Cucina norvegese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Smørbrød norvegese.

La cucina norvegese (Norsk mat) è l'espressione dell'arte culinaria sviluppata in Norvegia.

Il pesce[modifica | modifica sorgente]

Il granvlax servito con anguilla e paté

La ricchezza ittica del paese rende la Norvegia uno dei più grandi esportatori di pesce a livello mondiale. Sotto questo aspetto il salmone norvegese è particolarmente rinomato.[1] Per questo motivo, il pesce è entrato nelle abitudini alimentari norvegesi, tanto da essere consumato fino a quattro volte alla settimana. Viene preparato grigliato, affumicato, marinato o cotto al vapore. Tra i piatti più comuni vi è lo gravlaks e il rakfisk, una trota fermentata.[2] Tale prodotto è il protagonista dello Smørbrød.

Le carni[modifica | modifica sorgente]

L'agnello è l'animale maggiormente allevato ed ha la caratteristica di avere un basso contenuto di grassi. [1] Con questa materia prima viene cucinato il fårikål, considerato il piatto nazionale: uno stufato in cui la carne viene accompagnata a del cavolo. La carne viene utilizzata anche per produrre delle salsicce affumicate, denominate morr.[2]

Latticini[modifica | modifica sorgente]

In ambito caseario degno di nota è il formaggio di capra geitost: un formaggio affumicato dal sapore dolce, molto simile al burro d'arachidi.[2] Il pultost è invece un formaggio a basa di latte crudo vaccino e aromatizzato di semi di cumino.

Dolci[modifica | modifica sorgente]

Tra i dolci vi è il valnøtt lukket, una torta a base di marzapane, sovrastata da della panna montata.[2]

Alcolici[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b www.visitnorway.com
  2. ^ a b c d www.norvegia.cc

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]