Summer of '69

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Reckless (Bryan Adams).

Summer of '69
ArtistaBryan Adams
Tipo albumSingolo
Pubblicazionegiugno 1985
Durata3:32
Album di provenienzaReckless
GenereHard rock
Album-oriented rock
EtichettaA&M
ProduttoreBob Clearmountain, Bryan Adams
Registrazione1984
Formati45 giri
Certificazioni
Dischi d'oroGermania Germania[1]
(vendite: 250 000+)
Italia Italia[2]
(vendite: 25 000+)
Dischi di platinoRegno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 675.000+[4])
Bryan Adams - cronologia
Singolo precedente
(1984)
Singolo successivo
(1985)

«Summer of '69 mi ha sempre fatto ridere: "Me and my baby in a sixty-nine". Ci sono andato pesante.»

(Bryan Adams[5])

Summer of '69 è una canzone rock scritta da Bryan Adams e Jim Vallance per il quarto album di Adams Reckless, pubblicato nel 1984, da cui fu estratto come quarto singolo. Il brano ottenne un notevole successo in tutto il mondo, arrivando alla quinta posizione della Billboard Hot 100.

La canzone è stata pubblicata con due tracce B-side; "Kids Wanna Rock" e "The Best Was Yet to Come", brani che erano già apparsi negli album Reckless e Cuts Like a Knife . "Summer of '69" ha ricevuto recensioni favorevoli da critici musicali.

"Summer of '69" rimane, ad 'oggi, fra i brani più popolari in molti paesi di tutto il mondo.[6] Adams ha cantato "Summer of '69" durante la cerimonia di apertura della 2011 Cricket World Cup in Bangladesh.[7] Più recentemente Adams ha eseguito una versione duetto di "Summer of '69" con Taylor Swift durante il suo Taylor Swift's Reputation Stadium Tour a Toronto, in Canada.[8]

Storia del brano[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un lungo tour per promuovere l'album Cuts Like a Knife Bryan Adams iniziò le registrazioni per l'album successivo, Reckless.[9] Summer of '69 fu scritta il 25 gennaio 1984 con Jim Vallance. La registrazione fu eseguita al Little Mountain Sound, a Vancouver in Canada, ed in seguito mixata a New York da Jim Vallance.[9]

La canzone subì una serie di cambiamenti perché né Adams né Jim Vallance erano convinti che fosse una canzone abbastanza forte da essere inclusa nell'album. Nella loro prima stesura, la lirica "Summer of '69" apparve solo una volta. A quel tempo i due stavano progettando di chiamare la canzone "The best days of my life". Mentre la frase "The best days of my life" è apparsa sette volte nella prima stesura, nella bozza finale è stato sostituito da "Summer of '69" ed è apparsa solo due volte nella canzone.[10]

«Al nostro primo demo di "Summer of '69", abbiamo iniziato la canzone con il riff a 12 corde, esattamente come la sezione "break down" nel mezzo della canzone ... ma nelle demo successive abbiamo sostituito il 12 corde con un'introduzione a 6 corde molto spessa. In effetti, abbiamo lavorato duramente sull'accordo musicale per diverse settimane, forse più a lungo. Abbiamo registrato la canzone tre o quattro modi diversi, e non eravamo ancora convinti di averlo fatto bene! Bryan ha anche considerato di lasciar cadere la canzone dall'album Reckless. Ora, 20 anni dopo, quando ascolto "Summer of '69" alla radio, onestamente non riesco a ricordare cosa ci abbia infastidito.[10]»

(Jim Vallance)

Il testo "Jimmy quit/Jody got married" ricorda due dei suoi ex compagni di band. Il batterista Jim Wesley, che lasciò la band nel 1981 perché era convinto che avrebbe guadagnato più soldi come venditore di tappeti, e Jody Perpick, che continua a lavorare per Adams come tour manager e tecnico del suono.[11]

Significato del testo[modifica | modifica wikitesto]

Adams durante il suo concerto del 2013 al Lucca Summer Festival, mentre esegue Summer of '69

Adams dichiarò che Summer of '69 è una canzone "senza tempo", perché parla di fare l'amore in estate. Il "69" del titolo non è un riferimento ad un anno, ma ha a che fare con la posizione sessuale del Kāma Sūtra."[12]

Jim Vallance invece ha sempre interpretato il titolo come un riferimento all'anno 1969. Infatti il compositore ha citato la canzone Running on Empty di Jackson Browne, che contiene riferimenti al 1965 ed al 1969, come principale influenza per la composizione del brano, ed ha ricordato che Adams aveva citato come propria influenza il film Quell'estate del '42.[13]

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il video per Summer of '69 fu diretto dal regista irlandese Steve Barron.[14] Nel 1985 fu nominato agli MTV Video Music Awards nella categoria "Miglior video maschile". Benché Bryan Adams non vinse alcun premio, ben quattro canzoni da Reckless furono nominate quell'anno.[15]

Alla fine del video compaiono Lysette Anthony e Garwin Sanford dentro una macchina; questa scena è la stessa che si vede all'inizio della seconda versione di Somebody.

Prestazione commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'uscita dell'album Reckless nel novembre 1984, "Summer of '69" ha ricevuto alcuni airplay su stazioni radio rock, ma è stato per lo più offuscato dalle canzoni Run to You e It's Only Love, riuscendo a raggiungere il numero 40 nella classifica Mainstream Rock Songs. Dopo essere stato pubblicato come singolo nel giugno 1985, Summer of '69 salì al numero 5 della Billboard Hot 100 e contribuì a spingere Reckless alla posizione numero uno nella classifica degli album di Billboard 200 nell'agosto del 1985.[16]

Come il il singolo precedente pubblicato da Reckless, Heaven, Summer of '69 è stato un successo commerciale mondiale. Nel Regno Unito, "Summer of '69" ha debuttato al numero cinquantanove, ed è riuscito a risalire il grafico, e due settimane dopo, 24 agosto 1985, ha raggiunto la sua massima posizione al numero 42; nel 2017 è stato certificato disco di platino con oltre 650 000 copie vendute.[4] "Summer of '69" su Spotify ha generato 291 040 000 di riproduzioni al marzo 2019.[17]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Summer of '69 – 4:44
  2. Kids Wanna Rock – 3:28
  3. The Best Was Yet to Come – 2:36

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1985) Posizione
massima
Australia[18] 14
Austria[19] 17
Canada[20] 11
Germania[21] 62
Irlanda[22] 18
Norvegia[23] 9
Nuova Zelanda[24] 7
Regno Unito[25] 42
Stati Uniti[26] 5
Stati Uniti (mainstream rock)[26] 40
Svezia[27] 13
Classifica (1986) Posizione
massima
Austria[28] 17
Svezia[29] 13
Classifica (1990) Posizione
massima
Belgio (Fiandre)[30] 8
Paesi Bassi[31] 4
Classifica (2006) Posizione
Regno Unito[32] 54
Classifica (2007) Posizione
Regno Unito[32] 140
Classifica (2008) Posizione
Regno Unito[32] 88
Classifica (2009) Posizione
Regno Unito[32] 169
Classifica (2010) Posizione
Regno Unito[32] 168

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1985) Posizione
Australia[18] 78
Canada[33] 99
Nuova Zelanda[34] 48
Stati Uniti[35] 74
Classifica (1990) Posizione
Belgio (Fiandre)[36] 59
Paesi Bassi[37] 37

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti:[41]

Pubblicazione Paese Encomio Anno Posizione
classifica
Blender USA "Top 500 Songs of the 80s-00s" 2005 70
ChartAttack Canada "The 100 Best Canadian Singles of All Time" 1996 24
Chartattack Canada "The 50 Best Canadian Singles of All Time" 2000 4
Chuck Eddy USA "The 100 Best Singles of the 80s" 1990 50
Dave Marsh USA "The 1001 Greatest Singles Ever Made" 1989 635

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso degli anni sono state effettuate numerose cover del brano, fra cui:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbank (Bryan Adams; 'Summer of '69'), Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 25 aprile 2018.
  2. ^ Summer of '69 (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 24 giugno 2019.
  3. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. Digitare "Bryan Adams" in "Keywords", dunque premere "Search".
  4. ^ a b (EN) Rob Copsey, Huge selling 'summer' songs on the Official Chart, Official Charts Company, 21 giugno 2017. URL consultato il 23 giugno 2017.
  5. ^ Classic Rock Lifestyle Italia, numero 27, febbraio 2015, pag. 86
  6. ^ Close-up: Nepal's love for Bryan Adams hit Summer of '69, in BBC, 4 settembre 2011. URL consultato il 28 giugno 2019.
  7. ^ (EN) Cricket World Cup: Grand ceremony launches tournament, in BBC, 17 febbraio 2011. URL consultato il 28 giugno 2019.
  8. ^ (EN) Karen Bliss, Billboard, 5 agosto 2018, https://www.billboard.com/articles/columns/pop/8468681/taylor-swift-bryan-adams-summer-of-69-live-toronto. URL consultato il 28 giugno 2019.
  9. ^ a b Album notes for Anthology 1980-2005 by Dave Marsh (CD booklet). A&M Records (A&M 5613)., 18 ottobre 2005.
  10. ^ a b (EN) Jim Vallance, Bryan adams - Summer of '69, in jimvallance.com. URL consultato il 26 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2010).
  11. ^ (DE) Bryan Adams' Nostalgie-Hit von 1984: "Summer of '69", in songtexte.com, 7 giugno 2012. URL consultato il 26 giugno 2019.
  12. ^ Bryan Adams - ., thecelebritycafe.com. URL consultato il 24 giugno 2008.
  13. ^ " Summer of '69, JimVallance.com. URL consultato il 18 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2010).
  14. ^ (DA) The Life Of Bryan, su skolarbete.nu. URL consultato il 24 giugno 2008.
  15. ^ Rock On The Net: Bryan Adams, in Rock On The Net, 5 settembre 1986. URL consultato il 1º settembre 2008.
  16. ^ (EN) Nielsen Business Media, Bryan Adams > Album & Song Chart History > Billboard 200, Billboard. URL consultato il 26 giugno 2019.
  17. ^ (EN) Bryan Adams’ albums and songs sales, in chartmasters.org, 23 marzo 2019. URL consultato il 26 giugno 2019.
  18. ^ a b David Kent, Australian Chart Book 1970–1992, Australian Chart Book, St Ives, N.S.W, 1993, ISBN 0-646-11917-6.
  19. ^ (DE) Austriancharts.at – Bryan Adams – Summer of '69, Ö3 Austria Top 40. URL consultato il 23 giugno 2017.
  20. ^ (EN) Top Singles - Volume 43, No. 1, September 14 1985, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  21. ^ (DE) German Charts – Bryan Adams – Summer of '69, su offiziellecharts.de.
  22. ^ (EN) The Irish Charts - Search the charts: Bryan Adams, Irish Recorded Music Association. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  23. ^ (EN) Norwegian Charts – Bryan Adams – Sumemr of '69, su norwegiancharts.com.
  24. ^ (EN) New Zealand Charts – Bryan Adams – Summer of '69, su charts.org.nz.
  25. ^ (EN) Chart Archive – Bryan Adams – Summer of '69, Chart Stats. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  26. ^ a b (EN) Nielsen Business Media, Bryan Adams > Album & Song Chart History > Billboard 200, Billboard. URL consultato il 12 settembre 2011.
  27. ^ (SV) Swedishcharts.com – Bryan Adams – Summer of '69, Sverigetopplistan. URL consultato il 23 giugno 2017.
  28. ^ (DE) Austrian Charts – Bryan Adams – Summer of '69, su austriancharts.com.
  29. ^ (EN) Swedish Charts – Bryan Adams – Summer of '69, su swedishcharts.com.
  30. ^ (BE) Ultratop – Bryan Adams – Summer of '69, su ultratop.be.
  31. ^ (NL) Dutch Charts – Bryan Adams – Summer of '69, su dutchcharts.nl.
  32. ^ a b c d e (EN) Chart Log UK 1994–2010 A – Azzido Da Bass (Bryan Adams - Summer Of '69), zobbel.de. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  33. ^ (EN) Top Singles - Volume 43, No. 16, December 28 1985, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 2 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2015).
  34. ^ (EN) Top Selling Singles of 1985, Recording Industry Association of New Zealand. URL consultato il 2 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2015).
  35. ^ Billboard Top 100 - 1985, su longboredsurfer.com. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  36. ^ (NL) Jaaroverzichten 1990, su Ultratop.be/nl, ULTRATOP & Hung Medien / hitparade.ch.. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  37. ^ (NL) Jaaroverzichten 1990, su dutchcharts.nl. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  38. ^ a b c (EN) Bryan Adams - Summer of '69, jimvallance.com. URL consultato il 26 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 28 giugno 2006).
  39. ^ (EN) Spencer Kaufman, Top 10 Summer Songs, ultimateclassicrock.com. URL consultato il 26 maggio 2015.
  40. ^ (EN) Wyatt, The Greatest Summer Rock Song, planetrock.com. URL consultato il 26 maggio 2015.
  41. ^ (EN) Bryan Adams Summer of '69 - Best of All-time Lists, Best of Decade Lists, etc., acclaimedmusic.net. URL consultato il 26 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2017).
  42. ^ (EN) Daniel Kreps, Watch Foo Fighters Cover Bryan Adams' 'Summer of '69', rollingstone.com. URL consultato il 26maggio 2015.
  43. ^ (EN) Fehintola Betiku, Someone's changed his tune: Ryan Adams covers Summer of '69 by Bryan Adams after refusing to perform the track 13 years ago, dailymail.co.uk. URL consultato il 26maggio 2015.
  44. ^ (EN) jenna hally rubenstein, Watch: Taylor Swift Covers Bryan Adams’ ‘Summer Of ’69’, buzzworthy.mtv.com. URL consultato il 26maggio 2015.
  45. ^ (EN) Nadine Cheung, Taylor Swift Gets Nostalgic With 'Summer of '69' Cover, cambio.com. URL consultato il 26maggio 2015.
  46. ^ (EN) Martina McBride - Summer of 69 (cover song)- OKC 12-05-09.MPG mp3, beatbay.co. URL consultato il 26maggio 2015.
  47. ^ a b c d e f g (EN) Summer of '69 by Bryan Adams - Performing Artists, setlist.fm. URL consultato il 5 giugno 2015.
  48. ^ (EN) Kasey Bell, Jason Aldean, Bryan Adams Episode of "CMT Crossroads" Debuts Friday, su countryhound.com. URL consultato il 26maggio 2015.
  49. ^ (EN) One Direction - Summer Of '69, vagalume.com.br. URL consultato il 26maggio 2015.
  50. ^ Enrico Rosticci, Vanadium - Nel Cuore Del Caos (1995), vanadium.it. URL consultato il 26maggio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica