Annibale e la vestale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Annibale e la vestale
Titolo originale Jupiter's Darling
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1955
Durata 95 min
Colore colore (Eastmancolor)
Audio sonoro
Rapporto 2,55 : 1
Genere musicale, commedia, fantasy
Regia George Sidney
Soggetto dal lavoro teatrale The Road to Rome di Robert E. Sherwood
Sceneggiatura Dorothy Kingsley
Produttore George Wells
Casa di produzione Metro-Goldwyn-Mayer (MGM)
Fotografia Charles Rosher e Paul Vogel
Montaggio Ralph E. Winters
Effetti speciali Matthew Yuricich (effetti visivi, non accreditato)
Tema musicale David Rose (musiche originali, non accreditato)
Scenografia Cedric Gibbons, Urie McCleary
Costumi Walter Plunkett e Helen Rose
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Annibale e la vestale (Jupiter's Darling) è un film del 1955 diretto da George Sidney e interpretato da Esther Williams e Howard Keel. A fianco dei due protagonisti, i ballerini Marge Champion e Gower Champion (marito e moglie nella vita reale) che si esibiscono negli spettacolari balletti coreografati da Hermes Pan.

Il film - remake di una precedente versione cinematografica dal titolo The Private Life of Helen of Troy diretta da Alexander Korda - è tratto dalla commedia The Road to Rome, primo lavoro di Robert E. Sherwood messo in scena a Broadway[1]. Debuttò il 31 gennaio 1927 e restò in scena fino al gennaio dell'anno successivo per venire ripresa nel maggio del 1928 fino al giugno 1929.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM). Venne girato in California agli studios della MGM al 10202 di W. Washington Blvd. a Culver City e al Sky Valley Ranch, a Santa Susana Mountains. Altre riprese vennero fatte in Florida a Ocala a Silver Springs - 5656 E. Silver Springs Boulevard e a Wewahitchka[2].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 18 febbraio 1955, dopo essere stato presentato in prima a Milwaukee il 10 febbraio e a New York il 17 febbraio 1955[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IBDB Robert E. Sherwood
  2. ^ IMDb Locations
  3. ^ IMDb release info

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John Douglas Eames, The MGM Story Octopus Book Limited, Londra 1975 ISBN 0-904230-14-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema