Final Fantasy XV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Final Fantasy XV
Final Fantasy XV Logo.jpg
Logo di Final Fantasy XV
Titolo originale ファイナルファンタジーXV
Sviluppo Square Enix 1st Production Department
Pubblicazione Square Enix
Serie Final Fantasy
Data di pubblicazione TBA
Genere Action RPG
Tema Fantasy
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma PlayStation 4, Xbox One
Motore grafico Crystal Tools, Luminous Engine (luci)
Periferiche di input DualShock 4, Gamepad
Preceduto da Final Fantasy XIV

Final Fantasy XV (ファイナルファンタジーXV Fainaru Fantajī Fifutīn?), originariamente annunciato con il nome Final Fantasy Versus XIII (ファイナルファンタジー ヴェルサスXIII Fainaru Fantajī Verusasu Sātīn?) è un videogioco di ruolo d'azione[1] sviluppato e prodotto da Square Enix per PlayStation 4[2][3] e Xbox One, ed è attualmente in fase di sviluppo dalla "1st Production Department", insieme di più team interni della compagnia.[4] Il gioco fa parte della serie Fabula Nova Crystallis Final Fantasy. Svelato all'E3 2006,[5] si concentra su un misterioso protagonista, Noctis Lucis Caelum, che è l'unico erede di una dinastia a capo dell'ultima città che ancora controlla i cristalli. In circostanze impreviste, combatte contro nemici che cercano di impossessarsi del cristallo.[6]

Final Fantasy Versus XIII era, secondo i suoi sviluppatori, un titolo del tutto indipendente dal resto della Fabula Nova, con nuovi personaggi e un design visivo del tutto diverso. Anche se si trovava nello stesso universo di Final Fantasy XIII, era lontano da qualsiasi altro episodio all'interno della Fabula Nova Crystallis e quindi concepito come un titolo a se stante.[7] Durante la conferenza pre E3 2013 tenuta da Sony, è stato annunciato che il titolo ha cambiato il proprio nome in Final Fantasy XV[8][9]. Final Fantasy XV è il primo Action RPG della serie principale dei giochi Final Fantasy.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Il direttore Tetsuya Nomura, ha dichiarato che il gameplay sarà una derivazione realistica di quello di Kingdom Hearts con elementi da spara-tutto in terza persona. Nomura ha anche affermato che nel gioco l'estetica e la luce magica dei suoi giochi precedenti non sarà presente, optando per un mondo basato sulla realtà.[10] Secondo Nomura, il mondo del Final Fantasy XV sarà basato sul mondo reale e avrà effettivamente reali situazioni di crisi globale mondiale che accadono in esso.[11] In riferimento a questo tema, Nomura ha affermato che vorrebbe che i personaggi agissero e si muovessero come "persone reali", e per questo suo desiderio ha nominato Jun Akiyama "event director" per la sua esperienza di regista cut-scene in Final Fantasy XII.

Nomura, nel luglio 2011, ha dichiarato che la maggior parte delle cut-scene sarebbero state in real-time e che il giocatore avrà il controllo del personaggio principale anche mentre esse scorreranno sullo schermo. Il giocatore sarà in grado di correre e compiere varie azioni durante le cut-scene.[12] Nomura ha definito questi nuovi tipi di cut-scene "Real-Time Events" e saranno così tutte le cut-scene del gioco.[12] Ha affermato anche che nel gioco sarà presente qualche scena in GCI pre-renderizzata.[12] Gli eventi in tempo reale verranno attivati dal giocatore inaspettatamente e senza alcun preavviso a differenza di Final Fantasy XIII. I giocatori dovranno aspettarsi di essere improvvisamente attaccati oppure di innescare certi eventi in tempo reale. Per esempio, quando Noctis raggiunge un ponte pedonale, un nemico può apparire improvvisamente ed attaccare. Un altro esempio è un aereo che si schianta nella strada di fronte a Noctis mentre si sta camminando. Nomura ha affermato che l'implementazione di questo tipo di eventi in tempo reale, senza transizioni e senza soluzione di continuità negli eventi di gioco, richiede molto tempo in termini di sviluppo.[13] Ci sarà anche un nuovo sistema in tempo reale di illuminazione per il ciclo giorno/notte. Il giocatore ha anche la capacità di scattare foto ogni volta che desidera con il cellulare di Noctis.

Le battaglie si svolgeranno in tempo reale e potranno accadere in ogni zona, dalla cima degli edifici fino al livello della strada. Nomura ha dichiarato che il gioco sarà caratterizzato da battaglie che si svolgono in aree con grandi differenze di altezza, come mostrato nel trailer, e il giocatore dovrà combattere utilizzando pienamente l'ambiente. L'interfaccia di battaglia è caratterizzata da molteplici aspetti, ma principalmente da "Magia, Oggetti, Summons e EX-ARTS". In più, ci sono ritratti animati dei protagonisti nell'angolo in basso a destra dello schermo, simili a quelli dei giochi Drakengard o Star Ocean: The Last Hope.

I combattimenti saranno basati sul "party", con un massimo di tre personaggi alla volta (similmente a quanto accadeva in Kingdom Hearts); non saranno presenti attacchi di gruppo, ma potranno essere creati "manualmente" passando liberamente durante le battaglie di personaggio in personaggio. All'inizio del gioco, il party sarà predeterminato, anche se i giocatori avranno la possibilità di passare liberamente da protagonista a protagonista mentre la storia va avanti, come in Final Fantasy XIII. Ogni personaggio avrà capacità uniche e il proprio attacco speciale, e tutti saranno in grado di usare la magia, anche se l'effetto sarà diverso da personaggio a personaggio. Noctis è l'unico personaggio in grado di usare tutti i tipi di armi nel gioco; altri personaggi avranno ciascuno le loro armi uniche. Per esempio, Prompto, uno dei personaggi, è uno specialista di armi da fuoco e potrà usare una visuale in terza persona per mirare precisamente nei punti deboli del nemico, edifici ed altri oggetti.[13]

Nomura dichiarò anche nella rivista giapponese Dengeki PlayStation che mirava a creare spettacolari sequenze di battaglia come nel film in computer grafica Final Fantasy VII: Advent Children.[6] Affermò anche che il team di sviluppo stava implementando una mappa percorribile interamente, usata nei maggiori giochi della serie Final Fantasy fino alla sua rimozione in Final Fantasy X.[14] Nomura successivamente disse che i giocatori avrebbero potuto pilotare aereo-navi per spostarsi fra i vari ambienti di gioco.[15]

Come alcuni dei giochi precedenti della serie Final Fantasy, il gioco sarà caratterizzato da grandi campi aperti, permettendo ai giocatori di attraversare quasi tutto il campo fino alle montagne. Nomura ha anche detto che i campi saranno molto vasti e che ci vorrà molto tempo per arrivare da un capo all'altro;[16] così, per facilitare gli spostamenti, il gioco vedrà il ritorno di veicoli come un dirigibile per muoversi più velocemente in specifiche aree di gioco[17]; inoltre i giocatori potranno guidare auto, aeronavi e Chocobo e anche rubare serbatoi.[13][18]

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

Final Fantasy XV parla di Noctis Lucis Caelum, ultimo erede di una nazione isolata, che detiene ancora il potere dei Cristalli. Il suo isolamento è dovuto alla resistenza della città, nel proteggersi contro l'invasione degli "eretici".[19][20]

Uno dei primi trailer ufficiali parte con la frase: "Questa è una fantasia basata sulla realtà." Il video mostra tecnologie moderne come autoveicoli, autostrade, grattacieli, stazioni di benzina, e armi automatiche estremamente somiglianti a quelle reali. Poche informazioni sono state rivelate riguardo alla trama, ma rappresentanti della Square Enix affermano che sarà il Final Fantasy più "dark" in assoluto.[6][21]

Screenshots dal magazine di giochi giapponese, Famitsu, hanno rivelato una città che somiglia molto alla Tokyo odierna, soprattutto il quartiere Shinjuku, dove si trovano gli uffici della Square Enix.[16] Noctis è visto combattere contro un Behemoth nel cuore della notte con macchine che si intravedono in lontananza.[22]

In un trailer presentato all'E3 si vede una riproduzione futuristica della città di Venezia.[23]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Noctis Lucis Caelum (ノクティス・ルシス・チェラム Nokutisu Rushisu Cheramu?)
    Doppiato da: Tatsuhisa Suzuki
Protagonista di Final Fantasy XV, Noctis è un principe che fa parte della famiglia reale, nonché l'ultimo erede della dinastia Caelum, che domina l'unica città-stato rimasta che controlla i cristalli. Noctis combatte per proteggere il suo regno contro coloro che cercano di conquistare i Cristalli con la forza. Nomura ha paragonato la famiglia Noctis alla moderna Yakuza giapponese.[24][25] Il colore dei suoi occhi cambia durante la battaglia e secondo Nomura questi cambiamenti di colore sono intenzionali e significativi.[20] Il nome completo di Noctis si può tradurre con "Luce del cielo notturno"[26][27] ed il suo soprannome è "Noct".[27]
Noctis maneggia molte armi, che vanno dalle spade, lance e pistole. Le controlla con la telecinesi grazie al potere del Cristallo, utilizzandole sia per attacco che per difesa.[28] Noctis ha anche la capacità di teletrasportarsi o spostarsi improvvisamente ad alta velocità.
La personalità di Noctis è molto diversa da quella di tutti gli altri personaggi della serie Final Fantasy ed è frutto di un'idea che Nomura voleva provare da tanto tempo.[29] In passato, i protagonisti non hanno ricevuto personalità forti, mentre quelle distintive sono state delegate al cast di supporto, ma Nomura afferma che Noctis è "anomalo" rispetto a questa tradizione. Anche se il suo carattere si dice che sia difficile da definire data la sua complessità,[27][30] la sua personalità può essere leggermente percepita nel suo primo incontro con Stella.[31] Noctis nasconde la sua timidezza dietro una fredda faccia di fronte a lei, creando un'atmosfera fredda ed asociale.[31] Tuttavia, sorride e agisce in modo più aperto con i suoi amici,[27] la conferma viene da Nomura stesso che dice che Noctis non è per niente un ragazzo silenzioso e cupo.
  • Stella Nox Fleuret (ステラ・ノックス・フルーレ Sutera Nokkusu Furūre?)
Una giovane donna con i capelli biondo-oro, Stella è membro della famiglia Fleuret del paese di "Tenebrae" (cioè "oscurità")[25][31]. Fleuret è il nome francese della scherma, un riferimento diretto alle armi che Stella usa in battaglia, cioè una spada. Come Noctis, è in grado di materializzare le armi dal nulla, come dimostrato nel trailer in cui materializza il suo stocco grazie ad una magia simile a quella utilizzata da Noctis per evocare la propria spada.
Come per Noctis, un'analisi superficiale della sua personalità può essere vista nel suo primo incontro con Noctis.[31] Per esempio, nella loro discussione sul potere che hanno in comune Stella parla di una vecchia leggenda,[25] Stella è molto aperta mentre Noctis è riluttante a parlare dell'argomento.[31] Stella è descritta come una ragazza molto signorile ed estremamente educata[10]. Lei agisce seguendo le proprie convinzioni, credendo che i poteri che ella e Noctis possiedono facciano parte di un "disegno divino" più grande[10][25]; Nomura su di lei dichiara che sarà il personaggio femminile che più spiccherà in tutto il franchise.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Noctis ha tre compagni, rivelati nel magazine di video game giapponese Famitsu.[32] Il primo è Ignis (doppiato da Mamoru Miyano), un uomo con capelli castano chiaro e gli occhiali. Egli utilizza in battaglia due piccole spade. Il secondo è un uomo robusto con lunghi capelli castano scuro e una cicatrice sul lato sinistro del viso, di nome Gladiolus (doppiato da Hiroki Yasumoto). Nel trailer gennaio 2011,si è visto che brandisce una lunga spada a due mani. Il terzo è un giovane, biondo uomo di nome Prompto (doppiato da Tetsuya Kakihara), che utilizza un fucile da caccia. Queste tre persone sono gli amici di Noctis, parlano con disinvoltura e amichevolmente con lui, e anche lo accompagnano durante i suoi viaggi.[33]

Soldati sono visti nei vari trailer. Questi guerrieri sconosciuti indossano armature in stile medievale, ma usano fucili d'assalto e fucili da caccia che ricordano moderne armi automatiche.[34] Un altro uomo, vestito elegantemente è mostrato durante un incontro con diversi altri uomini in una camera piuttosto elegante, stile palazzi reali, è il padre di Noctis e il governatore della città. Egli possiede la stessa arma, e gli stessi poteri di Noctis, ed è mostrato combattere contro un altro uomo, pensato essere il padre di Stella o il nonno, o il re di Tenebre.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Diretto da Tetsuya Nomura, Final Fantasy XV è sviluppato dal team responsabile della serie Kingdom Hearts, e Final Fantasy VII: Advent Children, che attualmente fanno parte dello Square Enix Firts Production Department 1.[4] Lo scenario è stato scritto da Kazushige Nojima basata sull'idea di Nomura. Gli eventi in tempo reale saranno diretti da Jun Akiyama che era il direttore di Final Fantasy XII. La musica è composta da Yoko Shimomura, con una canzone a tema, "Somnus Nemoris", cantata dalla cantante americana Andrea Hopkins.[35]

Nomura ha dichiarato nel maggio 2006, che assolutamente nulla è stato fatto sullo scenario e che la squadra doveva ancora iniziare a lavorare sulla storia del gioco. Tuttavia, ha anche detto che aveva lavorato alla trama per qualche tempo nella sua mente e lui era in procinto di discutere di ciò con il suo staff.[36]

Il gioco utilizza come motore di gioco il "Crystal Tools", appositamente progettato da Square Enix per la settima generazione di console.[37][38]

Un rumor di giugno 2008 vuole che l'allora Final Fantasy Versus XIII fosse stato messo in pausa per aiutare il team di Final Fantasy XIII nello sviluppo, ma successivamente Square disse che questa notizia era il frutto di un errore nella traduzione di un articolo di Famitsu[39] dichiarando che entrambi i giochi stavano procedendo secondo i piani originari; occasionalmente, gli sviluppatori del Versus aiutano con lo sviluppo di Final Fantasy XIII.[40] Square Enix ha annunciato al suo DKΣ3713 nel mese di agosto 2008 che la demo di Final Fantasy XIII, così come nuovi trailer di Versus XIII e Agito XIII (successivamente reintitolato Final Fantasy Type-0), sarebbero stati rilasciati nell'attesissimo Final Fantasy VII: Advent Children Complete in Blu-ray Disc. Famitsu rilasciò un DVD di 50 minuti intitolato "Re: Riplai" il 13 dicembre 2008 con inclusi trailer della Fabula Nova Crystallis e altri giochi Square Enix.[41]

Il 19 dicembre 2009 un video gameplay di Final Fantasy Versus XIII fu rilasciato al Jump Festa 2010 Giappone.[42]

Quando fu annunciata la Final Fantasy XIII Ultimate Hits International per Xbox 360, a Nomura è stato chiesto dai fan su Twitter qualche informazione riguardo al destino diFinal Fantasy Versus XIII e la sua esclusività e la sua risposta è stata "multipiattaforma è quando si inizia lo sviluppo su un gioco con il presupposto di ottimizzare per più piattaforme. Porting è qualcosa che si è fatto dopo aver sviluppato un gioco su una piattaforma in particolare. Tutto quello che posso dire ora come sviluppatore è che Versus è stato sviluppato appositamente per la PlayStation 3".[43]

Alla fine di agosto 2010, il produttore Yoshinori Kitase era in dubbio per un rilascio entro l'anno seguente, dichiarando che non era nei programmi un'uscita entro il 2011. Un piccolo trailer di Final Fantasy Versus XIII fu mostrato al Tokyo Game Show in cui Square Enix annunciava una conferenza sulla Fabula Nova prevista per l'11 gennaio 2011. Il 13 dicembre 2010 l'evento fu posticipato e chiamato " Square Enix 1st Production Department Premier." Il trailer mostrato all'evento mostrava scene di gioco in-game, video in CG e le voci dei principali protagonisti.[44] Nomura inoltre affermò che il gioco non sarebbe uscito nel 2011 e che prossime informazioni saranno rilasciato probabilmente all'E3.[45] Ma il gioco non fu presentato allo show. Nell'Agosto 2011 Nomura disse che il gioco non sarebbe apparso al Tokyo Game Show 2011, ma che Square Enix stava preparando un evento per la presentazione ufficiale del titolo.[46]

Nel settembre 2011 Square Enix affermò che Versus XIII era entrato in una fase avanzata di sviluppo. Successivamente Yoshinori Kitase disse: “Type-0 e Versus XIII hanno amplificato al 100% le capacità di sviluppo.”[47] Nel settembre 2011 Nomura affermò che per gli effetti di illuminazione sarebbe stato usato il nuovo motore grafico Square Enix "Luminous Engine", mentre la meccanica di gioco sarà fatta da un motore sviluppato appositamente per il gioco.[48]

Il 20 luglio 2012 viene pubblicato sul sito di Kotaku un rumor secondo il quale Final Fantasy Versus XIII sarebbe stato già cancellato da tempo, ma la notizia non sarebbe stata divulgata per evitare un crollo delle azioni.[49] Successivamente la notizia verrà smentita ufficialmente dai produttori stessi.[50]. Nel giugno 2013, durante la conferenza in occasione dell'E3, Sony annuncia che il gioco è stato reintitolato Final Fantasy XV[8]. Il giorno successivo, inoltre, viene annunciato che il gioco verrà reso disponibile anche per Xbox One[51].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Final Fantasy Versus XIII, IGN. URL consultato il 12 dicembre 2009.
  2. ^ Square Enix unveils the next generation of Final Fantasy, Square Enix, 8 maggio 2006. URL consultato il 1º aprile 2009.
  3. ^ Michael McWhertor, No Changes On Final Fantasy Versus XIII Being PS3 "Exclusive", Kotaku.com, 14 luglio 2008. URL consultato il 1º aprile 2009.
  4. ^ a b (JA) 「Final Fantasy XIII-2」が2011年発売予定,「Agito」は「Final Fantasy 零式」と名称変更して2011年夏発売。「Square Enix 1st Production Department Premiere をTwitterで実況, 18 gennaio 2011. (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2011).
  5. ^ SQUARE ENIX UNVEILS THE NEXT GENERATION OF FINAL FANTASY, Square Enix, 8 maggio 2006. URL consultato il 18 febbraio 2011.
  6. ^ a b c Dengenki, Dengeki E3 2006 Interview, Final Fantasy-XIII.net, 2006. URL consultato l'8 marzo 2009. [collegamento interrotto]
  7. ^ Erik Brudvig, Final Fantasy XIII Preview, IGN, 8 maggio 2006. URL consultato il 1º aprile 2009.
  8. ^ a b E3 2013: Final Fantasy Versus XIII is Now Final Fantasy XV, IGN, 10 giugno 2013. URL consultato l'11 giugno 2013.
  9. ^ 'Final Fantasy Versus XIII' renamed as 'Final Fantasy XV' - E3 2013, Digital Spy, 11 giugno 2013. URL consultato l'11 giugno 2013.
  10. ^ a b c Dengeki Final Fantasy Versus XIII Interview Translated, Final Fantasy-XIII.net, 31 agosto 2008. URL consultato il 10 febbraio 2010.
  11. ^ Edge Staff, INTERVIEW: Tetsuya Nomura, Edge Online, 25 giugno 2007. URL consultato il 27 agosto 2011.
  12. ^ a b c Kevin Gifford, Final Fantasy Versus XIII Still Chugging Along, 1UP.com, 13 luglio 2011. URL consultato il 27 agosto 2011.
  13. ^ a b c Anoop Gantayat, Final Fantasy Versus XIII Update, Andriasang, 25 gennaio 2011. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  14. ^ Kitase and Nomura interview (updated), FF-XIII.net, 20 novembre 2007. URL consultato il 5 gennaio 2010.
  15. ^ Andrew Yoon, Yep, there's a world map in Final Fantasy Versus XIII, Joystiq, 17 marzo 2010. URL consultato il 18 marzo 2010.
  16. ^ a b Anoop Gantayat, Tetsuya Nomura on Final Fantasy Versus XIII, Andriasang, 23 giugno 2010. URL consultato il 23 giugno 2010.
  17. ^ Anoop Gantayat, Tetsuya Nomura Interviewed at Twitter, Andriasang, 18 marzo 2010. URL consultato il 18 marzo 2010.
  18. ^ Anoop Gantayat, This Week's Flying Get, Andriasang, 23 giugno 2010. URL consultato il 23 giugno 2010.
  19. ^ Jeff Haynes, Final Fantasy Versus XIII Preview, IGN, 8 maggio 2006. URL consultato il 1º aprile 2009. Il gioco ha inizio alla fine di una lunga guerra fredda tra nazioni che ruota attorno ai cristalli.
  20. ^ a b IGN Staff, Final Fantasy XIII Update, IGN, 10 gennaio 2007. URL consultato il 1º aprile 2009.
  21. ^ LEVEL magazine, LEVEL May 2007 Interview Transcript, Final Fantasy-XIII.net, maggio 2007. URL consultato l'8 marzo 2009. [collegamento interrotto]
  22. ^ Full Final Fantasy Versus XIII Famitsu Scans and Interview, Final Fantasy-XIII.net, 24 giugno 2010. URL consultato il 4 luglio 2010.
  23. ^ Final Fantasy XV trailer E3, 10 giugno 2013.
  24. ^ Anoop Gantayat, Tetsuya Nomura on FF Versus XIII in IGN, 2 marzo 2007. URL consultato il 10 febbraio 2010.
  25. ^ a b c d Kevin Gifford, Tetsuya Nomura Discusses FF Versus XIII Characters, 1UP, 22 ottobre 2008. URL consultato il 10 febbraio 2010.
  26. ^ Final Fantasy XIII: His name is Snow, GameKyo. URL consultato il 3 marzo 2009.
  27. ^ a b c d (JA) スクウェア・エニックスのクローズドメガシアター、注目の最新情報をまとめてお伝え!, Famitsu, 9 ottobre 2008. URL consultato il 3 marzo 2009.
  28. ^ Anoop Gantayat, Final Fantasy XIII Update, IGN, 19 gennaio 2007. URL consultato il 1º aprile 2009.
  29. ^ Versus guy's name coming soon and you might not like him, Final Fantasy-XIII.net, 7 febbraio 2008. URL consultato il 1º aprile 2009. [collegamento interrotto]
  30. ^ Famitsu, TGS08: Nomura Interview: What you should know about Noctis, Final Fantasy-XIII.net, 11 ottobre 2008.
  31. ^ a b c d e IGN Staff, New Final Fantasy Versus XIII Details in IGN, 22 ottobre 2008. URL consultato il 1º aprile 2009.
  32. ^ Famitsu: Final Fantasy XIII, Versus & Agito scans, Final Fantasy-XIII.net, 22 ottobre 2008. URL consultato il 10 febbraio 2010.
  33. ^ Final Fantasy Versus XIII Trailer, Square Enix. URL consultato il 27 gennaio 2011.
  34. ^ Final Fantasy Versus XIII Dengeki Special Edition Trailer, GameTrailers, 15 dicembre 2007. URL consultato il 10 febbraio 2010.
  35. ^ Drammatica - The Very Best of Yoko Shimomura
  36. ^ Anoop Gantayat, Gaimaga Blows Out Final Fantasy XIII, IGN, 31 maggio 2007, pp. 1. URL consultato il 10 febbraio 2010.
  37. ^ David Jenkins, Square Enix Licenses Unreal Engine 3 in Gamasutra, 25 gennaio 2007. URL consultato il 1º aprile 2009.
  38. ^ Hilary Goldstein, Final Fantasy Meets Gears of War, IGN, 25 gennaio 2007. URL consultato il 1º aprile 2009.
  39. ^ Kitmitsu, Final Fantasy Versus XIII Development Temporarily Suspended in FinalFantasy-XIII.net, 18 giugno 2008. URL consultato il 18 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2008).
  40. ^ Tom Bramwell, Final Fantasy Versus XIII Development Temporarily is Not Suspended, Eurogamer.net, 19 giugno 2008. URL consultato il 19 giugno 2008.
  41. ^ (ZH) Square Enix将发售DKΣ3713影象合集, Game518, 25 novembre 2008. URL consultato il 30 aprile 2009.
  42. ^ Sal Romano, Final Fantasy Versus XIII real-time trailer shown at Jump Festa ‘10, Gematsu, 19 dicembre 2009. URL consultato il 19 dicembre 2009.
  43. ^ Nomura Fa un Tweet curioso Final Fantasy Versus XIII
  44. ^ Final Fantasy Versus XIII - Gameplay Trailer, IGN, 27 gennaio 2011. URL consultato il 30 gennaio 2011.
  45. ^ Tamoor Hussain, New Final Fantasy Versus XIII details, Computer and Video Games, 25 gennaio 2011. URL consultato il 30 gennaio 2011.
  46. ^ No Final Fantasy Versus XIII for Tokyo Game Show, Video Gamer, 8 agosto 2011. URL consultato l'11 agosto 2011.
  47. ^ Damian Seeto, Final Fantasy Versus XIII Finally Goes Into Full Production, Just Push Start, 11 settembre 2011. URL consultato l'11 settembre 2011.
  48. ^ Mike Harradence, Square drops new Final Fantasy Versus XIII info, PlayStation Universe, 21 settembre 2011. URL consultato il 23 settembre 2011.
  49. ^ Rumor: Final Fantasy Versus XIII is Dead in Kotaku.com, 20 luglio 2012. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  50. ^ FF Versus XIII morto? Macché, vi aspetta al TGS!, Rinoadiary.it, 22 luglio 2012. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  51. ^ Find Out About the Future of Square Right Now (Updates Complete), Kotaku.com, 11 giugno 2013. URL consultato l'11 giugno 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]