I dimenticati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il cortometraggio documentario di Vittorio De Seta, vedi I dimenticati (documentario).
I dimenticati
Veronica Lake and Joel McCrea in Sullivan's Travels trailer.jpg
Veronica Lake e Joel McCrea nel trailer del film
Titolo originale Sullivan's Travels
Paese di produzione USA
Anno 1941
Durata 90 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Preston Sturges
Sceneggiatura Preston Sturges
Fotografia John F. Seitz
Montaggio Stuart Gilmore
Effetti speciali Farciot Edouart
Musiche Charles Bradshaw, Leo Shuken
Scenografia Hans Dreier, A. Earl Hedrick
Costumi Edith Head
Trucco Wally Westmore, Hal Lierley, Merle Reeves, Leonora Sabine
Interpreti e personaggi

I dimenticati (Sullivan's Travels) è un film del 1941 scritto e diretto da Preston Sturges.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Sullivan, un regista americano famoso per le sue commedie ma stanco di Hollywood decide di realizzare un film drammatico e realista, Fratello dove sei? ; si traveste da barbone per cercare di comprendere le aspirazioni del ceto povero. Nelle sue peregrinazioni, lo accompagna una aspirante attrice, giovane ma già disillusa dal mondo del cinema. Quando Sullivan pensa di concludere l'esperimento, si trova a dover vivere l'esistenza dei poveri, e non più per finta: aggredito e derubato da un altro barbone, perde la memoria e viene condannato a sei anni di prigione, mentre i suoi documenti vengono trovati sul cadavere irriconoscibile del ladro. In prigione, il regista è colpito nel vedere i suoi compagni di pena dimenticare per un momento le loro sofferenze assistendo a un cartone animato di Topolino e capisce che anche il cinema di pura evasione può fare del bene all'umanità ; per questo, quando, con l'aiuto della ragazza, riesce a dimostrare la sua vera identità, Sullivan rinuncia al suo ambizioso progetto e decide invece di girare una nuova commedia.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Il National Board of Review l'ha scelto come uno dei migliori dieci film del 1942.

Nel 1990 il film è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.[1]

Nel 2000 l'American Film Institute l'ha inserito al 39º posto della classifica delle migliori cento commedie statunitensi, nel 2006 l'ha inserito al 25º posto della classifica dei cento più commoventi film statunitensi e nel 2007 l'ha inserito al 61º posto della classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi (nella lista originaria, stilata nel 1998, il film non era presente).

Il titolo della pellicola che Sullivan progetta di girare, Fratello, dove sei?, sarà poi utilizzato dai fratelli Coen per uno dei loro film migliori.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) National Film Registry, National Film Preservation Board. URL consultato il 3 gennaio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema