Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Saint Seiya - I Cavalieri dello zodiaco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saint Seiya - I Cavalieri dello zodiaco
聖闘士星矢
(Seinto Seiya)
Cavalieri zodiaco.jpg
La copertina dell'edizione Star Comics, con il titolo originale
Genere fantastico, avventura, super sentai Drammatico
Manga
Autore Masami Kurumada
Editore Shūeisha
Rivista Weekly Shōnen Jump
Target shōnen
1ª edizione gennaio 1986 – dicembre 1990
Tankōbon 28 (completa)
Editore it. Granata Press, Star Comics
Collana 1ª ed. it. Manga Compact n. 1
1ª edizione it. luglio 1992 – 15 giugno 1994
Volumi it. 42 (completa) prima edizione Granata Press
Seguito da Saint Seiya - Next Dimension - Myth of Hades

Saint Seiya - I Cavalieri dello zodiaco (聖闘士星矢 Seinto Seiya?) è uno shōnen manga scritto e disegnato da Masami Kurumada e pubblicato dalla Shūeisha sul settimanale Shōnen Jump dal 1985[1] al 1990, prima opera della famosa saga di anime e manga I Cavalieri dello zodiaco. I capitoli settimanali sono stati poi raccolti in formato tankobon a partire dal 1986 per un totale di 28 volumetti.

Il fumetto di enorme successo in Giappone, è stato trasposto in animazione dalla Toei Animation, che ne ha tratto una serie anime di grandissimo successo mondiale, realizzando prima una serie televisiva anime (dal 1986 al 1990) e poi con una trilogia di OAV (dal 2002 al 2008) per un totale di 145 episodi. A partire dal 2002 sono stati prodotti vari fumetti spin-off tra cui il sequel diretto scritto e disegnato dell'autore originale Saint Seiya - Next Dimension - Myth of Hades.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Capitoli de I Cavalieri dello zodiaco.

Il manga narra le avventure di un gruppo di ragazzi giapponesi (Seiya, Shiryu, Hyoga, Shun e Ikki) allenatisi per diventare Saint, ossia guerrieri consacrati alla dea Atena che sin dai tempi del mito lottano per proteggere la dea, l'umanità e il pianeta Terra dagli attacchi delle altre divinità, vestendo speciali armature sacre chiamate Cloth che rappresentano le 88 costellazioni moderne.

La trama del manga si divide in tre saghe chiamate rispettivamente The Sanctuary, The Poseidon e The Hades.
Nella prima saga i cinque giovani protagonisti devono aiutare la giovane reincarnazione di Atena (Saori Kido) a riconquistare il Santuario, poiché tredici anni prima il legittimo Grande Sacerdote della dea (Sion dell'Ariete) fu ucciso dal Saint dei Gemelli (Saga), il quale cercò anche di uccidere la neonata in cui la divinità si era appena reincarnata per poter in seguito dominare il mondo. Altri nemici di questa prima parte sono i Black Saint guidati da Ikki (inizialmente avverso agli altri protagonisti), e successivamente i Silver Saint e i Gold Saint (ignari della corruzione del Grande Sacerdote) agli ordini di Saga dei Gemelli.

Nella seconda saga i cinque Saint e Atena devono invece combattere contro il dio del mare Poseidone e i suoi guerrieri Marine, intenzionati a purificare la Terra da un'umanità corrotta attraverso un nuovo Diluvio Universale.

La terza saga vede invece la battaglia di Atena e dei suoi guerrieri contro il dio dell'oltretomba Hades (presentato come vero nemico della dea) che, come Poseidone, vuole sterminare l'umanità (attraverso però un'eclisse di sole eterna che farebbe piombare l'intero pianeta in un'era glaciale eterna), aiutato dai suoi guerrieri infernali, i 108 Specter.

In coda alla prima saga, alla fine del tredicesimo volume, Kurumada ha anche aggiunto una storia breve avente come protagonista Hyoga dal titolo "Natassia del paese di ghiaccio", dove appaiono la città di Blue Grado e i Blue Warrior.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi de I Cavalieri dello zodiaco.

Edizione giapponese[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione nel manga conta in totale 28 volumi tankobon, e ha goduto di quattro ristampe in vari formati (fra cui una versione Deluxe), beneficiando di un'edizione aizōban, uscita nel 1995 e di una bunkoban nel 2001 (15 volumi[2]), più una kanzenban uscita nel 2006 (22 volumi), e tre edizioni (2002, 2007 e 2012) della cosiddetta "Remix".

I 28 volumi originali hanno venduto in totale 25.3 milioni di copie,[3] risultando nel 2007 al 20º posto nella classifica manga più venduti pubblicati sul famoso contenitore settimanale di manga della Weekly Shonen Jump della Shueisha.[4] Oltre 34,40 milioni sono i volumi venduti complessivamente nel mondo al momento del lancio della campagna pubblicitaria per il film in computer grafica Legend Of Sanctuary.[5]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione italiana viene pubblicata dalla Granata Press da luglio 1992 a giugno del 1994 col titolo I Cavalieri dello zodiaco in 42 volumi, lunghi circa un 2/3 di uno originale e col senso di lettura all'occidentale (da sinistra verso destra). L'adattamento riprende in parte quello della serie animata, con la differenza che i nomi italiani sono usati solo per quei personaggi che nella serie non vengono chiamati con quello della propria costellazione (di conseguenza si hanno Cristal Il Cigno e Sirio Il Dragone che combattono insieme a Seiya di Pegasus, Shun di Andromeda e Ikki di Phoenix), mentre i nomi degli attacchi dei vari guerrieri vennero in parte lasciati in originale (seppur con una traslitterazione imprecisa, ne è un esempio il colpo del personaggio di Shaina dell'Ofiuco, traslitterato come Thunder Crow al posto di Thunder claw), in parte tradotti/adattati in italiano o furono chiamati col nome dell'adattamento televisivo.[6]

La seconda edizione viene pubblicata da Star Comics a pochi mesi dal rilancio televisivo su Italia 1, da giugno 2000 a settembre 2002 sulla collana Shot con il titolo Saint Seiya - I Cavalieri dello zodiaco. Quest'edizione (a differenza della precedente) viene pubblicata con la lettura giapponese (da destra verso sinistra), in 28 volumi con le stesse pagine dei tankobon originali e coi nomi originali per i personaggi, mentre quelli dei luoghi sono talvolta italianizzati (è il caso del tempio di Atena, indicato come Santuario al posto del termine inglese Sanctuary, utilizzato in originale).

Nel 2008 la Star Comics ha pubblicato la versione italiana dell'edizione kanzenban intitolata I Cavalieri dello zodiaco - Saint Seiya Perfect Edition, caratterizzata da numerose pagine a colori all'interno dei volumi.

Artbook o libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Burning Blood: artbook celebrativo dei 23 anni di carriera di Kurumada che contiene varie immagini dei suoi manga tra cui Saint Seiya.
  • Cosmo Special: scritto da Kurumada e uscito nel 1988, contiene l'Hypermyth ossia la storia dell'origine della vita sulla Terra, della nascita delle divinità e delle varie guerre sacre combattute dagli dei fino alla battaglia contro Poseidone. Sono inoltre presenti due capitoli di Otoko Zaka, manga di Kurumada precedente ai Cavalieri.
  • Kurumada best and bund 2014, due libretti relativi all autore dove vi sono descritte le sue opere con vari disegni, tra cui Saint Seiya.
  • Saint Seiya Encyclopedia è un volume enciclopedico dedicato al manga classico di Saint Seiya uscito nel 2000 e curato dal gruppo Project Seiya.
  • Saint Seiya 30 Shunen Kinen Gashu, Seiiki - Sanctuary. Artbook delle illustrazioni per la celebrazione dei 30 anni del manga di Saint Seiya, lanciato il 21 ottobre 2016 dall'editore Takarajimash in Giappone. Contiene numerose immagini colorate del manga, alcune scene del manga con i dialoghi, immagini di molti colpi segreti di vari personaggi, schede dei personaggi e una sezione intitolata "Heroine Meikan Seiya".[7]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Del manga è stata realizzata una serie anime I Cavalieri dello zodiaco (anime) prodotta dalla Toei Animation dal 1986 al 1990 per un totale di 114 episodi, più una serie di 31 episodi OAV riferita alla terza parte del fumetto originale (Hades), trilogia di serie OAV prodotta fra il 2002 e il 2008 composta in totale da 31 episodi, per un totale di 145 episodi e 6 film animati.

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2016 in Giappone e agosto 2016 in Cina (Hong Kong) vi sono state 2 convention commemorative per i 30 anni della serie classica di Masami Kurumada dove sono stati esposti centinaia di disegni tratti dal manga e anime, e venduti numerosi gadget commemorativi del manga e anime classico. Sono inoltre state esposte le Armature dei 12 Gold Saints e i 5 Bronze Saints in Armature Divine in formato 1:1, cioè riprodotti a grandezza naturale.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le riviste che contengono i manga escono in Giappone post datate di una settimana. Il primo capitolo dei Cavalieri uscì sul numero doppio 1-2 di Shonen Jump, datato 1º gennaio 1986, ma uscito nelle edicole giapponesi il 26 dicembre 1985 [1]
  2. ^ elenco dei volumi dell'edizione bunkoban di Saint Seiya sul sito della casa editrice Shueisha
  3. ^ 歴代発行部数ランキング/漫画全巻ドットコム 漫画全巻ドットコム
  4. ^ The Rise and Fall of Weekly Shonen Jump: A Look at the Circulation of Weekly Jump | ComiPress
  5. ^ http://saintseiya2014.com/intro.html
  6. ^ Gli adattamenti della serie su icavalieridellozodiaco.net
  7. ^ http://www.new-akiba.com/news/156156
  8. ^ (JA) 聖闘士星矢30周年展 Complete Works of Saint Seiya, saintseiya-ten.jp. URL consultato il 18 giugno 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga