Francesco Pasinetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesco Pasinetti (Venezia, 1 giugno 1911Roma, 2 aprile 1949) è stato un regista, sceneggiatore, critico cinematografico e fotografo italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Proviene da una famiglia benestante: il padre Carlo è uno stimato primario ospedaliero, il nonno Guglielmo Ciardi e gli zii Giuseppe e Emma Ciardi sono noti pittori, il fratello minore è Pier Maria Pasinetti, anche lui sceneggiatore, oltre che giornalista, romanziere e docente di letteratura comparata e lingua italiana all'UCLA. Insieme al fratello fondò e diresse la rivista del GUF Il Ventuno, ed è il primo studente italiano a discutere la tesi sulla storia del cinema all'Università di Padova (relatore lo storico dell'arte Giuseppe Fiocco) nell'anno accademico 1933-34; inoltre è l'autore della prima "Storia del cinema dalle origini ad oggi" pubblicata in Italia (1939). Scrive di cinema su numerose riviste, come Cinema e Bianco e Nero, distinguendosi per precisione e competenza in un panorama di critici che trattarono a lungo il cinema come "arte minore".

Nel 1934 dirige Il canale degli angeli, il primo di una serie di film che Pasinetti dedica all'esplorazione della sua città, Venezia, osservata da angolature lontane dagli stereotipi tradizionali; seguono La gondola, Piccioni a Venezia, Venezia minore.

Lavora come sceneggiatore nei film I due misantropi (1937), La peccatrice (1940), La locandiera (1944).

Su suo suggerimento, a partire dal 1938 la Mostra di Venezia allestisce accanto al concorso di film la prima retrospettiva, dedicata alla storia del cinema francese.

Nel 1946 è direttore del Centro Sperimentale di Cinematografia. Scompare a soli 38 anni nel 1949. Dopo la sua prematura morte varie iniziative sono state intitolate a suo nome: il Premio Pasinetti, una sala dedicata a lui nel Palazzo del Cinema di Venezia e una videoteca istituita nel 1991 a Palazzo Carminati, presso la San Stae, per raccogliere e conservare al meglio (in originale ed in copia, a temperature ed umidità controllate) il numerosissimo materiale audiovisivo che riguarda la città di Venezia. Nella videoteca sono anche presenti sale video attrezzate e postazioni individuali dove è possibile visionare e consultare il materiale d'archivio.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema