William Demarest

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
William Demerest nel film I dimenticati (1942)

William Demarest (Saint Paul, 27 febbraio 1892Palm Springs, 28 dicembre 1983) è stato un attore cinematografico e attore televisivo statunitense, che nella sua lunga carriera di attore caratterista ha partecipato a più di 140 pellicole.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Saint Paul, Minnesota, iniziò a dedicarsi alla recitazione sin dall'età di nove anni quando, insieme ai suoi due fratelli, George e Rubinstein, formò un trio musicale che riscosse un discreto successo nel teatro di genere vaudeville.

Successivamente si dedicò alla boxe, attività che svolse per breve tempo a livello professionale, ma che egli nascose sempre di aver praticato. Dopo aver esercitato una notevole quantità di lavori diversi per sbarcare il lunario, il giovane Demarest entrò nel mondo dello spettacolo teatrale facendo il suo debutto a Broadway come caratterista. Successivamente sottoscrisse un contratto nel 1926 con la casa cinematografica Warner Bros, che cercò di affiancarlo all'attore di origini australiane Clyde Cook, per formare la coppia comica Mutt e Jeff, che però non ebbe lunga vita.

L'avvento del cinema sonoro non costituì un problema per Demarest, che anzi vide accrescere notevolmente i suoi ruoli durante tutti gli anni trenta. Anche nel decennio successivo continuò a interpretare numerosi personaggi di carattere, spesso in pellicole dirette dal regista e sceneggiatore Preston Sturges, come I dimenticati (1941) e Il miracolo del villaggio (1944).

La sua interpretazione più celebrata è nella pellicola Al Jolson, con il ruolo di Steve Martin, il mentore del grande attore di vaudeville Al Jolson, per il quale ottenne la nomination all'Oscar al miglior attore non protagonista.

La carriera di Demarest proseguì in seguito sul piccolo schermo, giungendo a un momento di rinnovata popolarità quando, nel 1965, venne chiamato a sostituire l'attore comico William Frawley nella sit-com televisiva della CBS Io e i miei tre figli, nel ruolo di zio Charley, che ricoprì fino al 1972 per ben 45 episodi, ottenendo nel 1968 una nomination all'Emmy Award come miglior attore non protagonista.

Morì di cancro alla prostata, all'età di 91 anni, a Palm Springs ed è sepolto al cimitero privato di Forest Lawn di Glendale (California).

Filmografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

  • Lauro Gazzolo in La corsa della morte, Annibale e la vestale, L'assedio delle sette frecce, La baia dell'inferno, Bill sei grande, I corsari del grande fiume, I due capitani, La gioia della vita, La guerra privata del maggiore Benson, Lucy Gallant, Nebbia sulla Manica, Sangue e metallo giallo, L'urlo della foresta
  • Corrado Racca in I dimenticati, Il miracolo del villaggio, Sesta colonna
  • Luigi Pavese in I filibustieri in gonnella, Il magnifico avventuriero, Questo pazzo pazzo pazzo pazzo mondo
  • Giorgio Capecchi in La storia di Pearl White, Rivista di stelle, Lady Eva
  • Carlo Romano in Perdonate il mio passato, Smith il taciturno, La signora vuole il visone
  • Olinto Cristina in Ritrovarsi, Il cane della sposa
  • Gaetano Verna in Come divenni padre, La notte ha mille occhi
  • Romolo Costa in L'ottava meraviglia
  • Augusto Marcacci in Uomini alla ventura
  • Amilcare Pettinelli in La montagna
  • Nino Pavese in Professore a tutto gas
  • Gino Baghetti in FBI operazione gatto

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN46950849 · LCCN: (ENn78021665 · ISNI: (EN0000 0001 1634 9483 · BNF: (FRcb13940374b (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie