Classe Erebus (monitore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Classe Erebus
La Terror nel 1933
La Terror nel 1933
Descrizione generale
Naval Ensign of the United Kingdom.svg
Tipo Monitore
Numero unità 2
In servizio con Naval Ensign of the United Kingdom.svg Royal Navy
Costruttori Harland and Wolff
Cantiere Belfast
Entrata in servizio 1916
Fuori servizio 1946
Caratteristiche generali
Lunghezza 123 m
Larghezza 27 m
Pescaggio 3,56 m
Propulsione Quattro caldaie a Olio combustibile
Due motori a movimento alternativo
Due assi
6.000 hp (4.500 kW)
Velocità 12 nodi
Equipaggio 204-315
Armamento
Artiglieria alla costruzione:
  • 2 cannoni da 381 mm in una torretta binata
  • 2 cannoni da 150 mm singoli
  • 4 canoni da 76 mm antiaerei singoli

dopo i lavori di ammodernamento:

  • 2 cannoni da 381 mm in una torretta singola
  • 8 cannoni da 102 mm singoli
  • 2 cannoni da 76 mm antiaerei singoli
  • 2 mitragliere da 12,7 mm Vickers quadruple
Corazzatura Cintura: 10,1 cm
Barbette: 20,3 cm
Torrette: 33 cm
Ponte: 10,1 cm
Protezioni antisiluro: 2,7 m

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La classe Erebus è stata un gruppo di due monitori costruiti per la Royal Navy britannica durante la prima guerra mondiale. Le due unità della classe, la Erebus e la Terror vennero varate nel 1916 e parteciparono al primo conflitto mondiale operando al largo delle coste belghe. Dopo essere state trasferite in riserva tra le due guerre, vennero richiamate in servizio attivo durante la seconda guerra mondiale. La Terror venne affondata nel 1941 mentre la Erebus venne demolita nel 1946.

Unità[modifica | modifica sorgente]

  • La Erebus venne costruita nei cantieri Harland and Wolff di Govan. Impostata il 12 ottobre 1915, venne varata il 19 giugno 1916 ed entrò in servizio nel settembre dello stesso anno. Dopo aver preso parte ad entrambe le guerre mondiali venne demolita nel 1946.
  • La Terror venne costruita nei cantieri Harland and Wolff di Belfast. Impostata il 26 ottobre 1915, venne varaata il 18 maggio 1916 ed entrò in servizio nell'agosto seguente. Il 23 febbraio 1941 mentre si trovava nel Mediterraneo affondò a causa dei danni causati il giorno seguente da bombardieri in picchiata Junkers Ju 87 della Luftwaffe.

Note[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina