Dani California

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dani California
Dani California.png
Screenshot del video
Artista Red Hot Chili Peppers
Tipo album Singolo
Pubblicazione 2006
Durata 4 min : 42 s
Album di provenienza Stadium Arcadium
Genere Alternative rock
Funk rock
Hard rock
Pop rock
Funk metal
Etichetta Warner Bros. Records
Produttore Rick Rubin
Certificazioni
Dischi d'argento Regno Unito Regno Unito[1]
(Vendite: 200.000+)
Dischi d'oro Australia Australia[2]
(Vendite: 35.000+)
Svezia Svezia[3]
(10.000+)
Dischi di platino Giappone Giappone (2)
(Vendite: 500.000+)
Stati Uniti Stati Uniti (2)[4]
(Vendite: 2.000.000+)
Red Hot Chili Peppers - cronologia
Singolo precedente
(2003)
Singolo successivo
(2006)

Dani California è una canzone dei Red Hot Chili Peppers. Si tratta del primo singolo estratto dal loro nono album in studio, Stadium Arcadium (2006).

Attualmente il videoclip del brano, pubblicato dall'official channel della band su YouTube, ha raggiunto un totale di quasi 27.000.000 di visualizzazioni, che, aggiungendosi alle 10.000.000 del gemello videoclip pubblicato dalla Warner Bros Records, oltrepassano le 37.000.000 di visualizzazioni.

La canzone[modifica | modifica sorgente]

Pubblicata ufficialmente come singolo il 2 maggio 2006 (28 aprile in Europa), ha debuttato in radio il 3 aprile dello stesso anno. Il primo a trasmetterla è stato Don Jantzen di KTBZ-FM, nota stazione radio di Houston (Texas).

Ha debuttato al 24º posto di Billboard ed è poi salita al sesto, diventando il terzo singolo del gruppo ad entrare nella sua Top 10. Inoltre Dani California è stata la seconda canzone della storia a raggiungere il numero uno della Billboard Modern Rock chart, dopo "What's the Frequency, Kenneth?" dei R.E.M. nel 1994; ha raggiunto anche il primo posto della Mainstream Rock charts. In Gran Bretagna è seconda in classifica solo a Crazy di Gnarls Barkley. Grazie ai suoi successi in classifica, è diventata anche la canzone più famosa del quartetto californiano.

Mentre il resto dell’album è stato un po' biasimato da Billboard, Dani California è stata descritta come «una delle cose che davvero attirano l’attenzione al primo ascolto e che entrano nel subconscio dove non vorrebbero, come solo le melodie di Anthony Kiedis sanno fare» (parole testuali del critico Stephen Thomas Erlewine, da Stadium Arcadium - Album Review di billboard.com).

Il brano è stato usato anche come theme song per due film tratti dal manga DEATH NOTE.

Il testo[modifica | modifica sorgente]

Nel brano, Anthony Kiedis parla della morte prematura di Dani California, una ragazza povera del Mississippi diventata rapinatrice di banche e vissuta troppo brevemente e tra durezze.

Una ragazza di nome "Dani" è menzionata anche in By the Way e Californication. In quest’ultima è citata semplicemente come "sposa adolescente con un bimbo dentro".

Kiedis ha spiegato che Dani California incarna tutte le ragazze con cui ha avuto relazioni in precedenza: "Quando questo ritmo funky viene fuori, mi induce a raccontare davvero una storia. In un certo senso mi rivela che Dani e quelle donne sono tutte la stessa persona, e che tutte abbiano percorso quella strada di vita. Dapprima non pensavo che stessi parlando della stessa ragazza".

Il video[modifica | modifica sorgente]

Il video è stato immesso su MTV il 4 aprile 2006. Diretto da Tony Kaye (American History X), illustra una sorta di cronologia del rock; la band esegue la canzone su un solo palco, ma sotto le sembianze di altri gruppi che hanno contribuito al successo della musica rock dagli anni cinquanta ad oggi. In origine il clip doveva essere diretto da Mark Romanek (Can't Stop), che però declinò l’invito.

Nel giugno del 2006, su UK Classic Rock magazine, Flea ha detto: "Abbiamo interpretato ere, non personaggi reali: rockabilly, British invasion, psichedelia, funk, glam, punk, goth, hair metal, grunge, e noi stessi che siamo il “riassunto” di tutti questi movimenti". Il clip finisce con i Red Hot Chili Peppers nel ruolo di loro stessi, con flashbacks degli artisti imitati in precedenza.

In una delle scene, i Red Hot alludono ad MTV Unplugged in New York, dei Nirvana (MTV Unplugged, 1993). Qui Anthony Kiedis, mascherato da Kurt Cobain, dice "...gone too fast..." (“andato via troppo in fretta”), e poi lo schermo inquadra in primo piano una candela spenta con un soffio. Ciò sembra essere un omaggio a Cobain, morto qualche mese dopo le registrazioni per MTV Unplugged, ma anche molto amico di Kiedis (che al cantante e chitarrista aveva già dedicato il brano Tearjerker).

Il video ha ricevuto sette nomine agli MTV Video Music Awards del 2006, ma ha vinto solo quella per la migliore regia, perdendo le altre sei candidature per i premi Video of the Year, Best Group Video, Best Rock Video, Best Direction, Best Editing and Best Cinematography. È stato anche nominato come miglior video agli MMVA.

Accuse di plagio[modifica | modifica sorgente]

L'originalità della canzone è stata dibattuta subito dopo la sua uscita. Gli accusatori hanno dichiarato che Dani California abbia plagiato un vecchio singolo del 1993, Mary Jane's Last Dance di Tom Petty. Così le hanno messe a confronto parecchie volte, sia l’una a lato dell’altra sia facendole sentire in una volta (ad esempio sovrapponendole, come nei mash-ups). Hanno detto che i giri di basso, chiave, tempo e perfino i testi dei due brani (entrambi prodotti da Rick Rubin) mostrano "somiglianze evidenti", e hanno sollecitato gli ascoltatori a "decidere per sé sulla questione".

Alcuni hanno screditato tali accuse, che sarebbero solo mosse pubblicitarie dei dj. Sul message board officiale del gruppo, hanno puntualizzato che Mary Jane's Last Dance è stata solo accelerata, per avvicinarla al tempo di Dani California. È stato anche controbattuto che mentre i primi 8 giri di basso dei due pezzi si somigliano, le scansioni non sono esattamente le stesse. Travis Jackson, musicologo dell'Università di Chicago, ha sostenuto che gli attacchi alle corde sono simili, ma che le ritmiche sono differenti e perciò non dovrebbero indurre il sospetto di plagio. Inoltre, mentre la prima strofa è scandita su giri di basso simili, le altre non lo sono.

I lettori della rivista Spin, nel giugno del 2006, hanno votato in un sondaggio per la similarità tra i due pezzi: "Abbiamo chiesto se secondo voi i Peppers avessero plagiato Tom Petty. Il risultato potrebbe sorprendervi. Eccoveli, i voti! Dai dati di stampa, il 49% di voi avverte che Dani California tragga "certi elementi sonori" dal singolo di Petty del '93, Mary Jane's Last Dance, mentre il 46 per cento pensa che "Dani" sia originale. Un altro 5 per cento è indeciso".

In un'intervista a Rolling Stone, Petty ha negato le voci per cui avrebbe fatto causa ai Chili Peppers e ha detto: "Davvero dubito che vi sia qualche intento negativo. Del resto moltissime canzoni rock si somigliano". Petty ha anche sostenuto che gli Strokes hanno ammesso di aver usato un suo riff da American Girl, per usarlo sul loro brano Last Nite.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Singolo #1[modifica | modifica sorgente]

  1. Dani California - 4:42
  2. Million Miles of Water - 4:06

Singolo #2[modifica | modifica sorgente]

  1. Dani California - 4:40
  2. Whatever We Want - 4:48
  3. Lately - 2:56

Singolo 7"[modifica | modifica sorgente]

  1. Dani California - 4:40
  2. Whatever We Want - 4:48

Posizioni in classifica[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2006) Posizione
U.S. Billboard Hot 100 6
French Singles Chart 57
Dutch Top 40 8
UK Singles Chart 2
German Singles Chart 12
Australian ARIA Singles Chart 8
Australian Top 40 Digital Tracks Chart 2
New Zealand Chart 7
Swiss Singles Chart 4
Irish Singles Chart 7
Austrian Singles Chart 7
Belgian Singles Chart 9
Latvian Airplay Top 2
Swedish Singles Chart 2
Norwegian Singles Chart 5
Chilean Airplay Top 100 4
Italian Single Chart 4
Israeli Single Chart 8
Modern Rock Tracks 1

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Certified Awards
  2. ^ http://www.aria.com.au/pages/ARIACharts-Accreditations-2006Singles.htm
  3. ^ http://www.ifpi.se/wp-content/uploads/ar-20061.pdf
  4. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - July 18, 2014
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock