Cucina bosniaca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La cucina bosniaca (Bosanska kuhinja) ha subito numerose influenze da altre culture. Oltre che dalla cucina turca e greca, ha un peso significativo anche la cucina austriaca per via del dominio dell'impero austroungarico sulla regione.[1]

Ćevapčići è un tipico piatto di carne della penisola balcanica

Piatti tipici[modifica | modifica sorgente]

Minestre[modifica | modifica sorgente]

Tra le minestre, sono degne di nota la Trahana (con la pasta fatta a mano in casa); la Pasulj corba (con fagioli, in alcuni casi anche con salumi); la Kupus corba (minestra di cavolo dal sapore acido); la Begova corba (con pollo, uova e verdure); il Bosanski lonac (con diversi tipi di verdure e di carne, ma non il maiale, tagliati a pezzi di non troppo piccoli); la Bamija (con una verdura tipica del luogo).[1]

Secondi[modifica | modifica sorgente]

La carne ha un ruolo di primo piano nella cucina bosniaca, tra i vari piatti si ricorda il Cevap: derivante dalla lingua araba, sta ad indicare "carne in piccoli pezzi". Viene preparata con molto sugo. Simile ad un comune hamburger è la Pljeskavica. Tra la carne allo spiedo troviamo il Raznjici , il Prasetina (na raznju) (maiale allo spiedo) e il Jagnjetina (na raznju) (carne di agnello allo spiedo).[1]

Torte salate[modifica | modifica sorgente]

Le torte salate in bosnia svolgono un ruolo di fondamantale importanza sulle tavole dei bosniaci. Nella lingua popolare si chiamano "Pita" al singolare e "Pite" al plurale.Ce ne sono diversi tipi ma quelle maggiormente diffuse e rinomate sono: il Burek (con carne macinata,non di maiale) , la Krompirusa (con cubetti di patata) , la Sirnica (con formaggio) , la Zeljanica (con spinaci) , e la Maslanica (torta salata principalmente e nella maggior parte dei casi senza un ripieno ma sempliciemente l'impasto, che viene distribuito su degli strati).

Formaggi[modifica | modifica sorgente]

Dolci[modifica | modifica sorgente]

Un tahini a base di pistacchio
  • Tufahije – torta di mele e noci
  • Baklava – pasta sfoglia con un ripieno di noci, inzuppato in sciroppo di zucchero o miele
  • Ružica – simile a baklava, ma cotto in un piccolo rotolo con uvetta
  • Sutlijaš - budino di riso
  • Tulumbe
  • Kadaif
  • Oblande
  • Pekmez
  • Halva
  • Štrúdľa
  • Palačinke
  • Kompot – una bevanda fredda dal gusto dolce, fatta di frutta cotta
  • Jabukovaca(Pita od jabuka) – pasta ripiena di mele
  • Šampita
  • Tursija
  • Bajadera
  • Kiflice
  • Lokumovi
  • Hurmice

Bevande alcoliche[modifica | modifica sorgente]

Cinque bottiglie di diversi tipi di slivovitz

La tradizione della produzione della birra si è radicata nel paese con la dominazione austroungarica. Ogni grande città ha una o più fabbrica di birra e le più importanti sono la Sarajevsko Pivo a Sarajevo, la Nektar a Banja Luka, la Mostarsko Pivo a Mostar e la Tuzlansko Pivo a Tuzla.

Il vino è prodotto in particolar modo in Erzegovina, nelle aree di Mostar, Čitluk, Ljubuški, Stolac, Domanovići, e Medjugorje.I vini tipici dell'area sono:

  • Blatina (rosso) [2]
  • Vranac (rosso, originario del Montenegro ma largamente diffuso anche in Erzegovina)[3]
  • Žilavka (bianco) [2]

I superalcolici sono distillati da diversi tipi di frutta, con gradazioni che partono dal 45% di alcool. Tra questi si segnalano:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c www.viaggiareibalcani.net
  2. ^ a b (EN) The Wines of Bosnia-Herzegovina. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  3. ^ (EN) The Wines of Montenegro. URL consultato il 6 gennaio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina