Brunswick-Lüneburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ducato di Brunswick-Lüneburg
Ducato di Brunswick-Lüneburg - Stemma
Ducato di Brunswick-Lüneburg - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome ufficiale Herzogtum Braunschweig-Lüneburg
Lingue parlate tedesco
Capitale Braunschweig, Lüneburg
Dipendente da Sacro Romano Impero
Politica
Forma di governo principato
Nascita 1235 con Ottone I di Brunswick-Lüneburg
Causa Creazione di un ducato indipendente
Fine 1708 con Giorgio I di Brunswick-Lüneburg
Causa unione con l'Elettorato di Hannover
Territorio e popolazione
Economia
Valuta tallero di Brunswick-Lüneburg
Commerci con Sacro Romano Impero
Religione e società
Religioni preminenti cattolicesimo poi protestantesimo
Religione di Stato cattolicesimo poi protestantesimo
Religioni minoritarie anglicanesimo, luteranesimo, ebraismo
Classi sociali patrizi, clero, cittadini, popolo
Evoluzione storica
Preceduto da Coat of arms of Saxony.svg Ducato di Sassonia
Succeduto da Flag of Hanover (1692).svg Elettorato di Hannover
Flagge Herzogtum Braunschweig.svg Ducato di Brunswick

Il Brunswick-Lüneburg fu uno stato storico del Sacro Romano Impero (Germania) durante la tarda età moderna. Come il nome ricorda, le principali città dello stato furono Brunswick e Lüneburg. Il primo Re d'Inghilterra della Casa di Hannover, Giorgio I d'Inghilterra era Duca di Brunswick-Lüneburg ed elettore del Sacro Romano Impero quando il Parlamento Inglese passò come progetto di legge l'Act of Settlement, il quale pose sua madre in linea di successione dopo Anna d'Inghilterra. Suo figlio Giorgio II d'Inghilterra ed il suo pronipote Giorgio III d'Inghilterra mantennero le posizioni fin quando Napoleone non abolì l'Impero nel 1806. Dopo la caduta di Napoleone, Giorgio III riottenne le proprie terre come Re di Hannover.

Ducato di Brunswick-Lüneburg[modifica | modifica sorgente]

Lo stato derivò per la prima volta dallo stato sassone di Enrico il Leone alla fine del XIII secolo Enrico venne deposto dal proprio titolo di Duca di Sassonia dall'Imperatore del Sacro Romano Impero, ma mantenne diversi territori della Bassa Sassonia che vennero ereditati dai suoi figli come ducati di Brunswick e Lüneburg che presero il nome dalla città anseatica omonima, capitale dal 1190.

Il primo duca di Brunswick-Lüneburg fu Ottone il Bambino, che regnò nel 1235. Successivamente, nel 1267, il Ducato venne diviso in due stati definiti ed indipendenti, la linea di Lüneburg e quella di Wolfenbüttel (che successivamente daranno vita ad una moltitudine di piccoli stati), entrambe governate dalla Casata dei Guelfi che mantenne strette relazioni al suo interno. I centri di potere si erano spostati nel frattempo da Brunswick e Lüneburg a Celle a Wolfenbüttel.

Sebbene nell'area del Brunswick-Lüneburg si fossero formati diversi staterelli, molti di questi non erano nemmeno riconosciuti e avevano perlopiù un valore dinastico. La complessa divisione ereditaria delle terre tra le varie linee sovrane e la guerra rovinosa che si trascinò fino al 1373 sarà una delle cause che spinse l'imperatore Carlo IV a regolamentare il diritto di primogenitura e di voto al Reichstag delle terre elettorali. Dopo varie divisione e riunioni la linea di Lueneburg nel 1527 si divide ancora una volta in tre rami ducali:

  • Brunswick-Lueneburg
  • Celle-Hartburg, estintasi nel 1642
  • Celle

Nel 1569 la linea di Wolfebuettel, costituitasi nel 1559, cambia nome in Brunswick-Luneburg-Danneberg e Wolfebuettel. Augusto il minore divide il suo stato tra i figli (1666):

  • Brunswick- Wolfebuettel, al primgenito Rudolf August. La linea si estingue nel 1753 e viene riassorbita da quella di Bevern.
  • Brunswick-Bevern, al figlio minore Ferdinando Alberto. Dal 1753 il ducato assorbe anche le terre di Wolfenbuettel e si denomina ducato di Brunswick.

La linea ducale cadetta di Calenberg sarà il nucleo originario cui si aggiungeranno i ducati di Greubenhagen (1617), Celle (1642) ed altre terre che andranno a costituire il nuovo ducato di Brunswick-Luneurg e Hannover, divenendo nel 1708 l'8º elettorato dell'impero.

Alcune linee sovrane erano rappresentate al Parlamento del Sacro Romano Impero (Reichstag o Dieta):

Dal 1705, solo due rami sopravvissero dei duchi di Brunswick-Lüneburg, uno reggente i ducati di Calenberg, Celle, e altri possessi, e l'altro regnante a Wolfenbüttel e a Bevern. In coincidenza, nel 1701, il Duca Giorgio di Brunswick-Lüneburg si trovò erede alla linea di successione della corona inglese e successivamente, nel 1707, con l'Act of Union, confermò la creazione di un'unione personale sui territori di Hannover e Inghilterra (20 ottobre 1714). Con la Soppressione del Sacro Romano Impero nel 1806, Calenberg-Celle e i suoi possessi, vennero presi in considerazione dal Congresso di Vienna alla fine delle guerre napoleoniche e diedero vita allo Regno di Hannover; Wolfenbüttel continuò ad esistere sotto il nome di Ducato di Brunswick.

Dal Lüneburg all'Hannover[modifica | modifica sorgente]

Una delle linee dinastiche, quella dei Lüneburg-Celle, che nel 1635 acquisì Calenberg da un ramo minore della famiglia, prese residenza nella città di Hannover. I loro discendenti ereditarono Celle nel 1648 e li si stabilirono dividendosi Calenberg; un ramo imparentato con la famiglia risiedeva e governava separatamente a Wolfenbüttel. I territori di Calenberg e Celle vennero elevati al rango di elettorati del Sacro Romano Impero nel 1692 in attesa dell'imminente eredità di Celle dai duchi di Calenberg, anche se l'unione territoriale dei domini non avvenne sino al 1705, e l'elettorato non venne ufficializzato sino alla Dieta Imperiale del 1708.

Lo stato che ne risultò venne conosciuto con diversi nomi (Brunswick-Lüneburg, Calenberg, Calenberg-Celle e Hannover), ma venne ufficialmente inscritto come Elettorato di Hannover. Nel 1806 Napoleone I abolì l'elettorato, anche se l'Elettore di Hannover, il capo della corona inglese Giorgio III vi mantenne incarichi diplomatici e di amministrazione durante la guerra. Durante il Congresso di Vienna, che seguì alla disfatta napoleonica, il Regno di Hannover iniziò a chiedere che Giorgio III d'Inghilterra divenisse anche il primo Re di Hannover, mantenendo tra i due stati l'unione personale che esisteva dal 1714. I suoi discendenti mantennero la corona dell'Hannover sin quando essa non venne annessa dalla Prussia durante la Guerra Austro-Prussiana del 1866, quando divenne parte della provincia di Hannover. Attualmente la regione è parte dello stato federale della Bassa Sassonia (Niedersachsen), in Germania.

Le terre dell'Elettorato di Hannover[modifica | modifica sorgente]

Con l'elevazione ad Elettorato il ducato di Brunswick-Luneburg-Hannover era costituito da:

  • ducato di Calenberg
  • ducato di Luneburg
  • ducato di Celle
  • ducato di Gruebenhagen (Einbeck)
  • ducato di Sassonia-Lauenburg (1689)
  • ducato di Gottinga
  • ducato di Brema (dal 1720)
  • principato di Verden (1720)
  • principato di Culemburg nei Paesi Bassi
  • principato di Walkenried (abbazia secolarizzata)
  • le contee di Diepholz, Hoya, Oberwald, Luenrode, Ostenrode, Spiegelberg, Hohenstein (Ilfeld)
  • le signorie di Nideck, Hadeln e Ottendorf (1731)
  • il protettorato sulla città imperiale di Brema fino al 1744
  • la contea in ipoteca di Bentheim-Bentheim dal 1753

Brunswick-Wolfenbüttel[modifica | modifica sorgente]

La linea di Wolfenbüttel mantenne la propria indipendenza suddividendosi nel 1559 nelle due linee di Wolfenbuettel e di Bevern (unificate dal 1753), tranne nel periodo compreso tra il 1807 ed il 1813, quando entrambi i ducati e l'Hannover vennero riuniti nello stato napoleonico del Regno di Vestfalia. Il Congresso di Vienna del 1815 lo rese un ducato indipendente con il nome di Ducato di Brunswick.

  • il ducato si Wolfenbuettel si estendeva su la città di Brunswick, riconquistata nel 1671 e divenuta capitale nel 1753, il principato di Blankenburg con Walkenried, le signorie di Lebestedt, Oelsburg, Thedinghausen, Kalvoerde, Helmstedt ed alcune miniere in comune con la città imperiale di Goslar. La linea ducale si estingue nel 1753.
  • il ducato di Bevern si estendeva su Bevern, il principato di Blankenburg (in comune con l'altra linea), la contea di Hohenstein e le signorie della Harzburg, Boedenburg, e Holzminden. Nel 1780 il duca invia un contingente di oltre 4.000 soldati mercenari a combattere nelle colonie americane a fianco degli inglesi. Dal 1753 si unifica in un unico ducato ereditando titoli e terre della linea primogenita.

Durante la prima metà del XIX secolo, il Regno di Hannover fu governato in unione personale dalla corona britannica sotto il controllo di Giorgio III d'Inghilterra, l'ultimo Principe-Elettore di Hannover, sino alla morte di Guglielmo IV nel 1837.

A quel punto, la corona di Hannover passò al fratello minore di Guglielmo, Ernesto, Duca di Cumberland e Teviotdale dal momento che nello stato tedesco vigeva ancora la legge salica, secondo la quale erano ammessi al trono solo i membri maschi della famiglia, sin tanto che la sua prima cugina, Vittoria d'Inghilterra aveva ereditato il trono inglese. Successivamente, nel 1866 il regno con il figlio di Ernesto, Giorgio V di Hannover, nel corso della Guerra Austro-Prussiana venne annesso dalla Prussia. Il Ducato di Brunswick, invece, rimase indipendente ed aderì dapprima alla Confederazione Germanica del Nord e nel 1871 all'Impero tedesco. Attualmente entrambe le aree fanno parte dello stato federale della Bassa Sassonia (Niedersachsen), in Germania.

Duchi di Brunswick e Lüneburg (1235-1611)[modifica | modifica sorgente]

Duchi di Brunswick Danneberg e Hannover[modifica | modifica sorgente]

  • Cristiano 1611-1632
  • Augusto 1632-1636
  • Guglielmo 1636-1641
  • Giorgio 1641-1648
  • Giorgio II Guglielmo 1648-1665
  • Giorgio Giovanni Federico 1665-1679
  • Ernesto Augusto 1679-1698
  • Giorgio I Ludovico 1698-1727, elettore e re di Gran Bretagna
  • Giorgio II Augusto 1727-1760, elettore e re di Gran Bretagna
  • Giorgio III Guglielmo 1760-1820, elettore e re di Gran Bretagna e di Hannover

Re di Hannover[modifica | modifica sorgente]

  • Giorgio III Guglielmo 1815-1820, re di Gran Bretagna
  • Giorgio IV Augusto 1820-1830, re di Gran Bretagna
  • Guglielmo 1830-1837, re di Gran Bretagna
  • Ernesto Augusto 1837-1851
  • Giorgio V 1851-1866

Duchi di Brunswick Luneburg e Gruebenhagen[modifica | modifica sorgente]

  • Enrico I
  • Enrico II 1524-1545
  • Enrico III 1514-1568
  • Giulio 1568-1589
  • Enrico Giulio 1589-1613
  • Federico Ulrico 1613-1634
  • Augusto il minore 1634-1666

Duchi di Brusnwick Wolfenbuettel[modifica | modifica sorgente]

  • Rodolfo Augusto 1666-1704
  • Antonio Ulrico 1666-1714
  • Augusto Guglielmo 1614-1631
  • Ludovico Rodolfo 1731-1753

Duchi di Brusnwick Bevern poi Brunswick[modifica | modifica sorgente]

Ernesto Augusto di Brunswick-Hannover, ultimo duca di Brunswick-Lüneburg
  • Ferdinando Alberto 1666-1734
  • Ferdinando Alberto II 1734-1735
  • Carlo Federico 1735-1780, duca di Brunswick
  • Carlo Guglielmo Ferdinando 1780-1792
  • Federico Guglielmo 1792-1807, 1813-1815
  • Carlo Federico Augusto 1815-1831
  • Guglielmo 1831-1884
  • Alberto principe di Prussia 1884-1906
  • Giovanni Alberto del Mecklenburgo 1906-1913
  • Ernesto Augusto di Brunswick-Hannover 1913-1918

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]