Bryan Adams (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bryan Adams
ArtistaBryan Adams
Tipo albumStudio
Pubblicazione12 febbraio 1980
Durata31:11
Dischi1
Tracce9
GenereRock
EtichettaA&M
ProduttoreBryan Adams, Jim Vallance
Registrazione12 febbraio - 29 novembre 1979
FormatiCD, Vinile
Certificazioni
Dischi d'oroCanada Canada[1]
(vendite: 50 000+)
Bryan Adams - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1981)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 2.5/5 stelle[2]
The Daily Vault A[3]

Bryan Adams è l'omonimo album di debutto da cantante rock canadese Bryan Adams, pubblicato il 12 febbraio 1980 dalla A & M Records.[4]

«Ho incontrato Bryan Adams per caso a Long & McQuade, un negozio di musica di Vancouver, nel gennaio del 1978. Ero lì con un'amica musicista Ali Monroe. Conosceva Bryan e lei ci ha presentato. Ci siamo scambiati i numeri di telefono, ci siamo riuniti un paio di giorni più tardi, e nel corso dei successivi undici anni abbiamo scritto decine di canzoni per Bryan e per una lunga lista di registrazioni per altri artisti»

(Jim Vallance[5])

Nei primi mesi del 1978, Bryan Adams ha collaborato con Jim Vallance (ex membro della band canadese Prism) per formare partenariato. La coppia ha firmato con la A & M come cantautori, non molto tempo prima che Adams intraprendesse la carriera musicale da solista come artista. Per tutto il 1979 ha lavorato all'album che è stato pubblicato all'inizio dell'anno seguente.[1]

Il primo singolo è stato "Hidin' from Love", che nel 1980 raggiunse la 43ª posizione delle classifiche dance di Billboard, seguito da "Give Me Your Love" e "Remember". Anche se l'album non ha ricevuto alcuna notorietà negli Stati Uniti al suo debutto, è stato l'apriporta che ha portato ad ottenere airplay, un tour e il business della musica in generale, interessati al ventenne cantautore.[1]

Il primo tour è stato interamente effettuato nei club e college del Canada. È stato durante questo periodo che Adams ha sviluppato le canzoni per l'album di svolta You Want It You Got It del 1981.[1]

(EN)

«Personally, I think I should be shot for producing Bryan's first album (Bryan is credited as co-producer, but really, I'm the guilty party). I didn't have the skill, the knowledge or the experience to build a world-class album from the ground up, and as a result Bryan's debut album is a "dog's breakfast" of musical styles. As Bryan said during a 1996 VH-1 interview: "The first album was a bunch of glorified demos. We didn't know what we were doing".Five or six years later I'd finally learned enough to do a fairly decent job producing Glass Tiger's "Thin Red Line" album -- but after that I gave up production for good and concentrated on songwriting.»

(IT)

«Personalmente, penso che dovrei essere girato per produrre il primo album di Bryan (Bryan è accreditato come co-produttore, ma in realtà, io sono il colpevole). Non ho avuto l'abilità, la conoscenza o l'esperienza per costruire un album di livello mondiale da zero, e di conseguenza album di debutto di Bryan è una "colazione del cane" di stili musicali. Come ha detto Bryan durante una VH-1 intervista del 1996: "Il primo album sono stati un po' di demo glorificati; non sapevamo quello che stavamo facendo."Cinque o sei anni dopo che avevo finalmente imparato abbastanza da fare un lavoro come produttore per l'album dei Glass Tiger "Thin Red Line" -, ma dopo ho rinunciato alla produzione e mi concentrai sul songwriting.»

(Jim Vallance[1])

Canzoni incise da altri artisti[modifica | modifica wikitesto]

La canzone "Wastin' Time" è stato originariamente scritta da Adams per Bachman-Turner Overdrive, ed è apparsa sul loro Rock n' Roll Nights album del 1979.

Nel 1982 "Hidin' from Love" e "Remember" sono stati registrati dal gruppo britannico Rosetta Stone. La loro versione di "Hidin' from Love" ha raggiunto la 46ª posizione sulla canadese RPM 100 chart Singles.[6][7]

Gli Scandal (Patty Smyth) ha registrato "Win Some, Lose Some" per il loro EP di debutto uscito nel 1982. È stato rilasciato come terzo singolo dell'album, ma non entrò in classifica.[8]

Nel 1983 "State of Mind" è stato registrato da Bachelor of Hearts sul loro album On the Boulevard.

Lisa Hartman ha registrato "Hidin' from Love" per il suo album Leterrock.[9]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Hidin' From Love – 3:17 (Adams, Vallance, Kagna[10])
  2. Win Some, Lose Some – 3:47 (Adams, Vallance, Kagna, Dean[11])
  3. Wait and See – 3:05 (Adams, Willis)
  4. Give Me Your Love – 2:54 (Adams)
  5. Wastin' Time – 3:34 (Adams)
  6. Don't Ya Say It – 3:21 (Adams, Vallance[12])
  7. Remember – 3:41 (Adams, Vallance[13])
  8. State of Mind – 3:15 (Adams, Vallance[14])
  9. Try to See It My Way – 4:03 (Adams, Vallance[15])

Album prodotto da Adams e Jim Vallance

Tour 1980-1981[modifica | modifica wikitesto]

Numero Data Luogo Bandiera Nazione
1 24/04/80 Citrus Bowl Winter Haven, Orlando, FL - (con Aerosmith, Journey, e Sammy Hagar)[16] Stati Uniti Stati Uniti d'America
2 02/06/80 The Savoy Pub, Vancouver, BC[17] Canada Canada
3 19/06/80 Frankie & Johnny's, Calgary, AB[18] Canada Canada
4 20/06/80 Frankie & Johnny's, Calgary, AB Canada Canada
5 21/06/80 Frankie & Johnny's, Calgary, AB Canada Canada
6 04/11/80 Lucifer's Nightclub, Calgary, AB[19] Canada Canada
7 05/11/80 Lucifer's Nightclub, Calgary, AB Canada Canada
8 06/11/80 Lucifer's Nightclub, Calgary, AB Canada Canada
9 02/10/80 Commodore Ballroom , Vancouver, BC[20] Canada Canada
10 24/11/81 Frankie & Johnny , Calgary, AB Canada Canada
11 25/11/81 Frankie & Johnny , Calgary, AB Canada Canada
12 26/11/81 Frankie & Johnny , Calgary, AB[21] Canada Canada
13 27/10/81 El Mocambo, Toronto, ON[22] Canada Canada

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Bryan Adams - Bryan Adams album, jimvallance.com. URL consultato il 9 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2015).
  2. ^ (EN) Mike DeGagne, Bryan Adams album Review, AllMusic. URL consultato il 20 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2010).
  3. ^ (EN) Eric E5S16, The Daily Vault Music Review Bryan Adams - Bryan Adams (album), su dailyvault.com, 2 febbraio 1998. URL consultato il 20 luglio 2015.
  4. ^ (EN) Bryan Adams - Bryan Adams album, jimvallance.com. URL consultato il 9 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2015).
  5. ^ (EN) Bryan Adams - Bryan Adams (album), jimvallance.com. URL consultato il 5 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2015).
  6. ^ (EN) Rosetta Stone - Hidin' from Love, jimvallance.com. URL consultato il 9 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2014).
  7. ^ (EN) Rosetta Stone - Remember, jimvallance.com. URL consultato il 9 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2015).
  8. ^ (EN) Scandal - Win Some, Lose Some, jimvallance.com. URL consultato il 9 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2015).
  9. ^ (EN) Lisa Hartman - Hidin' from Love, jimvallance.com. URL consultato il 9 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2014).
  10. ^ (EN) Jim Vallance, Bryan Adams - Hidin' From Love, jimvallance.com. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2016).
  11. ^ (EN) Bryan Adams - Win Some Lose Some, jimvallance.com. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2009).
  12. ^ (EN) Jim Vallance, Bryan Adams - Don't Ya Say It, jimvallance.com. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2015).
  13. ^ (EN) Jim Vallance, Bryan Adams -Remember, jimvallance.com. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2015).
  14. ^ (EN) Bryan Adams - State Of Mind, jimvallance.com. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2015).
  15. ^ (EN) Bryan Adams -Try To See It My Way, jimvallance.com. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2015).
  16. ^ Journey and Aerosmith at citrus bowl winter haven, songkick.com. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  17. ^ Bryan Adams at savoy pub, songkick.com. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  18. ^ Bryan Adams at frankie and johnnys, songkick.com. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  19. ^ Bryan Adams at lucifers nightclub, songkick.com. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  20. ^ Bryan Adams at commodore ballroom, songkick.com. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  21. ^ Bryan Adams at frankie and johnnys, songkick.com. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  22. ^ Bryan Adams at El Mocambo, Toronto, setlist.fm. URL consultato il 7 ottobre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock