Viktor Čanov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Viktor Čanov
Nazionalità URSS URSS
Ucraina Ucraina (dal 1991)
Altezza 185 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1995 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1978-1981Šachtar62 (-62)
1982-1990Dinamo Kiev202 (-167)
1990-1993Maccabi Haifa78 (-?)
1993-1994Bnei Yehuda28 (-?)
1994-1995CSKA-Borysfen? (-?)
Nazionale
1979 URSS URSS U-20  ? (-?)
1982-1990 URSS URSS 21 (-9)
Palmarès
Transparent.png Mondiali di Calcio Under-20
Argento Giappone 1979
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Viktor Viktorovyč Čanov (in ucraino: Віктор Вікторович Чанов?, in russo: Виктор Викторович Чанов?, traslitterato: Viktor Viktorovič Čanov; Donec'k, 21 luglio 1959Kiev, 8 febbraio 2017[1]) è stato un calciatore ucraino, fino al 1991 sovietico, di ruolo portiere.

È scomparso nel 2017 all'età di 57 anni, dopo tre settimane di coma, in seguito alle lesioni riportate dopo essere stato vittima di un'aggressione[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ha vestito la maglia dello Shakhtar Donetsk tra il 1978 e il 1981 prima di trasferirsi ai rivali della Dinamo Kiev nel 1982. Titolare nel club di Valeri Lobanovski resta a Kiev fino al 1990, quando decide di passare in Israele: col suo trasferimento al di fuori dell'URSS perde anche la possibilità di essere convocato in Nazionale e difatti la sua ultima presenze in Nazionale sarà datata 16 maggio 1990.

Con la Dinamo Kiev gioca un paio d'incontri con la Fiorentina, conseguendo prestazioni molto positive.[3][4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato un Mondiale U-20 nel 1979, tre Mondiali (1982, 1986 e 1990) ed Euro 1988 come riserva di Rinat Dasaev. A Italia '90, quando Lobanovski decide di escludere Dasaev dai titolari, il Colonnello gli preferisce il terzo portiere Uvarov a Čanov, ch'era di un anno più vecchio rispetto a Uvarov.

Esordisce con l'URSS il 10 marzo 1982 contro la Grecia (0-2), subentrando a 3' dalla fine a Dasaev: non scende più in campo per quattro anni (in porta c'è sempre Dasaev), ritornando a giocare durante il Mondiale messicano nella terza partita del girone C contro il Canada (2-0), dove Lobanovski decide di far riposare Dasaev: Čanov resta nuovamente imbattuto, terminando il Mondiale con quest'unica presenze. Dopo aver superato la fase a gironi al primo posto l'URSS è estromessa per 3-4 dal Belgio, nonostante la tripletta sovietica ad opera di Belanov.

All'Europeo del 1988, durante la seconda partita della fase a gironi del gruppo B contro l'Irlanda, nella ripresa, sul punteggio di 1-0, Dasaev esce per due volte consecutive sui piedi dell'avversario Tony Galvin: rimane infortunato a causa di questi episodi, zoppicando per il campo per diversi minuti prima di uscire dal terreno di gioco al 68', sostituto da Čanov.[5] Durante i venti minuti restanti Čanov resta imbattuto. A fine partita si scopre che Dasaev ha rimediato una distorsione al ginocchio che potrebbe avergli fatto finire in anticipo la rassegna europea. La Federcalcio sovietica chiede immediatamente di poter convocare un terzo portiere (Židkov o Charin)[6] ma Dasaev si riprende dall'infortunio, potendo essere schierato per le sfide seguenti.

Totalizza 21 presenze e 9 gol subiti in Nazionale. Tra il 10 ottobre 1982, ovvero dal suo esordio, e il 21 settembre 1988 resta imbattuto, subendo il primo gol in carriera contro la Germania Ovest (1-0) in amichevole, ponendo fine alla sua inviolabilità solo dopo dieci partite e 492'.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Dinamo Kiev: 1985, 1986, 1990
Shakhtar: 1980
Dinamo Kiev: 1985, 1987, 1990
Dinamo Kiev: 1985, 1986
Maccabi Haifa: 1990-1991
Maccabi Haifa: 1990-1991, 1992-1993

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Dinamo Kiev: 1985-1986

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) L'ancien gardien Viktor Chanov est décédé, in L'Équipe, 9 febbraio 2017. URL consultato il 9 febbraio 2017.
  2. ^ Tragedia in Ucraina, l'ex portiere URSS Chanov morto dopo un'aggressione Tuttomercatoweb.com
  3. ^ Gianni Mura, La Fiorentina vince zero a zero, in La Repubblica, 7 dicembre 1989. URL consultato il 29 gennaio 2015.
  4. ^ Gianni Mura, Dunga lancia la Dinamo Viola, in La Repubblica, 23 novembre 1989. URL consultato il 29 gennaio 2015.
  5. ^ Irlanda e URSS restano in testa, UEFA.com, 5 ottobre 2003. URL consultato il 28 gennaio 2015.
  6. ^ L'URSS perde Dasaev, in La Repubblica, 17 giugno 1988. URL consultato il 28 gennaio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]