Premi BAFTA 2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: British Academy Film Awards.

La 58a edizione dei British Academy Film Awards, conferiti dalla British Academy of Film and Television Arts alle

migliori produzioni cinematografiche del 2004, ha avuto luogo il 12 febbraio 2005.

Vincitori e candidati[modifica | modifica wikitesto]

Miglior film[modifica | modifica wikitesto]

Miglior film britannico[modifica | modifica wikitesto]

Miglior film non in lingua inglese[modifica | modifica wikitesto]

Miglior regista[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore non protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice non protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Migliore sceneggiatura originale[modifica | modifica wikitesto]

Migliore sceneggiatura non originale[modifica | modifica wikitesto]

Migliore fotografia[modifica | modifica wikitesto]

Migliore scenografia[modifica | modifica wikitesto]

Migliori musiche[modifica | modifica wikitesto]

Miglior montaggio[modifica | modifica wikitesto]

Migliori costumi[modifica | modifica wikitesto]

Miglior trucco e acconciature[modifica | modifica wikitesto]

Miglior sonoro[modifica | modifica wikitesto]

  • Ray – Karen M. Baker, Per Hallberg, Steve Cantamessa, Scott Millan, Greg Orloff, Bob Beemer
  • The Aviator – Philip Stockton, Eugene Gearty, Petur Hliddal, Tom Fleischman
  • Collateral – Elliott Koretz, Lee Orloff, Michael Minkler, Myron Nettinga
  • La foresta dei pugnali volanti (十面埋伏) – Jing Tao, Roger Savage
  • Spider-Man 2 – Paul N.J. Ottosson, Kevin O'Connell, Greg P. Russell, Jeffrey J. Haboush

Migliori effetti speciali[modifica | modifica wikitesto]

Miglior cortometraggio[modifica | modifica wikitesto]

  • The Banker, regia di Hattie Dalton
  • Can't Stop Breathing, regia di Amy Neil
  • Elephant Boy, regia di Rene Mohandas
  • Knitting a Love Song, regia di Debbie Ballin, Annie Watson
  • Six Shooter, regia di Martin McDonagh

Miglior cortometraggio d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Birthday Boy, regia di Sejong Park
  • City Paradise, regia di Gaëlle Denis
  • Heavy Pockets, regia di Sarah Cox
  • His Passionate Bride, regia di Monika Forsberg
  • Little Things, regia di Daniel Greaves

Miglior esordio britannico da regista, sceneggiatore o produttore[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema