Classe Town (incrociatore 1936)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Classe Town
L'HMS Southampton in Norvegia
L'HMS Southampton in Norvegia
Descrizione generale
Naval Ensign of the United Kingdom.svg
Tipo Incrociatore leggero
Numero unità 10
Proprietario/a Naval Ensign of the United Kingdom.svg Royal Navy
Entrata in servizio 1937
Caratteristiche generali
Dislocamento
  • Classe Southampton: 11.730 t.
  • Classe Gloucester: 12.120 t.
  • Classe Edinburgh: 13.386
Lunghezza
  • Classe Southampton: 180,3 m
  • Classe Gloucester: 180,3
  • Classe Edinburgh: 187 m
Larghezza 19 m
Pescaggio 5,2 m
Velocità 32 nodi  (59 km/h)
Autonomia 7.320 miglia a 13 nodi
Capacità di carico 1.325 t di olio combustibile
Equipaggio 750
Armamento
Armamento artiglieria alla costruzione:

siluri:

  • 6 tubi lanciasiluri da 533mm in 2 complessi trinati
Mezzi aerei Due Supermarine Walrus (rimossi nelle ultime fasi della guerra)

[senza fonte]

voci di classi di incrociatori presenti su Wikipedia

Gli incrociatori classe Town o Southampton sono stati incrociatori della Royal Navy britannica che, ancorché classificabili come leggeri quanto a calibro, con cannoni da 152, 50kg di proiettile a 23km, erano come dislocamento e corazzatura adatti all'impiego con le squadre da battaglia contro altre navi similari, piuttosto che per la protezione del traffico o il contrasto aereo. Costruiti negli anni 30 sotto in base alle limitazioni imposte dal Trattato navale di Londra, costituendo anche la risposta ai più armati ma meno protetti incrociatori giapponesi della Classe Mogami e alla Classe Brooklyn[1] sviluppata dagli americani. Dalla classe Town sono derivati gli incrociatori leggeri della Classe Crown Colony.

Progetto[modifica | modifica sorgente]

Come per le unità similari prodotte dagli Stati Uniti e dal Giappone nello stesso periodo, i Town erano "incrociatori leggeri" solo di nome. In base alla definizione di incrociatore leggero data dal Trattato di Londra, le navi in questione non potevano avere cannoni di calibro superiore ai 155 mm. Tutte le maggiori potenze navali cercarono di aggirare queste limitazioni aumentando stazza, corazzatura e velocità delle navi e imbarcando un numero maggiore di pezzi di calibro limitato.

Le navi della classe vennero armate con pezzi da 152 mm Mk XXIII in torrette trinate, con il cannone centrale montato circa 76 cm più indietro dei due laterali per evitare interferenze nel tiro e per evitare intralci nel lavoro dei serventi. Le torrette erano pensate per consentire ai pezzi la massima elevazione possibile per renderli utilizzabili anche in modalità antiaerea, anche se la cadenza di fuoco ridotta non permise mai di ottenere buoni risultati in questa modalità.

Modifiche[modifica | modifica sorgente]

Tutte le navi della classe subirono importanti modifiche durante il secondo conflitto mondiale e negli anni successivi. La Glasgow, la Sheffield e la Newcastle perdettero una delle torrette principali di prua per fare spazio a due cannoni Bofors da 40 mm antiaerei quadrupli, visto che lo spazio per implementare l'armamento antiaereo senza toccare quello principale non sarebbe stato sufficiente. Questo problema non si pose per le tipo Belfast, più lunghe delle altre navi della classe. In seguito vennero aggiunti ulteriori cannoni da 40 mm antiaerei su tutte le navi. L'aggiunta dell'equipaggiamento radar durante la guerra aumentò notevolmente l'efficacia di questi incrociatori.

Unità[modifica | modifica sorgente]

Vennero realizzate 10 unità suddivise in 3 sottoclassi:

  • Tipo Southampton, 5 unità
  • Tipo Gloucester, 3 unità
  • Tipo Belfast, 2 unità
Pennant Nome Costruttori Impostazione Varo Entrata in servizio Destino
Classe Southampton
C76 Newcastle Vickers-Armstrongs 4 ottobre 1934 23 gennaio 1936 5 marzo 1937 Venduta per essere demolita nell'agosto 1959
C83 Southampton John Brown & Company, Clydebank 21 novembre 1934 10 marzo 1936 6 marzo 1937 Affondata al largo di Malta l'11 gennaio 1941
C24 Sheffield Vickers-Armstrongs 31 gennaio 1935 23 luglio 1936 25 agosto 1937 Demolita a Faslane nel 1967
C21 Glasgow Scotts Shipbuilding and Engineering Company, Greenock 16 aprile 1935 20 giugno 1936 9 settembre 1937 Venduta per essere demolita nel luglio 1958
C19 Birmingham Devonport Dockyard, Plymouth 18 luglio 1935 1 settembre 1936 18 novembre 1937 Demolita nel 1960
Classe Gloucester
C11 Liverpool Fairfield Shipbuilding and Engineering Company, Govan 17 febbraio 1936 24 marzo 1937 2 novembre 1938 Venduta per essere demolita nel luglio 1958
C15 Manchester Hawthorn Leslie, Hebburn 28 marzo 1936 12 aprile 1937 4 agosto 1938 Autoaffondata il 13 agosto 1942 al largo della Tunisia
C62 Gloucester Devonport Dockyard, Plymouth 22 settembre 1936 19 ottobre 1937 31 gennaio 1939 Affondata il 22 maggio 1941
Classe Edinburgh
C35 Belfast Harland and Wolff shipyard, Belfast 10 dicembre 1936 17 marzo 1938 5 agosto 1939 Nave museo dal 21 ottobre 1971
C16 Edinburgh Swan Hunter and Wigham Richardson, Newcastle-upon-Tyne 30 dicembre 1936 31 marzo 1938 6 luglio 1939 Affondata il 2 maggio 1942


Servizio[modifica | modifica sorgente]

La prima nave della classe venne varata nel 1936 ed entrò in servizio l'anno successivo, appena due anni prima dello scoppio della seconda guerra mondiale. Le navi di questa classe furono impiegate massicciamente nel conflitto e parteciparono ad azioni importanti come l'affondamento della Scharnhorst. Quattro incrociatori vennero affondati durante la seconda guerra mondiale: Edinburgh, Gloucester, Manchester e Southampton, due colpiti da siluri e due a causa di attacchi aerei. Le navi rimaste in attività servirono anche nella Guerra di Corea. L'ultimo incrociatore Classe Town ad andare in disarmo fu la Sheffield che venne ritirata dal servizio nel 1967. Una nave di questa classe è stata conservata, la Belfast, che si trova ormeggiata sul Tamigi a poca distanza dal Tower Bridge e fa parte dell'Imperial War Museum dal 1971.

Confronto degli incrociatori Classe Town con gli incrociatori pesanti contemporanei[modifica | modifica sorgente]

Caratteristiche:

  • Dislocamento, a pieno carico
  • Dimensioni: Lunghezza, larghezza, pescaggio (massimo)
  • Armamento: numero di cannoni x calibro dell'armamento principale (mm)
  • Protezione: Cintura/Ponte/Torri
  • velocità massima (nodi)
Classe Hipper Town Zara Algerie Northampton Mogami
Nazione Germania Gran Bretagna Italia Francia USA Giappone
Dislocamento (t) 18400 13175 14600 13900 12350 12400
Dimensioni (m) 210,4x21,9x7,9 187x19,3x5,3 182,7x20,6x5,9 180x20x6,1 183x20,1x4,95 230,9x20,2x5,8
Armamento 8x203 12x152 8x203 8x203 9x203 10x203
Protezione (mm) 70-80/12-50/70-105 114/51/25-63 100-150/70/120-140 100-150/70/119-140 76/51/38-64 100/35/25
Velocità (nodi) 33 32 32 32 32 34

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Collins, op. cit., p. 132

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Collins-Jane's, Warship of World War II, Glasgow, HarperCollins Publishers, 1996. ISBN 0-00-470872-5.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina