There's a Place

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
There's a Place
ArtistaThe Beatles
Autore/iLennon-McCartney
GenereRock and roll
Rock
Beat
Pop
British invasion
Pop rock
Edito daEMI
Pubblicazione
IncisionePlease Please Me
Data1963
EtichettaParlophone
Please Please Me – tracce
Successiva

There's a Place è un brano dei Beatles, scritto dal duo compositivo Lennon-McCartney; è apparso in Europa sull'album Please Please Me ed in America come lato B di Twist and Shout e su LP solamente nel 1980 su Rarities.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Venne scritta da Lennon e McCartney nella casa di quest'ultimo. Probabilmente era ispirata al brano Somewhere della colonna sonora del film West Side Story; Paul aveva una copia del disco. Lennon l'ha invece ricordata come un brano ispirato al sound Motown.

Fu la prima canzone ad essere registrata l'11 febbraio 1963, giornata nella quale si registrò tutto l'album Please Please Me (eccetto Love Me Do, P.S. I Love You, Please Please Me e Ask Me Why, pubblicate precedentemente come singoli). Nella sessione mattutina, nella quale venne registrata anche I Saw Her Standing There, vennero registrati dieci nastri, con le voci, le chitarre, il basso e la batteria; nel pomeriggio venne sovraincisa, in tre nastri, l'armonica a bocca. McCartney ha la melodia vocale alta nel brano, mentre Lennon quella bassa[1].

Negli Stati Uniti è stato pubblicato come lato B di Twist and Shout; il singolo raggiunse la seconda posizione negli USA[2], la quinta in Australia[3] ed in Canada, la decima in Germania[4], la nona nei Paesi Bassi[5] e la settima in Finlandia[6]. Il 6 aprile 1964, ovvero quando i Beatles avevano occupato, negli USA, tutte le posizioni della Top 5, il singolo era ancora al secondo posto[7]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) There's a Place, The Beatles Bible. URL consultato il 29 dicembre 2013.
  2. ^ (EN) The Beatles, All Music. URL consultato il 29 dicembre 2013.
  3. ^ (EN) Discography The Beatles, Australian charts. URL consultato il 29 dicembre 2013.
  4. ^ (DE) The Beatles, Chartverfolgung. URL consultato il 29 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2013).
  5. ^ (NL) The Beatles discography, Dutchcharts. URL consultato il 29 dicembre 2013.
  6. ^ (FI) Discography The Beatles, Norwegiancharts. URL consultato il 29 dicembre 2013.
  7. ^ Hervé Bourhis, Il Piccolo Libro dei Beatles, Blackvelvet, pag. 43
  8. ^ Gudio Micheloni, Pazzi per i Beatles - La storia dietro ogni canzone, Barbera Editore, pag. 167