Lunar: Eternal Blue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lunar: Eternal Blue
videogioco
Lunar Eternal Blue.jpg
Logo del gioco
PiattaformaSega CD
Data di pubblicazioneGiappone 22 dicembre 1994
Flags of Canada and the United States.svg 15 settembre 1995
GenereVideogioco di ruolo alla giapponese
OrigineGiappone
SviluppoGame Arts, Studio Alex
PubblicazioneGame Arts (Giappone), Working Designs (Nord America)
DirezioneYōichi Miyaji, Hiroyuki Koyama
ProduzioneKazutoyo Ishii, Yōichi Miyaji
DesignMasayuki Shimada
ProgrammazioneHiroyuki Koyama, Naozumi Honma, Masao Ishikawa
Direzione artisticaMasatoshi Azumi, Toshio Akashi, Toshiyuki Kubooka
SceneggiaturaKei Shigema, Takashi Hino, Toshio Akashi
MusicheNoriyuki Iwadare
SerieLunar
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputGamepad
Supporto1 CD-ROM
Fascia di etàESRBK-A

Lunar: Eternal Blue (ルナ エターナルブルー Runa Etānaru Burū?) è un videogioco di ruolo alla giapponese sviluppato da Game Arts e Studio Alex per Sega CD come sequel di Lunar: The Silver Star. Il gioco è stato originariamente pubblicato nel dicembre 1994 in Giappone, ed in seguito in America del Nord nel settembre 1995 dalla Working Designs. Eternal Blue è celebre non soltanto perché espande la trama ed il gameplay del suo predecessore, ma anche per il modo il cui sfrutta il potenziale dell'hardware Sega CD, rendendo la grafica più dettagliata, i filmati più lunghi ed elaborati ed un uso maggiore del doppiaggio.

Ambientato mille anni dopo gli eventi di Silver Star Story, il gioco segue le avventure di Hiro, un giovane esploratore ed avventuriero che incontra Lucia, una visitatrice proveniente dalla lontanissima Stella Blu, e rimane coinvolto nella sua missione di fermare il malefico Zofar, un essere onnipotente che vuole distruggere il mondo. Durante il viaggio nel mondo di Lunar, ad Hiro e Lucia si unisce un cast di personaggi secondari in continua espansione, tra cui alcuni provenienti dal titolo precedente. Il gioco è stato rifatto nel 1998 con il titolo Lunar 2: Eternal Blue Complete e con una trama ampliata[1].

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Sigla di chiusura

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Shoemaker, Brad, Lunar 2: Eternal Blue Complete Review, GameSpot, 3 gennaio 2001. URL consultato il 1º luglio 2008.
  2. ^ Interview with Noriyuki Iwadare, LunarNET, aprile 2003. URL consultato il 1º luglio 2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi