Gremlins 2 - La nuova stirpe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gremlins 2 - La nuova stirpe
Gremlins 2.jpg
I titolo di testa del film
Titolo originale Gremlins 2: The New Batch
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1990
Durata 106 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere fantastico, commedia
Regia Joe Dante
Soggetto Chris Columbus
Sceneggiatura Charles S. Haas
Produttore Rick Baker, Michael Finnell
Produttore esecutivo Frank Marshall, Steven Spielberg, Kathleen Kennedy
Distribuzione (Italia) Warner Bros.
Fotografia John Hora
Montaggio Kent Beyda
Effetti speciali Jurgen Heimann, Patrick Tantalo, Thomas R. Homsher, Rick Baker
Musiche Jerry Goldsmith
Scenografia John H. Anderson
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Gremlins 2 - La nuova stirpe è un film del 1990 di Joe Dante, seguito di Gremlins, di cui non è riuscito però a replicare il successo. Rispetto al predecessore, l'umorismo del film è molto meno nero e al contrario più ricco di gag demenziali, citazioni, parodie cinematografiche e non, situazioni meta-referenziali. Dante in effetti voleva realizzare una sorta di parodia del primo film.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Billy è cresciuto e ora vive a New York assieme alla fidanzata Kate. Entrambi lavorano alla Clamp Enterprises, un agglomerato di uffici, negozi e ogni genere di attività sito in un grattacielo a Manhattan: lui come impiegato, lei come guida turistica.
L'anziano signor Wing (il proprietario della bottega in cui il padre di Billy comprò Gizmo il mogwai nel primo film) muore e il suo negozio viene raso al suolo per fare spazio a nuovi edifici della Clamp. Gli addetti alle demolizioni trovano Gizmo in mezzo alle macerie e, non sapendo bene cosa farne, decidono di portarlo al folle dottor Catetere, capo di uno dei laboratori di ricerca interni alla Clamp, perché lo usi come cavia.

Billy presto viene a sapere che Gizmo si trova all'interno dell'edificio e riesce a portarlo via dalle grinfie del Dott. Catetere; Gizmo nuovamente si bagna e nuovi, malvagi gremlin iniziano a crescere. Le quattro creature iniziano a scorrazzare per l'edificio, portando scompiglio ovunque, fino a quando non causano un incendio: a quel punto il sistema antincendio del palazzo entra in funzione, bagnando i gremlin che iniziano a moltiplicarsi a velocità allarmante.

Ben presto l'intero palazzo è invaso da gremlin, i quali però non si avventurano all'esterno per timore della luce solare che potrebbe polverizzarli. Sfortunatamente molti di essi scoprono il laboratorio di ricerca e iniziano a ingerire tutto ciò che capita loro sottomano, scatenando in loro mutazioni incontrollabili: tra di essi vi sono un gremlin che diventa superintelligente e capace di parlare dopo aver ingerito un preparato con cellule cerebrali, un gremlin che cambia sesso trasformandosi in una vamp, un gremlin pipistrello, un gremlin ragno e un gremlin che diventa un flusso di elettricità pura. Quest'ultimo, dopo aver eliminato il dott. Catetere, verrà poi intrappolato da Billy all'interno della rete telefonica del palazzo per evitare che faccia altri danni.

I residenti pensano di aprire le porte del palazzo per far uscire i gremlin e sottoporli alla luce solare che li dovrebbe uccidere, ma proprio in quell'attimo un acquazzone improvviso oscura il cielo. A queste condizioni sarebbe una follia fare scappare i gremlin, perché se dovessero uscire dal palazzo si bagnerebbero sotto la pioggia e per l'intera città sarebbe la fine.
Billy però ha un'idea: mentre il gremlin geniale raduna tutti suoi simili nel salone principale dell'edificio, il giovane spruzza tutte le creature con un idrante: proprio mentre i mostriciattoli si stanno moltiplicando, Billy libera il gremlin elettrico. Tutti i gremlin zuppi d'acqua muoiono folgorati, così Billy, Kate e gli altri occupanti della Clamp sono salvi...
...tranne il capo delle forze di sicurezza dell'edificio, rimasto chiuso in uno dei bagni assieme alla gremlin-vamp!

Riferimenti culturali[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito alcuni degli innumerevoli riferimenti e citazioni disseminati all'interno del film.

  • I nomi dei gremlin generati da Gizmo sono Mohawk, Daffy, George e Lenny. Mohawk deriva dal taglio alla moicana che sfoggia, Daffy da Daffy Duck (questo gremlin è pazzo esattamente come il primo Daffy Duck), mentre George e Lenny sono i nomi dei protagonisti del romanzo Uomini e topi, con i quali condividono anche le caratteristiche (severo e duro l'uno, grosso e ritardato l'altro).
  • Il gremlin-pipistrello sfonda un muro dell'edificio ad ali spiegate ed il foro che ne risulta è identico allo stemma di Batman.
  • Nella scena in cui Billy si ritrova legato a una sedia, con un gremlin-dentista che si accinge a torturarlo, questi gli chiede "È sicuro?"("Is it safe?" in originale). Questa battuta è una citazione del film "Il maratoneta"(era la domanda che l'ex dentista-nazista interpretato da Laurence Olivier poneva ripetutamente a Dustin Hoffman prima di "operarlo").
  • Un gremlin, in seguito all'ingestione di composti chimici, ha sul volto delle escrescenze simili a frutta e verdura che lo fa somigliare ai quadri dell'Arcimboldo.
  • A un gremlin viene tirato in faccia dell'acido, per questo si copre la parte di faccia sfigurata con una maschera; più avanti lo si vede suonare un organo, un riferimento al Fantasma dell'opera.
  • Quando tutti i gremlin vengono folgorati al termine del film e si sciolgono, uno di essi indossa un cappello da strega facendo il verso alla scena de Il mago di Oz in cui la strega cattiva muore appunto sciogliendosi.
  • Gizmo a un certo punto decide di passare all'azione, e inizia a comportarsi come Rambo, con tanto di arco e frecce e fascia rossa sulla fronte.
  • In una scena si vede un gremlin bere una provetta contenente i geni dei ragni e trasformarsi in un mostro aracnide. In sottofondo si può udire il riff di Angel of Death degli Slayer.
  • In una scena, dove i Gremlins si divertono a fare caos nel laboratorio all'interno del grattacielo, il Professor Catetere entra con un grosso bozzolo fra le mani identico al bozzolo alieno del film L'invasione degli Ultracorpi.
  • In una sequenza si vede una lapide con inciso il nome Roland, è una dedica a Edward Andrews famoso attore americano deceduto, che ha recitato in Gremlins nella parte di Roland Corben.
  • In una scena verso la fine si vedono delle casse con la scritta ACME, in genere usata dalla Warner Bros.
  • Nel negozio di giocattoli quando i Gremlins torturano Gizmo si vede un Gremlin fatto di LEGO con l'omonima scritta sul petto.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'incredibile successo riscosso da Gremlins e Gremlins 2 - La nuova stirpe, la Warner Bros ha in studio la realizzazione di un terzo episodio da anni, ma non è riuscita ad avviarne la produzione.

Durante la produzione di Gremlins 2, all'attore Keye Luke (nel film è Mr. Wing, proprietario originale di Gizmo) venne detto che il suo personaggio sarebbe stato ucciso a inizio film per mancanza di tempo sul girato, ma gli fu assicurata una comparsa seppur lieve in un possibile terzo film sotto forma di flashback.[1]

Dal progetto di un terzo film si è dissociato Joe Dante, ideatore e regista dei primi due, poiché secondo lui la casa di produzione detiene solo i diritti cinematografici dei personaggi ma non conosce abbastanza il soggetto per trarne una buona opera[2] e che l'idea di rifare troppi film o lavorare a tanti seguiti non è il modo migliore per continuare la saga, nonostante lo studio abbia intenzioni serie sul proseguimento di Gremlins. Dante ha dichiarato di essere stato chiamato una volta per riprendere la regia ma di aver declinato l'offerta dopo la brutta esperienza avuta con la WB nel 2003 con Looney Tunes: Back in Action.[3]

Il produttore dei due film, Chris Columbus, ha dichiarato di non saper nulla sul progetto del terzo episodio e di non saper se intenderà farne parte, dilungandosi ha affermato che l'ideale sarebbe ricreare le creature con pupazzi anziché grafica computerizzata. Pare che vista l'anzianità degli attori originali, si stia vagliando l'ipotesi di un rifacimento del primo film.[4]

Parodie[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha parodiato alcuni film e personaggi dello spettacolo e dell'industria mediatica statunitensi:

  • Il critico strangolato con una pellicola da due gremlins mentre sta recensendo in maniera negativa il film Gremlins (come in realtà ha fatto) è Leonard Maltin, celebre critico cinematografico statunitense.
  • Daniel Clamp, il magnate delle telecomunicazioni e proprietario della Clamp Enterprises, è stato sviluppato come parodia dei veri magnati Donald Trump e Ted Turner.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Stando alle parole di Dante, il gremlin Mohawk non sarebbe altri che la reincarnazione del Ciuffo Bianco apparso nel primo film: ciò è confermato dal fatto che Mohawk sembri ricordarsi bene di Gizmo e di Billy (tant'è vero che li chiama entrambi per nome più di una volta).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intervista su edizione DVD; Gremlins 2: The New Batch. Warner Home Video (2002).
  2. ^ Gremlins 3?, Cineblog, 05-02-2007. URL consultato il 05-07-2009.
  3. ^ Jeff Otto, Dante Won't Direct 'Gremlins 3', But is Working on Blu-rays!, Bloody-Disgusting, 28-04-2009. URL consultato il 05-07-2009.
  4. ^ I Gremlins tornano al cinema?, Bad Taste, 05-08-2009. URL consultato il 05-08-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema