I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena
聖闘士星矢・Saintia翔
(Saint Seiya - Saintia Shō)
Le Sacre Guerriere di Atena 1.jpg
Copertina del primo numero dell'edizione italiana, raffigurante Shō di Equuleus
Generefantastico, avventura
Manga
AutoreMasami Kurumada (soggetto-storia), Chimaki Kuori (sceneggiatura e disegni)
EditoreAkita Shoten
RivistaChampion Red
Targetseinen
1ª edizioneluglio 2013 – in corso
Periodicitàmensile
Tankōbon13 (in corso)
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
Collana 1ª ed. it.Manga Legend
1ª edizione it.30 aprile 2015 – in corso
Periodicità it.irregolare
Volumi it.12 (in corso)
ONA
RegiaMasato Tamagawa
ProduttoreKaori Ami
Composizione serieIkuko Takahashi
MusicheToshihiko Sahashi
StudioToei Animation (produzione), Gonzo (animazione)
1ª pubbl.10 dicembre 2018 – 18 febbraio 2019
Episodi10 (completa)
Rapporto16:9
Durata ep.25 min
1º streaming it.Crunchyroll (sottotitolata)

I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena (聖闘士星矢・Saintia(セインティア) Seinto Seiya - Seintia Shō?) è un seinen manga scritto e illustrato da Chimaki Kuori, nota come autrice dell'adattamento a fumetti dell'anime Gundam Wing[1], in corso di pubblicazione sul mensile Champion Red dell'Akita Shoten dal 19 luglio 2013[2] e pubblicato in Italia da Panini Comics a partire dal 30 aprile 2015[3].

L'opera, spin-off del celebre Saint Seiya - I Cavalieri dello zodiaco di Masami Kurumada, prende il posto sul mensile dell'Akita del precedente spin-off I Cavalieri dello zodiaco - Episode G di Megumu Okada conclusasi sul numero precedente della rivista col capitolo 87. È stata trasposta in una serie animata ONA dal 10 dicembre 2018[4] al 18 febbraio 2019.

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

Come da tradizione del franchising I Cavalieri dello zodiaco, la trama di Saintia Sho vede la reincarnazione terrena della Dea greca Atena minacciata da divinità a lei ostili e protetta da un gruppo di guerrieri a lei fedeli detti Saint (o Cavalieri, a seconda delle traduzioni) con lo scopo di proteggere il pianeta Terra da tali entità. Questo fumetto introduce un nuovo gruppo esclusivamente femminile di Saint chiamate Saintia, che fungono da "ancelle" di Atena, di cui è parte la protagonista titolare e che presenta differenze con le donne Saint apparse in altre opere (sono prive della maschera ad esempio). Inoltre il manga riprende come antagonista la Dea Eris (Discordia) insieme a vari elementi tratti dal primo film d'animazione della saga, di cui la Dea della Discordia costituiva l'antagonista principale.

Originariamente il capitolo prologo pubblicato in anteprima solo sul numero di Champion Red del mese di luglio 2013 sembrava porre la storia di Saintia Sho come un midquel, ambientato fra il 13° e il 14° volume del manga di Kurumada, nel periodo di tempo che divide la prima e la seconda parte della storia del fumetto originale (intitolate rispettivamente The Sanctuary e The Poseidon)[5]. Tuttavia, le vicende narrate a partire dal primo capitolo del fumetto della Kuori si svolgono parallelamente a quelle narrate da Kurumada nella storia originale, e vedono il gruppo di Saintia raccoltosi intorno alla reincarnazione di Atena, Saori Kido (Lady Isabel) affrontare la Dea Eris e il suo esercito, prima e dopo la battaglia alle Dodici Case condotta da Seiya di Pegasus e dagli altri Cavalieri di Bronzo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Poco tempo prima della sconfitta di Saga dei Gemelli, alla vigilia della Guerra Galattica, il palazzo dei Thule, la villa residenza di Lady Isabel, subisce un attacco da parte delle "Driadi", guerrieri fedeli alla Dea maligna Eris che intendono uccidere Atena, approfittando del basso numero di Cavalieri a sua difesa (molti devono ancora completare l'addestramento). Le Driadi vengono però fermate da una "Guerriera" di nome Sho di Equuleus e dalle sue compagne, a cui Sho (il cui vero nome è Shōko e che fu compagna di scuola della reincarnazione di Atena, Lady Isabel) si è aggiunta prendendo il posto di sua sorella Kyoko come Guerriera di Equuleus (costellazione del Cavallino), dopo che quest'ultima si sacrificò per evitare che la sorella minore diventasse il ricettacolo della Dea Discordia. In Saintia Sho appaiono anche alcune ambientazioni e personaggi del sequel Saint Seiya Next Dimension.[6]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Saint di Atena[modifica | modifica wikitesto]

I Saint (聖闘士(セイント) Seinto?, lett. "Sacri Guerrieri") sono l'esercito dei Cavalieri della speranza sacri alla Dea Atena, che combattono per la pace nel mondo. Indossano armature chiamate Cloth (聖衣(クロス) Kurosu?, lett. "Sacra Veste"), che rappresentano le costellazioni, e sono divisi in tre ranghi: Gold Saint (黄金聖闘士(ゴールドセイント) Gōrudo Seinto?), Silver Saint (白銀聖闘士(シルバーセイント) Shirubā Seinto?) e Bronze Saint (青銅聖闘士(ブロンズセイント) Buronzu Seinto?), rispettivamente Cavalieri d'oro, argento e bronzo.

Dea Atena, Saori Kido (城戸沙織 Kido Saori?)
Doppiata da: Inori Minase
Reincarnazione della Dea Atena (女神アテナ Megami Athena?) Lady Isabel è protagonista femminile del manga originale e nel sequel Next Dimension, che in questa storia si trova a dover affrontare la sua prima prova come Atena.

Saintia[modifica | modifica wikitesto]

Le Santia (聖闘少女(セインティア) Seintia?, lett. "Fanciulle Sacre Guerriere") sono un sottogruppo dell'esercito della Dea Atena a cui appartengono le cinque protagoniste della storia. Essendo le Sacre Guerriere e guardie del corpo personali della Dea, le Santia non devono rinunciare alla loro femminilità, né indossare maschere come gli altri cavalieri donne.

  • Shō di Equuleus (小馬座(エクレウス)の翔 Ekureusu no Shō?)
Doppiata da: Aina Suzuki
Protagonista, nonché corpo prescelto da Eris per la sua reincarnazione. Il suo vero nome è Shōko (翔子 Shōko?) e fin da bambina si è allenata nel dojo del padre. Succede alla sorella Kyōko come Guerriera della costellazione del Cavallino dopo che questa prende il suo posto come ospite di Eris, decidendo di allenarsi e diventare una Sacra Guerriera per salvarla.
  • Kyōko di Equuleus (小馬座(エクレウス)の響子 Ekureusu no Kyōko?)
Doppiata da: Mao Ichimichi
Sorella maggiore di Shōko, dopo essere partita per un programma di studi della Fondazione Thule, è diventata la Guerriera di Equuleus. Tornata in Giappone cinque anni dopo, ha dovuto rivelare alla sorella la sua identità per proteggerla dall'attacco di una Driade inviata da Eris. Successivamente si sacrifica per proteggere la sorella, prendendo il posto di Shōko come corpo ospite della Dea della Discordia.
  • Mii di Dolphin (いるか座(ドルフィン)の美衣 Dorufin no Mii?)
Doppiata da: Megumi Nakajima
Il suo nome completo è Alicia Mii Benethol (アリシア・美衣・ベネトール Arishia Mii Benetōru?) ed è la Guerriera della costellazione del Delfino, nonché segretaria personale di Lady Isabel e compagna di addestramento alla Sacra Accademia con Kyoko, Xiaoling, Katya ed Erda.
  • Xiaoling di Ursa Minor (こぐま座(ウルサミノル) のシャオリン Urusa minoru no Shaorin?)
Doppiata da: Suzuko Mimori
Guerriera della costellazione dell'Orsa Minore, nonché la più giovane e impulsiva, è la terza diplomata alla Sacra Accademia a unirsi al gruppo. Il suo nome completo è 星暁鈴S, Xīng XiǎolíngP.
  • Katya di Corona Borealis (かんむり座(ノーザンクラウン)のカティア Nōzan Kuraun no Katia?)
Doppiata da: Yukiko Morishita
Guerriera della costellazione della Corona Boreale. Inizialmente sembra essersi schierata con Saga di Gemini, dopo che questi l'ha salvata da un seguace di Eris, rivelandogli la vera identità di Lady Isabel. Si reca a Tokyo con Juan della costellazione dello Scudo e George della Croce del Sud.
  • Erda di Cassiopea (カシオペア座のエルダ Kashiopea no Eruda?)
Doppiata da: Ayana Taketatsu
Ultima delle Guerriere a unirsi al gruppo. Unica sopravvissuta alla distruzione della Sacra Accademia perpetrata da Death Mask del Cancro, in modo da far venire allo scoperto gli ultimi sottoposti di Eris, amplificando il desiderio di vendetta della giovane.

Bronze Saint[modifica | modifica wikitesto]

I Cavalieri di Bronzo sono una casta minore, indossano armature di bronzo - Bronze Cloth (青銅聖衣(ブロンズクロス) Buronzu Kurosu?) e sono in grado di muoversi e scagliare colpi alla velocità del suono.

  • Jabu di Unicorn (一角獣星座(ユニコーン)の邪武 Yunikōn no Jabu?)
Doppiato da: Hideo Ishikawa
Cavaliere di Bronzo, Asher della costellazione dell'Unicorno proviene dal manga originale. In questa storia assistiamo al suo ritorno in Giappone, prima dell'inizio della Guerra Galattica.

Nella serie fanno la loro apparizione, in qualche cameo isolato, tutti i Cavalieri di Bronzo visti nella prima serie della Guerra Galattica, inclusi i cinque protagonisti classici (nell'anime doppiati dai seiyū della serie Hades).

Silver Saint[modifica | modifica wikitesto]

I Cavalieri d'Argento sono una casta intermedia di Cavalieri. Indossano armature d'Argento, le Silver Cloth (白銀聖衣 Shirubā Kurosu?), più resistenti di quelle di bronzo. Possono muoversi e scagliare colpi da due a cinque volte la velocità del suono.

  • Mayura di Pavo (孔雀座(パーヴォ)のマユラ Pavo no Mayura?)
Doppiata da: Rina Satō
Cavaliere d'Argento della costellazione del Pavone, considerata una delle più forti nel Grande Tempio. Dopo la notte degli inganni di 13 anni prima, fuggì dal Grande Tempio, rifugiandosi in Giappone, sul monte Togakushi. Ha due discepoli, Mirai e Shinato, e aiuta Shoko nel suo addestramento di Sacra Guerriera di Atena. Quando la battaglia nel presente finalmente irrompe, scende in azione anche lei, per supportare Lady Isabel.
  • Juan di Scutum (スクトゥムのフアン Sukuto~umu no fuan?)
Doppiato da: Ryōta Ōsaka
Cavaliere d'Argento della costellazione dello Scudo, esordisce nell'arco della Guerra Galattica. Assieme a George e Katya, gli era stato affidato il compito di catturare Lady Isabel ed eliminare i suoi seguaci. Successivamente apprenderà la verità e si schiererà con loro dopo la battaglia alle 12 case. La sua costellazione è ispirata a uno dei "Ghost Five" apparsi nel film "La Dea della Discordia".
  • George di Crux (南十字座(サザンクロス)のゲオルク Sazan Kurosu no Georuku?)
Doppiato da: Tomoaki Maeno
Cavaliere d'Argento della costellazione della Croce del Sud, accompagna Juan e Katya nella missione di assassinio ordinata da Saga di Gemini. Come i colleghi, dopo la battaglia alle 12 case, si schiererà con Atena e i suoi Cavalieri. La sua costellazione è ispirata a uno dei "Cinque Guerrieri Fantasma" apparsi nel film "La Dea della Discordia".
  • Aeson di Crateris (杯座のアイソン Kuraterisu no Aison?)
Ex Cavaliere d'Argento della costellazione della Coppa, considerato anch'egli a livello dei Cavalieri d'Oro. 13 anni fa, salvò la vita a Mayura, aiutandola nella sua fuga. Nel presente, è divenuto un Guerriero Fantasma al servizio di Eris. Apparentemente ha un qualche legame con Kyoko e Shoko, dal momento che le aiuta a incontrarsi e asserisce che il suo intento è quello di proteggerle. La sua Armatura era quella del suo predecessore, Suikyo di Crateris personaggio di Saint Seiya Next Dimension.

Nella serie appaiono inoltre figure già note nel manga originale, come Marin di Eagle (Castalia dell'Aquila) e Shaina di Ophiuchus (Tisifone del Serpente).

Gold Saint[modifica | modifica wikitesto]

Sono i Cavalieri di più alto grado e indossano armature dorate chiamate Gold Cloth (黄金聖衣(ゴールドクロス) Gōrudo Kurosu?), rappresentanti le dodici costellazioni dello zodiaco. Ogni Cavaliere d'Oro è in grado di muoversi e scagliare colpi alla velocità della luce e tutti vengono ripresi dall'opera originale di Kurumada.

  • Milo di Scorpio (蠍座(スコーピオン)のミロ Sukōpion no Miro?)
Doppiato da: Toshihiko Seki
Milo è il Cavaliere d'Oro della costellazione dello Scorpione che, cinque anni prima dell'inizio della storia, salvò le allora bambine Kyōko e Shōko dal primo tentativo della Driade Ate di rapire Shoko per farne il ricettacolo di Eris. A seguito del ritorno della malvagia Dea, si recherà al giardino dell'Eden per fermarne la completa resurrezione. Dopo la battaglia delle dodici Case, si schiererà con Atena, assistendola nella battaglia contro Eris. Durante l'assalto al tempio di Eris, combatterà contro Rigel di Orion (rinato pienamente come la Driade Algea), riuscendo infine a sconfiggerlo rivoltandogli contro le sue stesse fiamme grazie alla Cuspide Scarlatta.
  • Aiolia di Leo (獅子座(レオ)のアイオリア Reo no Aioria?)
Doppiato da: Hideyuki Tanaka
Cavaliere d'Oro della costellazione del Leone, Ioria è fratello minore di Micene del Sagittario, proviene dal manga originale. Appare al Grande Tempio di Atene mentre parla con Scorpio, percependo che il ritorno di Eris è vicino. Dopo le 12 case, si metterà al servizio di Lady Isabel, aiutandola nella battaglia.
  • Aphrodite di Pisces
Doppiato da: Keiichi Nanba
Cavaliere d'Oro della costellazione dei Pesci, Fish appare al Grande Tempio di Atene mentre parla con il Grande Sacerdote Arles. Esegue l'ordine di rapire Atena e portarla al Grande Tempio, ma poi la riporta sana e salva al palazzo di Thule.
  • Saga di Gemini (双子座(ジェミニ)のサガ Jemini no Saga?)
Doppiato da: Ryōtarō Okiayu
Personaggio del manga originale, Cavaliere d'Oro della costellazione dei Gemelli e usurpatore della carica di Grande Sacerdote (il capo dei Saint). Possiede due personalità, una buona e l'altra malvagia e assetata di potere; quest'ultima provò a uccidere Lady Isabel neonata dopo aver usurpato il posto del Gran Sacerdote. Appare mentre percepisce il risveglio di Eris. Dopo che il suo lato malvagio viene epurato dallo scudo di Atena, nella battaglia finale alle 12 case, tale spirito ascende al cielo, tornando sulla Terra assieme alla Dea della Discordia. Dotato di un nuovo corpo, torna nuovamente a combattere Atena e i suoi Cavalieri.
  • Aiolos di Sagittarius (射手座(サジタリアス)のアイオロス Sajitariasu no Aiorosu?)
Doppiato da: Yūsaku Yara
Personaggio proveniente dal manga originale, Micene è il Cavaliere d'Oro della costellazione del Sagittario che salvò Lady Isabel e l'affidò prima di morire al duca Alman di Thule (anch'egli proveniente dal manga originale). Il suo spirito appare per proteggere la dea attraverso la sua armatura d'Oro del Sagittario.
  • Death Mask di Cancer (蟹座(キャンサー)のデスマスク Kyansa no Desumasuku?)
Doppiato da: Ryōichi Tanaka
Personaggio del manga originale e Cavaliere d'Oro della costellazione del Cancro. Cancer è il responsabile della distruzione della Sacra Accademia, nel tentativo di far venire allo scoperto gli ultimi sottoposti di Eris, motivo per cui Erda di Cassiopea desidera vendicarsi contro di lui. Dopo la sua sconfitta per mano di Sirio il Dragone, la sua anima verrà posseduta dalla Driade Poena, che lo farà risorgere dalla parte di Eris come Death Mask di Punishment. In seguito verrà liberato proprio da Erda, e prima di trapassare definitivamente utilizzerà il suo colpo (gli Strati di Spiritio) per mandare la Driade in un'altra dimensione.
  • Mu di Aries (牡羊座アリエスのムウ Ariesu no Mū?)
Doppiato da: Takumi Yamazaki
Riparatore di armature e Cavaliere d'Oro della costellazione dell'Ariete, il grande Mu proviene dall'opera originale di Kurumada. Dopo le dodici case, giura fedeltà ad Atena come gli altri, e la assiste nella battaglia contro la Dea della Discordia.
  • Shaka di Virgo (乙女座のシャカ Barugo no Shaka?)
Doppiato da: Yūji Mitsuya
Cavaliere d'Oro della costellazione della Vergine, che appare nella serie originale. Dopo la battaglia alle dodici case, Virgo aiuta nella difesa del Grande Tempio, impedendo a Disnomia di fare risorgere come "Guerrieri Fantasma" i Cavalieri d'Oro deceduti. Coordina le operazioni assieme agli altri Cavalieri d'Oro sopravvissuti. Durante l'assalto finale dei Saint all'Eden di Eris, si scontra con Disnomia nella tredicesima casa del Santuario, scoprendo che il suo Tenbu Hōrin su di lei non funziona.

Nella serie compaiono anche gli altri Gold Saint, come Aphrodite di Pisces, Camus di Acquarius, Aldebaran di Taurus, Shura di Capricorn e Dohko di Libra, anche se in camei isolati.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

Eris, la Dea malvagia (邪神エリス Jashin Erisu?)
Doppiata da: Mao Ichimichi
Dea della discordia e antica nemica di Atena, risvegliata dalla cometa Repuls. Vuole impossessarsi del corpo di Shōko per poter rinascere completamente. Può creare dei guerrieri (che si riferiscono a lei chiamandola "madre") tramite dei semi e le radici dell'Albero del Conflitto.
Ares, Dio della Guerra (戦神アレス Senjin Aresu?)
Dio della Guerra, sconfitto da Atena ai tempi del mito. Non è ancora chiaro se Saga sia la sua reincarnazione (data la somiglianza al dio mitologico e il termine "fratellino" a lui rivolto dalla dea della discordia), o se Eris voglia solamente usarlo come contenitore per lo spirito del dio.

Driadi[modifica | modifica wikitesto]

Figli e guerrieri di Eris, le Driadi (邪精霊(ドリアード) Doriādo?, lett. "Spiriti maligni") possono attaccare utilizzando dei rovi che escono dal loro corpo e le loro armature ricordano delle foglie. Non sono esseri umani, ma incarnazioni delle loro emozioni negative, attraverso cui trovano sostentamento. Se distrutti possono tornare in vita, creandosi un nuovo corpo dalle radici dell'Albero del Conflitto. Indossano armature rosse chiamate Leaf (邪霊衣(リーフ) Rīfu?, lett. "Vesti spettrali maligne").

  • Ate di Ruin (破滅(ルイン)のアテ Ruin no Ate?)
Doppiata da: Rika Tachibana
Figlia di Eris e Driade della distruzione e della rovina. È colei che prima delle Galaxian Wars cerca di rapire Shōko per farla diventare il ricettacolo di sua madre. Non riuscendoci, decide di rapire sua sorella Kyōko per farne il corpo ospite di Eris. Viene rincontrata da Shoko nelle Montagne della Rovina, dopo che Phobos ci nasconde lì uno fermagli di Artemide rubati alle Saintia. Dopo averlo distrutto, Ate comincia un duro scontro con la Saintia di Equuleus, durante il quale verrà uccisa da Eris stessa. Tra i suoi poteri c'è quello di poter creare dei suoi alter ego (a cui si riferisce come "sorelline") meno potenti. Il suo fiore simbolo è quello dell'Erba di San Giovanni, nota in Giappone come Otogiriso e considerata presagio di sventura.
  • Phonos di Murder (殺戮(マーダー)のフォノス Mādā no Fonosu?)
Doppiato da: Kenji Nojima
Fratello di Ate e Driade dell'Omicidio. Nonostante come tutte le Driadi abbia un fiore simbolo (la digitale), a differenza delle sorelle i suoi poteri e i suoi attacchi riprendono come simbologia un animale: il ragno. Viene sconfitto da Milo, e (a detta di quest'ultimo) sembra soffrire di un complesso di Edipo verso Eris.
  • Emoni di Malice (悪意(マリス)のエモニ Marisu no Emoni?)
Doppiata da: Mari Takano
Sorella minore di Ate e Phonos, Driade della Malizia. Appare come una bimba vestita in stile Gothic Lolita con un orsacchiotto di pezza parlante di nome Mick (ミック Mikku?). Combatte contro Mii per due volte, prima in forma di bambina e poi in versione adolescenziale, venendo però sconfitta in entrambe le occasioni. Dopo l'ultima sconfitta, non riuscirà più a rinascere come le altre Driadi, dal momento che, a detta di Disnomia, è diventata "nutrimento per qualcun altro". Nei suoi attacchi utilizza i fiori di lobelia.
  • Disnomia di Lawless (無法(ロウレス)のデュスノミア Rōresu no Dyusunomia?)
Driade del Disordine e dell'anarchia. Compare per la prima volta nel cimitero del Santuario, con l'intenzione di resuscitare i Gold Saints che morirono durante la ribellione di Saga, venendo però respinta da Shaka. Successivamente riappare nel tempio di Eris, dove ha una discussione con sua sorella Ate. Durante l'assalto finale dei Saint all'Eden di Eris, riesce a infiltrarsi nella tredicesima casa del Santuario, dove si scontra nuovamente con Shaka. In questo frangente si scopre essere immune al Tenbu Hōrin dell'avversario con il suo potere, quello di riuscire a sovvertire le leggi stesse dell'universo, trasportando poi il Gold Saint in un'altra dimensione in cui esse non hanno senso.
  • Mania di Madness (狂気のマニア Maddonesu no Mania?)
Driade della Follia. Si tratta di una ex-compagna di Kyoko alla Santa Accademia, che provava molta ammirazione per la Santia di Equeluus. Dopo essere rinata come Driade il suo aspetto è praticamente identico a quello di Shoko, della quale vuole prendere il posto come sorella di Kyoko e da cui viene sconfitta nel tentativo di proteggere Atena nel tempio di Eris. Il suo fiore simbolo è la bougainvillea.
  • Limós di Famine (飢餓のリモス Kiga no Rimosu?)
Nome con cui si presenta Yūfa (ユファ Yūfa?), vecchia amica d'infanzia e compagna di studi di Xiaoling. Morta in seguito alla sua partenza alla Sacra Accademia, viene in seguito resuscitata da Eris come Driade della Carestia. Si scontra per ben due volte proprio contro Xiaoling; la prima quando quest'ultima va alla ricerca dell'albero di Demetra, mentre la seconda alla Foresta della Fame, dopo che Phobos ci nasconde lì uno fermagli di Artemide rubati alle Saintia. In quest'ultimo frangente tenterà definitivamente di ucciderla, in modo da lasciarsi alle spalle l'identità di Yūfa e diventare pienamente Limós, venendo però sconfitta. Il suo fiore simbolo è il lupino.
  • Poena di Revenge (復讐(パニシメント)のポイネ Fukushū no Poine?)
Driade della Vendetta, che appare sotto forma di spirito amorfo e senza corpo. Dopo la ribellione di Saga prende possesso dell'anima di Death Mask, ottenendo così un corpo fisico e rinominandosi Death Mask di Punishment (パニシメントのデスマスク Panishimento no Desumasuku?). Sotto questa veste combatte contro Mu ed Erda durante l'irruzione dei Saint al tempio di Eris; nonostante la Saintia riesca a distruggere il suo corpo fisico, Poena si rivela e decide quindi di fare di lei la sua nuova ospite. Tuttavia, poco prima di riuscirci, l'anima di Death Mask si manifesta un'ultima volta, scacciando Poena in un'altra dimensione.
  • Rigel di Orion (オリオン座のリゲル Orion no Rigeru?)
Doppiato da: Yasuyuki Kase
Ex-Silver Saint di Orione, il cui potere era considerato quasi pari a quello di un Gold Saint. Quando apprende che la Saintia di nome Kyoko (alla quale è molto legato) è divenuta il ricettacolo di Eris, tradisce il Santuario e si schiera dalla sua parte, convertendosi in Ghost per proteggerla. Durante l'assalto al tempio di Eris, si presenta invece come Driade del Dolore, fronteggiando Milo con il nome di Algea di Pain. La sua costellazione è ispirata a uno dei "Ghost Five" apparsi nel film "La dea della discordia".
  • Lete di Oblivion (忘却(オブリビオン)のレーデ Oburibion no Rēde?)
Driade della Dimenticanza, che prende possesso del corpo di Maria, la sorella minore di Katya, durante i suoi studi alla Sacra Accademia. Dopo che Maria viene purificata, si presenta davanti alla Saintia, intenzionata a fare di lei la sua nuova ospite, ma grazie anche all'aiuto dell'anima della sorella, Katya riesce a sconfiggerla usando il fermaglio di Artemide. Come per Poena, si presenta come spirito amorfo una volta che l'anima del corpo ospite scompare.
  • Isminai di Duel (闘争(デュエル)のヒスミナイ Dyueru no Hisuminai?)
Driade dei Duelli e dei combattimenti. Durante l'assalto al tempio di Eris, è colei che attacca Aiolia, che tentava di intercettare la cometa Neo Repulse diretta verso la Terra. Sfruttando la sua incredibile velocità, riuscirà a ferirlo attaccandolo con le lame della sua Leaf attraverso le fessure della Cloth, venendo però colpita dal Lightning Plasma del Gold Saint. Riesce però a sopravvivere, infettando Aiolia con il suo attacco (che fa bruciare il "sangue del conflitto" di chi lo riceve) prima di fuggire. Il suo fiore simbolo è l'achillea.
  • Horkos di Oath (誓いのホルコス Chikai no Horukosu?)
Driade dei Giuramenti, che viene affrontato da Mii al Lago dei Giuramenti, dopo che Phobos ci nasconde lì uno fermagli di Artemide rubati alle Saintia. Dopo aver portato al lago anche Edward, un amico d'infanzia che Mii ha abbandonato per entrare con Saori alla Sacra Accademia, Horkos appare in forma spirituale, scaraventando i due in acqua in modo da punirli per aver infranto il giuramento che si erano fatti in passato. Prende quindi possesso del corpo dello stesso Edward, prima di ingaggiare direttamente battaglia con la Saintia del Delfino. Verrà sconfitto da quest'ultima grazie al fermaglio di Artemide dopo aver abbandonato il corpo di Edward per entrare nel suo.

Ghost[modifica | modifica wikitesto]

I Ghost (邪霊士(ゴースト) Gōsuto?, lett. Fantasmi maligni guerrieri) sono la casta più bassa tra i servitori di Eris, il cui livello è inferiore a quello dei Bronze Saint. Tra di essi però annoverano anche esseri umani, che nascono quando uno dei semi Evil Seed, sparsi per il mondo da Eris fiorisce dopo essere entrato nel cuore di un essere umano. Nel caso dei Saint, Eris può anche fornire loro una copia di una Cloth somigliante a quella che indossavano in passato. Personaggi simili ai Ghost, denominati Ghost Saint, sono presenti anche nel film "La dea della discordia". Oltre a Rigel e Aeson, è apparso anche Toki (斗樹 Toki?) (doppiato da Shunsuke Takeuchi), uno degli orfani mandati da Mitsumasa Kido in giro per il mondo per diventare Saint, che viene trasformato in Ghost da uno degli Evil Seed di Eris a causa del suo odio verso la Fondazione Grado di Atena e che viene fermato da Jabu davanti alla casa di Saori e da lei purificato. Cinque nuovi Ghost, invece, si approssimano alla Terra assieme alla Cometa Neo Repulse.

Phantom di Ares[modifica | modifica wikitesto]

I Phantom (狂闘霊 Fantomu?, lett. Folli spiriti guerrieri) sono guerrieri mitologici che, nonostante siano al servizio di Eris, in realtà sono sotto il comando del Dio della Guerra, Ares, la cui resurrezione rappresenta l'obiettivo ultimo di Eris. Un gruppo simile, i Berserker, viene presentato sia nell'Ipermito sia in Lost Canvas, nel Gaiden 11 di Deuteros.

  • Harmonia (ハルモニア Harumonia?)
Detta anche "la Strega dell'Eden", è una dei Phantom dell'esercito di Ares, nonché guardiana dell'ingresso al tempio di Eris. Appare per la prima volta dopo che Atena è stata catturata da Eris, cominciando a cantare in modo che la vegetazione dell'"Eden celeste" attorno al tempio di Eris incominci a fiorire con l'energia di Atena. Lei è anche il primo ostacolo che si para davanti alle Saintia una volta arrivate al tempio di Eris. In questo frangente mostra per la prima volta il suo colpo segreto, in grado di trasformare i suoi avversari in fiori.
  • Phobos di Defeat (敗走のフォボス Difīto no Fobosu?)
Phantom che fa parte dell'esercito di Ares durante la guerra sacra contro Atena nel XX secolo, presentato come il fratello minore di Deimos e Harmonia. Dotato di grandi poteri, riesce a rubare i fermagli divini donati da Artemide alle Saintia, per poi nasconderli in luoghi pericolosi attorno al tempio di Eris. Un dio dal nome identico viene nominato in Episode G, come Dio della paura figlio e seguace di Ares, ma non è noto se si tratti dello stesso personaggio.
  • Deimos (デイモス Deimosu?)
Phantom che fa parte dell'esercito di Ares durante la guerra sacra contro Atena nel XX secolo, presentato come il fratello maggiore di Phobos e Harmonia. Un dio dal nome identico viene nominato in Episode G, come Dio del terrore figlio e seguace di Ares, ma non è noto se si tratti dello stesso personaggio.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Rumi
Doppiata da: Ayaka Ōhashi
Migliore amica di Shōko.
  • Padre di Shōko e Kyōko
Doppiato da: Yasuhiro Mamiya
Insegnante di karate, appare nel primo capitolo.
  • Takumaru Tatsumi (辰巳徳丸 Tatsumi Takumaru?)
Doppiato da: Hisao Egawa
Fedele maggiordomo e guardia del corpo di Saori, proveniente dal manga originale.
  • Mitsumadsa Kido (城戸光政 Kido Mitsumasa?)
Fondatore della Fondazione Grado e nonno adottivo di Saori. Deceduto cinque anni prima degli eventi della storia, proviene dal manga originale. Appare in un flashback.
  • Maria (マリア Maria?)
Sorella minore di Katya. In passato era un'allieva della Sacra Accademia, ma venne uccisa dopo che, posseduta dalla Driade Lete, tentò di uccidere Atena. Viene rincontrata da Katya nel Fiume dell'Oblio, dopo che Phobos ci nasconde lì uno fermagli di Artemide rubati alle Saintia. Combatte contro Katya sotto l'influenza della Driade, venendo infine purificata. La sua anima riappare in seguito, dando a Katya la forza necessaria per sconfiggere definitivamente Lete.
  • Callisto (カリスト Karisuto?)
Comandante delle Satellite e braccio destro di Artemide, molto vicina alla sua dea. Indossa un'armatura argentea e possiede uno scettro a mezzaluna, simile a quello della dea Artemide. Accoglie Katya ed Erda quando si recano al tempio di Artemide per chiedere aiuto, donando poi loro, dopo una serie di prove, i fermagli divini di Artemide. È lo stesso personaggio presente in Next Dimension.
  • Artemide (月の女神アルテミス Tsuki no Megami Arutemisu?)
Dea della Luna, nonché una delle 12 divinità dell'Olimpo. Concede a Katya un'udienza, donandole degli artefatti divini per assisterle nella battaglia, e pregando per la vittoria di sua sorella, Atena. È lo stesso personaggio presente in Next Dimension.

Capitoli[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
1I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 1
「聖闘士星矢セインティア翔 第1巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 1
6 dicembre 2013[7]
ISBN 978-4-253-23593-8
30 aprile 2015[8]
Capitoli
  • Stage 01: Shoko e Kyoko (翔子と響子 Shōko to Kyōko?)
  • Stage 02: Le Saintia di Atena (女神(アテナ)聖闘少女(セインティア) Athena no Seintia?)
  • Stage 03: La Driade Ate (邪精霊アテ Jaseirei Ate?)
  • Stage 04: Destino (宿命 Shukumei?)
2I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 2
「聖闘士星矢セインティア翔 第2巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 2
20 giugno 2014[9]
ISBN 978-4-253-23594-5
29 agosto 2015[10]
Capitoli
  • Stage 05: La decisione di entrambe (それぞれの決意 Sorezore no ketsui?)
  • Stage 06: I semi del male (邪悪なる種子 Jaaku naru shushi?)
  • Stage 07: Virtù e vizio (正と邪 Sei to ja?)
  • Stage 08: Riunione (再会 Saikai?)
3I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 3
「聖闘士星矢セインティア翔 第3巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 3
20 ottobre 2014[11]
ISBN 978-4-253-23595-2
19 dicembre 2015[12]
Capitoli
  • Stage 09: Un cuore che si rifiuta di rinunciare (あきらめない心 Akiramenai kokoro?)
  • Stage 10: Il guerriero dorato (黄金の戦士 Ōgon no senshi?)
  • Stage 11: La stella del tradimento (裏切りの星 Uragiri no hoshi?)
  • Stage 12: Conclusione (決着 Kecchaku?)
4I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 4
「聖闘士星矢セインティア翔 第4巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 4
20 febbraio 2015[13]
ISBN 978-4-253-23596-9
21 aprile 2016[14]
Capitoli
  • Stage 13: Galaxian Wars (銀河戦争(ギャラクシアンウォーズ) Gyarakushian Wōzu?)
  • Stage 14: Come un Pegaso (ペガサスのように Pegasasu no Yōni?)
  • Stage 15: Katya (カティア Katia?)
  • Stage 16: Aphrodite (アフロディーテ Afurodīte?)
5I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 5
「聖闘士星矢セインティア翔 第5巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 5
20 maggio 2015[15]
ISBN 978-4-253-23597-6
12 gennaio 2017[16]
Capitoli
  • Stage 17: Il bene e il male (善と悪 Zen to Aku?)
  • Stage 18: Erda (エルダ Eruda?)
  • Stage 19: La notte prima della battaglia decisiva (決戦前夜 Kessen Zen'ya?)
  • Stage 20: Cuori rivolti in avanti (向かう心 Mukau Kokoro?)
  • Stage 21: Battaglia mortale nelle dodici case (十二宮の死闘 Jūnikyū no Shitō?)
6I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 6
「聖闘士星矢セインティア翔 第6巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 6
20 ottobre 2015[17]
ISBN 978-4-253-23598-3
6 aprile 2017[18]
Capitoli
  • Stage 22: La resurrezione di Eris (復活のエリス Fukkatsu no Erisu?)
  • Stage 23: Il tempio dell'albero del male (邪樹の神殿 Jaju no Shinden?)
  • Stage 24: Il giardino della malizia (悪意の庭 Aku no Niwa?)
  • Stage 25: Giuramento (誓い Chikai?)
  • Stage 26: I custodi (護り人たち Mamori Hito-tachi?)
7I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 7
「聖闘士星矢セインティア翔 第7巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 7
18 marzo 2016[19]
ISBN 978-4-253-23599-0
3 agosto 2017[20]
Capitoli
  • Stage 27: La mela d'oro (黄金の林檎 Ōgon no Ringo?)
  • Stage 28: Il sortilegio (呪縛 Jubaku?)
  • Stage 29: Irruzione (突入 Totsunyū?)
  • Stage 30: Sentimenti contrastanti (相克の想い Sōkoku no Omoi?)
8I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 8
「聖闘士星矢セインティア翔 第8巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 8
8 giugno 2016[21]
ISBN 978-4-253-23600-3
9 novembre 2017[22]
Capitoli
  • Stage 31: Il vortice della battaglia (争いの渦 Arasoi no Uzu?)
  • Stage 32: Incontro inaspettato (邂逅 Kaigō?)
  • Stage 33: Sulla collina delle stelle cadenti (星降る丘にて Hoshifuru Oka nite?)
  • Stage 34: Il Tempio della Luna (月の神殿 Tsuki no Shinden?)
9I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 9
「聖闘士星矢セインティア翔 第9巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 9
20 dicembre 2016[23]
ISBN 978-4-253-23601-0
8 febbraio 2018[24]
Capitoli
  • Stage 35: Germogli (萌芽 Hōga?)
  • Stage 36: Nemico Mortale (仇敵 Kyūteki?)
  • Stage 37: Nel Santuario (聖域にて Sankuchuari Nite?)
  • Stage 38: Attaccamento (執心 Shūshin?)
  • Stage 39: Nel profondo del bosco antico (古の森の奥 Ko no Mori no Oku?)
  • Stage 40: La stella speciale (特別な星 Tokubetsuna Hoshi?)
10I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 10
「聖闘士星矢セインティア翔 第10巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 10
18 agosto 2017[26]
ISBN 978-4-253-23602-7
14 giugno 2018[27]
Capitoli
  • Stage 41: La cometa Repulse (彗星レパルス Suisei Revurusu?)
  • Stage 42: Invasione (侵攻 Shinkō?)
  • Stage 43: Atena imprigionata (囚われの女神 Toraware no megami?)
  • Stage 44: Il dovere delle Saintia (聖闘少女のつとめ Saintia no tsutome?)
  • Stage 45: Fato (因縁 In'nen?)
  • Stage 46: Il giardino dell'Eden (天上のエデン Tenjō no Eden?)[25]
11I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 11
「聖闘士星矢セインティア翔 第11巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 11
20 febbraio 2018[29]
ISBN 978-4-253-23881-6
9 agosto 2018[30]
Capitoli
  • Stage 47: Le profondità dell'abisso (奈落の底 Naraku no soko?)
  • Stage 48: Tentativo (挑戦 Chōsen?)
  • Stage 49: La fiamma della giustizia (正義の炎 Seigi no honō?)[28]
  • Stage 50: La voce della distruzione (滅びの声 Horobi no koe?)
  • Stage 51: L'antitesi (抗うもの Aragau mono?)
  • Stage 52: Un'anima dorata (黄金の魂 Kogane no tamashī?)
12I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 12
「聖闘士星矢セインティア翔 第12巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 12
20 dicembre 2018[31]
ISBN 978-4-253-23882-3
27 giugno 2019[32]
Capitoli
  • Stage 53: Caduta dal cielo (天より降るもの Ten yori furu mono?)
  • Stage 54: Invito nella disperazione (絶望への誘い Zetsubō e no sasoi?)
  • Stage 55: Il gioco delle perdenti (敗者のゲーム Haisha no gēmu?)
  • Stage 56: Oblio (忘却 Bōkyaku?)
  • Stage 57: Cicatrice (傷跡 Kizuato?)
  • Stage 58: Una decisione dolorosa (悲しき決意 Kanashiki ketsui?)
  • Stage 59: Disgelo (雪解け Yukidoke?)
13I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le Sacre Guerriere di Atena 13
「聖闘士星矢セインティア翔 第13巻」 - Seinto Seiya - Seintia Shō 13
20 agosto 2019[33]
ISBN 978-4-253-23883-0

Capitoli
  • Stage 60: (願の代償 Gan no daishō?, lett. "Il prezzo del desiderio")
  • Stage 61: (渇望 Katsubō?, lett. "Brama")
  • Stage 62: (一番星 Ichiban hoshi?, lett. "La prima stella")
  • Stage 63: (願いの毒 Negai no doku?, lett. "Veleno del desiderio")
  • Stage 64: (徒花 Adabana?, lett. "Fiore senza frutti")
  • Stage 65: (破滅への導き Hametsu e no michibiki?, lett. "Guida verso la rovina")
  • Stage 66: (希望の翼 Kibō no tsubasa?, lett. "Ali della speranza")

Capitoli non ancora raccolti in formato tankōbon[modifica | modifica wikitesto]

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere completa o aggiornata.

  • Prólogo (プロローグ Purorōgu?)[34]
  • Stage 67:
  • Stage 68:
  • Stage 69:
  • Stage 70:
  • Stage 71:

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Un adattamento ONA[35], realizzato dallo studio d'animazione Gonzo in collaborazione con Toei Animation[36] e diretto da Masato Tamagawa, è stato trasmesso dal 10 dicembre 2018 al 18 febbraio 2019. La sceneggiatura della serie è per opera di Ikuko Takahashi, il character design è di Keiichi Ishikawa e Ayana Hishino e la colonna sonora è composta da Toshihiko Sahashi. La sigla d'apertura è The Beautiful Brave cantata da Aina Suzuki, Mao Ichimichi, Inori Minase e Megumi Nakajima[37]. L'anime è stato trasmesso in simulcast tramite la piattaforma Crunchyroll[38].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese
1Le sorelle del destino! Shōko e Kyōko
「宿命の姉妹!翔子と響子」 - Shukumei no shimai! Shōko to Kyōko
10 dicembre 2018

Mentre Lady Isabel si prepara per l'inizio della Guerra Galattica, una ragazza di nome Shōko viene attaccata da una Driade, che cerca di trasformarla nella reincarnazione di Eris, la Dea della Discordia. Dopo essere stata salvata da sua sorella maggiore Kyōko, rivelatasi una Sacra Guerriera di Atena, la ragazza viene condotta al palazzo di Lady Isabel per essere protetta, ma la Driade si ripresenta, sconfiggendole e tentando di far entrare nuovamente in Shōko lo spirito di Eris. Tuttavia, prima che possa riuscirci, Kyōko interviene e sacrifica se stessa, diventando la reincarnazione della Dea della Discordia e scomparendo subito dopo.

2Decisioni individuali! La dea e le Saintia
「それぞれの決意!女神と聖闘少女(セインティア) - Sorezore no ketsui! Megami to Seintia
17 dicembre 2018

Shōko viene condotta sul monte Togakushi per allenarsi a diventare una Saintia. Una volta raggiunta la montagna, Shōko incontra il Cavaliere d'Argento della costellazione del Pavone, Mayura, famosa per essere in grado di istruire diversi Saint in tempi record. Mentre Mayura affronta Shōko e i suoi demoni interiori, Lady Isabel viene attaccata nel suo palazzo da Toki, uno dei Ghost di Eris, che viene subito purificato. Shōko riesce infine a superare la prova di Mayura, mentre nello stesso istante gli Evil Seeds di Eris iniziano a cadere su tutta la terra.

3Un fiore che sboccia nell'oscurità! I Driadi di Eris
「闇に咲く!エリスの邪精霊(ドリアード)たち」 - Yami ni saku! Erisu no doriādo-tachi
24 dicembre 2018
4Dolorosa riunione! Il legame delle sorelle separate
「哀しみの再会!隔たれた姉妹の絆」 - Kanashimi no saikai! Hedatareta shimai no kizuna
7 gennaio 2019
5Vola! Come Pegasus
「翔べ!ペガサスのように」 - Tobe! Pegasasu no yō ni
14 gennaio 2019
6Scontro fra anime! Saori VS il Grande Sacerdote
「せめぎ合う魂!沙織vs.教皇」 - Semegiau tamashī! Saori tai Kyōkō
21 gennaio 2019
7La battaglia delle dodici case! Il fascino dei terrificanti Ghost
「十二宮の死闘!恐るべき邪霊の幻惑」 - Jūnikyū no shitō! Osorubeki jarei no genwaku
28 gennaio 2019
8Scontro tra Incubi! I pugni del Leone divampano!
「悪夢の激突!燃えあがる獅子の(けん) - Akumu no gekitotsu! Moeagaru shishi no ken
4 febbraio 2019
9Una spirale di conflitto! La mela d'oro e la devozione di Orione
「争いの渦! 黄金の林檎とオリオンの献身」 - Arasoi no uzu! Ōgon no ringo to Orion no kenshin
11 febbraio 2019
10Brillate Saintia! Alla fine di una nobile preghiera
「輝け少女たちよ!気高き祈りの果てに」 - Kagayake shōjo-tachi yo! Kedakaki inori no hate ni
18 febbraio 2019

Collegamenti con altri manga di Saint Seiya[modifica | modifica wikitesto]

In Saintia Sho appaiono personaggi del sequel canonico di Saint Seiya cioè Next Dimension[39][40] come per esempio Artemide, Callisto e le Satellites.

Incongruenze tra anime di Saintia Sho e l'anime classico[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anime di Saintia Sho ci sono delle incongruenze con l'anime classico di Saint Seiya ed esse sono:

  • nei due anime viene mostrata un armatura di Pegasus dalla forma differente[41]
  • all'inizio dell'anime classico durante gli eventi della Galaxin War, Saori non sà ancora di essere Atena e lo scoprirà inseguito, in quanto questa parte fu un pochino modificata rispetto al manga, ma in Saintia Sho si nota che invece Saori sa benissimo di essere Atena sin da subito, quindi le due cose non coincidono.[42]
  • durante un duello il cavaliere d'oro Milo dello Scorpione colpisce un avversario con Antares, ma ciò non dovrebbe essere possibili poiché nell'anime classico viene detto dallo stesso Milo che la prima volta che utilizza Antares è contro Hyoga del Cigno in un duello che avverrà tempo dopo quello di Saintia Sho[43]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Mobile Suit Gundam - Gyakushû no Char - Beyond The Time vo, Manga news. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  2. ^ Saint Seiya Saintia Sho, in arrivo un nuovo spinoff, in Comicsblog, 18 giugno 2013. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  3. ^ Gli annunci Planet Manga a Lucca 2014, in Panini Comics, 2 novembre 2014. URL consultato il 30 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 3 novembre 2014).
  4. ^ (EN) Mikikazu Komatsu, Saint Seiya Spin-Off Anime Saintia Shō Announces December 2018 Premiere, Four Main VAs, in Crunchyroll, 18 agosto 2018. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  5. ^ Saint Seiya Saintia Sho capitolo 0, il manga col Pegasus donna, in AnimeClick.it, 30 luglio 2013. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  6. ^ Saintia Sho Volume 8, Artemis, Callisto, Satellites, Il Tempio della Luna, provengono tutte quanti da Saint Seiya Next Dimension Volume 2
  7. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第1巻, Akita Shoten. URL consultato il 25 gennaio 2014.
  8. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 1, AnimeClick.it. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  9. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第2巻, Akita Shoten. URL consultato il 20 giugno 2014.
  10. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 2, AnimeClick.it. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  11. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第3巻, Akita Shoten. URL consultato il 20 ottobre 2014.
  12. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 3, AnimeClick.it. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  13. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第4巻, Akita Shoten. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  14. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 4, AnimeClick.it. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  15. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第5巻, Akita Shoten. URL consultato il 20 settembre 2015.
  16. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 5, AnimeClick.it. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  17. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第6巻, Akita Shoten. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  18. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 6, AnimeClick.it. URL consultato il 10 marzo 2017.
  19. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第7巻, Akita Shoten. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  20. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 7, AnimeClick.it. URL consultato il 3 agosto 2017.
  21. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第8巻, Akita Shoten. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  22. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 8, AnimeClick.it. URL consultato il 24 ottobre 2017.
  23. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第9巻, Akita Shoten. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  24. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 9, AnimeClick.it. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  25. ^ Intitolato originariamente (闘いの舞台へ Tatakai no butai e?, lett. "Verso il campo di battaglia") sulla rivista Champion Red.
  26. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第10巻, Akita Shoten. URL consultato il 3 agosto 2017.
  27. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 10, AnimeClick.it. URL consultato il 4 giugno 2018.
  28. ^ Intitolato originariamente (憎しみ Nikushimi?, lett. "Odio") sulla rivista Champion Red.
  29. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第11巻, Akita Shoten. URL consultato il 1º marzo 2018.
  30. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 11, AnimeClick.it. URL consultato il 24 luglio 2018.
  31. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第12巻, Akita Shoten. URL consultato il 6 novembre 2018.
  32. ^ I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho - Le sacre guerriere di Atena 12, AnimeClick.it. URL consultato il 16 maggio 2019.
  33. ^ (JA) 聖闘士星矢セインティア翔 第13巻, Akita Shoten. URL consultato il 20 agosto 2019.
  34. ^ Curiosamente non inserito nel primo volume dell'edizione italiana, a differenza delle edizioni in altre lingue.
  35. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Saint Seiya: Saintia Shō Spinoff Manga Gets Anime, in Anime News Network, 14 dicembre 2016. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  36. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Saint Seiya: Saintia Shō Anime Reveals More Cast, Main Staff, New Visual, in Anime News Network, 18 novembre 2018. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  37. ^ (EN) Crystalyn Hodgkins, Saint Seiya: Saintia Shō Anime Reveals Promo Video, More Cast, in Anime News Network, 30 novembre 2018. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  38. ^ (EN) Jennifer Sherman, Crunchyroll Streams Saint Seiya: Saintia Shō Anime, in Anime News Network, 7 dicembre 2018. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  39. ^ (PT) 2016: Chimaki Kuori - Le Monde, su Taizen Saint Seiya, 9 luglio 2016. URL consultato il 20 febbraio 2019.
  40. ^ (FR) Japan Expo 2016 : Chimaki Kuori parle de "Saint Seiya : Saintia Shô" et de ses héroïnes., su ActuaBD, 11 luglio 2016. URL consultato il 20 febbraio 2019.
  41. ^ Saint Seiya anime classico episodio 1
  42. ^ Saint Seiya anime classico episodio 25
  43. ^ Saint Seiya anime classico episodio 62

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga