The Best of Me (album Bryan Adams)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Best of Me
ArtistaBryan Adams
Tipo albumRaccolta
Pubblicazione1999(tutto il mondo)
2002 (USA)
Durata68:13
Dischi1
Tracce15
GenereRock
EtichettaA&M
ProduttoreBryan Adams, Mutt Lange
Registrazione1980-1999
FormatiCD
Certificazioni
Dischi d'oroArgentina Argentina[1]
(vendite: 30 000+)
Austria Austria[2]
(vendite: 25 000+)
Germania Germania[3]
(vendite: 150 000+)
Norvegia Norvegia[4]
(vendite: 25 000+)
Svezia Svezia[5]
(vendite: 40 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[6]
(vendite: 70 000+)
Canada Canada (3)[7]
(vendite: 300 000+)
Belgio Belgio[8]
(vendite: 50 000+)
Europa Europa (2)[9]
(vendite: 2 000 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[10]
(vendite: 15 000+)
Regno Unito Regno Unito (3)[11]
(vendite: 1.000.000+[12])
Svizzera Svizzera[13]
(vendite: 50 000+)
Bryan Adams - cronologia
Album precedente
(1998)
Singoli
  1. The Best of Me
    Pubblicato: 1999
  2. Inside Out
    Pubblicato: 2000

The Best of Me è il secondo greatest hits del cantante rock canadese Bryan Adams pubblicato nel 1999 dalla A&M Records. È stato pubblicato in tutto il mondo nel 1999, e negli Stati Uniti nel 2001. È stata il suo ultimo lavoro per A&M Records.

Al momento della sua realizzazione iniziale, una edizione speciale set 2 - disco è stato emesso con brani live . Un'altra edizione speciale 2 - cd set è stato pubblicato quando l'album è stato pubblicato negli Stati Uniti, soprannominato "Special Tour Edition" , che porta tre tracce extra .

Questo album vede Adams tornare a collaborare con Robert John "Mutt" Lange dopo l'album On a Day Like Today del 1998.

La raccolta vende 2 milioni di copie in Europa[14]; in totale le vendite si stimano in circa 3 milioni di copie.[15]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. The Best of Me – 3:33 (Bryan Adams, Robert John "Mutt" Lange)
  2. Can't Stop This Thing We Started – 4:29 (Adams, Lange)
  3. I'm Ready – 4:29 (Adams, Jim Vallance)
  4. Summer of '69 – 3:34 (Adams, Vallance)
  5. Let's Make a Night to Remember – 6:19 (Adams, Lange)
  6. All for Love (feat. Rod Stewart e Sting) – 4:36 (Adams, Lange, Michael Kamen)
  7. Have You Ever Really Loved a Woman? – 4:48 (Adams, Lange, Kamen)
  8. Run to You – 3:54 (Adams, Vallance)
  9. Cloud Number Nine (Chicane remix) – 4:11 (Adams, Max Martin, Gretchen Peters)
  10. (Everything I Do) I Do It for You – 6:34 (Adams, Lange, Kamen)
  11. Back to You – 4:30 (Adams, Eliot Kennedy)
  12. When You're Gone (feat Melanie Chisholm) – 3:25 (Adams, Kennedy)
  13. Please Forgive Me – 5:58 (Adams, Lange, Kamen)
  14. The Only Thing That Looks Good on Me Is You – 3:37 (Adams, Lange)
  15. Inside Out – 4:47 (Adams)
  16. 18 til I Die – 3:30 (Adams, Lange)

Nota: L'edizione italiana dell'album presenta come traccia n.16 il brano : "Io vivo (in te)" scritto per Adams dal cantautore italiano Zucchero Fornaciari. Il brano è la cover italiana di "I'm Ready", presente sullo stesso CD come traccia n.3 in una versione live.

È presente anche una ghost-track, il brano n.17 : "Don't Give Up", duetto con Bryan Adams e Chicane.

Special Tour Edition bonus disc[modifica | modifica wikitesto]

  1. Summer of '69 (Live from South Africa) – 3:34
  2. Back To You (Live from South Africa) – 5:28
  3. Can't Stop This Thing We Started (Live from South Africa) – 5:12
  4. Have You Ever Really Loved a Woman? (Live from South Africa) – 4:52
  5. Rock Steady (Live from South Africa) – 5:23
  6. Cloud Number Nine (Live at Slane Castle) – 4:09
  7. I'm Ready (Live at Slane Castle) – 4:34
  8. Cuts Like a Knife (Live at Slane Castle) – 6:02

The Best of Me Tour[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Best of Me Tour.

The Best of Me Tour è il tour musicale a supporto dell'album raccolta The Best of Me, pubblicato nel Novembre 1999 dal cantante rock canadese Bryan Adams.

Nel gennaio del 2000 dal Canada prende il via il The Best of Me Tour, continuo del precedente White Elephant Tour, il tour del nuovo millennio.

Come nel precedente White Elephant Tour la band è composta da tre elementi: Adams, Keith Scott e Mickey Curry.

Nel corso del tour le 2 date presso il Budokan di Tokio vengono registrate live il 15 giugno e il 16 2000. L'album che viene pubblicato nel giugno 2003, contiene sia un DVD del concerto dal vivo, e un CD con quindici delle canzoni registrate durante le due serate.[16]

Il 26 agosto del 2000 viene registrato un video live presso Slane Castle in Irlanda, allo spettacolo che vede Bryan Adams headliner partecipa Melanie C, con la quale duetta in When You're Gone; Bryan Adams: Live at Slane Castle include le canzoni (Everything I Do) I Do It for You, Cuts Like a Knife, Summer of '69, 18 Till I Die, Run to You e altre canzoni. Al concerto partecipano circa 70.000 spettatori.[17][18]

Grafici e certificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Grafici[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1999) Picco
posizione
AustriaAustria Top 75 Albums[19] 4
BelgioBelgio (Findre) 100 Albums[20] 3
Canada Canadian Top 100 CDs[21] 7
FinlandiaFinnish Top 50 Albums[22] 16
GermaniaGermany Albums Chart[23] 7
Paesi Bassi Netherlands Top 100 Albums[24] 13
Nuova ZelandaNew Zealand Top 50 Albums[25] 43
SveziaSwedish Top 60 Albums[26] 20
SvizzeraSwiss Top 100 Albums[27] 3
Regno UnitoOfficial Albums Chart[28] 12
Classifica (2000) Picco
posizione
AustraliaAustralian Top 50 Albums[29] 18
Belgio Belgio (Vallonia) 100 Albums[30] 30
Irlanda Irish Top 75 Albums[31] 18
NorvegiaNorwegian Top 40 Albums[32] 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Gold & Platinum Discs, su CAPIF. URL consultato il 12 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2011).
  2. ^ Austrian album certifications, IFPI Austria.
  3. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  4. ^ (NO) IFPI Norsk Platebransje, IFPI. URL consultato il 15 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2012).
  5. ^ (SV) "Guld- och Platinacertifikat − År 1999" (PDF), IFPI. URL consultato il 15 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2016).
  6. ^ (EN) ARIA Charts – Accreditations – 2000 Albums, ARIA Charts. URL consultato il 7 marzo 2008.
  7. ^ (EN) Gold Platinum Database - The Best of Me, Music Canada. URL consultato il 7 agosto 2014.
  8. ^ (DE) "Ultratop − Goud en Platina – albums 2000, su Hung Medien. URL consultato il 10 novembre 2018.
  9. ^ IFPI Platinum Europe Awards – 2002, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 14 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2013).
  10. ^ Dean Scapolo, The Complete New Zealand Music Charts: 1966–2006, Wellington, Dean Scapolo and Maurienne House, 2007, ISBN 978-1-877443-00-8.
  11. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. Digitare "Bryan Adams" in "Keywords", dunque premere "Search".
  12. ^ (EN) Alan Jones, Charts Analysis: Camila Cabello tops singles chart for second week, Music Week, 10 Novembre 2017. URL consultato il 7 marzo 2018.
  13. ^ (DE) The Official Swiss Charts and Music Community, su Hung Medien. URL consultato il 17 settembre 2014.
  14. ^ (EN) IFPI Platinum Europe Awards – 2002, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 14 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2013).
  15. ^ (EN) IFPI Platinum Europe Awards - 2002, web.archive.org. URL consultato il 6 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2013).
  16. ^ Bryan Adams – Live At The Budokan Japan 2000, discogs.com. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  17. ^ Bryan Adams Setlist at Slane Castle, Slane, Ireland, setlist.fm. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  18. ^ Bryan Adams – Live At Slane Castle, Ireland 2000, discogs.com. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  19. ^ (DE) Bryan Adams – The Best of Me (Album), su Austrian Charts, Hung Medien. URL consultato il 27 luglio 2011.
  20. ^ (NL) Bryan Adams – The Best of Me (Album), su Ultratop, Hung Medien. URL consultato il 27 luglio 2011.
  21. ^ Top 100 CDs (PDF), in RPM, vol. 70, nº 6, 29 novembre 1999, ISSN 0315-5994 (WC · ACNP). URL consultato il 27 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2012).
  22. ^ Bryan Adams – The Best of Me (Album), su Finnish Charts, Hung Medien. URL consultato il 27 luglio 2011.
  23. ^ (DE) Chartverfolgung / ADAMS, BRYAN / Longplay, su Music Line, Media Control Charts. URL consultato il 27 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2009).
  24. ^ (NL) Bryan Adams – The Best of Me (Album), su Dutch Charts, Hung Medien. URL consultato il 27 luglio 2011.
  25. ^ Bryan Adams – The Best of Me (Album), su New Zealand Charts, Hung Medien. URL consultato il 27 luglio 2011.
  26. ^ Bryan Adams – The Best of Me (Album), su Swedish Charts, Hung Medien. URL consultato il 27 luglio 2011.
  27. ^ Bryan Adams – The Best of Me (Album), su Swiss Charts, Hung Medien. URL consultato il 27 luglio 2011.
  28. ^ Chart Archive: Top 40 Official UK Albums Archive – November 27th 1999, su The Official Charts Company. URL consultato il 27 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2011).
  29. ^ Bryan Adams – The Best of Me (Album), su Australian Charts, Hung Medien. URL consultato il 27 luglio 2011.
  30. ^ (FR) Bryan Adams – The Best of Me (Album), su Ultratop, Hung Medien. URL consultato il 27 luglio 2011.
  31. ^ Top 75 Artist Album, Week Ending January 20, 2000, su GfK Chart-Track. URL consultato il 27 luglio 2011.
  32. ^ Bryan Adams – The Best of Me (Album), su Norwegian Charts, Hung Medien. URL consultato il 27 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock