F.B.I. - Operazione gatto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F.B.I. - Operazione gatto
Titolo originale That Darn Cat!
Paese di produzione USA
Anno 1965
Durata 116 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Robert Stevenson
Soggetto Gordon Gordon, Mildred Gordon (libro "Il gatto sottocopertura")
Sceneggiatura Gordon Gordon, Mildred Gordon, Bill Walsh
Produttore Walt Disney, Bill Walsh
Fotografia Edward Colman
Montaggio Cotton Warburton
Musiche Robert F. Brunner
Scenografia Carroll Clark
Costumi Bill Thomas
Trucco Pat McNalley
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

F.B.I.: Operazione gatto (That Darn Cat!) è un film del 1965 diretto da Robert Stevenson

È una commedia/thriller statunitense prodotta dalla Disney. Diretto dallo stesso regista di Mary Poppins e di molti altri classici Disney, è un mix di giallo e comicità.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una banca è stata rapinata e una cassiera rapita (Grayson Hall). I due rapitori Dan (Neville Brand) e Iggy (Frank Gorshin) si sono rifugiati in un condominio e Iggy comincia a spargere false tracce.

Mentre quest'ultimo torna dalla pizzicheria, dove ha fatto la spesa, un gatto lo incrocia durante una delle sue passeggiate notturne e lo insegue. L'uomo, che ama i gatti, si fa inseguire e arriva alla casa dove lui e il suo socio tengono prigioniera la signora Miller, la cassiera.

Slegata e liberata dal bavaglio (ma non liberata per ovvi motivi) per buona condotta, la cassiera, approfittando di un attimo di distrazione dei rapinatori, mette al collo del gatto siamese il suo orologio e dietro il quadrante incide le prime lettere della parola help (aiuto) e lascia andare il gatto.

Il gatto non è esattamente randagio, ma appartiene alla famiglia Randall ed è noto come un pericolo pubblico per tutto il vicinato. In particolare per un allevatore di piccioni (Roddy McDowall) amico molto intimo di una delle due sorelle Randall: Ingrid (Dorothy Provine) e Patricia (Hayley Mills).

Le due sorelle sono costantemente controllate e spiate dalla pettegola sospettosonaccia Mrs. McDougall (Elsa Lanchester) che fortunatamente viene trattenuta dal signor McDougall (William Demarest), così sordo che se non collega lo speciale apparecchio acustico non sente assolutamente i discorsi del prossimo.

In particolare sorveglia la sorella minore: Patricia Randall detta Patti (Hayley Mills) e un suo amico che spesso la porta al mare o al cinema e ripulisce la loro dispensa: Canoa Henderson (Tom Lowell).

Patti prende sul serio la questione dell'orologio e avverte l'F.B.I. che decide di organizzare un pedinamento di G.G. (il gatto) e decide anche di mettere a capo della squadra l'agente Zeke Kelso (Dean Jones) a cui Patti si è rivolta. I problemi però sono due: l'agente Kelso è allergico ai gatti, quindi appena si avvicina a G.G. comincia a starnutire, e il gatto è riluttante nell'essere l'informatore dell'FBI; infatti il primo inseguimento va a rotoli.

La situazione si fa pericolosa: in molti sospettano delle persone che si aggirano nella camera di Ingrid (dove l'agente Kelso ha messo la base per l'Operazione Gatto). In particolare la predetta signora McDougall e gli amici delle sorelle Randall.

L'agente Kelso chiede un'altra opportunità al suo capo, e chiede anche di inseguire lui solo il gatto senza la squadra. Anche questo inseguimento va rotoli per i colpi di fucile, sparati da Gregory Benson (l'allevatore di piccioni) per far paura a G.G. che influenzano i suoi soliti percorsi.

Kelso viene accidentalmente scoperto da Gregory che in un impeto di gelosia lascia Ingrid.

L'agente è costretto ad abbandonare il caso per mancanza di prove.

Patti, che tiene molto a Miss Miller, cerca in tutti i modi delle prove e cerca di convincere il riluttante gioielliere (Ed Wynn) a confessare la sua vendita dell'orologio alla cassiera. Il gioielliere accetta di telefonare all'FBI e riprendono le indagini. Tuttavia durante l'inseguimento finale vi sono tre persone che inseguono G.G.: Zeke Kelso, Patti che insegue l'agente, e Canoa travestito che insegue sospettoso Patti.

La situazione di Miss Miller precipita: in un altro disperato tentativo di aiuto la donna genera un incendio in cucina che però viene immediatamente estinto dal rapitore Dan. Miss Miller viene dunque nuovamente legata ad una sedia e imbavagliata. Inoltre l'autoritaria padrona di casa (Iris Adrian) la quale si era accorta che insieme ai malviventi c'era una donna, cui le avevano fatto credere che fosse la madre malata di Dan, irrompe in casa con del brodo caldo. A causa di questa complicità dei fatti Neville e Dan sono costretti ad eliminare Miss Miller. Dopo un rocambolesco tentativo di fuga, i rapitori finiscono con l'essere arrestati. Ingrid dopo la “botta di gelosia” di Gregory si “sistema” con Zeke Kelso e Patti fa pace con Canoa. La signora McDougall (tornata dalla prigione dopo una falsa soffiata del marito) cerca il suo “affezionato” consorte per castigarlo a dovere, ma fallisce e viene fatta licenziare dalla benintenzionata Famiglia Randall che la stava spiando, come punizione cattiva per essersi scambiata per una "malintenzionataccia" e poi fucilarla, facendola morire di morte violenta, dopo il suo nuovo arresto fatto dalla polizia ed anche il suo nuovo ritorno in prigione per comportamenti rabbiosi e incivili.

E anche il giovane G.G. finisce per sistemarsi, con una bella gatta grigia e con tre piccoli eredi.

Il titolo originale[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo originale del film è That Darn Cat (Quel Dannato Gatto); ed esso è anche il nome del protagonista assoluto (D.C. Darn Cat; G.G. Gatto Guastatore in Italiano); il film è basato su un libro di The Gordons (Il Gatto sottocopertura).

Il remake[modifica | modifica wikitesto]

Del film è stato realizzato un remake, prodotto sempre della Disney, nel 1997: Operazione gatto. In esso viene recuperato l'attore Dean Jones, che nel film originale rivestiva il ruolo del protagonista, mentre qui interpreta un personaggio che nel film precedente non appariva.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema