Tracks of My Years

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Track of My Years
ArtistaBryan Adams
Tipo albumStudio
Pubblicazione30 settembre 2014
Durata33:00 min.
GenereRock
EtichettaVerve
ProduttoreBryan Adams, David Foster & Bob Rock
FormatiCD
Certificazioni
Dischi d'oroCanada Canada[1]
(vendite: 40 000+)
Bryan Adams - cronologia
Album precedente
Album successivo
Get Up
(2015)
Singoli
  1. She Knows Me
    Pubblicato: 27 agosto 2014
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 4/5 stelle[2]
Amazon.it 4.6/5 stelle[3]
Cryptic Rock 4/5 stelle[4]
Renowned For Sound 3/5 stelle[5]
Rockol.it 3.5/5 stelle[6]
Soundsblog 3.5/5 stelle[7]
Swindon Advertiser 8/10 stelle[8]
The Vancouver Sun
(standard edition)
3.5/5 stelle[9]
The Vancouver Sun
(deluxe edition)
4/5 stelle[9]
Today 3.5/5 stelle[10]

Tracks of My Years è il dodicesimo album in studio del cantautore canadese Bryan Adams, pubblicato nel 2014. Questo album viene realizzato sei anni e mezzo dopo il precedente lavoro in studio di Adams, 11.[11][12][13]

Il disco è una raccolta di cover di alcune delle canzoni preferite dal cantante canadese degli anni '50, '60 e '70. La track list dispone di 10 cover, tra cui Lay Lady Lay di Bob Dylan, I Can't Stop Loving You di Ray Charles, Any Time At All dei The Beatles e God Only Knows dei The Beach Boys per citarne alcune. L'album include anche una canzone originale scritta da Adams e Jim Vallance, She Knows Me come primo singolo dell'album.[14][15][16]

La versione deluxe dell'album dispone di 5 brani aggiuntivi: le cover C'mon Everybody di Eddie Cochran, Help Me Make It Through the Night di Kris Kristofferson, Many Rivers to Cross di Jimmy Cliff e You Shook Me di Willie Dixon, più una canzone di Adams You've Been a Friend to Me, del 2009 e colonna sonora del film Old Dogs con John Travolta e Robin Williams.[17]

La data di pubblicazione dell'album è stata il 30 settembre 2014 per il mercato nord-americano e il 6 ottobre 2014 per il mercato europeo.[18][19][20][21]

Track of My Years è stato certificato oro in Canada.[22]

A ridosso dell'uscita dell'album, Bryan Adams ha rilasciato un comunicato :

(EN)

«"Making the selection of the songs for the album took a long time. We recorded all kinds of songs until the songs sort of presented themselves, or sounded different enough from the originals.” “We did about three months of recording, spread out over the course of two years. Radio was king when I was a teenager," Adams reflected, "You'd hear McCartney's ‘Admiral Halsey’ straight into ‘Kiss and Say Goodbye’ by the Manhattans. Radio didn't discriminate back then."»

(IT)

«"Selezionare queste canzoni è stato un lungo lavoro. Ne abbiamo registrate parecchie prima che quelle giuste in qualche modo si presentassero da sole, o suonassero sufficientemente diverse dalle originali. Siamo rimasti in studio per circa 3 mesi, spalmati su un periodo di 2 anni. Quando ero un teenager la radio la faceva da padrona e non faceva discriminazioni: potevi sentire "Admiral Halsey" di McCartney e subito dietro "Kiss and Say Goodbye" dei Manhattans"»

(Bryan Adams[23])

In una intervista pubblicata dal quotidiano canadese The Globe and Mail, Adams ha dichiarato :

«"Se dovessi registrare le canzoni che sono state le influenze reali della mia vita, sarei per la registrazione di un sacco di musica hard rock del 1970"......."La maggior parte di quelle canzoni sono intoccabili.Ci sono molte ragioni per cui ho voluto comprare una chitarra una di loro era l'album "Machine Head" dei Deep Purple.".............. Egli procede a snocciolare un elenco dei suoi album influenti, tra cui album di artisti del calibro dei Led Zeppelin con "Led Zeppelin II" , "Performance Rockin' the Fillmore" dei Humble Pie, "Mad Dogs & Englishmen" di Joe Cocker, "Who Next" dei The Who, "Killer" di Alice Cooper e "Master of Reality" dei Black Sabbath

(Bryan Adams[24])

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Any Time At All – 2:34 (Lennon-McCartney / The Beatles)
  2. She Knows Me – 3:37 (Bryan Adams, Jim Vallance)
  3. I Can't Stop Loving You – 3:39 (Don Gibson / Ray Charles)
  4. Kiss and Say Goodbye – 3:10 (Winfred Lovett / The Manhattans)
  5. Lay Lady Lay – 3:34 (Bob Dylan)
  6. Rock and Roll Music – 2:34 (Chuck Berry)
  7. Down on the Corner – 2:39 (John Fogerty / Creedence Clearwater Revival)
  8. Never My Love – 3:17 (Don Addrisi, Dick Addrisi -)
  9. Sunny – 3:31 (Bobby Hebb)
  10. The Tracks of My Tears – 2:56 (Robinson, Moore, Marv Tarplin)
  11. God Only Knows – 3:30 (Brian Wilson, Tony Asher / The Beach Boys)

Tracce contenute nella "Deluxe Edition"[modifica | modifica wikitesto]

  1. You've Been a Friend to Me – 2:50 (Bryan Adams)
  2. Help Me Make It Through the Night – 2:40 (Kris Kristofferson)
  3. C'mon Everybody – 2:50 (Eddie Cochran, Jerry Capehart)
  4. Many Rivers to Cross – 4:09 (Jimmy Cliff)
  5. You Shook Me – 3:47 (Willie Dixon, J.B. Lenoir)

Traccia bonus nella "Japanese Edition"[modifica | modifica wikitesto]

17. Let It Be Me – 3:19 (The Everly Brothers)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Bryan Adams - Chitarra acustica, Basso
  • David Foster - Pianoforte, Tastiere
  • Gary Breit - Pianoforte, Organo
  • Mickey Curry - Batteria
  • Keith Scott - Chitarra elettrica
  • Michael Thompson - Chitarra elettrica
  • Rusty Anderson - Chitarra elettrica
  • Josh Freese - Batteria
  • Norm Fisher - Basso
  • Bob Clearmountain - Basso
  • Chris Steele - Percussioni
  • Jamie Edwards - Tastiere
  • Dean Parks - Chitarra elettrica
  • Abe Laboriel Jr. - Batteria
  • Paul Bushnell - Basso

Prestazione professionale[modifica | modifica wikitesto]

Prestazione professionale - Grafico[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2014) Picco

Posizione

Canada (Canadian Albums Chart)[25] 1
Germania (Media Control Charts)[30] 5
Austria (Ö3 Austria Top 40)[29] 5
Svizzera (Schweizer Hitparade)[31] 6
Taiwan (G-Music)[34] 6
Portogallo (Associação Fonográfica Portuguesa)[33] 10
Regno Unito (Official Albums Chart)[28] 11
Danimarca (Tracklisten)[32] 13
Israele (Media Forest)[35] 18
Italia (Classifica FIMI Album)[27] 22
Grecia (IFPI Greece)[36] 32
Nuova Zelanda (Official New Zealand Music Chart)[37] 32
Belgio (Ultratop) Vallonia[38] 34
Spagna (Productores de Música de España)[39] 35
Belgio (Ultratop) Fiandre[38] 38
Paesi Bassi (MegaCharts)[40] 41
Australia (ARIA Charts)[41] 61
Stati Uniti (Billboard 200)[26] 89
Francia (Syndicat national de l'édition phonographique)[42] 192

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gold Platinum Database - Tracks of My Years, Music Canada. URL consultato il 2 febbraio 2015.
  2. ^ (EN) Bryan Adams Tracks of My Years - User Ratings, allmusic.com. URL consultato il 23 luglio 2015.
  3. ^ Tracks of My Years - Bryan Adams, amazon.it. URL consultato il 22 luglio 2015.
  4. ^ (EN) Lisa Nash, Bryan Adams – Tracks of my Years(Album Review), crypticrock.com. URL consultato il 23 luglio 2015.
  5. ^ (EN) Nathan Franklin, Album Review: Bryan Adams – Tracks of my Years, renownedforsound.com. URL consultato il 22 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2015).
  6. ^ Paolo Panzeri, Tracks of My Years - Bryan Adams, recensione, rockol.it. URL consultato il 22 luglio 2015.
  7. ^ Alberto Graziola, Bryan Adams, Tracks of my years: il nuovo album esce il 7 ottobre 2014, soundsblog.it. URL consultato il 22 luglio 2015.
  8. ^ (EN) Mike Fletcher, Bryan Adams Tracks of My Years - Reviews, swindonadvertiser.co.uk. URL consultato il 23 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2015).
  9. ^ a b (EN) Francois Marchand, Album of the Week: Bryan Adams’ Tracks Of My Years, vancouversun.com. URL consultato il 22 luglio 2015.
  10. ^ (EN) Christopher Toh, Tracks Of My Years (Bryan Adams), todayonline.com. URL consultato il 23 luglio 2015.
  11. ^ Cover album per Bryan Adams, melodicrock.it. URL consultato il 30 agosto 2014.
  12. ^ Bryan Adams revisitera des classiques sur son prochain album Tracks of My Years, voir.ca. URL consultato il 30 agosto 2014.
  13. ^ Bryan Adams publicará álbum con temas clásicos, prensalibre.com. URL consultato il 30 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2014).
  14. ^ Bryan Adams Announces ‘Tracks of My Years’, Due Out 9/30, rockcellarmagazine.com. URL consultato il 30 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 26 agosto 2014).
  15. ^ Bryan Adams Returning with Covers Album, "The Tracks of My Years", classichitsandoldies.com. URL consultato il 30 agosto 2014.
  16. ^ Bryan Adams, Tracks of my years: il nuovo album esce il 7 ottobre 2014 - All'interno, 11 tracce tra cui cover di classici degli anni ‘50, ‘60 e ’70 e il brano inedito “She Knows Me” - 2 settembre 2014, soundsblog.it. URL consultato il 14 settembre 2014.
  17. ^ Announcement: Bryan Adams New Album, concertblogger.com. URL consultato il 31 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2014).
  18. ^ Bryan Adams: New Album 'Tracks Of My Years' Will Cover Bob Dylan, Ray Charles, The Beatles, musictimes.com. URL consultato il 30 agosto 2014.
  19. ^ Bryan Adams Confirms Track Listing, Release Date for New Album [collegamento interrotto], su rock107.com. URL consultato il 30 agosto 2014.
  20. ^ Bryan Adams Releasing New Album on September 30, artistdirect.com.
  21. ^ Bryan Adams, capellone Anni 70 per l'album "Tracks Of My Years", tgcom24.mediaset.it. URL consultato il 12 settembre 2014.
  22. ^ (EN) Bram Gonshor, New Canadian Certifications: Week of January 26, 2015, musiccanada.com. URL consultato il 31 gennaio 2015.
  23. ^ (EN) Bryan Adams To Release Cover Album In September[collegamento interrotto], eadestination.com. URL consultato il 24 novembre 2014.
  24. ^ (EN) Brad Wheeler, Tracking Bryan Adams’s years of influences in his new album, theglobeandmail.com. URL consultato il 24 novembre 2014.
  25. ^ a b Bryan Adams Returns to top of Canadian Album Charts with Tracks Of My Years, universalmusic.ca. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  26. ^ a b Billboard 200 Chart Moves: Herb Alpert Returns After 27-Year Absence, billboard.com. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  27. ^ a b Classifica FIMI Album, fimi.it. URL consultato il 18 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2014).
  28. ^ a b Official Albums Chart UK Top 100, officialcharts.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  29. ^ a b AUSTRIA TOP 40 - ALBEN TOP 75, austriancharts.at. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  30. ^ a b Germany Albums - The week's top-selling albums in Germany, billboard.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  31. ^ a b SWISS CHARTS - ALBUMS TOP 100, swisscharts.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  32. ^ a b danishcharts - Album 40, danishcharts.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  33. ^ a b Portugal Albums Chart, letssingit.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  34. ^ Taiwan - Top International, g-music.com.tw. URL consultato il 27 ottobre 2014.
  35. ^ Best-Seller, musicaneto.com. URL consultato il 27 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 22 novembre 2016).
  36. ^ Official Cyta-IFPI Charts Top-75 Albums Sales Chart, ifpi.gr. URL consultato il 20 ottobre 2014.
  37. ^ The Official New Zealand Music Chart - Album, nztop40.co.nz. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  38. ^ a b Belgium Albums Top 100, charts333.com. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  39. ^ spanishcharts- Bryan Adams, spanishcharts.com. URL consultato il 20 ottobre 2014.
  40. ^ dutchcharts - Bryan Adams- Tracks Of My Years, dutchcharts.nl. URL consultato il 20 ottobre 2014.
  41. ^ Triple J Beats Pink To Top Of ARIA Chart, noise11.com. URL consultato il 20 ottobre 2014.
  42. ^ French music charts - Week Ending 12th October 2014 / Albums Chart, francemusiccharts.wordpress.com. URL consultato il 24 ottobre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock