Giovan Carlo de' Medici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovan Carlo de' Medici
cardinale di Santa Romana Chiesa
Giovan Carlo de' Medici, il volterrano (palatine gallery).jpg
Ritratto del Cardinale Giovan Carlo de' Medici, Galleria Palatina, Firenze.
Nato 4 luglio 1611, Firenze
Creato cardinale 14 novembre 1644 da papa Innocenzo X
Deceduto 22 gennaio 1663, Villa di Castello

Giovan Carlo de' Medici, talvolta indicato come Gian Carlo (Firenze, 4 luglio 1611Villa di Castello, 22 gennaio 1663), è stato un cardinale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondogenito maschio del granduca di Toscana Cosimo II e di Maria Maddalena d'Austria, ebbe un'educazione parallela al fratello maggiore, il futuro Ferdinando II de' Medici e inizialmente destinato alla carriera militare.

Lo si trova infatti come Cavaliere dell'Ordine di Malta e Gran Priore di Pisa dal 1620, poi Generale del Mare Mediterraneo nel 1638.

Passato alla carriera ecclesiastica, fu nominato cardinale da papa Innocenzo X nel concistoro del 14 novembre 1644, con la diaconia di Santa Maria Nuova (cambiato in quello di San Giorgio in Velabro dal 1656).

Nel 1655 insieme a suo zio il cardinale Carlo de' Medici partecipò al conclave in cui Fabio Chigi fu eletto papa con il nome Alessandro VII.

Giovan Carlo era dotato di spiccata intelligenza e gusto estetico, che lo portarono a interessarsi dell'arte in genere, collezionando voracemente quadri, sculture e tutto ciò che di bello si poteva acquistare. La vera e propria nascita di una collezione generale degli Uffizi (e della Galleria Palatina) si deve proprio al suo intervento.

Fu amante anche del teatro e fu lui che nel 1657 acquistò il terreno dove fece costruire a Ferdinando Tacca il Teatro alla Pergola, il primo teatro all'Italiana (cioè con i palchetti e la platea) d'Europa, vera culla del melodramma.

Morì di apoplessia nella Villa di Castello, il 22 gennaio 1663.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Cardinale diacono di Santa Maria Nuova Successore CardinalCoA PioM.svg
Rinaldo d'Este 1645 - 1656 Friedrich von Hessen-Darmstadt
Predecessore Cardinale diacono di San Giorgio in Velabro Successore CardinalCoA PioM.svg
Paolo Emilio Rondinini 1656 - 1663 Angelo Celsi
Controllo di autorità VIAF: (EN47020795 · LCCN: (ENnr98025029 · GND: (DE129593370 · BNF: (FRcb146456384 (data) · ULAN: (EN500353788 · BAV: ADV10305327