganiello Pittsburgh Magazione URL. consultato il 06-11-2011
  4. ^ a b c d (EN) CMU grad, Joe Manganiello's, 'True Blood' role may be a starmaker post-gazette.com URL. consultato il 06-11-2011
  5. ^ a b c (EN) Mt. Lebanon Native lands role in 'Spider-Man' Pittsburgh Post-Gazette URL. consultato il 06-11-2011
  6. ^ (EN) ‘True Blood’ Makes Joe Manganiello Season Four Regular, theflickcast.com. URL consultato il 24-07-2010.
  7. ^ Joe Manganiello stava per essere il nuovo Superman, badtaste.it. URL consultato il 05-11-2011.
  8. ^ Superman: Joe Manganiello parla della sua rinuncia al ruolo, badtaste.it. URL consultato il 05-11-2011.
  9. ^ a b (EN) In the Wings: Mini-Flood post-gazette.com URL. consultato il 06-11-2011
  10. ^ (EN) Harris, Roberts, Thomas, Dizzia Star In UNUSUAL ACTS OF DEVOTION Beginning 6/7, sandiego.broadwayworld.com. URL consultato il 06-11-2011.
  11. ^ (EN) Dragon Bones, Book 1 of The Hurog Duology by Patricia Briggs, buzzymultimedia.com. URL consultato il 05-11-2011.
  12. ^ (EN) The Joe Manganiello Interview: “Go Big Or Go Home”, trueblood-news.com. URL consultato il 05-11-2011.
  13. ^ (EN) Joe Manganiello: Art of Elysium Artist Workshop!, justjared.buzznet.com. URL consultato il 05-11-2011.
  14. ^ (EN) Joe Looks Out for America's Youth, utac.org. URL consultato il 05-11-2011.
  15. ^ (EN) Man Candy Monday: Joe Manganiello, worldoffemale.com. URL consultato il 05-11-2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 102416354 LCCN: no2012057252