John Frusciante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Frusciante
John in concerto
John in concerto
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative rock
Funk rock
Hard rock
Rock sperimentale
Rock psichedelico
Musica elettronica
Periodo di attività 1988 – in attività
Strumento Chitarra, Basso elettrico, Pianoforte, Tastiere, Sintetizzatore, Voce, Batteria
Etichetta Warner Bros. Records
EMI Record Collection
Gruppi Red Hot Chili Peppers, Ataxia
Album pubblicati 13
Studio 10
Raccolte 3
Sito web

John Anthony Frusciante Jr. (New York, 5 marzo 1970) è un chitarrista e cantautore statunitense. È conosciuto soprattutto per avere fatto parte dei Red Hot Chili Peppers dal 1988 al 1992 e nuovamente dal 1998 al 2009, pubblicando cinque album con il gruppo. È stato introdotto nella Rock and Roll Hall of Fame il 14 aprile 2012 come ex-membro dei Red Hot Chili Peppers.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Primi anni[modifica | modifica sorgente]

John nasce nel quartiere newyorkese del Queens e si trasferisce a Los Angeles all'età di 12 anni. Anche sua madre Gail è una musicista: la sua voce compare nella canzone dei Red Hot Chili Peppers "Under the Bridge". Suo padre John Sr. è un giudice, a sua volta figlio di Antonio Frusciante, un immigrato italiano originario di Apice (in provincia di Benevento)[1]. John ha anche 4 fratelli: Anna, Lily, Michael ed Erika.

Mother's Milk[modifica | modifica sorgente]

Quando John Frusciante ascolta per la prima volta i Red Hot Chili Peppers in concerto, nel 1985, questi diventarono immediatamente il suo gruppo preferito; in particolare viene colpito da Hillel Slovak, il chitarrista del gruppo tra l'85 e l'88 a cui si ispira per la propria evoluzione musicale, come risulta evidente nell'album Mother's Milk. Hillel muore però per un'overdose di eroina nel 1988 e, nello stesso periodo, il batterista Jack Irons lascia per motivi personali la band, che comunque il bassista Flea e il cantante Anthony Kiedis decidono di non sciogliere. Nel frattempo, intorno al 1988, John Frusciante ha stretto amicizia con D.H. Peligro (batterista dei Dead Kennedys), e spesso partecipano insieme a delle jam session. Un giorno Peligro invita a suonare con loro il bassista Flea, che rimane impressionato dalle capacità di John. I due diventano buoni amici e poco dopo Flea chiede che John Frusciante venga accolto come chitarrista ufficiale dei Peppers.

Ultimi anni novanta e il presente[modifica | modifica sorgente]

Il 5 maggio 1992, durante un tour in Giappone, lasciò il gruppo per motivi legati alla droga e ai continui litigi con Anthony Kiedis. Per la realizzazione di One Hot Minute al posto di Frusciante venne chiamato il chitarrista Dave Navarro, che suonò con i RHCP anche a Woodstock '94. Successivamente Frusciante rientrò nel gruppo, incidendo Californication (1999), che ebbe un successo straordinario. Nello stesso anno suonarono ancora a Woodstock. I lavori successivi furono By the Way (2002) e Stadium Arcadium (2006), anch'essi album di notevole successo.

Il 20 gennaio 2009 uscì The Empyrean, il suo decimo disco da solista. Si tratta di un concept album a cui hanno collaborato Flea, Johnny Marr, (ex chitarrista degli Smiths), Sonus Quartet e The New Dimension Singers. John Frusciante, secondo la rivista statunitense Rolling Stone, è il settantaduesimo miglior chitarrista di tutti i tempi ed uno dei tre nuovi "Guitar Gods" insieme a John Mayer e Derek Trucks.

Il 16 dicembre 2009 tramite un comunicato sul suo blog ufficiale annunciò la sua uscita dai Red Hot Chili Peppers per "dedicarsi esclusivamente ai propri progetti e alla realizzazione di album solisti."

Frusciante suona con i Red Hot Chili Peppers a Reading nel 2006

Al suo posto è stato chiamato il chitarrista Josh Klinghoffer.

Chitarre[modifica | modifica sorgente]

John Frusciante durante i suoi concerti suona spesso chitarre vintage. Il suo modello preferito è la Fender Stratocaster: la più usata è la Strato in tre colori sunburst del 1962; prima era solito suonare con una due colori sunburst del 1955, ma dal tour successivo all'album Californication lo si può vedere con una Stratocaster Bianca del '61. Per alcune canzoni è solito usare una Fender Telecaster Custom in tre colori sunburst del 1962 ed una Gibson Les Paul "black beauty" Custom nera del 1972. L'esemplare più prezioso del suo set è però la Gretsch White Falcon, chitarra vintage usata nel video di Californication, oltre che nel concerto Live at Slane Castle. Possiede anche una Fender Stratocaster Fiesta Red, usata nel concerto Live Earth. Nel disco Blood Sugar Sex Magik suonava una Jaguar del 1966 sherwood green con block inlays e paletta in vernice body. Dall'ultimo tour con i Red Hot Chili Peppers nel 2007 ha suonato anche una stratocaster fiesta red del '61. Per un periodo utilizzò una Fender Mustang del 1965, chitarra utilizzata da musicisti quali David Byrne, Kurt Cobain, Todd Rundgren, Graham Coxon e Adrian Belew. Possiede inoltre una Fender Jaguar di colore fiesta red del 1962; questa è la chitarra che Frusciante possiede da più tempo. Per le esibizioni acustiche utilizza invece due Martin 0-15 degli anni cinquanta. Per le registrazioni dell'album Pbx Funicular Intaglio Zone e dell' Ep Letur Lefr Frusciante ha dichiarato di aver utilizzato una Yamaha SG.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nel 1994 lo scrittore italiano Enrico Brizzi si ispirò al chitarrista per il titolo del suo romanzo Jack Frusciante è uscito dal gruppo cambiando però il nome da John a Jack per non incorrere in problemi legali. Dal romanzo ne è stato tratto anche un film del 1996 dal titolo omonimo.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Studio[modifica | modifica sorgente]

Live[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

  • 1997 - Estrus EP
  • 2000 - Going Inside
  • 2004 - DC EP
  • 2012 - Letur-Lefr EP
  • 2013 - Outsides EP

Con i Red Hot Chili Peppers[modifica | modifica sorgente]

Altri lavori[modifica | modifica sorgente]

Partecipazioni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Biografia - John Frusciante - Red Hot Chili Peppers Italia

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 45519642 LCCN: n2003083170