Amleto Palermi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amleto Palermi (1914 ca.)

Amleto Palermi (Roma, 11 luglio 1889Roma, 20 aprile 1941) è stato un regista, sceneggiatore e attore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Roma, fu condotto a Palermo ancora lattante (6 mesi) dal padre Raoul Vittorio (il celebre Gran Maestro e Commendatore dell'Oriente d'Italia, Loggia di Piazza del Gesù, ultimo "33" prima dello scioglimento delle logge massoniche ad opera di Mussolini, nel 1922), divenuto direttore del Giornale di Sicilia, e con la madre Emilia Scarpelli (zia di Furio Scarpelli) e due fratelli, Manfredi ed Italo (Gustavo nascerà più tardi, a Palermo). Amleto, qui divenuto giovanotto, inizia a scrivere opere di prosa teatrale dialettale, per tornare nella capitale nel 1913, trovando lavoro come giornalista a successivamente come sceneggiatore per il cinema muto.

Nel 1914, lavora al suo primo film, "L'Orrendo Blasone", prodotto dalla Gloria Film, e da quel momento diverrà uno dei registi più richiesti, sino a trasferimento, dopo la guerra, a causa della crisi del cinema italiano, in Germania, dove dirige un discreto numero di pellicole.

Nel 1929 torma a Roma, con l'arrivo del cinema sonoro, e dirige una grande quantità di film, circa 35 sino all'inizio della seconda guerra mondiale, divenendo uno dei registi più prolifici.

Sposa Ida Molinaro, ed ha tre figli: Fioretta, Filippo (Mimmo, attore "bambino") e Francesco Saverio. Mimmo (Filippo) morirà prematuramente il 18 febbraio 1925. Francesco Saverio nascerà, curiosamente, esattamente un anno dopo, il 18 febbraio 1926.

Muore ancora giovane nel 1941 a Roma, per una crisi di meningite streptococcica (dato che non era ancora possibile curarla con gli antibiotici).

I nipoti, Giorgio, Elisabetta (figli di Fioretta) e Luca Massenzio (pittore, figlio di Francesco Saverio) sono ancora vivi a Roma e Perugia. Mario, secondo figlio di Fioretta, è deceduto a Napoli nel 2009.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Regia, sceneggiatura e soggetto[modifica | modifica sorgente]

Regia e sceneggiatura[modifica | modifica sorgente]

Regia e soggetto[modifica | modifica sorgente]

Soggetto[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dizionario Bolaffi dei registi, Torino 1979
  • Dizionario dei registi di Pino Farinotti SugarCo Milano 1993


  • Franco La Magna, Lo schermo trema. Letteratura siciliana e cinema, Città del Sole Edizioni, Reggio Calabria, 2010, ISBN 978-88-7351-353-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 73536324