The Red Hot Chili Peppers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Red Hot Chili Peppers
Artista Red Hot Chili Peppers
Tipo album Studio
Pubblicazione 10 agosto 1984[1]
Durata 32 min : 21 s
Dischi 1
Tracce 11
Genere Alternative rock[1]
Rap rock
Funk rock
Funk metal[1]
Etichetta EMI
Produttore Andy Gill
Note Andy Gill, oltre che produttore dell'album, è stato anche il chitarrista dei Gang of Four.
Red Hot Chili Peppers - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1985)
Singoli
  1. True Men Don't Kill Coyotes
    Pubblicato: 10 agosto 1984 (solo video)
  2. Get Up and Jump
    Pubblicato: 10 agosto 1984
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 2.5/5 stelle[1]

The Red Hot Chili Peppers è il primo album del gruppo statunitense Red Hot Chili Peppers, pubblicato il 10 agosto 1984.[1]

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Al momento della pubblicazione del disco, la line-up dei Red Hot Chili Peppers era ufficialmente composta da Flea, da Anthony Kiedis, dal batterista Cliff Martinez e dal chitarrista Jack Sherman. Invece Hillel Slovak e Jack Irons furono esclusi dalle registrazioni, perché impegnati con i What Is This?, sotto contratto con la MCA.

L'album è stato uno dei primissimi, in ordine di tempo, a mescolare musica nera, rap e funk in primo luogo con Baby Appeal, Get Up and Jump, Why Don't You Love Me e Out in L.A., al punk (Police Helicopter), scampoli di rap metal (Green Heaven) e in parte jazz (Mommy Where's Daddy). Tuttavia, all'inizio, non incontrò il successo sperato. Inoltre il gruppo era alle prese con problemi sia interni che con il produttore Andy Gill, e la sua musica era ancora in via di definizione.

Dal disco fu estratto come singolo Get Up and Jump. Per True Men Don't Kill Coyotes fu girato invece un videoclip. La tracklist contiene anche Out in L.A., la prima canzone del gruppo in ordine cronologico, dedicata a Los Angeles e alla vita nelle sue strade, e la reinterpretazione di Why Don't You Love Me di Hank Williams.

Nel 2003 è uscita una versione rimasterizzata di The Red Hot Chili Peppers, contenente anche l'inedita What It Is e i demo di Out in L.A., Get Up and Jump, Police Helicopter e Green Heaven.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Durante le registrazioni in studio, a causa dei rapporti abbastanza burrascosi fra la band ed Andy Gill, Flea e Kiedis consegnarono al produttore una scatola per pizza con all'interno delle feci.

La canzone Police Helicopter venne scritta da Kiedis ispirandosi ad uno dei tanti elicotteri della polizia che sorvolavano i palazzi di L.A. in cerca di spacciatori e malviventi.

Nonostante fu girato un videoclip (il primo nella storia della band) per la canzone True Man Don't Kill Coyotes essa non venne rilasciata come singolo.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. True Men Don't Kill Coyotes – 3:40 (Flea, Anthony Kiedis, Cliff Martinez, Jack Sherman)
  2. Baby Appeal – 3:40 (Flea, Anthony Kiedis, Cliff Martinez, Jack Sherman, Hillel Slovak)
  3. Buckle Down – 3:24 (Flea, Anthony Kiedis, Cliff Martinez, Jack Sherman)
  4. Get Up and Jump – 2:53 (Flea, Jack Irons, Anthony Kiedis, Hillel Slovak)
  5. Why Don't You Love Me – 3:25 (Hank Williams)
  6. Green Heaven – 3:59 (Flea, Jack Irons, Anthony Kiedis, Hillel Slovak)
  7. Mommy, Where's Daddy? – 3:31 (Flea, Anthony Kiedis, Cliff Martinez, Jack Sherman)
  8. Out in L.A. – 2:00 (Flea, Jack Irons, Anthony Kiedis, Hillel Slovak)
  9. Police Helicopter – 1:16 (Flea, Jack Irons, Anthony Kiedis, Hillel Slovak)
  10. You Always Sing the Same – 0:19 (Flea, Anthony Kiedis)
  11. Grand Pappy du Plenty – 4:14 (Flea, Anthony Kiedis, Cliff Martinez, Jack Sherman, Andy Gill)
Tracce bonus presenti nell'edizione rimasterizzata del 2003
  1. Get Up and Jump (Demo) – 2:37 (Flea, Jack Irons, Anthony Kiedis, Hillel Slovak)
  2. Police Helicopter (Demo) – 1:12 (Flea, Jack Irons, Anthony Kiedis, Hillel Slovak)
  3. Out in L.A. (Demo) – 1:56 (Flea, Jack Irons, Anthony Kiedis, Hillel Slovak)
  4. Green Heaven (Demo) – 3:50 (Flea, Jack Irons, Anthony Kiedis, Hillel Slovak)
  5. What It Is (AKA Nina's Song) (Demo) – 3:57 (Flea, Anthony Kiedis)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Tour promozionale[modifica | modifica sorgente]

Per promuovere l'album, il gruppo intraprese il 1984 Tour durante il 1984.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Stephen Thomas Erlewine, The Red Hot Chili Peppers in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 21 agosto 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock