Matteo Viola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Matteo Viola
Viola WMQ14 (5) (14603626851).jpg
Matteo Viola il 16 giugno 2014, durante un match di Wimbledon
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 80 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 4-12 (25,00%)
Titoli vinti 0
3 Challenger, 14 Futures
Miglior ranking 118º (18 marzo 2013)
Ranking attuale 204° (9 settembre 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2012)
Francia Roland Garros Q2 (2015)
Regno Unito Wimbledon Q3 (2012)
Stati Uniti US Open Q2 (2010, 2011, 2014)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 1-1 (50,00%)
Titoli vinti 1 (scudetto di squadra 2015/2016)
Miglior ranking 171º (24 settembre 2012)
Ranking attuale 1561° (26 novembre 2018)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 9 settembre 2019

Matteo Viola (Mestre, 7 luglio 1987) è un tennista italiano, professionista dal 2004.

In carriera ha vinto tre tornei Challenger in singolare e cinque in doppio. Ha partecipato agli Australian Open nel 2012 e ha raggiunto i quarti di finale a Kuala Lumpur nel 2013.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

2005 - 2011[modifica | modifica wikitesto]

Conquista la prima finale ITF a Vittorio Veneto nel 2005 e il primo titolo l'anno successivo a Imperia. Seguono due titoli in singolare e uno in doppio nel 2008 e un titolo sia in singolare che in doppio nel 2009. Nel 2010 vince quattro delle cinque finali ITF conquistate e inizia a frequentare con una certa continuità i tornei Challenger. Accede per la prima volta al torneo di qualificazione dell'US Open ma viene sconfitto al secondo turno dal ceco Lukáš Rosol.

Nel 2011 ha preso parte al torneo di qualificazione dell'Australian Open dove è stato subito eliminato da Grigor Dimitrov; ha poi raggiunto la sua prima finale a livello challenger al Città di Caltanissetta, in cui è stato battuto dall'austriaco Andreas Haider-Maurer per 7-6, 6-1. Il 24 luglio 2011 ha giocato la finale al Torneo di Orbetello perdendo in 3 set con Filippo Volandri e dopo aver sconfitto tennisti come i francesi Florent Serra ed Édouard Roger-Vasselin. Grazie a questo risultato ha raggiunto la 155ª posizione del ranking. Non hanno invece esito positivo le sue partecipazioni alle qualificazioni di Roma, Parigi e Wimbledon, dove viene eliminato al primo turno mentre supera di nuovo soltanto il primo turno nelle qualificazioni degli US Open. In novembre ha conquistato il suo primo challenger sconfiggendo nella finale del Challenger Ciudad de Guayaquil l'argentino Guido Pella per 6-4, 6-1.

2012 - La partecipazione agli Australian Open[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 per la prima volta in carriera riesce ad accedere al tabellone principale di un torneo del Grande Slam: agli Australian Open 2012 infatti partecipa alle qualificazioni dove all'ultimo turno supera il sudafricano Rik De Voest e si qualifica per il singolare maschile.[1] Al primo turno perde in tre set contro il colombiano Santiago Giraldo. A fine gennaio disputa le qualificazioni del torneo di Zagabria e si qualifica per il main-draw. Al primo turno viene eliminato da Łukasz Kubot con il punteggio di 2-6, 1-6. Sfiora la qualificazione a Wimbledon perdendo solo al quinto turno del turno decisivo contro il francese Serra[2]. Positive invece le qualificazioni di Gstaad; stavolta ad impedirgli il primo successo in un torneo ATP è il ceco Hernych. L'unico titolo dell'anno arriva al Challenger di Yokohama in novembre.

2013 - il primo quarto di Finale ATP e il best ranking[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013, dopo il secondo turno di qualificazione agli AUstralian Open, raggiunge il main draw a Zagabria ma è sconfitto da Kližan. La prima vittoria ATP arriva a Rotterdam dove, superate le qualificazioni, batte Marcel Granollers in rimonta[3]; viene invece superato al turno successvio dal numero 5 del torneo Gilles Simon. Anche nel successivo 500 di stagione, a Dubai, accede al main draw dalle qualificazioni, perdendo contro Rosol in due set. Sebbene non riesca a qualificarsi ai Masters 1000 americani tocca il suo best ranking in marzo, salendo al 118º posto in classifica. Ottiene una wild card per gli Internazionali d'Italia ma il suo debutto romano si risolve in una sconfitta contro Dolgopolov in due set. A luglio è direttamente ammesso ai 250 di Newport, dove viene eliminato al primo turno da Sijsling, e a quello di Bogotà: qui batte al primo turno Marčenko in 3 set e poi supera per 6-3, 7-5 Roger-Vasselin, qualificandosi per la prima volta in carriera per un quarto di finale a questo livello[4]. In settembre, dopo l'eliminazione alle qualificazioni degli US Open, si qualifica per il main drawn a Kuala Lumpur dove supera l'indiano Devvarman e al secondo turno incontra l'allora numero quattro del mondo David Ferrer, dal quale viene sconfitto per 6-2, 6-3. A livello Challenger durante la stagione ha raggiunto la finale in singolare al Trophée des Alpilles e ha vinto il titolo di doppio a Santos.

2014 - 2018[modifica | modifica wikitesto]

L'anno successivo supera le qualificazioni a Barcellona in aprile perdendo contro Golubev per 6-4, 6-3. Resterà l'unico incontro a livello ATP di una stagione che, per il resto, riserva al tennista veneto il titolo sia in singolare che in doppio al Challenger di Biella in settembre, risultato che gli permette di restare tra i primi duecento del mondo. Tuttavia nel 2015 non riesce a mantenersi a questo livello di ranking; solo in giugno riesce a spingersi fino ad una finale Challenger a Perugia, perdendola contro Carreño Busta. Anche in doppio conquista un titolo Challenger, il quarto in carriera, in coppia con Lorenzi, a Cortina. Scivolato intorno alla trecentesima posizione mondiale, chiude la stagione tornando a giocare Futures. Torna a disputare una finale a questo livello a Tel Aviv in febbraio del 2016. Ottenuta una wild card per le qualificazioni degli Internazionali di Roma, non riesce a superare il primo turno contro Ram. Perde anche la seconda finale Futures dell'anno a giugno contro Bellotti a Padova, città dove conquisterà il suo ottavo titolo Future in agosto con il francese Eysseric. Poche settimane aveva perso al secondo turno delle qualificazioni dell'ATP 500 di Amburgo. A novembre conquista il decimo titolo Futures a Latina.

Il 2017 si apre con il quinto titolo challenger in carriera a Tampe, in Arizona, in coppia con Walter Trusendi, seguito dalla finale al Future di Trento. Nel corso dell'anno conquista altri due titoli ad Hammamet e Palma del Rio: risultati che permettono a Viola di riaffacciarsi con una certa continuità in tornei Challenger, pur senza riuscire ad ottenere risultati di particolare rilievo.

Il 6 gennaio 2018 ha vinto il suo quattordicesimo future a Hong Kong battendo in tre set il finlandese Harri Heliövaara. Vanta in carriera tre tornei del circuito atp challenger. A giugno, dopo quasi quattro anni, riesce ad accedere ad un torneo ATP a Stoccarda: eliminati Martin e Pütz, trova sulla sua strada Gilles Simon con il quale riesce a conquistare solo tre giochi.

2019[modifica | modifica wikitesto]

Dopo tre anni e mezzo torna a disputare una finale Challenger a Da Nang, in Vietnam. Da testa di serie numero due del torneo viene battutto all'atto conclusivo da Marcel Granollers per 2-6, 0-6.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Tornei minori[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (17)[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (3)
Futures (14)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 7 agosto 2006 Italia Italy F25, Imperia Terra battuta Francia Vincent Millot 6-3, 1-6, 6-0
2. 26 maggio 2008 Ungheria Hungary F3, Budapest Terra battuta Ungheria Attila Balázs 7-65, 6-3
3. 18 luglio 2008 Lituania Lithuania F2, Vilnius Terra battuta Francia Pierre Metenier 6-3, 6-2
4. 18 maggio 2009 Romania Romania F2, Bucarest Terra battuta Romania Cătălin-Ionuţ Gârd ritiro
5. 10 maggio 2010 Stati Uniti USA F11, Orange Park Terra battuta Italia Stefano Ianni 6-2, 6-1
6. 14 giugno 2010 Italia Italy F12, Mestre Terra battuta Italia Matteo Marrai 7-62, 6-2
7. 26 luglio 2010 Italia Italy F18, Modena Terra battuta Slovenia Blaž Rola 6-1, 4-6, 6-1
8. 23 agosto 2010 Italia Italy F22, Este Terra battuta Serbia Dušan Lajović 7-5, 6-1
9. 27 giugno 2011 Marocco Morocco F4, Casablanca Terra battuta Svizzera Michael Lammer 6-1, 6-4
10. 27 novembre 2011 Ecuador Challenger Ciudad de Guayaquil, Guayaquil Terra battuta Argentina Guido Pella 6-4, 6-1
11. 18 novembre 2012 Giappone Keio Challenger, Yokohama Cemento Bosnia ed Erzegovina Mirza Bašić 7-63, 6-3
12. 14 settembre 2014 Italia Challenger Biella, Biella Terra battuta Italia Filippo Volandri 7-5, 6-1
13. 13 novembre 2016 Italia Italy F37, Latina Terra battuta Ungheria Attila Balázs 0-6, 7-5, 6-2
14. 5 marzo 2017 Italia Italy F2, Trento Tappeto Francia Yannik Jankovits 78-6, 6-0
15. 23 aprile 2017 Tunisia Tunisia F15, Hammamet Terra rossa Argentina Hernan Casanova 6-4, 6-3
16. 25 Giugno 2017 Spagna Spain F18, Palma del Rio Cemento Spagna Alejandro Davidovich 7-6, 7-5
17. 6 Gennaio 2018 Hong Kong Hong Kong F6, Hong Kong Cemento Finlandia Harri Heliövaara 3-6, 6-2, 7-65
Finali perse (16)[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (5)
Futures (11)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 27 giugno 2005 Italia Italy F18, Castelfranco Veneto Terra battuta Italia Massimo Ocera 4-6, 0-6
2. 21 luglio 2008 Italia Italy F22, Palazzolo sull'Oglio Terra battuta Cile Guillermo Hormazábal 4-6, 6-3, 4-6
3. 15 giugno 2009 Italia Italy F14, Mestre Terra battuta Russia Andrej Kuznecov 6-3, 1-6, 4-6
4. 31 agosto 2009 Austria Austria F8, Pörtschach am Wörther See Terra battuta Slovenia Janez Semrajč 4-6, 3-6
5. 5 ottobre 2009 Italia Italy F30, Quartu Sant'Elena Cemento Canada Vasek Pospisil 1-6, 2-6
6. 19 ottobre 2009 Italia Italy F32, Frascati Terra battuta Montenegro Goran Tošić 0-6, 63-7
7. 29 marzo 2010 Croazia Croatia F2, Rovigno Terra battuta Ungheria Attila Balázs 4-6, 4-6
8. 27 marzo 2011 Italia Città di Caltanissetta, Caltanissetta Terra battuta Austria Andreas Haider-Maurer 1-6, 61-7
9. 24 luglio 2011 Italia Orbetello Challenger, Orbetello Terra battuta Italia Filippo Volandri 6-4, 3-6, 2-6
10. 5 ottobre 2011 Marocco Morocco F8, Tangeri Terra battuta Francia Axel Michon 1-6, 6-2, 4-6
11. 8 settembre 2013 Francia Trophée des Alpilles, Saint-Rémy-de-Provence Cemento Francia Marc Gicquel 4-6, 3-6
12. 21 giugno 2015 Italia Internazionali di Tennis Città di Perugia, Perugia Terra rossa Spagna Pablo Carreño Busta 2-6, 2-6
13. 13 febbraio 2016 Israele Israel F1, Tel Aviv Cemento Francia Yannick Jankovits 3-6, 4-6
14. 4 giugno 2016 Italia Italy F13, Padova Terra battuta Italia Riccardo Bellotti 6-2, 1-6, 1-6
15. 29 Ottobre 2017 Grecia Greece F6, Candia Cemento Paesi Bassi Tallon Griekspoor 64-7, 4-6
16. 13 gennaio 2019 Vietnam Đà Nẵng Vietnam Airlines Tennis Open, Đà Nẵng Cemento Spagna Marcel Granollers 2-6, 0-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (13)[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (5)
Futures (8)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 21 giugno 2008 Italia F18 Trieste Terra battuta Italia Andrea Fava Finlandia Harri Helioraava
Finlandia Tuomo Ojala
6-2, 4-6 [10-1]
2. 6 giugno 2009 Tunisia F1 Hammamet Terra battuta Italia Valerio Carrese Australia Joshua Crowe
Nuova Zelanda Matt Simpson
2-6, 6-2 [11-9]
3. 24 gennaio 2010 Stati Uniti F2 Hollywood Terra battuta Italia Stefano Ianni Spagna Aranu Burges-Davi
Rep. Dominicana Víctor Estrella Burgos
1-6, 6-1 [7-10]
4. 21 marzo 2010 Croazia F1 Parenzo Terra battuta Spagna Carlos Poch-Gradin Ungheria Attila Balazs
Bosnia ed Erzegovina Ismar Gorcic
7-6, 6-4
5. 12 giugno 2010 Italia F12 Mestre Terra battuta Italia Walter Trusendi Croazia Nikola Ciric
Croazia Franko Skugor
6-7, 6-1 [10-2]
6. 5 ottobre 2011 Marocco F8 Tangeri Terra battuta Italia Luca Vanni Rep. Ceca Roman Jebavý
Rep. Ceca Jan Satral
6-3, 7-5
7. 20 novembre 2011 Stati Uniti F31 Amelia Island Terra battuta Rep. Ceca Rudolf Siwy Francia Alexandre Lacroix
Germania Tim Puetz
7-6, 6-1
8. 3 marzo 2012 Marocco Casablanca Challenger Terra battuta Italia Walter Trusendi Russia Egveny Donskoy
Russia Andrey Kuznetsov
1-6, 7-6 [10-3]
9. 21 aprile 2013 Brasile Santos Challenger Terra battuta Rep. Ceca Pavol Cervenak Brasile Guilherme Clezar
Portogallo Gastão Elias
6-4, 4-6 [10-6]
9. 14 settembre 2014 Italia Biella Challenger Terra battuta Italia Marco Cecchinato Germania Frank Moser
Germania Alexander Satschko
7-5, 6-0
10. 9 agosto 2015 Italia Cortina d'Ampezzo Challenger Terra battuta Italia Paolo Lorenzi Taipei Cinese Hsin-Han Lee
Italia Alessandro Motti
6-7, 6-4 [10-3]
11. 20 agosto 2016 Italia F25 Padova Terra battuta Francia Jonathan Eysseric Italia Francisco Bahamonde
Uruguay Marcel Felder
6-4, 6-1 [10-8]
10. 19 febbraio 2017 Italia Tempe Challenger Terra battuta Italia Walter Trusendi Spagna Marcelo Arevalo
Stati Uniti Jackson Whitrow
5-7, 6-2 [10-9]
Finali perse (14)[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (7)
Futures (7)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 9 settembre 2007 Austria F11 Sankt Pölten Terra battuta Italia Andrea Fava Slovacchia Alexander Somogyi
Slovacchia Jan Stancik
1-6, 1-6
2. 4 maggio 2008 Italia F11 Aosta Terra battuta Italia Giacomo Miccini Cile Guillermo Hormazabal
Cile Hans Podlipnik-Castillo
2-6, 4-6
3. 28 giugno 2008 Italia F19 Castelfranco Veneto Terra battuta Italia Walter Trusendi Italia Giancarlo Petrazzuolo
Italia Federico Torresi
6-7, 6-7
4. 6 luglio 2008 Italia F20 Bologna Terra battuta Italia Andrea Fava Rep. Ceca Dusan Doja
Italia Federico Torresi
0-6, 4-6
5. 31 gennaio 2010 Stati Uniti F3 Tamarac Terra battuta Italia Stefano Ianni Romania Catalin Gard
Stati Uniti Christian Guevara
6-2, 4-6 [6-10]
6. 19 giugno 2010 Italia F13 Padova Terra battuta Italia Paolo Beninica Italia Alessandro Giannessi
Italia Federico Torresi
1-6, 6-7
7. 6 novembre 2011 Colombia Medellín Challenger Terra battuta Italia Alessio Di Mauro Cile Paul Capdeville
Cile Nicolás Massú
2-6, 6-4 [8-10]
8. 12 agosto 2012 San Marino Città di San Marino Challenger Terra battuta Italia Stefano Ianni Rep. Ceca Lukáš Dlouhý
Slovacchia Michal Mertiňák
6-2, 6-7 [9-11]
9. 25 novembre 2012 Giappone Toyota Challenger Sintetico Italia Andrea Arnaboldi Austria Philipp Oswald
Croazia Mate Pavić
3-6, 6-3 [2-10]
10. 12 aprile 2014 Turchia Mersin Challenger Terra battuta Italia Thomas Fabbiano Moldavia Radu Albot
Rep. Ceca Jaroslav Pospíšil
6-7, 1-6
11. 4 maggio 2014 Rep. Ceca Ostrava Challenger Terra battuta Italia Alessandro Motti Russia Andrey Kuznetsov
Spagna Adrian Menendez-Maceiras
6-4, 3-6 [8-10]
12. 7 settembre 2014 Paesi Bassi Alphen aan den Rijn Challenger Terra battuta Spagna Rubén Ramírez Hidalgo Paesi Bassi Antal van der Duim
Paesi Bassi Boy Westerhof
1-6, 3-6
13. 22 marzo 2015 Russia Kazan' Challenger Terra battuta Italia Andrea Arnaboldi Russia Mikhail Elgin
Slovacchia Igor Zelanay
3-6, 3-6
14. 19 marzo 2017 Italia F4 Bergamo Cemento Italia Walter Trusendi Rep. Ceca Petr Nouza
Rep. Ceca David Škoch
6-3, 5-7, [10-8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]