Palazzo Medici di Ottaviano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palazzo Medici di Ottaviano
Palazzo Medici di Ottaviano.jpg
Il palazzo
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàNapoli
Informazioni generali
CondizioniIn uso
CostruzioneXVIII secolo
Usoresidenziale

Il Palazzo Medici di Ottaviano o Palazzo Miranda è un edificio monumentale di Napoli ubicato in via Chiaia.

Il fabbricato sorge nell'ex area di confine della città murata, infatti esso fu eretto nel punto dove prima esisteva la Porta di Chiaia: la porta venne demolita nel 1782 da una commissione formata da architetti e ingegneri del regno tra cui spiccavano i nomi di Carlo Vanvitelli, Nicola Schioppa, Gaetano Barba e Pasquale De Simone.

Il primo progetto del palazzo fu redatto da Pompeo Schiantarelli, mentre la realizzazione fu compiuta da Gaetano Barba che utilizzò precedenti disegni di Carlo Vanvitelli. L'edificio venne acquistato dai Caracciolo d'Avellino, duchi di Miranda, che successivamente lo cedettero ai Medici di Ottajano.

Nel XIX secolo venne modificato più volte l'assetto volumetrico e planimetrico a seguito dei lavori eseguiti dall'architetto Tommaso Giordano e da Antonio Annito, mentre le decorazioni Neoclassiche furono eseguite su disegno di Antonio Niccolini per celebrare le nozze di Michele de' Medici di Ottajano con la duchessa Giulia Marulli. Il palazzo visse nello splendore per la nota pinacoteca privata ed inoltre, nel 1892, qui ospitato il poeta e letterato Gabriele d'Annunzio.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aurelio De Rose, I Palazzi di Napoli. Storia, curiosità e aneddoti che si tramadano da secoli su questi straordinari testimoni della vita partenopea, Newton e Compton editori, Napoli, 2004.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]