Il paradiso delle fanciulle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il paradiso delle fanciulle
Virginia Bruce in The Great Ziegfeld trailer.jpg
Titolo originale The Great Ziegfeld
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1936
Durata 176 min
Colore B/N
Audio sonoro Mono (Western Electric Sound System)
Rapporto 1,37:1
Genere biografico, commedia
Regia Robert Z. Leonard
Sceneggiatura William Anthony McGuire
Produttore Hunt Stromberg

Sidney Algier assistente produttore (non accreditato)

Casa di produzione MGM
Fotografia Oliver T. Marsh
Montaggio William S. Gray
Musiche Walter Donaldson
Scenografia Cedric Gibbons e Eddie Imazu (non accreditato)
Costumi Adrian
Trucco Max Factor, Robert J. Schiffer (non accreditati)
Interpreti e personaggi

Il paradiso delle fanciulle (The Great Ziegfeld) è un film del 1936 diretto da Robert Z. Leonard.

Ricostruisce in maniera romanzata la vita del celebre impresario Florenz Ziegfeld che, dai suoi primi spettacoli con il culturista Eugen Sandow, diventerà - con le sue spettacolari passerelle di magnifiche ragazze immerse in scenografie mozzafiato - il nome più illustre del teatro di rivista delle notti newyorkesi. Diviso tra l'amore per la prima moglie Anna Held, quello per la seconda, Billie Burke, e quello (non sempre platonico) per le sue girls, Ziegfeld è interpretato da William Powell. Powell riprenderà il personaggio di Ziegfeld nel film musicale del 1945 Ziegfeld Follies-

Il personaggio di Audrey Dane, interpretato da Virginia Bruce, è ispirato a quello Lillian Lorraine, una delle Ziegfeld Girl più note.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto dalla MGM e venne girato nei suoi studios, situati al 10202 di W. Washington Blvd di Culver City.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Prima a New York all'Astor Theatre

Distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), il film fu presentato in prima a Los Angeles il 22 marzo, uscendo poi nelle sale cinematografiche USA l'8 aprile 1936. A New York, venne programmato all'Astor Theatre.

Nel 1976, il film fu presentato alla Mostra del cinema di Venezia nell'ambito di una retrospettiva dedicata al cinema del 1936, rassegna curata da Francesco Savio. Sulla copertina del catalogo della retrospettiva, la scenografia di uno spettacolo di Ziegfeld ricostruito per il film.

Date di uscita[modifica | modifica sorgente]

[1]

  • USA 22 marzo 1936 (Los Angeles, California) (premiere)
  • USA 8 aprile 1936
  • Danimarca 2 novembre 1936
  • Finlandia 17 dicembre 1936
  • Portugal 22 dicembre 1936
  • Germania Ovest 28 aprile 1950
  • Italia settembre 1976 Mostra del Cinema di Venezia

Alias[modifica | modifica sorgente]

  • The Great Ziegfeld USA (titolo originale)
  • El gran Ziegfeld Argentina / Spagna
  • Den store Ziegfeld Svezia
  • Der König der Frauen Austria
  • Der große Ziegfeld Germania Ovest
  • Il paradiso delle fanciulle Italia
  • Król kobiet Polonia
  • O Grande Ziegfeld Portogallo
  • O megas Ziegfeld Grecia
  • Revykongen Ziegfeld Danimarca
  • Ziegfeld - O criador de estrelas Brasile
  • Ziegfeld, naisten kuningas Finlandia

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IMDb

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) John Douglas Eames, The MGM Story Octopus Book Limited, Londra 1975 ISBN 0-904230-14-7
  • (EN) Randolph Carter Ziegfeld The Time of His Life, Bernard Press (London, 1988) ISBN 0-9513557-0-8
  • (EN) Richard e Paulette Ziegfeld The Ziegfeld Touch: the life and times of Florenz Ziegfeld, Jr., Harry N. Abrams, Incorporated (New York, 1993) ISBN 0-8109-3966-5

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema