E.ON

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
E.ON
Logo
Stato Germania Germania
Borse valori Borsa di Francoforte: EOAN
Fondazione 2000 a Düsseldorf
Sede principale Düsseldorf
Persone chiave Johannes Teyssen, AD
Settore energia
Prodotti elettricità, gas
Fatturato 132 miliardi (2012)
Dipendenti 72.000 (2012)
Sito web www.eon-italia.com

E.ON è una delle più grandi aziende a capitale interamente privato al mondo nel settore dell’energia elettrica e del gas. Opera in Europa, in Russia e in Nord America, dove oltre 62.000 dipendenti nel corso del 2013 hanno generato un fatturato di quasi 122,5 miliardi di euro. Inoltre, è presente in Brasile e Turchia dove gestisce dei business insieme ad altri partner. Il suo business diversificato riguarda fonti rinnovabili, convenzionali e generazione distribuita, gas naturale, trading, vendita ed distribuzione. Serve circa 35 milioni di clienti. Con un ampio mix energetico dispone di circa 61 GW di capacità produttiva ed è una delle aziende leader mondiali nel campo delle energie rinnovabili.

Il Gruppo è guidato dal Group Management con sede a Düsseldorf e si articola in global unit (per funzione) e in regional unit (per nazione). Cinque global unit gestiscono i business di portafoglio di generazione di energia elettrica, fonti rinnovabili, trading, progetti di sviluppo tecnologico e soluzioni per gli impianti di generazione, ricerca e innovazione e esplorazione e produzione di petrolio e gas. Undici regional unit gestiscono nel continente europeo le attività di vendita, le reti nazionali di trasmissione elettrica e le attività di generazione distribuita. Inoltre, il Gruppo è impegnato nella produzione e nella vendita all’ingrosso di energia in Russia, una nazione con “focus speciale”, mentre la più E.ON International Energy, è la unit creata per ingrandire il business oltre i confine europei.


Il Gruppo E.ON[modifica | modifica wikitesto]

Produzione energetica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 E.ON ha una capacità produttiva complessiva pari a 61 GW e su un portafoglio di generazione estremamente diversificati sia in termini geografici che in termini di tecnologia. Il Gruppo, infatti, detiene impianti produttivi in Germania, Regno Unito, Svezia, Russia, Stati Uniti, Italia, Spagna, Francia e nei paesi del Benelux; mentre il mix energetico è molto bilanciato e rappresentato da tutte le fonti. Nell’ambito delle rinnovabili, il Gruppo possiede un ampio portafoglio di impianti eolici (onshore e offshore), solari (fotovoltaica e termica a concentrazione) e a biomasse. In particolare nell’eolico offshore E.ON è il terzo operatore al mondo. Nello specifico E.ON ha partecipato al consolidamento del parco eolico offshore più grande al mondo, di London Array, con altri partner. Entrato in funzione nel mese di aprile 2013, il parco eolico offshore ha una capacità pari a 630 MW e produrrà una quantità annua di energia pulita pari al fabbisogno di circa mezzo milione di abitazioni nel Regno Unito.

E.ON in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Con una capacità installata di circa 6 GW da fonti tradizionali e da rinnovabili, e circa 800.000 clienti complessivi tra energia elettrica e gas, E.ON è oggi uno dei principali operatori energetici in Italia nella generazione e nella vendita di energia elettrica e nella vendita di gas.

La storia di E.ON in Italia[modifica | modifica wikitesto]

E.ON è presente in Italia dal 2000. Inizialmente attivo nella vendita di energia a grandi clienti industriali, negli anni successivi il Gruppo consolida il business avviando l’attività di distribuzione e vendita di gas, estendendo la vendita di energia elettrica anche ai clienti residenziali. Nel 2008 E.ON fa il suo ingresso nella generazione con l’acquisizione dell’80% di Endesa Italia, diventando uno dei principali player del mercato dell’energia. Nel settembre del 2008 E.ON avvia la centrale a ciclo combinato di Livorno Ferraris, da 805 MW, la prima realizzata dalla società in Italia, cui fa seguito, nel 2010 la Centrale da 814 MW a ciclo combinato di ultima generazione, a Scandale in Calabria. Sempre nel 2010 viene completata la cessione delle attività di distribuzione gas di E.ON Italia. Oggi le attività di E.ON si concentrano nella produzione di energia elettrica, nella vendita e nel trading di energia elettrica e gas. E.ON è inoltre impegnata nella realizzazione di importanti infrastrutture per l’approvvigionamento di gas naturale quali l’impianto di rigassificazione OLT Offshore LNG e il gasdotto TAP.

Impianti termoelettrici[modifica | modifica wikitesto]

Il parco termoelettrico di E.ON in Italia comprende sei centrali elettriche ubicate in Piemonte, Lombardia, Calabria,  Sicilia e Sardegna, dalla capacità complessiva di oltre 5 GW.

La centrale a gas-ciclo combinato di Tavazzano, in provincia di Lodi (Lombardia), dalla potenza netta installata di 1.440 MW, la centrale a gas-ciclo combinato di Ostiglia, in provincia di Mantova (Lombardia), dalla potenza installata di 1.137 MW, la centrale termoelettrica di Fiume Santo, in provincia di Sassari (Sardegna), con una capacità di circa 600 MW, la centrale turbogas a ciclo aperto di Trapani, in Sicilia, dalla potenza installata pari a 213 MW.

La centrale di Livorno Ferraris, in provincia di Vercelli (Piemonte), in funzione dal 2008, è stata la prima centrale elettrica realizzata da E.ON in Italia. L’impianto (75% E.ON, 25% BKW) a ciclo combinato gas-vapore dalla potenza installata pari a 805 MW, rappresenta una delle centrali a gas più efficienti in Europa, con un livello di rendimento pari a quasi il 58%. Inaugurata nella primavera del 2010, la centrale di Scandale, situata in provincia di Crotone (Calabria), è costituita da due cicli combinati gas-vapore,  potenzialmente cogenerativi, per una potenza complessiva di 814 MW. La centrale (50% E.ON, 50% A2A) ha un rendimento netto del 56% e adotta diverse soluzioni tecniche per ottimizzare l’impiego di risorse naturali e ridurre l’impatto ambientale, come il sistema ‘zero liquid discharge’, che consente il riutilizzo di tutte le acque reflue, comprese in parte anche le acque piovane, limitando al minimo l’apporto di acque dall’esterno.

Idroelettrico[modifica | modifica wikitesto]

Il nucleo idroelettrico di Terni, fiore all’occhiello per efficienza e sostenibilità ambientale, è formato da 16 centrali e ha una potenza efficiente pari a 531 MW. Mediamente il nucleo produce circa 1,3 di TWh all’anno sufficienti a soddisfare il fabbisogno energetico di circa 500.000 famiglie italiane. È in via di completamento il progetto per il rinnovamento degli impianti, che riguarda 26 gruppi di produzione idroelettrica per 11 centrali del nucleo. Il progetto, nel quale E.ON ha investito complessivamente circa 200 milioni di euro, ha comportato un miglioramento dell’efficienza compreso tra il 2% e il 4%.

Eolico e solare[modifica | modifica wikitesto]

L’ eolico e il solare sono le tecnologie su cui si concentra il portafoglio delle rinnovabili del Gruppo nel nostro Paese. E.ON in Italia vanta una capacità complessiva da fonte rinnovabile pari a circa 374 MW, di cui 328 MW nell’eolico, grazie a 10 impianti operativi in Sardegna, Sicilia, Campania, Basilicata, Toscana e Calabria, e 50,4 MW nel fotovoltaico attraverso impianti in Lombardia, Piemonte, Lazio e Sardegna.

Approvvigionamento gas[modifica | modifica wikitesto]

Offshore LNG Toscana, la società che ha sviluppato e gestisce il Terminale galleggiante di rigassificazione “FSRU Toscana”. Il terminale offshore OLT, entrato in esercizio nel dicembre 2013, è ilprimo impianto di rigassificazione galleggiante al mondo permanentemente ancorato al fondale marino. Situato a 22 km dalla costa toscana tra Livorno e Pisa, l’impianto ha una capacità di rigassificazione di 3,75 miliardi di m3 l’anno (circa il 4% del fabbisogno nazionale annuale).

Vendita di energia elettrica e gas[modifica | modifica wikitesto]

E.ON Energia è la società di vendita del Gruppo in Italia, presente nel mercato regolato e nel mercato libero, con un’offerta di prodotti e servizi per la fornitura di energia elettrica e gas naturale a circa 800.000 clienti, residenziali e business, attraverso soluzioni innovative e competitive e un’ampia gamma di servizi di consulenza per la gestione e l’ottimizzazione dei consumi energetici.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende