Fabula Nova Crystallis Final Fantasy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il logo di Fabula Nova Crystallis

Fabula Nova Crystallis Final Fantasy (ファブラ ノヴァ クリスタリス ファイナルファンタジー Fabura Nova Kurisutarisu Fainaru Fantajī?) è una serie di videogiochi pubblicata dalla Square Enix. Ogni gioco della serie ha storia, mondi e personaggi diversi, ma sono collegati tra di loro da un solida mitologia di fondo, che presenta tuttavia sfumature differenti a seconda del titolo. La serie era inizialmente chiamata Fabula Nova Crystallis Final Fantasy XIII, e doveva essere una trilogia composta da Final Fantasy XIII, Final Fantasy Agito XIII e Final Fantasy Versus XIII. Il "XIII" è stato rimosso quando i titoli di Agito XIII e Versus XIII sono stati cambiati in Final Fantasy Type-0 e Final Fantasy XV rispettivamente, per il chiaro motivo che l'originale Final Fantasy XIII (fatta eccezione per chiari legami alla sua mitologia) non ha alcuna connessione con essi[1][2]. Nel frattempo il progetto si è esteso includendo due sequel diretti di Final Fantasy XIII, ossia Final Fantasy XIII-2 (pubblicato nel dicembre 2011) e Lightning Returns (pubblicato il 14 febbraio 2014).

Fabula Nova Crystallis riprende la tematica dei cristalli, presente nei primi capitoli della serie, seppur con approcci e definizioni radicalmente differenti (da qui l'uso del termine "Fabula Nova"). Il progetto racchiude al suo interno il capitolo dalla più marcata impronta iper-tecnologica (Final Fantasy XIII) e quello dalle scene più cruente e volte al mondo bellico (Final Fantasy Type-0).

Titoli[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Andy Robinson, Final Fantasy Type-0: The first dual-UMD PSP game, computerandvideogames.com, 18 gennaio 2011. URL consultato il 27 aprile 2012.
  2. ^ Fabula Nova Crystallis > Mitologia > Il Mito, Zellfantasy.it. URL consultato il 22 luglio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi