Get Up! (Bryan Adams)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Get Up
ArtistaBryan Adams
Tipo albumStudio
Pubblicazione2 ottobre (Australia/Nuova Zelanda)[1]
16 ottobre (Mondo)
23 ottobre (Regno Unito)
30 ottobre 2015 (Stati Uniti)[2]
GenerePop rock
EtichettaUniversal/Polydor
ProduttoreJeff Lynne
RegistrazioneBungalow Palace Studios, Los Angeles
The Warehouse Studio, Vancouver
FormatiCD, LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 60 000+)
Bryan Adams - cronologia
Album precedente
(2014)
Album successivo
(2017)
Singoli
  1. Brand New Day
    Pubblicato: 7 settembre 2015
  2. You Belong to Me
    Pubblicato: 7 dicembre 2015
  3. Do What Ya Gotta Do
    Pubblicato: 17 febbraio 2016
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Renowned for Sound 4/5 stelle[4]
Rolling Stone Australia 2.5/3 stelle[5]
Daily Mail 3/5 stelle[6]
Rolling Stone Germania 3/5 stelle[7]
The Yorkshire Times 4/5 stelle[8]
Rock & Metal 4 you 8/10 stelle[9]
Real Gone Altamente raccomandato[10]
Cryptic Rock 5/5 stelle[11]
Music Server (sk) 8/10 stelle[12]
Music Server (cz) 8/10 stelle[13]

Get Up è il tredicesimo album in studio del cantautore canadese Bryan Adams, prodotto dal musicista, compositore e produttore Jeff Lynne.

Questo album, realizzato sette anni dopo il precedente lavoro in studio 11 e che fa seguito a Tracks of My Years (l'album di cover pubblicato nel 2014), contiene nove brani inediti e quattro versioni acustiche (per un totale di 13 tracce), scritti da Adams e Jim Vallance, tranne Do What Ya Gotta Do scritto da Adams e Lynne.[14][15]

Pubblicato in Australia e Nuova Zelanda il 2 ottobre,[1] pubblicato in tutto il mondo il 16 ottobre 2015 dalla Universal.[16]

Ha raggiunto la prima posizione della classifica in Svizzera,[17] la seconda posizione nel Regno Unito[18] e la terza posizione in Germania[19].

Concezione[modifica | modifica wikitesto]

« C'è una sensazione spensierata di questo album e per molti versi è l'album che vorrei fossi stato in grado di fare 25 anni fa. »

(Bryan Adams[20])

Nell'ottobre 2012 Adams ricevette una telefonata dal suo amico regista e sceneggiatore canadese Harris Goldberg, che stava sviluppando una serie televisiva di una band pre-Beatle-era e aveva bisogno di alcuni brani originali dal suono di quel periodo[21]. Adams e Vallance si sono ispirati allo stile musicale di Buddy Holly, The Beatles, Roy Orbison e gli Everly Brothers; hanno scritto due canzoni: "You Belong To Me" e "Don't Even Try".[21]

« Volevamo solo divertirci un po'. E lo abbiamo fatto! »

(Jim Vallance[21])

Poche settimane dopo Adams si trovava a Los Angeles per incontrare Goldberg. Il regista ha invitato Adams a unirsi a lui per la cena con un suo amico, fondatore della ELO, Jeff Lynne. Durante la cena, Lynne ha chiesto a Adams su cosa stava lavorando ultimamente, e Adams ha menzionato le canzoni che aveva scritto per il progetto di Goldberg. Jeff Lynne, interessato dal progetto, ha finito per registrare e produrre entrambe le canzoni e da quel momento è stato concepito il resto dell'album; ed è stato registrato sporadicamente tra marzo 2013 e maggio 2015 .[21]

(EN)

« It came together quite organically, song by song, working with Jeff producing over the past couple of years whenever he had time. [...] It was a great partnership as it gave me plenty of time to write the songs, most of which are a collaboration with Jim Vallance. We all worked primarily over the internet from Canada, Europe and L.A., sending demos and parts of songs until we got it right. »

(IT)

« È venuto insieme abbastanza organicamente, canzone per canzone, con Jeff che ha lavorato sulla produzione nel corso degli ultimi due anni ogni volta che ne ha avuto il tempo. È stata una grande partnership, perché questo mi ha dato un sacco di tempo per scrivere i brani, la maggior parte dei quali sono nati dalla collaborazione con Jim Vallance. Abbiamo tutti lavorato soprattutto su Internet, dal Canada, dall'Europa e da L.A., mandandoci demo e parti di canzoni fino a quando non era tutto a posto. »

(Bryan Adams[14])

Jeff Lynne, fondatore della ELO e produttore in passato di Paul McCartney, Ringo Starr, George Harrison, Bob Dylan, Roy Orbison e Tom Petty ha detto:

(EN)

« Always been a big fan of Bryan so getting to work with him was a great pleasure. Bryan would send me a demo across the internet, then I would play most of the instruments to make a finished backing track and send it back to him in England. There he would put the lead vocal on to the song and send it back to me in California – 5,400 miles apart! And it’s turned out to be a rockin’ album. »

(IT)

« Sono sempre stato un grande fan di Bryan. Così, arrivare a lavorare con lui è stato un grande piacere. Bryan mi mandava un demo attraverso Internet, quindi suonavo la maggior parte degli strumenti per fare una base finita e inviavo il tutto di nuovo a lui in Inghilterra. Poi lui ci metteva la voce solista e rinviava a me il brano in California, a 5400 miglia dall'altra parte del mondo! E ne è venuto fuori un gran album rock! »

(Jeff Lynne[14])

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

You Belong to Me[21] è stato pubblicato come instant-grat track nella stessa data dell'annuncio della pubblicazione dell'album il 10 agosto 2015 dalla statunitense Universal; il giorno successivo Adams ha pubblicato, attraverso il proprio canale Vevo, il video del singolo[22][23].

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Brand New Day ha debuttato in prima assoluta il 4 settembre 2015 sulla emittente radiofonica britannica BBC Radio 2[24] ed è stato pubblicato come singolo principale dell'album il 7 settembre 2015.[22] Il video del singolo, diretto da Adams, con la partecipazione della pluri-candidata ai Premi Oscar, Golden Globe e vincitrice del Premio BAFTA l'attrice inglese Helena Bonham Carter e Theo Hutchcraft cantante del gruppo musicale synthpop britannico Hurts.[25]

You Belong to Me è stato rilasciato come secondo singolo dell'album, nel novembre 2015, è stato aggiunto al BBC Radio 2 nella playlist s' durante novembre e dicembre 2015.

Il singolo "Do What Ya Gotta Do" ha debuttato alla radio a febbraio 2016; il video musicale, diretto da Adams, il 17 febbraio 2016.[26]

Il video di Go Down Rockin' è stato registrato durante i Juno Award 2016[27].

Il video Don't Even Try, diretto e realizzato da Adams, vede la partecipazione dell' Attore britannico David Walliams, della modella Danielle Sharp e Jim Vallance .[28][29][30]

Tour[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: GET UP Tour.

La tournée è iniziata il 24 gennaio 2016 a Granada in Spagna; per poi toccare Nord America, Australia, Regno Unito e diverse città in Europa; la tournée avrà un seguito nel 2017.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. You Belong to Me – 2:29 (Adams, Vallance)
  2. Go Down Rockin' – 2:58 (Adams, Vallance)
  3. We Did It All – 3:25 (Adams, Vallance)
  4. That's Rock and Roll – 2:48 (Adams, Vallance, Thornalley)
  5. Don't Even Try – 2:25 (Adams, Vallance)
  6. Do What Ya Gotta Do – 2:14 (Adams, Lynne)
  7. Thunderbolt – 2:15 (Adams, Vallance)
  8. Yesterday Was Just a Dream – 2:57 (Adams, Vallance)
  9. Brand New Day – 3:33 (Adams, Vallance)
  10. Don't Even Try (acoustic) – 2:25 (Adams, Vallance)
  11. We Did It All (acoustic) – 2:56 (Adams, Vallance)
  12. You Belong to Me (acoustic) – 2:31 (Adams, Vallance)
  13. Brand New Day (acoustic) – 3:04 (Adams, Vallance)

Versione deluxe[modifica | modifica wikitesto]

CD 1
  1. You Belong to Me – 2:29 (Adams, Vallance)
  2. Go Down Rockin' – 2:58 (Adams, Vallance)
  3. We Did It All – 3:25 (Adams, Vallance)
  4. That's Rock and Roll – 2:48 (Adams, Vallance, Thornalley)
  5. Don't Even Try – 2:25 (Adams, Vallance)
  6. Do What Ya Gotta Do – 2:14 (Adams, Lynne)
  7. Thunderbolt – 2:15 (Adams, Vallance)
  8. Yesterday Was Just a Dream – 2:57 (Adams, Vallance)
  9. Brand New Day – 3:33 (Adams, Vallance)
CD 2
  1. Don't Even Try (acoustic) – 2:25 (Adams, Vallance)
  2. We Did It All (acoustic) – 2:56 (Adams, Vallance)
  3. You Belong to Me (acoustic) – 2:31 (Adams, Vallance)
  4. Brand New Day (acoustic) – 3:04 (Adams, Vallance)
  5. Intervista – 12:33

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti
Produzione

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2015) Posizione
massima
Australia[31] 6
Austria[32] 4
Belgio (Fiandre)[33] 10
Belgio (Vallonia)[34] 30
Canada[35] 8
Croazia[36] 26
Danimarca[37] 22
Francia[38] 187
Germania[19] 3
Giappone[39] 17
Grecia[40] 20
Irlanda[41] 20
Italia[42] 30
Norvegia[43] 24
Paesi Bassi[44] 13
Polonia[45] 50
Portogallo[46] 8
Regno Unito[18] 2
Regno Unito (download)[47] 11
Regno Unito (vinyl)[48] 37
Repubblica Ceca[49] 9
Scozia[50] 2
Spagna[51] 24
Stati Uniti[52] 99
Svezia[53] 9
Svizzera[17][54] 1
Taiwan[55] 15

Date di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 ottobre 2015, la pubblicazione a livello mondiale dell'album[56], ad eccezione di:

Paese Data
Australia 2 ottobre 2015[1]
Nuova Zelanda
Regno Unito 23 ottobre 2015
Stati Uniti[2] 30 ottobre 2015

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Evento Categoria Nomination Risultato
2016 Juno Awards Rock Album of the Year Get Up[57] Candidato/a

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Bryan Adams Get Up, jbhifi.com.au. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  2. ^ a b (EN) Bryan Adams Get Up, Amazon.com. URL consultato il 24 settembre 2015.
  3. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. Digitare "Bryan Adams" in "Keywords", poi premere "Search".
  4. ^ (EN) Marcus Floyd, Album Review: Bryan Adams – Get Up, renownedforsound.com, 16 ottobre 2015.
  5. ^ (EN) Doug Wallen, Bryan Adams Get Up, Rolling Stone Australia, 28 settembre 2015. URL consultato il 7 ottobre 2015.
  6. ^ (EN) Adrian Thrills, Bryan's back in the old groove: Adrian Thrills reviews Bryan Adams' Get Up, Daily Mail, 15 ottobre 2015. URL consultato il 16 ottobre 2015.
  7. ^ (DE) Jörn Schlüter, Bryan Adams Get Up , reviews, Rolling Stone Germania, 16 ottobre 2015. URL consultato il 17 ottobre 2015.
  8. ^ (EN) Graham Clark, Album Review: Bryan Adams - Get Up, The Yorkshire Times, 21 ottobre 2015. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  9. ^ (EN) CD-Review: Bryan Adams - "Get Up", Rock & Metal 4 you, 20 ottobre 2015. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  10. ^ (EN) Bryan Adams: Get Up! - Album Review, Real Gone, 8 febbraio 2016. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  11. ^ (EN) Nina Mende, Bryan Adams – Get Up (Album Review), Cryptic Rock, 4 dicembre 2015. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  12. ^ (SK) Bryan Adams – Get Up (Album Review), Music Server.sk, 14 gennaio 2016. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  13. ^ (CS) Tomáš Parkan, Mr. Adams, hrajte starý dobrý rock'n'roll!, Music Server.cz, 4 febbraio 2016. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  14. ^ a b c Nick DeRiso, Bryan Adams Announces Title, Track Listing for New Jeff Lynne-Produced Album, ultimateclassicrock.com, 10 agosto 2015. URL consultato l'11 agosto 2015.
  15. ^ Alberto Graziola, Bryan Adams, Get Up: tracklist nuovo album, soundsblog.it, 11 agosto 2015. URL consultato l'11 agosto 2105.
  16. ^ (EN) Bryan Adams Returns With New Studio Album, "Get Up," Produced By ELO Frontman Jeff Lynne, Universal Music Enterprises. PRNewswire, 10 agosto 2015. URL consultato il 22 agosto 2015.
  17. ^ a b (DE) Bryan adams Get Up - album charts, swisscharts.com. URL consultato il 28 ottobre 2015.
  18. ^ a b (EN) Official Albums Chart Top 100, Official Charts Company, 30 ottobre 2015. URL consultato il 30 ottobre 2015.
  19. ^ a b (DE) Offizielle Deutsche Charts- Alben Top 10, Media Control Charts. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  20. ^ (EN) Bryan Adams gets Jeff Lynne to produce album, VVN Music. URL consultato l'11 agosto 2015.
  21. ^ a b c d e (EN) Bryan Adams - You Belong To Me, jimvallance.com. URL consultato l'11 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 15 agosto 2015).
  22. ^ a b (EN) Bryan Adams Returns With New Studio Album, "Get Up," Produced By ELO Frontman Jeff Lynne, prnewswire.com, 10 agosto 2015. URL consultato il 23 agosto 2015.
  23. ^ Filmato audio Bryan Adams, Bryan Adams - You Belong To Me, su YouTube, 11 agosto 2015. URL consultato il 23 agosto 2015.
  24. ^ (EN) Bryan Adams, My new single "brand new day" debuts on @bbcradio2 today! Really excited, and hope u love it!, Instagram, 4 settembre 2015. URL consultato il 4 settembre 2015.
  25. ^ (EN) Andrea Reiherat, Bryan Adams’ new music video stars Helena Bonham Carter – yes, really, zap2it.com. URL consultato il 6 luglio 2016.
  26. ^ Filmato audio Bryan Adams, Bryan Adams - Do What Ya Gotta Do, su YouTube, 17 fwbbraio 2016. URL consultato il 6 luglio 2016.
  27. ^ Filmato audio Video - Bryan Adams "Go Down Rockin'" - Live at the 2016 JUNO Awards, su YouTube.
  28. ^ (EN) Laura Johnson, Bryan Adams Shares Video For Don't Even Try Starring David Walliams, Stereoboard.com, 6 luglio 2016.
  29. ^ (EN) Joanna Crawley, Bryan Adams' new video for Don't Even Try includes hilarious David Walliams, Daily Mail, 6 luglio 2016. URL consultato il 7 luglio 2016.
  30. ^ Filmato audio Bryan Adams, Get Up!, su YouTube, 5 luglio 2016. URL consultato il 6 luglio 2016.
  31. ^ (EN) ARIA Albums Chart, ARIA Charts, 12 ottobre 2015. URL consultato il 10 ottobre 2015.
  32. ^ (DE) Bryan adams Get Up - album charts, austriancharts.at. URL consultato il 28 ottobre 2015.
  33. ^ (NL) Bryan adams Get Up - album charts, Ultratop. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  34. ^ (FR) Bryan adams Get Up - album charts, Ultratop. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  35. ^ (EN) Billboard Canadian Albums Chart, Billboard . URL consultato l'11 novembre 2015.
  36. ^ (HR) Top 40 Stranih - Bryan Adams Get Up, hdu-toplista.com. URL consultato il 15 novembre 2015.
  37. ^ (DA) Hitlisten.NU -Album Top-40, hitlisten.nu. URL consultato il 28 ottobre 2015.
  38. ^ (FR) Bryan adams Get Up - album charts, lescharts.com. URL consultato il 25 ottobre 2015.
  39. ^ (JA) ブライアン・アダムス - ゲット・アップ[collegamento interrotto], Oricon, 2 novembre 2015. URL consultato il 1º novembre 2015.
  40. ^ (EN) Official Cyta-IFPI Charts Top-75 Albums Sales ChartΕβδομάδα: 44/2015, IFPI Greece. URL consultato il 12 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2015).
  41. ^ (EN) Week 44 2015 Week Ending 30 Oct 2015 - Top 100 Artist Album, Week Ending 29 October 2015, Irish Recorded Music Association, 29 ottobre 2015. URL consultato il 30 ottobre 2015.
  42. ^ Classifica settimanale WK 42 (dal 2015-10-16 al 2015-10-22), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  43. ^ (NO) Toop 40 album, VG-lista. URL consultato il 12 novembre 2015.
  44. ^ (NL) Bryan adams Get Up - album charts, Dutch Charts. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  45. ^ (EN) Poland Albums TOP 50 - (WEEK 46/15), acharts.co, 9 novembre 2015. URL consultato il 13 novembre 2015.
  46. ^ (EN) Bryan adams Get Up - album charts, portuguesecharts.com. URL consultato il 28 ottobre 2015.
  47. ^ (EN) Official Album Downloads Chart Top 100: 30 October 2015 - 05 November 2015, Official Charts Company. URL consultato il 13 novembre2015.
  48. ^ (EN) Official Vinyl Albums Chart Top 100: 30 October 2015 - 05 November 2015, Official Charts Company. URL consultato il 14 novembre 2015.
  49. ^ (CS) Bryan Adams Get Up - IFPI ČR Hitparáda - Albums - Top 100, ifpicr.cz. URL consultato il 12 novembre 2015.
  50. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 30 October 2015 - 05 November 2015, Official Charts Company. URL consultato il 14 novembre 2015.
  51. ^ (EN) Bryan adams Get Up - album charts, spanishcharts.com. URL consultato il 30 ottobre 2015.
  52. ^ (EN) Billboard 200 Album, Billboard. URL consultato il 10 novembre 2015.
  53. ^ (SV) Veckolista Album - Vecka 43, 23 oktober 2015, Sverigetopplistan, 23 ottobre 2015. URL consultato il 23 ottobre 2015.(Cliccare "Veckans albumlista")
  54. ^ (DE) Swiss Charts - Albums Top 100 (16.10.2015-22.10.2015), Schweizer Hitparade, 25 ottobre 2015. URL consultato il 28 ottobre 2015.
  55. ^ Taiwan - Top International 第45 週 統計時間:2015/10/30 - 2015/11/5, 5music.com.tw. URL consultato il 13 novembre 2015.
  56. ^ (EN) New album GET UP available for preorder now, bryanadams.com, 24 settembre 2015.
  57. ^ (EN) Juno Awards,Rock Album Of The Year, Juno Awards. URL consultato il 3 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock