Reckless (Bryan Adams)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Reckless
Artista Bryan Adams
Tipo album Studio
Pubblicazione 5 novembre 1984
Durata 38 min : 00 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere Hard rock
Rock
Pop rock
Etichetta A&M
Produttore Bryan Adams, Bob Clearmountain
Registrazione Marzo - Agosto 1984
Formati CD, Vinile
Certificazioni
Dischi d'oro Austria Austria[1]
(vendite: 25 000+)

Germania Germania[2]
(vendite: 250 000+)

Svezia Svezia[3]
(vendite: 50 000+)
Dischi di platino Australia Australia[4]
(vendite: 70 000+)

Nuova Zelanda Nuova Zelanda (6)[5]
(vendite: 90 000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi[6]
(vendite: 100 000+)
Regno Unito Regno Unito (3)[7]
(vendite: 900 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (5)[8]
(vendite: 5 000 000+)

Svizzera Svizzera[9]
(vendite: 50 000+)
Dischi di diamante Canada Canada[10]
(vendite: 1 000 000+)
Bryan Adams - cronologia
Album precedente
(1983)
Album successivo
(1987)
Singoli
  1. Run to You
    Pubblicato: 18 ottobre 1984
  2. Somebody
    Pubblicato: 1985
  3. Heaven
    Pubblicato: 1985
  4. Summer of '69
    Pubblicato: 1985
  5. One Night Love Affair
    Pubblicato: 1985
  6. It's Only Love
    Pubblicato: 1985

Reckless è il quarto album del cantante rock canadese Bryan Adams pubblicato nel 1984 dalla A&M Records. Ha venduto oltre 12 milioni di copie nel mondo.[11][12][13][14][15]

L'album ha raggiunto la prima posizione nella Billboard 200 per due settimane, in Canada[16] e Nuova Zelanda[17], la seconda in Australia e Norvegia, la quinta in Svezia, la settima nel Regno Unito e la decima in Svizzera; infatti è considerato l'album di maggior successo del cantautore. Sei singoli sono stati estratti dall'album e pubblicati: Run to You, Somebody, Heaven, Summer of '69, "One Night Love Affair", e It's Only Love. Tutti i sei singoli sono entrati nella top 15 della Billboard Hot 100, solo Thriller di Michael Jackson e Born in the U.S.A. di Bruce Springsteen erano riusciti in precedenza. L'album è stato registrato presso i Little Mountain Sound Studios a Vancouver, Canada, co-prodotto da Bob Clearmountain.

Nell'aprile del 2014 è stata annunciata una riedizione per il trentennale del disco con del materiale inedito e l'uscita sarebbe stata prevista per l'8 settembre di quello stesso anno;[18] ma viene posticipata per il 10 novembre ed è disponibile in versione doppio disco e super deluxe box-set con 2 dischi, un DVD e un Blu-ray.

Registrazione e Produzione[modifica | modifica wikitesto]

« Ci sono voluti alcuni anni per capire come scrivere canzoni pop, e per gran parte del 1984 questo è esattamente quello che abbiamo fatto, 12 ore al giorno, 7 giorni alla settimana. Il risultato è stato "Reckless".[19] »
(Jim Vallance)

Nella primavera del 1984 inizia la registrazione di Reckless, dopo il lungo tour per il sostegno di Cuts Like a Knife. Tuttavia, infelice con il processo di registrazione, Adams ha deciso di prendere un mese di pausa. Nel mese di agosto Adams tornò in studio con Tina Turner per il brano It's Only Love[20]; è tornato in studio con nuove canzoni e ha iniziato la registrazione di brani come Run to You, Summer of '69, e Heaven[21].

Run to You è stata scritta nel mese di gennaio 1983, la registrazione è iniziata ad aprile 1984 per concludersi dopo l'estate presso gli studi Little Mountain Sound Studios di Vancouver. E 'stato mixato a New York da Bob Clearmountain.[22] Nel 1983 viene scritta Heaven, brano co-scritto da Adams e Jim Vallance, la registrazione è iniziata il 6 giugno e dopo due giorni è terminata. La canzone è stata registrata per il film A Night in Heaven, ed è stato mixato da Bob Clearmountain.

Summer of '69 è stata scritta il 25 gennaio 1984 con Jim Vallance. La registrazione ha avuto luogo presso Little Mountain Sound Studios, dove il brano è stato registrato per tre volte durante l'inverno. E 'stato mixato a New York da Bob Clearmountain nel settembre1984[23].

Canzoni[modifica | modifica wikitesto]

  • Heaven raggiunse il numero 1° nella US Billboard Hot 100 nel giugno 1985, il singolo è stato certificato oro in Canada nel 1985.[24]
  • Run To You raggiunse la testa della Billboard Mainstream Rock Tracks e ha raggiunto la 6ª posizione nella Billboard Hot 100; Il singolo è stato certificato oro in Canada nel 1985.[25]
  • Summer of '69 raggiunse la 5ª posizione nella Billboard Hot 100, è stato un successo commerciale in tutto il mondo.[26]
  • Somebody raggiunse la vetta della Billboard Mainstream Rock Tracks e ha raggiunto la 11ª posizione della Billboard Hot 100.[27]
  • It's Only Love raggiunse la 15ª posizione della Billboard Hot 100.Il singolo è stato nominato per un Grammy Award per la Grammy Award for Best Rock Vocal Performance di un Duetto. Nel 1986, la canzone ha vinto un MTV Video Music Award per la miglior performance live.[28]
  • One Night Love Affair raggiunse la 13ª posizione nella Billboard Hot 100 e la posizione 7° nella Mainstream Rock Tracks.[29]

Pubblicazione e ricezione critica[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 4.5/5 stelle[30]
Robert Christgau C-[31]
Rolling Stone 3/5 stelle[32]
The Rolling Stone Album Guide 3.5/5 stelle[33]
Encyclopedia of Popular Music 4/5 stelle[34]

Reckless ha raggiunto la posizione numero uno della Billboard 200[35] . Ha raggiunto la posizione numero 6 sulla Billboard 200 nel gennaio 1985 prima di uscire fuori dalla top ten. Il successo dei singoli " Heaven " e " Summer of '69 " hanno rinnovato interesse per l'album e ha cominciato risalire la classifica, fino a raggiungere la posizione numero 1 nel mese di agosto 1985.

Reckless inclusi i singoli di successo " Run to You "," Heaven "," Summer of '69 "," One Night Love Affair "," Somebody ", e" It's Only Love". Tutti i singoli avevano accompagnamento video musicali diretti da Steve Barron, e ognuno tracciato della Billboard Hot 100, con "Run to You", "Summer of '69", e "Heaven", con un picco nella top ten. "Heaven" sarebbe diventato il singolo di maggior successo di Reckless al momento della sua uscita nelle classifiche di musica degli Stati Uniti, raggiungendo il numero uno della Billboard Hot 100 e il numero nove della classifica "Mainstream Rock".

Il singolo "It's Only Love" è stato nominato per un Grammy Award come "Best Rock Performance Vocals" . Nel 1986, la canzone ha vinto un MTV Video Music Award per la miglior "Stage Performance" . L'album è il più venduto negli Stati Uniti ed è stato certificato cinque volte disco di platino con oltre 5 milioni copie vendute[36].

L'album è stato classificato n ° 49 su Kerrang! nella "100 Greatest Heavy Metal Albums of All Time"[37], e il 99° nella "Greatest Rock Album of All Time" ed è stato nominato anche alla 12ª posizione nella "Greatest Canadian Album of All Time" da Bob Mersereau nel suo libro "The Top 100 Canadian Albums"[38].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le canzoni sono scritte e composte da Bryan Adams e Jim Vallance.

  1. One Night Love Affair – 4:32
  2. She's Only Happy When She's Dancin – 3:14
  3. Run to You – 3:54
  4. Heaven – 4:03 – con Steve Smith
  5. Somebody – 4:44
  6. Summer of '69 – 3:35
  7. Kids Wanna Rock – 2:36
  8. It's Only Love – 3:15 – con Tina Turner
  9. Long Gone – 3:57
  10. Ain't Gonna Cry – 4:06

Recklees Tour[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Recklees Tour.

Il Recklees Tour inizia nel dicembre del 1984, dove si esibisce, assieme alla sua band di supporto in alcune metropoli degli Stati Uniti, quali Chicago, Detroit e Cleveland.

Nel 1985 il Tour fa tappa in tutti gli Stati Uniti, dove l'album Reckless aveva conquistato 4 dischi di platino, successivamente in Canada, Australia, Europa e infine in Giappone. Nel Tour europeo che vede Adams svolgere concerti in diverse Nazioni, quali Finlandia, Norvegia, Svezia, Danimarca, Germania, Svizzera, Gran Bretagna, Francia, Austria, Italia.

In circa 25 date del Tour europeo, Adams è da supporto a Tina Turner per il suo Private Dancer Tour '84&'85. L'apice viene raggiunto negli Stati Uniti, quando il 14 e 15 settembre 1985, svolge due concerti sold out al Madison Square Garden di New York.[39][40]

Reckless 30th Anniversary Tour 2014/15[modifica | modifica wikitesto]

Il Reckless 30th Anniversary Tour UK / EU è stato effettuato nei mesi di novembre e dicembre 2014.[41]

La prima data del tour europeo si è svolta il 12 novembre a Nottingham, Regno Unito presso la Capital FM Arena per concludersi il 16 dicembre a Cracovia, Polonia presso la Cracovia Arena per un totale di 23 date, nei mesi di gennaio e febbraio 2015 il Reckless 30th Anniversary Tour ha fatto tappa in Canada per 15 date.[42]

Oltre al Regno Unito, il Reckless 30th Anniversary Tour ha fatto tappa in molti paesi europei fra cui Francia, Belgio, Paesi Bassi, Germania, Svizzera, Austria, Slovenia, Polonia, Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia, Lituania, Lettoniae Bielorussia.

Da aprile 2015 il Reckless 30th Anniversary Tour ha fatto tappa negli Stati Uniti.

Numero Data Luogo Bandiera Nazione
1 13/11/14 Capital FM Arena, Nottingham[43] Regno Unito Regno Unito
2 14/11/14 The Hydro, Glasgow, Scozia[44] Scozia - Regno Unito Regno Unito
3 15/11/14 Echo Arena, Liverpool[45] Regno Unito Regno Unito
4 16/11/14 Metro Radio Arena, Newcastle[46] Regno Unito Regno Unito
5 18/11/14 Motorpoint Arena, Sheffield[47] Regno Unito Regno Unito
6 19/11/14 LG Arena, Birmingham[48] Regno Unito Regno Unito
7 21/11/14 Motorpoint Arena, Cardiff[49] Galles - Regno Unito Regno Unito
8 22/11/14 The O2, Londra[50] Regno Unito Regno Unito
9 23/11/14 Phones 4U Arena, Manchester[51][52][53] Regno Unito Regno Unito
10 25/11/14 First Direct Arena, Leeds[54] Regno Unito Regno Unito
11 26/11/14 Wembley Arena, Londra[55] Regno Unito Regno Unito
12 03/12/14 O2 WORLD, Berlino[56][57][58] Germania Germania
13 04/12/14 Schleyer-Halle, Stoccarda[59][60] Germania Germania
14 05/12/14 Zenith, Parigi Francia Francia
15 06/12/14 Sportpaleis, Anversa Belgio Belgio
16 08/12/14 Ziggo Dome, Amsterdam[61][62][63] Paesi Bassi Paesi Bassi
17 09/12/14 Lanxess Arena, Colonia[64][65][66] Germania Germania
18 10/12/14 Olympiahalle, Monaco di Baviera[67] Germania Germania
19 12/12/14 Hallestadion, Zurigo Svizzera Svizzera
20 13/12/14 Olympiahalle, Innsbruck[68] Austria Austria
21 14/12/14 Arena Stozice, Lubiana[69] Slovenia Slovenia
22 15/12/14 Wiener Stadthalle, Vienna[70] Austria Austria
23 16/12/14 Krakow Arena, Cracovia[71] Polonia Polonia
24 12/01/15 Save-On Foods Memorial Centre, Victoria, B.C.[72][73] Canada Canada
25 14/01/15 Rogers Arena, Vancouver, B.C.[74][75] Canada Canada
26 15/01/15 Prospera Place, Kelowna, B.C. Canada Canada
27 16/01/15 Scotiabank Saddledome, Calgary[76][77] Canada Canada
28 17/01/15 Rexall Place, Edmonton[78][79] Canada Canada
29 19/01/15 Brandt Centre, Regina[80] Canada Canada
30 20/01/15 MTS Centre, Winnipeg[81][82] Canada Canada
31 18/02/15 Scotiabank Centre, Halifax[83] Canada Canada
32 20/02/15 Canadian Tire Centre, Ottawa, Ont.[84] Canada Canada
33 21/02/15 Rogers K-Rock Centre, Kingston, Ont.[85] Canada Canada
34 23/02/15 Bell Centre, Montreal, Q.C.[86] Canada Canada
35 24/02/15 Budweiser Gardens, London, Ont.[87][88] Canada Canada
36 26/02/15 FirstOntario Centre, Hamilton, Ont. Canada Canada
37 27/02/15 Bell Centre, Montreal, Q.C. Canada Canada
38 28/02/15 Air Canada Centre, Toronto, Ont.[89] Canada Canada
39 17/03/15 Arena Noord, Frederikshavn[90] Danimarca Danimarca
40 18/03/15 Energi Arena, Aarhus[91] Danimarca Danimarca
41 19/03/15 Forum Theatre, Copenaghen[92] Danimarca Danimarca
42 20/03/15 Spektrum, Oslo[93] Norvegia Norvegia
43 21/03/15 Goranson Hall, Sandviken Svezia Svezia
44 23/03/15 Icehall, Helsinki Finlandia Finlandia
45 25/03/15 Arena Riga, Riga Lettonia Lettonia
46 26/03/15 Chizhovka Arena, Minsk Bielorussia Bielorussia
47 27/03/15 Zalgirio Arena, Kaunas[94] Lituania Lituania
48 28/03/15 Ergo Arena, Danzica[95][96][97] Polonia Polonia
49 11/04/15 Cynthia Woods Mitchell Pavilion, Houston, Texas Stati Uniti U.S.A.
50 12/02/15 Allen Event Center, Dallas, Texas[98] Stati Uniti U.S.A.
51 14/04/15 The Joint - Hard Rock Casino, Tulsa Stati Uniti U.S.A.
52 15/04/15 Fox Theater, St. Louis, Missouri[99][100] Stati Uniti U.S.A.
53 17/04/15 Verizon Amphitheater, Atlanta, Georgia[101] Stati Uniti U.S.A.
54 18/04/15 Red Hat Amphitheater, Raleigh, N.C. Stati Uniti U.S.A.
55 16/05/15 Mandalay Bay Arena, Las Vegas, Nevada[102] Stati Uniti U.S.A.
56 18/05/15 Sandia Resort & Casino Amphitheater, Albuquerque, Nuovo Messico Stati Uniti U.S.A.
57 19/05/15 Comerica Theatre, Phoenix, Arizona[103] Stati Uniti U.S.A.
58 20/05/15 Cal Coast Credit Union Open Air Theatre, San Diego, CA Stati Uniti U.S.A.
59 22/05/15 Verizon Amphitheatre, Irvine, California[104] Stati Uniti U.S.A.
60 23/05/15 Shoreline Amphitheatre, San Francisco, California Stati Uniti U.S.A.
61 19/06/15 Bethel Woods Center for the Arts, Bethel, N.Y. Stati Uniti U.S.A.
62 20/06/15 Bank of NH Meadowbrook Pavilion, Gilford, N.H. Stati Uniti U.S.A.
63 22/06/15 Beacon Theatre, New York, N.Y. Stati Uniti U.S.A.
64 23/06/15 Beacon Theatre, New York, N.Y.[105] Stati Uniti U.S.A.
65 25/06/15 The Woods Amphitheater, Nashville, Tennesse Stati Uniti U.S.A.
66 26/06/15 Charter Spectrum Amphitheater, Greenville, SC Stati Uniti U.S.A.
67 27/06/15 Family Circle Tennis Centre, Charleston, Carolina del Sud Stati Uniti U.S.A.
68 28/06/15 St. Augustine Amphitheatre, St. Augustine, Florida Stati Uniti U.S.A.
69 23/07/15 DTE Energy Theater, Detroit, Michigan[106] Stati Uniti U.S.A.
70 24/07/15 Van Andel Arena, Grand Rapids, Michigan[107] Stati Uniti U.S.A.
71 25/07/15 FirstMerit Bank Pavilion, Chicago, Illinois Stati Uniti U.S.A.
72 26/07/15 Fraze Pavilion, Kettering, Ohio Stati Uniti U.S.A.
73 28/07/15 Delaware State Fair, Harrington, Delaware Stati Uniti U.S.A.
74 29/07/15 Blue Hills Bank Pavillion, Boston, Massachusetts[108] Stati Uniti U.S.A.
75 30/07/15 PNC Bank Center, Holmdel Township, New Jersey Stati Uniti U.S.A.
76 31/07/15 CMAC, Rochester, New York Stati Uniti U.S.A.
77 01/08/15 Mohegan Sun Arena, Uncasville, Connecticut[109] Stati Uniti U.S.A.
78 13/09/15 Hyde Park, Londra Regno Unito Regno Unito
79 18/09/15 U.S. Cellular Coliseum, Bloomington, Illinois Stati Uniti U.S.A.
80 19/09/15 Walmart Amphitheatre, Fayetteville, Arkansas Stati Uniti U.S.A.
81 20/09/15 BankPlus Amphitheater at Snowden Grove, Southaven, Mississippi Stati Uniti U.S.A.
82 21/09/15 O'Reilly Events Centre, Springfield, Missouri Stati Uniti U.S.A.
83 23/09/15 Northrop Auditorium, Minneapolis, Minnesota Stati Uniti U.S.A.
84 24/09/15 The Sanford Center, Bemidji, Minnesota Stati Uniti U.S.A.
85 25/09/15 Tyson Events Centre, Sioux City, Iowa Stati Uniti U.S.A.

Edizione del Trentennale[modifica | modifica wikitesto]

Adams, in una intervista rilasciata a Rock Cellar Magazine per il 30º anniversario di Reckless (edizione Deluxe), ha dichiarato:

(EN)

« "It was a really incredible journey trying to put it all together because everything’s gone.

Everything’s lost. There’s nothing from 1984; my label lost everything. They lost the artwork, they lost the negatives and they lost the fucking tapes. They lost every single original thing form that album so I had to go back and scramble around and try and find everything all over again.

You can’t master from a CD; you’ve got to master from an original tape. And so did they have any tapes? No, they had nothing. So I called (Bob) Clearmountain and asked if he had anything and he didn’t have any tapes. I called all the studios that were still around and they didn’t have anything. I’ve got a room that’s probably sized 12 foot by 20 foot and it’s literally wall to wall tapes with everything from the mid ‘70s forward.I dug around and I found a copy of the master mixes for Reckless. I sent it to (Bob) Ludwig and said, “Bob, what do you think”? and he said, “Well, it says copy on it but it sounds really fucking good. Let me try it and see what happens.” We didn’t really have any choice now because the master tapes are gone.

Then Bob came back and said, “This is gonna be incredible. Don’t worry, we got it. This is gonna be fine.” Okay, so tapes are sorted, next thing is trying to find artwork. During the course of making Tracks of My Years with David Foster in L.A., he happened to be in the same building as the Universal archive. So I called the guy there and said, “Look, can I come down?” And he said, “Well I’m sorry Bryan but we don’t have anything.”

But I said, “Let me come down and sniff around.” So I sniffed around and spent an afternoon there and found one significant thing which was a ten by eight transparency of the album cover photographed by Hiro. I thought,” Holy shit, this is it, I found the cover!” It was inside a folder that said something like “Video Outtake.”

So okay, boom, I’ve got the album cover now. So from there, it was all about digging up everything else. I went into my archive and found all the photographs that I had taken at the time. I also contacted all the photographers that I knew around that period and got them to send me their negatives and we managed to scramble it together and I’m really proud of it now. It’s worth every second of beating everybody else up trying to find stuff. Man, it was a real chore." »

(IT)

« "E 'stato un viaggio davvero incredibile cercando di mettere tutto insieme perché tutto è andato.

Tutto perso. Non c'è niente dal 1984; mia etichetta ha perso tutto. Hanno perso l'opera d'arte, hanno perso i negativi e hanno perso i nastri cazzo. Hanno perso ogni singola cosa originale forma quell'album così ho dovuto tornare indietro e scramble intorno e cercare di trovare tutto da capo.

Non si può dominare da un CD; devi padrone da un nastro originale. E così ha fatto avere i nastri? No, non avevano nulla. Così ho chiamato (Bob) Clearmountain e ha chiesto se aveva qualcosa e lui non ha avuto tutti i nastri. Ho chiamato tutti gli studi che erano ancora in giro e non hanno avuto nulla. Ho una stanza che è probabilmente di dimensioni 12 piedi da 20 piedi ed è letteralmente parete a parete nastri di tutto, da metà degli anni '70 in avanti.Ho scavato intorno e ho trovato una copia del master mix per Reckless . Ho inviato a (Bob) Ludwig e dissi: "Bob, che ne pensi?" e lui ha detto, "Beh, si dice copiarlo su di esso, ma suona davvero fottutamente buona. Fammi provare e vedere cosa succede. "Non abbiamo davvero altra scelta ora perché i master sono andati.

Poi Bob tornò e disse: "Questo sarà incredibile. Non ti preoccupare, abbiamo ottenuto. Questo sta andando tutto bene. "Okay, allora i nastri sono ordinati, prossima cosa sta cercando di trovare opere d'arte. Durante il corso di fare Tracks of My Years con David Foster a Los Angeles, gli è capitato di essere nello stesso edificio, come Universal archive. Così ho chiamato il ragazzo lì e disse: "Guarda, posso venire giù?" E lui disse: "Beh, mi dispiace Bryan ma non ho niente."

Ma io dissi: "Lasciami venire giù e annusare." Così ho annusato in giro e abbiamo trascorso un pomeriggio e ho trovato una cosa importante che è stata una trasparenza dieci a otto della copertina dell'album fotografato da Hiro. Ho pensato, "Merda, è questo, ho trovato la copertina!" Era all'interno di una cartella che ha detto qualcosa come "Video Outtake."

Così va bene, boom, ho avuto la copertina dell'album ora. Quindi da lì, era tutto di scavare tutto il resto. Sono andato nel mio archivio e ho trovato tutte le fotografie che avevo preso al momento. Ho anche contattato tutti i fotografi che conoscevo in quel periodo e li avuto modo di inviarmi i loro negativi e siamo riusciti a rimescolare insieme e sono davvero orgoglioso di questo ora. Vale la pena ogni secondo di battere tutti gli altri a cercare di trovare roba. L'uomo, è stato un vero lavoro di routine." »

(Bryan Adams[110])

Il 10 novembre 2014 per commemorare il 30º anniversario della sua prima pubblicazione, Reckless verrà ripubblicato in diversi formati:[111][112]

  • Deluxe 2 CD: 2 CD, il primo è l'album originale con l'aggiunta di tracce inedite, mentre il secondo contiene il concerto del cantautore canadese all'Hammersmith Odeon nel 1985.
  • Super Deluxe: 2 CD + 1 DVD + Blu-ray, ci sono i dischi della precedente edizione ma c'è anche un DVD intitolato Reckless - The Movie una probabile riedizione dell'omonima VHS che contiene i video musicali dei singoli estratti dal disco più This Time e l'edizione in Blu-ray dell'album originale.
  • 2LP Vinyl: 2 Vinili degli stessi dischi dell'edizione deluxe

Deluxe 2 CD[modifica | modifica wikitesto]

Disco 1 (album originale rimasterizzato con tracce bonus)
  1. One Night Love Affair
  2. She's Only Happy When She's Dancin’
  3. Run To You
  4. Heaven
  5. Somebody
  6. Summer Of '69
  7. Kids Wanna Rock
  8. It's Only Love
  9. Long Gone
  10. Ain't Gonna Cry
  11. Let Me Down Easy (inedita)[113]
  12. Teacher, Teacher (inedita)[114]
  13. The Boy's Night Out (inedita)[115]
  14. Play To Win (inedita)[116]
  15. Too Hot To Handle (inedita)[117]
  16. Reckless (inedita)[118]
Disco 2 (Live at Hammersmith Odeon, 1985)
  1. Remember
  2. The Only One
  3. It's Only Love
  4. Kids Wanna Rock
  5. Long Gone
  6. Cuts Like a Knife
  7. Lonely Nights
  8. Tonight
  9. This Time
  10. The Best Was Yet To Come
  11. Heaven
  12. Run To You
  13. Somebody
  14. Straight From The Heart
  15. Summer of ‘69

Super Deluxe[modifica | modifica wikitesto]

DVD (Reckless - The Movie)
  1. Run To You (Intro)
  2. This Time
  3. Summer Of '69
  4. Somebody
  5. Kids Wa'nna Rock
  6. Heaven
  7. Run To You
  8. One Night Love Affair
  9. It's Only Love (feat. Tina Turner)
Blu-ray (Reckless)

Le stesse tracce del disco originale rimasterizzate

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Bryan Adams - lead vocals, guitars, piano, harmonica
  • Keith Scott - guitars, backing vocals
  • Jim Vallance - percussion
  • Dave Taylor  - bass guitar
  • Pat Steward - drums, backing vocals
  • Tommy Mandel - keyboards
  • Jody Perpick - backing vocals, background sounds
  • Mickey Curry - drums
  • Tina Turner - lead vocals on "It's Only Love"
  • Steve Smith  - drums on "Heaven"

Engineering[modifica | modifica wikitesto]

  • Mike Fraser - engineering, mixing
  • Michael Sauvage - engineering, mixing
  • Bob Ludwig - mastering
  • Bob Clearmountain - mixing

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1985) Posizione
massima
Australia[119] 2
Canada[16] 1
Finlandia[120] 14
Germania[121] 19
Norvegia[122] 2
Nuova Zelanda[17] 1
Paesi Bassi[123] 23
Regno Unito[124] 7
Stati Uniti[35] 1
Svezia[125] 5
Svizzera[126] 10
Classifica (1990) Posizione
massima
Paesi Bassi[123] 11
Classifica (2014) Posizione
massima
Belgio (Fiandre)[127] 129
Belgio (Vallonia)[127] 174

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1985) Posizione
Australia[119] 9
Canada[128] 4
Germania[129] 19
Nuova Zelanda[130] 9
Paesi Bassi[131] 84
Regno Unito[132] 26
Stati Uniti[133] 2
Classifica (1986) Posizione
Australia[119] 41
Canada[134] 39
Stati Uniti[135] 66
Classifica (1990) Posizione
Paesi Bassi[136] 88

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Evento Categoria Nomination Risultato
1985 Juno Awards Album of the Year Reckless Vinto
1985 Juno Awards Single of the Year Run to You Candidatura
1985 Juno Awards Male Vocalist of the Year Reckless Vinto
1985 Juno Awards Composer of the Year Reckless Vinto
1985 Juno Awards Producer of the Year Reckless Candidatura
1985 MTV Video Music Awards Best Direction Run to You Candidatura
1985 MTV Video Music Awards Best Special Effects Run to You Candidatura
1985 MTV Video Music Awards Best Art Direction Run to You Candidatura
1985 MTV Video Music Awards Best Editing Run to You Candidatura
1985 MTV Video Music Awards Best Cinematography Run to You Candidatura
1985 MTV Video Music Awards Best Cinematography Heaven Candidatura
1986 MTV Video Music Awards Best Stage Performance Video It's Only Love Vinto
1986 MTV Video Music Awards Best Male Video Summer of '69 Candidatura
1986 Grammy Awards Best Rock Vocal Performance Male Reckless Candidatura
1986 Grammy Awards Best Rock Vocal Performance by a Duo or Group It's Only Love Candidatura

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Austrian album certifications, IFPI Austria.Bisogna inserire Bryan Adams nel campo Interpret, digitare poi Reckless nel campo Titel e cliccare sul bottone Suchen.
  2. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  3. ^ (DA) The Life Of Bryan, su -skolarbete.nu. URL consultato il 9 maggio 2015.
  4. ^ (EN) ARIA Charts – Accreditations – 2004 Albums, ARIA Charts. URL consultato il 7 marzo 2008.
  5. ^ Dean Scapolo, The Complete New Zealand Music Charts: 1966–2006, Wellington, Dean Scapolo and Maurienne House, 2007, ISBN 978-1-877443-00-8.
  6. ^ (NL) NVPI Certifications, NVPI. URL consultato il 7 marzo 2015.
  7. ^ (EN) Certified Awards, British Phonographic Industry. Digitare "Bryan Adams" in "Keywords", dunque premere "Search".
  8. ^ (EN) Gold & Platinum Database – Reckless, Recording Industry Association of America. URL consultato il 14 ottobre 2014.
  9. ^ (DE) The Official Swiss Charts and Music Community, su Hung Medien. URL consultato il 17 settembre 2014.
  10. ^ (EN) Gold Platinum Database - Reckless, Music Canada. URL consultato il 7 agosto 2014.
  11. ^ (EN) Richard Bienstock, Bryan Adams on 'Reckless' Glory Days, One-Dollar Contract, rollingstone.com. URL consultato il 15 aprile 2015.
  12. ^ (EN) Bryan Adams rocks through the years - Vancouver singer’s Reckless album, released 30 years ago, has sold over 12 million copies worldwide, vancouversun.com. URL consultato il 6 novembre 2014.
  13. ^ (EN) Bryan Adams - Reckless, jimvallance.com. URL consultato il 21 agosto 2014.
  14. ^ Bryan Adams - Reckless, rockline.it. URL consultato il 21 agosto 2014.
  15. ^ Musica Recensione di Bill Rendall - Bryan Adams - Reckless, apex.net.au. URL consultato il 21 agosto 2014.
  16. ^ a b (EN) Top Albums/CDs - Volume 41, No. 24, February 23 1985, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  17. ^ a b (EN) New Zealand Charts – Bryan Adams – Reckless, su charts.org.nz.
  18. ^ (EN) Bryan Adams / deluxe Reckless, superdeluxeedition.com. URL consultato il 21 agosto 2014.
  19. ^ (EN) Bryan Adams - Reckless, jimvallance.com. URL consultato il 14 luglio 2015.
  20. ^ (EN) Bryan Adams - It's only love, jimvallance.com. URL consultato il 22 agosto 2014.
  21. ^ (EN) Bryan Adams - Heaven, jimvallance.com. URL consultato il 22 agosto 2014.
  22. ^ (EN) Bryan Adams - Run To You, jimvallance.com. URL consultato il 22 agosto 2014.
  23. ^ (EN) Bryan Adams - Summer Of '69, jimvallance.com. URL consultato il 22 agosto 2014.
  24. ^ (EN) Bryan Adams - Heaven, jimvallance.com. URL consultato il 13 settembre 2014.
  25. ^ (EN) Bryan Adams - Run To You, jimvallance.com. URL consultato il 13 settembre 2014.
  26. ^ (EN) Summer of '69, jimvallance.com. URL consultato il 13 settembre 2014.
  27. ^ (EN) Bryan Adams - Sombody, jimvallance.com. URL consultato il 13 settembre 2014.
  28. ^ (EN) IT'S ONLY LOVE by BRYAN ADAMS, songfacts.com. URL consultato il 13 settembre 2014.
  29. ^ (EN) jimvallance.com, http://jimvallance.com/01-music-folder/songs-folder-may-27/pg-song-adams-one-night-lo.html. URL consultato il 13 settembre 2014.
  30. ^ AllMusic review
  31. ^ Robert Christgau, Christgau's Consumer Guide, in The Village Voice (New York), 27 agosto 1985. URL consultato il 9 agosto 2013.
  32. ^ Christopher Connelly, Bryan Adams: Reckless, in Rolling Stone, nº 439, New York, 17 gennaio 1985. URL consultato il 9 agosto 2013 (archiviato il 9 agosto 2013).
  33. ^ Marsh, Dave et al., The New Rolling Stone Album Guide, a cura di Nathan Brackett e Christian Hoard, 4th, Simon & Schuster, 2004, p. 6, ISBN 0-7432-0169-8. URL consultato il 9 agosto 2013.
  34. ^ http://www.acclaimedmusic.net/Current/A3012.htm Acclaimed Music - Reckless
  35. ^ a b (EN) Nielsen Business Media, Bryan Adams > Album & Song Chart History > Billboard 200, Billboard. URL consultato il 12 settembre 2011.
  36. ^ (EN) Gold & Platinum Database – Reckless, Recording Industry Association of America. URL consultato il 14 ottobre 2014.
  37. ^ (EN) Kerrang! 100 Greatest Heavy Metal Albums Of All Time, Kerrang!. URL consultato il 10 agosto 2015.
  38. ^ (EN) The Top 100 Canadian Albums (pub. 2007) Ed. Bob Mersereau, Rate Your Music. URL consultato il 10 agosto 2015.
  39. ^ La vita di Bryan, skolarbete.nu. URL consultato il 2 settembre 2014.
  40. ^ (EN) Tina - The Private Dancer Tour 1984/85, tinaturnerfanclub.eu. URL consultato il 2 settembre 2014.
  41. ^ (EN) BRYAN ADAMS ANNOUNCES RECKLESS 30TH ANNIVERSARY UK TOUR - TICKETS, .gigwise.com. URL consultato il 21 agosto 2014.
  42. ^ (EN) Bryan Adams announces 2015 winter tour of Canada, examiner.com. URL consultato il 20 settembre 2014.
  43. ^ (EN) Review: Bryan Adams, Capital FM Arena, nottinghampost.com. URL consultato il 20 novembre 2014.
  44. ^ (EN) Review: Bryan Adams, SSE Hydro, eveningtimes.co.uk. URL consultato il 20 novembre 2014.
  45. ^ (EN) Review: Bryan Adams at Liverpool ECHO Arena - Thirty years on from the release of his multi-million selling breakthrough album Reckless, the "groover from Vancouver" is taking it on tour, .liverpoolecho.co.uk. URL consultato il 20 novembre 2014.
  46. ^ (EN) Review: Bryan Adams at the Newcastle Metro Radio Arena - It's been twenty years but Bryan Adams didn't seem to have aged a day as he returned to Newcastle for the Reckless 30-year tour, thejournal.co.uk. URL consultato il 20 novembre 2014.
  47. ^ (EN) Bryan Adams Setlist at Motorpoint Arena, Sheffield, England, setlist.fm. URL consultato il 27 novembre 2014.
  48. ^ (EN) Review: Bryan Adams at LG Arena, Birmingham, birminghammail.co.uk. URL consultato il 20 novembre 2014.
  49. ^ (EN) What you thought of Bryan Adams' sell-out Cardiff concert - The Summer of '69 singer was in the capital last night, here's what you had to say about his show, walesonline.co.uk. URL consultato il 22 novembre 2014.
  50. ^ (EN) Bryan Adams Setlist at O2 Arena, London, England, setlist.fm. URL consultato il 27 novembre 2014.
  51. ^ (EN) Review: Bryan Adams at the Phones 4 U Arena, warringtonguardian.co.uk. URL consultato il 24 novembre 2104.
  52. ^ (EN) Denise Evans, Review: Bryan Adams @ Phones 4u Arena, Manchester - Denise Evans relives her youth - along with the many thousands at the Arena - as Bryan Adams brings his Canadian bandwagon into town, manchestereveningnews.co.uk. URL consultato il 24 novembre 2104.
  53. ^ (EN) Bryan Adams Setlist at Phones 4u Arena, Manchester, England, setlist.fm. URL consultato il 27 novembre 2014.
  54. ^ (EN) Paul Jeeves, REVIEW: Bryan Adams is back with 'A masterclass in anthemic rock 'n' roll' at Leeds Arena - (Bryan Adams may be 'old school' but he proves he's still cool and classy in this incredible performance at Leeds FD Arena), express.co.uk. URL consultato il 27 novembre 2014.
  55. ^ (EN) Rhys Troake, Bryan Adams at The SSE Arena, Wembley: Event Review, fdrmx.com. URL consultato il 29 novembre 2014.
  56. ^ (DE) Lena Ackermann, Bei Bryan Adams fühlen sich alle wieder 16, morgenpost.de. URL consultato il 4 dicembre 2014.
  57. ^ (DE) H.P. Daniels, Bryan Adams-Konzert in Berlin - Operation Starkstrom, tagesspiegel.de. URL consultato il 4 dicembre 2014.
  58. ^ (DE) Sylvia Jost, Ein Kanadier in Berlin Bryan Adams rockte mit wilder Anna, bz-berlin.de. URL consultato il 4 dicembre 2014.
  59. ^ (DE) Michael Setzer, Bryan Adams in Stuttgart Rock'n'Roll für Erwachsene, stuttgarter-nachrichten.de. URL consultato il 5 dicembre 2104.
  60. ^ (DE) Jan Ulrich Welke, Bryan Adams in Stuttgart Ein sauberes Dutzend und ein ungelöstes Rätsel, stuttgarter-zeitung.de. URL consultato il 5 dicembre 2104.
  61. ^ (NL) Een avond Bryan Adams – nog steeds die energie en die rauwe uithaal, cult.thepostonline.nl. URL consultato il 9 dicembre 2014.
  62. ^ (NL) Pierre Oitmann, Bryan Adams schotelt afwachtende Ziggo Dome twee uur hits voor, nu.nl. URL consultato il 9 dicembre 2014.
  63. ^ (NL) Karst Jaarsma, VERSLAG: BRYAN ADAMS - 08-12-2014 - ZIGGO DOME, podiuminfo.nl. URL consultato il 9 dicembre 2014.
  64. ^ (DE) Tim Griese, Bryan Adams begeistert 10.000 Fans in Köln, wa.de. URL consultato il 10 dicembre 2014.
  65. ^ (DE) Alexandra Spürk, Bryan Adams feiert im Rückwärtsgang, ksta.de. URL consultato il 10 dicembre 2014.
  66. ^ (DE) Max Florian Kühlem, Die Zeit kann Bryan Adams' Songs nichts anhaben, ruhrnachrichten.de. URL consultato il 10 dicembre 2014.
  67. ^ (DE) Arno Frank Eser, Bryan Adams: So war sein Konzert in der Olympiahalle, abendzeitung-muenchen.de. URL consultato l'11 dicembre 2014.
  68. ^ (DE) Bryan Adams: Softrockballaden mit Starkstromgitarren, tt.com. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  69. ^ (SL) Deja Crnović, Bryan Adams: Nocoj bom v hotelski postelji razmišljal o vas, siol.net. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  70. ^ (DE) Robert Fröwein, Bryan Adams' opulente Reise in die Vergangenheit, krone.at. URL consultato il 18 dicembre 2014.
  71. ^ (PL) Paweł Gaik, Bryan Adams w Kraków Arenie: tylko w Polsce prosisz o jedną dziewczynę, a dostajesz trzy, muzyka.onet.pl. URL consultato il 18 dicembre 2014.
  72. ^ (EN) Mel Z, Bryan Adams – Reckless 30th Anniversary Tour kicked off in Victoria at Save-On Foods Memorial Centre, Monday, January 12th, 2015, ocean985.com. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  73. ^ (EN) Mike Devlin, Review: Bryan Adams relives his classics in style, timescolonist.com. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  74. ^ (EN) Robert Collins, Review: Bryan Adams delivers hometown hits to Vancouver, ctvnews.ca. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  75. ^ (EN) FRANÇOIS MARCHAND, Review: Bryan Adams rocks Vancouver Reckless at Rogers Arena, vancouversun.com. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  76. ^ (EN) Mike Bell, Review: Bryan Adams plays it safe during Reckless Saddledome show, calgaryherald.com. URL consultato il 18 gennaio 2015.
  77. ^ (EN) Gerry Krochak, Calgary stop on Bryan Adams' anniversary tour leaves fans on Cloud #9, calgarysun.com. URL consultato il 18 gennaio 2015.
  78. ^ (EN) Aaron Taylor, Taylor: Bryan Adams, the human embodiment of nostalgia, rocks raucous Edmonton crowd at Rexall Place, edmontonsun.com. URL consultato il 19 gennaio 2015.
  79. ^ (EN) Sandra Sperounes, A lot has changed in 30 years, but not Bryan Adams’ rockstar appeal, edmontonjournal.com. URL consultato il 19 gennaio 2015.
  80. ^ (EN) Jeff DeDekker, CONCERT REVIEW: Bryan Adams, leaderpost.com. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  81. ^ (EN) Sam Thompson, Review: Bryan Adams and his One Night Love Affair with Winnipeg, metronews.ca. URL consultato il 21 gennaio 2015.
  82. ^ (EN) Jen Zoratti, Adams provides one-night love affair for Winnipeg fans, winnipegfreepress.com. URL consultato il 21 gennaio 2015.
  83. ^ (EN) Stephen Cooke, Bryan Adams recklessly rocks Halifax, thechronicleherald.ca. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  84. ^ (EN) Lynn Saxberg, Review: Bryan Adams gets Reckless in nostalgic romp through '80s, ottawacitizen.com. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  85. ^ (EN) Peter Hendra, Concert Review: Bryan Adams delivers, to no one's surprise, during Kingston show, thewhig.com. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  86. ^ (EN) Erik Leijon, Concert Review: Bryan Adams at the Bell Centre;February 23, 2015, montrealgazette.com. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  87. ^ (EN) Trent Richer, Bryan Adams at Budweiser Gardens, liveinlimbo.com. URL consultato il 26 febbraio 2105.
  88. ^ (EN) James Reaney, Review: Bryan Adams plays all his hits for appreciative crowd, lfpress.com. URL consultato il 25 febbraio 2015.
  89. ^ (EN) Jane Stevenson, Bryan Adams brings nostalgia to ACC with Reckless anniversary tour, torontosun.com. URL consultato il 2 marzo 2015.
  90. ^ (DA) Jeppe Elkjær Andersen, Anmeldelse: Fulde svenskere kunne ikke spolere Bryan Adams, go.tv2.dk. URL consultato il 21 marzo 2015.
  91. ^ (DA) Jeppe Elkjær Andersen, Bryan Adams til tv2.dk: Jeg tager 10 år mere, go.tv2.dk. URL consultato il 21 marzo 2015.
  92. ^ (DA) Thomas Treo, Bryan Adams: Fup-rock i Forum - ntetsigende nostalgi med den 55-årige teenager, der ikke var synderligt ’Reckless’, ekstrabladet.dk. URL consultato il 21 marzo 2015.
  93. ^ (NO) MORTEN STÅLE NILSEN, Konsert: Bryan Adams - «Reckless 30th Anniversary Tour, vg.no. URL consultato il 21 marzo 2015.
  94. ^ (LT) B. Adamsas pirmąkart nusilenkė Kauno publikai, kaunas.kasvyksta.lt. URL consultato il 29 aprile 2015.
  95. ^ (PL) 30 lat, a energia ciągle ta sama. Bryan Adams zagrał w Ergo Arenie [zdjęcia i relacja], muzyka.onet.pl. URL consultato il 29 aprile 2015.
  96. ^ (PL) Łukasz Stafiej, Bryan Adams, czyli rockowa klasyka z klasą, rozrywka.trojmiasto.pl. URL consultato il 29 aprile 2015.
  97. ^ (PL) Agata Olszewska, Niezapomniana noc przebojów w Ergo Arenie. Świetny koncert Bryana Adamsa, wyborcza.pl. URL consultato il 29 aprile 2015.
  98. ^ (EN) Jordan Buford, Bryan Adams Brings His Reckless Anniversary Tour To Allen Texas, ontourmonthly.com. URL consultato il 21 aprile 2015.
  99. ^ (EN) Kevin C. Johnson, Bryan Adams' Fox Theatre show perfect mix of 'Reckless' hits and more, stltoday.com. URL consultato il 16 aprile 2015.
  100. ^ (EN) Jeremy Essig Thu, Bryan Adams Was Straight From the Heart at the Fox Last Night, blogs.riverfronttimes.com. URL consultato il 16 aprile 2015.
  101. ^ (EN) Liz Miniet, Concert review: Bryan Adams shines through rainy night at Verizon, music.blog.ajc.com. URL consultato il 19 aprile 2015.
  102. ^ (EN) Don Chareunsy, Review: Bryan Adams, at Mandalay Bay, still wants to rock at 55 — and does, asvegassun.com. URL consultato il 22 maggio 2015.
  103. ^ (EN) Ted Hansen, Concert review: Bryan Adams is heaven for Phoenix audience, examiner.com. URL consultato il 22 maggio 2015.
  104. ^ (EN) George A. Paul, Bryan Adams parties like it's 1985 in Irvine, ocregister.com. URL consultato il 24 maggio 2014.
  105. ^ (EN) David Chiu, Bryan Adams Revisits His Definitive Hit Album 'Reckless', popmatters.com. URL consultato l'8 luglio 2015.
  106. ^ (EN) Review: Bryan Adams indulges in “Reckless” behavior at DTE, macombdaily.com, 23 luglio 2015. URL consultato il 24 luglio 2015.
  107. ^ (EN) John Serba, Concert review: Bryan Adams a well-oiled nostalgia machine for Van Andel Arena show, mlive.com, 25 luglio 2015. URL consultato il 25 luglio 2015.
  108. ^ (EN) Jed Gottlieb, Last Best Show: Bryan Adams and the "Reckless" album at 30, Boston Herald, 30 luglio 2015. URL consultato il 31 luglio 2015.
  109. ^ (EN) Stephen Peterson, Concert review: It's Bryan Adams, plain and simple, thesunchronicle.com, 3 agosto 2015. URL consultato il 3 agosto 2015.
  110. ^ (EN) Ken Sharp, Bryan Adams – Still Rockin’ and Reckless (Interview), rockcellarmagazine.com. URL consultato il accesso=24 novembre 2104.
  111. ^ (EN) Bryan Adams to Release Four-Disc Anniversary Reissue of ‘Reckless’, ultimateclassicrock.com. URL consultato il 6 novembre 2014.
  112. ^ (EN) Reckless – 30th Anniversary: Super Deluxe Edition, store.universalmusic.com. URL consultato il 6 novembre 2014.
  113. ^ (EN) Jim Vallance, Bryan Adams - Let Me Down Easy, jimvallance.com. URL consultato il 26 novembre 2014.
  114. ^ (EN) Jim Vallance, Bryan Adams - Teacher, Teacher, jimvallance.com. URL consultato il 26 novembre 2014.
  115. ^ (EN) Jim Vallance, Bryan Adams - The Boy’s Night Out, jimvallance.com. URL consultato il 26 novembre 2014.
  116. ^ (EN) Jim Vallance, Bryan Adams - Play To Win, jimvallance.com. URL consultato il 26 novembre 2014.
  117. ^ (EN) Jim Vallance, Bryan Adams - Too Hot To Handle, jimvallance.com. URL consultato il 26 novembre 2014.
  118. ^ (EN) Jim Vallance, Bryan Adams - Reckless, jimvallance.com. URL consultato il 26 novembre 2014.
  119. ^ a b c David Kent, Australian Chart Book 1970–1992, Australian Chart Book, St Ives, N.S.W, 1993, ISBN 0-646-11917-6.
  120. ^ (FI) Jake Nyman, Suomi soi 4: Suuri suomalainen listakirja, 1ª ed., Helsinki, Tammi, 2005, ISBN 951-31-2503-3.
  121. ^ (DE) German Charts – Bryan Adams – Reckless, su offiziellecharts.de.
  122. ^ (EN) Norwegian Charts – Bryan Adams – Reckless, su norwegiancharts.com.
  123. ^ a b (NL) Dutch Charts – Bryan Adams – Reckless, su dutchcharts.nl.
  124. ^ (EN) Chart Archive – Bryan Adams – Reckless, Chart Stats. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  125. ^ (EN) Swedish Charts – Bryan Adams – Reckless, su swedishcharts.com.
  126. ^ (DE) Swiss Charts – Bryan Adams – Reckless, su hitparade.ch.
  127. ^ a b (NL) Ultratop – Bryan Adams – Reckless, su ultratop.be.
  128. ^ (EN) Top Albums/CDs - Volume 43, No. 16, December 28 1985, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  129. ^ (DE) Album – Jahrescharts 1985, su offiziellecharts.de. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  130. ^ (EN) Top Selling Albums of 1985, Recording Industry Association of New Zealand. URL consultato il 2 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2015).
  131. ^ (NL) Jaaroverzichten 1985, su dutchcharts.nl. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  132. ^ (EN) Complete UK Year-End Album Charts, chartheaven.9.forumer.com. URL consultato il 2 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2012).
  133. ^ (EN) 1985: Billboard 200 Albums, Billboard. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  134. ^ (EN) Top Albums/CDs - Volume 45, No. 14, December 27 1986, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  135. ^ (EN) 1986: Billboard 200 Albums, Billboard. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  136. ^ (NL) Jaaroverzichten 1990, su dutchcharts.nl. URL consultato il 2 ottobre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock