Travis Marshall

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
(EN)

« It is done. I am the Alpha and the Omega, I am the beginning and the end. »

(IT)

« È fatta. Sono l'Alfa e l'Omega, sono il principio e la fine. »

(Travis Marshall)
Travis Marshall
Travis Marshall DDK.png
Il "killer del Giorno del Giudizio"
UniversoDexter
Lingua orig.Lingua inglese
Alter egoJames Gellar \ Killer dell'Apocalisse
AutoreJames Manos, Jr.
1ª app. inFede
Ultima app. inLa fine del mondo
Interpretato daColin Hanks
Voce italianaEmiliano Coltorti
SessoMaschio
Data di nascita24 novembre 1977[1]
Professionerestauratore

Travis Marshall è un personaggio della serie televisiva Dexter. È interpretato da Colin Hanks, ed è l'antagonista principale della sesta stagione.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Travis abita ad Opa-locka, in Florida, ma lavora presso un museo di Miami come restauratore, ed allo stesso tempo studioso della bibbia nonché connesso agli omicidi del Killer del Giorno del Giudizio. Guidato dal suo mentore, il professor James Gellar, Travis è portato a credere che ogni delitto commesso sia giustificato. Comunque, la sua natura empatica lo porta in conflitto con le richieste di Gellar.

Col passare del tempo, soprattutto dopo l'incontro avuto con Dexter, Travis comincia a sentirsi colpevole per le atrocità patite dalle vittime, nonostante Gellar affermi che le persone sono peccatrici e che la loro morte è necessaria. Quando doveva essere rappresentata la "Meretrice di Babilonia", Travis lascia andare la futura vittima, si distacca da Gellar e torna a vivere con la sorella Lisa. Il ragazzo comunque non riesce a liberarsi della presenza di Gellar e, quando la polizia comincia ad investigare e Debra interroga Lisa, il professore fa sì che sia la sorella di Travis ad avere il ruolo di meretrice, uccidendola e riportando a sé Travis. Dexter si mette alla ricerca del giovane e lo riesce a trovare, pur senza riuscire a mettere le mani su Gellar. Il protagonista nasconde Travis in un hotel, ma Gellar sembra riuscire a perseguitarlo lasciandogli messaggi sulle pareti. Travis torna così nella chiesa quartier generale dei delitti, ma quando Dexter lo va a cercare nei sotterranei trova il corpo di Gellar congelato da almeno un anno. Si capisce dunque che Travis ha un'identità dissociata in Gellar.

Una volta che Travis si ritrova faccia a faccia col corpo del professore morto, si distacca dalla persona di Gellar e decide di "finire ciò che avevano iniziato", arruolando i coniugi Dorsey per mettere in pratica "Assenzio", un potente attacco col gas. È inoltre determinato a trovare Holly Benson, la ragazza che lasciò andare su consiglio di Dexter, per ucciderla. Dopo averla assassinata e tentato di contaminare l'intero dipartimento di polizia di Miami col gas, Travis si trova a dover affrontare Dexter, il quale è però disorientato dai postumi del gas e quindi si fa catturare e permette al ragazzo di mettere in scena il tableau "Lago di fuoco". A quel punto Travis si convince della morte di Dexter, va a nascondersi in casa sua, e sceglie il piccolo Harrison come ultima vittima del suo schema. Decide di ucciderlo sul Miami Transcorp Building, ma l'intervento provvidenziale del padre del bimbo salva la vita di quest'ultimo. Dexter riesce inoltre a stordire Travis e, dopo aver riportato Harrison a casa, mette l'assassino imbavagliato sul tavolo e dopo un breve dibattito sull'esistenza di Dio lo uccide, ignaro della presenza di Debra.

Elenco degli omicidi[modifica | modifica wikitesto]

Nome Attore/Attrice Motivazione / Tableau
Entrambi i genitori mai apparsi Uccisi in auto, lasciando pensare che fosse un incidente
James Gellar Edward James Olmos Ucciso e nascosto in un congelatore
Omar Rivera Eddie J. Fernandez Il serpente con sette teste: gli intestini di Omar sono stati rimossi e al loro posto sono stati inseriti dei piccoli serpenti
Nathan Roberts David Monahan I quattro cavalieri: Nathan è stato fatto a pezzi e questi sono stati ricuciti a manichini situati su quattro cavalli
Erin Baer Jamie Silberhartz L'angelo della morte: appesa in una serra e trafitta alla giugulare con un collare appuntito
Lisa Marshall Molly Parker La meretrice di Babilonia: giacente su scheletri di alligatori e con un messaggio inciso sulla fronte
Trent Casey Alex Hyde-White Le coppe dell'ira: appeso e sgozzato. Dall'alto scende una pioggia di sangue e budella
Holly Benson Lacey Beeman La meretrice di Babilonia: incatenata e costretta a bere sangue. Prima è stata rilasciata poi in seguito pugnalata
Beth Dorsey Jordana Spiro L'assenzio: muore inalando gas velenoso
Due inquilini sconosciuti Uccisi per poter usufruire della loro abitazione
Poliziotto Cory Blevins Ucciso per poter inscenare l'ultimo tableau

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione