Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Personaggi di Saint Seiya Ω

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Saint Seiya Ω.

Nella serie Saint Seiya Ω vengono ripresi personaggi della serie TV degli anni '80 (visibilmente invecchiati) insieme ad altri completamente nuovi, a loro legati. Come nella serie classica ogni Saint indossa il proprio Cloth che rappresenta la sua costellazione protettrice, ma a differenza di tutte le altre serie, in questa essi non sono trasportati in uno scrigno detto Cloth Box assemblate a immagine della costellazione che rappresentano, ma vengono evocati attraverso delle gemme magiche chiamate ClothStones (クロストーン Kurosutōn?).

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Kouga di Pegasus (天馬座(ペガサス)の光牙 Pegasus no Kōga?)
Doppiatore: Hikaru Midorikawa
Quattordicenne Bronze Saint della costellazione di Pegaso e figlio adottivo di Saori Kido, nonché protagonista della storia. Inizialmente restio a diventare un Saint e all'oscuro del fatto che sua madre adottiva sia Atena, dopo aver scoperto la verità combatte contro Mars. I suoi colpi segreti sono il Pugno delle Meteore di Pegasus (ペガサス流星拳 Pegasasu Ryūseiken?) (lo stesso del suo predecessore Seiya), il Pugno del Lampo di Pegasus (ペガサス閃光拳 Pegasasu Senkōken?) e la Cometa di Pegasus (ペガサス彗星拳 Pegasasu Suisenken?) durante il combattimento contro Ionia di Capricorn. Il suo elemento caratteristico è la luce, e infatti il suo nome significa "Zanna di luce" in giapponese. Il suo ClothStone è una pietra azzurra a forma di rombo che tiene al collo come un ciondolo. Possiede anche un cosmo d'Oscurità, poiché nel momento dell'esplosione del meteorite di Tenebra, richiamato da Medea in supporto a Mars, è stato infettato dalla meteora, mentre l'elemento Luce è stato donato da Saori mentre cercava di proteggerlo insieme ad Aria. Kouga, nelle ultime puntate, è impossessato da Apsu, Dio dell'Oscurità, che vuole usare il ragazzo come tramite per eliminare Athena. Dopo una lotta con Seiya e Yuna dell'Aquila, il giovane si libera di Apsu e con l'armatura del Sagittario donatagli da Seiya si prepara a combattere con il Dio stesso.
  • Souma di Lionet (仔獅子座(ライオネット)の蒼摩 Raionetto no Sōma?)
Voce: Katsuyuki Konishi
Bronze Saint del Leone Minore, incontrato da Kouga dopo aver lasciato l'isola dov'è cresciuto e insieme a cui si dirige alla Palaestra. Ha 14 anni e i suoi poteri sono basati sul fuoco. Nutre un odio profondo per i Martian, poiché attaccarono la sua famiglia quando era piccolo. Il suo ClothStone è una pietra arancione rotonda attaccata al suo braccialetto. Il suo nome in giapponese significa "Segno Blu" ed i suoi colpi sono il Flame Desperado (フレイム・デスペラード Fureimu Desuperādo?) e Lionet Burning Fire (ライオネット・バーニングファイヤー Raionetto Bāningu Faiyā?) anche se, in seguito, grazie ad un breve allenamento con Asher dell'Unicorno, imparerà a lanciare anche il Lionet Bomber, l'attacco del precedente Saint di Lionet, divenendo anche molto più abile e potente. Suo padre era il Silver Saint della Croce del Sud e fu ucciso in battaglia da Sonia, figlia di Mars (che in seguito rivelerà a Souma che fu il primo Saint da lei ucciso e che suo padre si abbassò tanto al punto da implorare alla ragazza di risparmiargli la vita, menzogna detta al fine di far perdere la ragione al giovane Saint di Lionet, e per farlo cadere in trappola) e per la sua morte ingloriosa viene spesso schernito da Argo del Pesce Volante.
  • Yuna di Aquila (鷲座(アクィラ)のユナ Akuira no Yuna?)
Voce: Satsuki Yukino
Unica ragazza del gruppo dei protagonisti, i Bronze Saint[1], Yuna ha 14 anni ed è protetta dalla costellazione dell'Aquila, possiede poteri legati al vento ed è abile nella lettura degli astri. I suoi colpi si basano sui calci e le sue tecniche sono il Blast Typhoon (ブラスト・タイフーン Burasuto Taifūn?), il Divine Tornado (ディバイン・トルネード Dibain Tornēdo?) e il Aquila Spinning Predation (アクィラスピニングプレデーション Akuira Supinningu Puredēshon?)[2].[3] Ha l'obiettivo di diventare un grande Saint, ma dimostra anche insofferenza per le leggi che obbligano le donne Saint a portare una maschera.
  • Ryuhou di Dragon (龍座(ドラゴン)の龍峰 Doragon no Ryūhō?)
Voce: Tetsuya Kakihara
Bronze Saint tredicenne[4] della costellazione del Dragone e amico di Kouga, che lo considera come un fratello. Ha poteri legati all'acqua ed ha ereditato la sua armatura da suo padre Shiryu, ed il suo sogno è riuscire ad espandere il suo Cosmo per curarlo e ridargli i cinque sensi. Il suo ClothStone è una gemma verde che porta incastonata nel suo anello. Il suo nome letteralmente significa "Picco del Drago", evidente riferimento al luogo d'allenamento di suo padre.
Oltre al Colpo del drago che sorge dal Monte Lu (廬山昇龍覇 Rozan Shōryūha?), ereditato dal padre, possiede i colpi Fa jing d'acqua (水発勁 Sui Hakkei?), Luna Riflessa nell'Acqua (鏡花水月 Kyōka Suigetsu?) e Lucido specchio d'acqua immobile (明鏡止水 Meikyō Shisui?)
  • Eden di Orion (オリオン座のエデン Orion no Eden?)
Voce: Junichi Suwabe
Misterioso Bronze Saint quindicenne della costellazione di Orione. Ha poteri legati al fulmine ed il suo obiettivo è quello di diventare sempre più forte, in quanto disprezza la debolezza. Il suo ClothStone è una gemma rotonda color blu scuro incastonata in un guanto. Il suo colpo è Folgore Renaissance (フォルゴーレ・ルネッサンス Forugōre Runessansu?). È figlio di Mars, fratello di Sonia ed è addestrato da Mikene di Leo.
  • Haruto di Wolf (狼座(ウルフ)の栄斗 Urufu no Haruto?)
Voce: Tatsuhisa Suzuki
Bronze Saint della costellazione del Lupo, Haruto proviene da una famiglia di ninja e usa colpi che si basano su una fusione di ninjustu e le tecniche dei Saint, ed ha un carattere calmo e riflessivo. Il suo ClothStone è una pietra verde acqua triangolare che porta come orecchino. Il suo nome significa "Scatola di Prosperità" in giapponese.
Nonostante il suo elemento sia la terra ha tecniche anche fuoco e acqua, Haruto possiede il maggior numero di colpi tra i protagonisti:
  • Arte Ninja della Scuola Fuji - Tecnica della Sostituzione (富士流忍法・変わり身の術 Fujiryū Ninpō - Kawarimi no jutsu?), senza farsi notare, si nasconde sostituendosi con un tronco di legno
  • Arte Ninja della Scuola Fuji - Tecnica di Fuga col Metallo (富士流忍法・金遁の術 Fujiryū Ninpō - Kinton no Jutsu?), tramite una corda fa cadere una forchetta da un muro a cui l'aveva piantata, allo scopo di distrarre i nemici
  • Arte Ninja della Scuola Fuji - Tecnica di Fuga col Fuoco (富士流忍法・火遁の術 Fujiryū Ninpō - Katon no Jutsu?), una bomba fumogena
  • Arte Ninja della Scuola Fuji - Tecnica di Fuga colla Terra (富士流忍法・土遁の術 Fujiryū Ninpō - Doton no Jutsu?), solleva un muro di terra per nascondersi dietro ad esso.
  • Rocce cruciformi distruttive (十文字岩石崩し Jūmonji Ganseki Kuzushi?), crea degli shuriken di roccia che volano contro il nemico.
  • Flusso Libero del Drago Blu (青龍鉄砲水 Seiryū Teppōmizu?), lancia un getto d'acqua ad alta pressione contro il nemico.
  • Danza delle Fiamme - Percussione (火炎の舞・乱れ打ち Kaen no Mai - Midareuchi?) lancia diverse piccole bombe contro il nemico.
  • Tecnica Segreta della Scuola Fuji - Distruzione del ruggito del Lupo Celeste ( 富士流秘伝・咆哮天狼崩し Fujiryū Hiden - Hōkō Tenrō Kuzushi?), spacca il terreno sollevando numerose rocce che vengono poi lanciate addosso al nemico.
  • Fuga con la terra - Formazione delle Zanne Gemelle del Lupo Ululante (土遁・双牙咆狼陣 Doton - Sōga Horō Jin?), crea con il terreno la testa di un enorme lupo che travolge ed inghiotte il nemico. Tecnica utilizzata contro Mikene di Leo.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Tokumaru Tatsumi (辰巳徳丸 Tatsumi Tokumaru?, Mylock nell'edizione italiana dell'anime originale)
Voce: Yukitoshi Hori
Fedele maggiordomo di Saori, esperto di kendō, riappare in Ω visibilmente invecchiato, intento a proteggere Atena insieme a Shaina. Kouga usa spesso rivolgersi a lui e parlare di lui con l'appellativo "jiji" che significa "vecchio" o anche "nonno".
  • Shaina di Ophiucos (蛇遣い座(オピュクス)のシャイナ Opyukusu no Shaina?, Tisifone nell'edizione italiana dell'anime originale)
Voce: Mami Koyama
Silver Saint donna della costellazione dell'Ofiuco, guardia del corpo di Atena sull'isola e maestra di Kouga prima della partenza del ragazzo. Molto legata a Seiya. La sua tecnica segreta è il Thunder Claw.
  • Seiya di Sagittarius (射手座(サジタリアス)の星矢 Sajitariasu no Seiya?, Pegasus nell'edizione italiana dell'anime originale)
Doppiatore: Tōru Furuya
Ex Saint di Pegasus[5] e protagonista "storico" dell'anime e del manga della serie classica, in Ω è divenuto un Gold Saint del Sagittario. È sparito misteriosamente dopo aver affrontato Mars durante il suo primo attacco al Santuario di Atena, quando Kouga era ancora neonato. Nell'episodio 10 si può chiaramente vedere che Seiya sia ritornato ma sotto forma di "emanazione" di cui non si conosce ancora bene il significato. Dopo aver affidato la salvezza di Atena ai giovani Saint della nuova generazione (similmente ad Aiolos nella serie classica) Mars afferma che l'ultima traccia della sua luce è oramai sparita da questo mondo. In realtà, egli è tenuto prigioniero all'interno dell'oscurità del pianeta Marte, ed è usato dallo stesso Mars come "piano d'emergenza" qualora il dio dell'oscurità, Apsu, si fosse risvegliato prima del completamento della rinascita dello stesso pianeta Marte.[6]
  • Saori Kido (城戸沙織 Kido Saori?, Lady Isabel nell'edizione italiana dell'anime originale)
Voce: Shōko Nakagawa
Reincarnazione della Dea Atena (女神アテナ Megami Athena?), divinità greca della guerra e della sapienza, reincarnatasi per proteggere la Terra dal male. Madre adottiva di Kouga, dopo il primo attacco di Mars e la sparizione di Seiya è stata colpita da una maledizione scagliatale dal nemico e si è ritirata su un'isola con Shaina e il fido maggiordomo della famiglia Kido Tatsumi, per crescere ed allenare il bambino come Saint.
  • Shiryu (紫龍 Shiryū?, Sirio nell'edizione italiana dell'anime originale)
Padre di Ryuhuo e precedenteSaint di Dragon, protagonista della serie classica insieme a Seiya. Ha perso i cinque sensi a seguito di una battaglia, ma riesce a comunicare tramite il Cosmo, ed in questo modo è riuscito ad addestrare Ryuhuo. In seguito, però, recupererà i cinque sensi e sostituirà Genbu come Saint di libra.
  • Shunrei (春麗 Shunrei?, Pinyin: Chun Li ; Fiore di Luna nell'edizione italiana dell'anime originale)
La madre di Ryuhou e moglie di Shiryu. Appare in un flashback dell'episodio 4 mentre osserva il marito allenare il figlio. Gli ideogrammi che formano il suo nome significano "Bellezza di primavera".
  • Shun di Andromeda (アンドロメダ座の瞬 Andoromeda no Shun?, Andromeda nell'edizione italiana dell'anime originale)
Bronze Saint di Andromeda, protagonista assieme a Seiya e Co. Anche lui è stato maledetto da Mars e porta sotto la fasciatura del braccio la maledizione come Saori nel primo episodio. In questi 13 anni è diventato medico di un villaggio in una non specificata regione araba. Aiuterà i protagonisti nello scontro con alcuni Silver Saint asserviti a Mars
Un tempo allievo e fratello di Mu dell'Ariete, Kiki è l'unica persona al mondo in grado di riparare i Cloth ed è per questo cercato dai Martian, costringendo il ragazzo a nascondersi. Ha un'allieva di nome Raki. Vede nei nuovi Saint una speranza per il futuro. È il nuovo Gold Saint di Aries, succeduto al fratello dopo la sua morte alla fine della guerra contro Hades.
  • Raki (羅喜 Raki?)
Una bambina che vive nel Jamir, allieva di Kiki. Incontra il gruppo di Saint nel corso di una missione e inizialmente li attacca, credendoli nemici. Dopo aver compreso la loro identità, diventa loro amica, guidandoli nel deserto del Jamir. Come il suo maestro è dotata del dono della telecinesi.
  • Uomo Misterioso(Hyoga di Cygnus)
Viene incontrato da Kouga nella Caverna del Lamento, dopo che la netta sconfitta contro Eden di Orion, aveva gettato il Saint di Pegasus nel più totale sconforto: schernisce ed attacca Kouga, reo di essersi arreso alle avversità, e lo aiuta a risvegliare il suo vero cosmo, rendendolo pronto alla rivincita ed a strappare nuovamente Aria dalle mani del nemico. La sua identità, che non è svelata durante gli episodi in cui appare né nella sua scheda sui siti ufficiali della prima stagione, è quella di Hyoga di Cygnus (白鳥座(キグナス)の氷河 Kigunasu no Hyōga?, Cristal il Cigno nell'edizione italiana dell'anime).
  • Jabu di Unicorn (邪武 Jabu?, Asher dell'Unicorno nell'edizione italiana dell'anime originale)
Ex Saint della costellazione dell'Unicorno, sembra aver abbandonato l'investitura ed essersi ritirato in un ranch in una serena solitudine. Incontra sul suo cammino un Souma privo di forze e, dopo averlo curato, perfeziona il suo addestramento, aiutandolo a raggiungere un cosmo più elevato (in grado di sbarazzarsi facilmente di un potente Silver Saint e di combattere ad armi pari con Sonia) ed inoltre gli insegna una versione del Lionet Bomber (tecnica del compagno d'armi Ban di Lionet)

Allievi e personale della Palaestra[modifica | modifica wikitesto]

La Palaestra (パライストラ Paraisutora?) è l'accademia creata da Atena per allenare i giovani Bronze Saint in vista di future minacce e dove studiano Kouga e i suoi amici.

Insegnanti
  • Vice direttore (学園長代理 Gakuenchō Dairi?)
Voce: Naomi Kusumi
Il Vice-direttore della Palaestra che la gestisce in assenza del direttore Ionia. Un tempo era un Saint anche lui, ma si è ritirato. Non sembra essere a conoscenza del fatto che Saori Kido sia Atena, poiché crede che la dea si trovi al sicuro nel suo tempio.[7]
  • Geki ( Gerki dell'Orsa nell'edizione italiana dell'anime originale?)
Voce: Kiyoyuki Yanada
Amico e compagno d'armi di Seiya nel manga e nell'anime classico, ex-Saint dell'Orsa Maggiore[8]. In questa nuova serie svolge il ruolo di istruttore dei giovani Saint.
  • Georges (ゲオルゲス Georugesu?)
Voce: Masaya Takatsuka
Insegnante della Palaestra, responsabile delle lezioni riguardanti Cosmo ed elementi. Solitamente porta gli occhiali e veste in giacca e cravatta, e si comporta in modo molto severo perché considera l'attuale generazione troppo agiata. Anche lui una volta era un Saint, ma a differenza di Seiya e altri non ha mai raggiunto la gloria e questo gli ha causato non pochi complessi.[9].
Altri allievi Bronze Saint
  • Spear di Dorado (カジキ座(ドラド)のスピア Dorado no Supia?)
Voce: Yusei Oda[10]
Saint del Dorado e capo di un gruppetto a cui appartengono anche Gray e Rudolph. Ha un carattere arrogante ed inizialmente si diverte a prendere in giro Yuna per il fatto che deve portare una maschera. Il suo colpo segreto è lo Swordfish Cutter.
  • Rudolph di Caribou (トナカイ座(カリブー)のルドルフ Karibū no Rudorufu?) e
Voce: Yasuhiko Tokuyama[11],
Amico di Spear e Gray, Saint della costellazione della Renna. Il suo elemento è il Vento. Il suo nome e la sua costellazione sono un riferimento scherzoso alla renna di Babbo Natale, che si chiama appunto Rudolf.
  • Gray di Columba (鳩座(コロンバ)のグレイ Koronba no Gurei?)
Voce: Kōta Nemoto[12]
Amico di Spear e Rudolf, appartenente alla costellazione della Colomba. Di aspetto minuto, il suo elemento è il Fuoco.
Saint della costellazione del Regolo. Il suo elemento è il Fulmine e ne dà prova durante la lezione sugli elementi.
  • Arné di Lepus (ウサギ座のアルネ Usagi-za no Arune?)
Saint della Lepre, compagna di scuola e amica di Yuna e Komachi. Il suo elemento è l'Acqua.
  • Komachi di Crane (鶴座(クレイン)の小町 Kurein no Komachi?)
Saint della Gru, compagna di scuola e amica di Yuna e di Arnè. Il suo elemento è la Terra.
  • Ichi di Hydra (海ヘビ座(ヒドラ)の市 Hidora no Ichi?, Aspides nel doppiaggio italiano della serie originale)
Voce: Masaya Onosaka
Saint della costellazione dell'Idra e compagno d'armi di Seiya nella serie classica. A differenza di Geki non ha rinunciato al suo Cloth e studia alla Palaestra per perfezionarsi e scoprire il suo elemento. In seguito alla cattura di tutti i presenti a Palaestra, diventerà un Silver Saint unendosi a Mars e ottenendo il Cloth dell'Idra Maschio diventando così Ichi di Hydrus. Il suo elemento nell'anime non è noto, ma nel videogioco Saint Seiya Omega Ultimate Cosmo (in cui è presente come personaggio giocabile) mostra di appartenere all'elemento Terra.
  • Argo di Volans (飛魚座のアルゴ Volans no Arugo?)
Bronze Saint del Pesce Volante. Si diverte a prendere in giro Souma per la fine indegna di suo padre. Padroneggia l'acqua. È l'unico Saint che viene squalificato dalla Saint Fight per non essersi comportato lealmente nei confronti dei propri compagni.
  • Hook di Compass (コンパス座のフック Conpasu no Fukku?)
Voce: Yūsuke Numata
Bronze Saint del Compasso e primo avversario di Kouga al torneo. Pare essere un intellettuale, in quanto studia le tattiche avversarie e indossa gli occhiali. Nonostante subito domini l'incontro, viene infine sconfitto dal Saint di Pegaso. Il suo cosmo è legato alla Terra ed il suo colpo segreto è il Grand Needle.
Saint della costellazione della Corona Boreale. I suoi poteri sono basati sul vento, e secondo Yuna ha sviluppato una notevole tecnica difensiva per avere la meglio sul suo primo avversario, Eden di Orione; tuttavia non ha modo di dar prova della sua efficacia in quanto Eden riesce a sconfiggerlo con un colpo solo.
  • Güney di Delphinus (イルカ座(デルフィネス)のギュネイ Derufinesu no Gyunei?)
Voce: Hiromu Miyazaki
Avversario di Yuna al secondo turno del Saint Fight e Saint della costellazione del Delfino. Ha poteri basati sull'Acqua e il suo colpo segreto è il Delfinus Bomb.
  • Paradise di Apus (風鳥座(アプス)のパラダイス Apusu no Paradaisu?)
Avversario di Eden durante le eliminatorie del Saint Fight e Saint della costellazione dell'Uccello del Paradiso. Controlla l'elemento del Vento e la sua tecnica segreta è il Typhoon Bullett.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Mars, il dio del combattimento (戦いの神マルス Tatakai no kami Marusu?),
Voce: Hidekatsu Shibata
Guardiano del pianeta Marte, rapisce Atena e la sostituisce con la giovane Aria per costruire il proprio mondo ideale di cui porre al comando il figlio Eden. È il responsabile della maledizione che affligge il corpo di Saori, scagliata durante un suo attacco quando Kouga era solo un neonato. Dopo essere stato sigillato da Seiya, riappare tredici anni dopo. Indossa un'armatura chiamata Galaxy (銀河衣(ギャラクシー) Gyarakushī?, lett. Veste Galattica) e i suoi seguaci si chiamano Martian[13] ed è in grado di assorbire i Cosmi altrui. Le sue tecniche sono il Murus Ignis e il Rubel Sidus Gungnir.
  • Medea, la strega sacra (聖なる魔女メディア Seinaru majo Media?)
Voce: Yoshiko Sakakibara
La bella e misteriosa moglie di Mars, madre di Eden e matrigna di Sonia. Durante gli anni in cui il marito era sigillato all'interno di una caverna vulcanica sul pianeta Marte ha diretto le operazioni dei Martian sulla Terra, volte a corrompere i Saint e ad uccidere quelli che non si schieravano dalla loro parte.

Martian[modifica | modifica wikitesto]

I Martian (火星士(マーシアン) Māshian?, lett. Guerrieri dell'Astro di fuoco o Guerrieri di Marte[14]) sono i guerrieri fedeli a Mars. Le loro armature rappresentano insetti.

Orudukia di Mantis (マンティスのオルデュキア Mantis no Orudeyukia?)
Voce: Yasunori Masutani
Martian della Mantide, guerriero al servizio di Marte in grado di controllare le tenebre. Viene sconfitto da Souma dopo che Kouga ha annullato l'effetto del suo colpo segreto, il Dark Mist.
Ragno di Spider (スパイダーのラーニョ Supaidā no Rānyo?)
Voci: Kenji Akabane, Yoshiki Okazawa e Kunihiro Maeda
Tre Martian identici che fanno la guarda ad Aria dentro la Palaestra. Utilizzano fili di Cosmo di tenebra che risucchiano la forza degli avversari. Vengono sconfitti da Kouga.
Capitano dei Martian (マーシャン隊長 māshan taichō?)
Voce: Kōji Haramaki
Il capo dei Martian che assaltarono la Palaestra durante il Saint Fight, al fine di "selezionare" i Saint, dove si confronta con Geki. È caratterizzato dall'avere i capelli biondi, pettinati in stile rasta, mentre il suo simbolo non è chiaro ma sembrerebbe uno scarabeo.
Come tutti i Martian il suo elemento sono le Tenebre ed è dotato di grande forza fisica. Riappare poi successivamente davanti a Sonia durante l'incontro del gruppo di Kouga con Raki e poi durante l'attacco dei Bronze Saint al castello per recuperare Aria. Sembra essere in servizio da almeno tredici anni, poiché appare anche in un flashback di Paradox quando questa era bambina.
Fratelli Beetle (ビートル兄弟 Bitoru Kyodai?)
Voci: Tomohisa Hashizume (fratello maggiore) e Daisuke Matsubara (fratello minore)
Due Martian sottoposti del capitano che guida l'attacco alla Palestra. Indossano armature uguali, che si differenziano solo per il casco, ma entrambe rappresentano una specie di scarabeo rinoceronte (occidentale il maggiore, giapponese il minore). Seppur dotati di notevole forza fisica vengono facilmente uccisi da Haruto e Kouga durante la loro evasione.
Sonia di Hornet (ホーネットのソニア Hōnetto no Sonia?)
Voce: Aya Hisakawa
Figlia di Mars (avuta con un'altra donna e quindi sorellastra maggiore di Eden, a cui però è molto affezionata) e High Martian del calabrone. Sonia è la responsabile della morte del padre di Souma, portata a termine quando era una bambina su ordine della sua matrigna Medea: atto per cui segretamente soffre ancora, essendosi con quel gesto trasformata in un'assassina. Pur non essendo un Saint donna indossa una maschera simile alla loro. Suo padre le ha affidato il comando dei Silver Saint, una volta preso il controllo del Santuario ed ha scelto lei i guardiani delle varie Rovine in giro per il mondo, tenendo per sé stessa la protezione di quella del Fuoco al fine di fermare Souma.
I suoi colpi segreti sono Hornet Stinger, Twligth Marionette e Turn Back This Darkness. è stata confermata come il Gold Saint dello Scorpione.
Radzinsky di Ant (アントのラジンスキー Anto no Rajinsukī?)
Voce: Nobuo Tobita
Comandante di un'unità di cattura nota come Brigata delle Formiche, Radzinsky e i suoi attaccano i Bronze Saint prima che possano lasciare il continente asiatico con la sua truppa per due volte: la prima quando sono nella giungla, la seconda nella città vicina davanti all'hotel di Paulo e Ann.
L'intera brigata è in grado di effettuare un attacco di gruppo noto come Hell's Procede.

Gold Saint[modifica | modifica wikitesto]

  • Kiki di Aries (牡羊座(アリエス)の貴鬼 Ariesu no Kiki?)
Voce: Shigeru Nakahara
Allievo[15]. di Mu dell'Ariete (ex Gold Saint di Aries morto nella battaglia contro Ade), ora divenuto Saint d'Oro dell'Ariete e sacro custode della prima casa dello zodiaco. Si presenta come Il Saint dell'Arte e della Rinascita.
È l'unico riparatore di armature esistente al mondo, e maestro della giovane Raki. Per questo motivo Mars invia i suoi uomini a cercarlo, con lo scopo di convincerlo ad unirsi alle sue schiere. Inizialmente Kiki rifiuta, nascondendosi per non farsi trovare; successivamente decide di accettare, prendendo in custodia l'armatura dell'Ariete e della Prima Casa dello Zodiaco, con l'intenzione di tradire Mars ed aiutare i giovani Saint.
Nella prima casa Kiki ripara le armature ai Bronze Saint, gli dice che per combattere contro i 12 Gold Saint dovranno risvegliare il settimo senso e che fra 12 ore la terra sarà oscurata e distrutta a causa di Marte. In seguito affronterà i Martian per tradimento verso Mars. Il suo elemento non è noto, ma nel videogioco Saint Seiya Omega Ultimate Cosmo (in cui è presente come personaggio giocabile) dimostra di comandare l'elemento Terra. Dopo la battaglia con Mars, Kiki viene attaccato da Dione (un pallasite di seconda classe) ma riesce a respingerlo con l'Estinzione Stellare, dopodiché si limiterà a partecipare alla riunione dei Saint con Atena e poi a proteggerla. Più avanti anche Kiki scenderà sul campo di battaglia per riparare le armature a tutti i Saint e si riscontrerà con Dione stavolta sconfiggendolo dopo aver trovato il punto debole della sua armatura e usando di nuovo l'Estinzione Stellare alla massima potenza.
  • Harbinger di Taurus (牡牛座(タウラス)のハービンジャー Taurasu no Hābinjā?)
Voce: Kazuki Yao
Gold Saint della costellazione del Toro, si scontra con Kouga ed i suoi amici quando questi raggiungono la seconda casa dello zodiaco. Si presenta come Il Saint della Potenza e della Distruzione.
Harbinger passa la sua infanzia nei quartieri malfamati di una non meglio specificata città, costretto a rubare per sopravvivere. Un giorno viene messo all'angolo da una banda di teppisti (che gli sfregiano l'occhio sinistro) e, vista la sua vita in pericolo, riesce a bruciare il suo Cosmo e a sconfiggere gli uomini, sviluppando in quel momento una passione per il suono delle ossa che si spezzano. Da lì dedica la sua vita agli scontri, con lo scopo di sentire nuovamente quel suono, e scopre un suono ancora più piacevole: quello di un cuore umano che, al colmo della disperazione, si infrange. Dopo aver sconfitto persino dei Saint viene avvicinato da Ionia di Capricorn, che lo porta al cospetto di Mars, dopodiché viene addestrato come Saint e quindi insignito dell'armatura del Toro.
Dopo aver sconfitto Kouga, Harbinger si ritrova ad affrontare gli altri quattro Bronze Saint. Ma neanche l'attacco combinato dei quattro riesce a sconfiggere il Gold Saint. Quando Kouga, a seguito della sconfitta dei suoi amici, si rialza per affrontare nuovamente Harbinger, questi sfrutta il suo colpo massimo, il Greatest Horn, per creare una spaccatura nello spazio e spedire i quattro in altre zone del Santuario, per poter essere libero di affrontare Kouga senza ulteriori interruzioni. Più tardi, stupito dalla forza di volontà di Kouga, Harbinger lo attacca (togliendosi il mantello per combattere alla massima potenza) con il Great Horn, ciò nonostante per dargli la possibilità di diventare più forte e scontrarsi con lui in seguito, Harbinger lo lascera passare.
Successivamente scenderà alla prima casa, decidendo di aiutare Kiki nello sterminio dell'orda di Martian, apparentemente interminabile. Interrogato da Kiki a proposito di questa sua decisione, che gli farà sicuramente perdere i privilegi promessi da Mars, Harbinger risponde di non essere interessato a chi sarà il vincitore della battaglia, ma di voler semplicemente rompere qualche ossa.
Oltre al Great Horn, colpo classico dei Gold Saint del Toro, Harbinger possiede altri due attacchi. Il primo, lo Shadow Horn, gli permette di trasformarsi temporaneamente in un'ombra, per scivolare alle spalle del nemico e colpirlo; il secondo è il Greatest Horn, colpo con cui colpisce i nemici a 360° intorno a sé. Quest'ultimo attacco, inoltre, è in grado di distorcere lo spazio e scagliare i bersagli colpiti in un altro luogo. Dopo la battaglia con Mars, Harbinger attacca alcuni soldati pallasite sconfiggendoli anche se viene raggiunto e rimproverato da Genbu di Libra per aver lasciato le 12 case, successivamente partecipa alla riunione dei Saint e protegge Atena. Più tardi Atena consegna ad Harbinger la sacra armatura di Atena e gli ordina di proteggerla,infine Harbinger scende in campo proteggendo Atena(insieme a Fudo di Virgo).
  • Paradox di Gemini (双子座(ジェミニ)のパラドクス Jemini no Paradokusu?):
Voce: Yukana Nogami
Gold Saint dei Gemelli, appare quando Ryuho raggiunge la terza casa dello zodiaco. Si presenta come Il Saint dell'Amore e del Destino.
Fin da piccina mostra il potere di poter leggere il futuro, e per questo viene odiata e temuta persino dai suoi stessi genitori. Durante un'uscita l'automobile dove la famiglia sta viaggiando viene coinvolta in un incidente, e la bambina viene salvata da Shiryu, Bronze Saint del Dragone. Questo evento le fa decidere di intraprendere la via per diventare Saint, facendole abbandonare il suo nome ed assumere quello di Paradox (in "onore" del paradosso di essere odiata dai suoi stessi genitori e salvata, a rischio della propria vita, da un estraneo). Inoltre in lei sboccia un amore verso lo stesso Shiryu, che la porterà a diventare Gold Saint al servizio di Mars nella speranza di salvare il Dragone dalla maledizione inflitta dallo stesso Mars. Viene poi rivelato che Paradox, per prima, scoprì dell'intrusione dei Martian nel Santuario, ma decise di tacere sull'accaduto.
Nella Terza Casa dello Zodiaco Paradox accoglie Ryuho, presentandoglisi senza maschera. La regola vuole, per i Saint donna, che esse uccidano o amino chiunque le veda senza maschera, e Paradox si mostra senza maschera a Ryuho confidandogli il proprio amore. Gli offre, quindi (o meglio gli impone), un rinfresco a base di tè e biscotti, dove lo implora di sottomettersi a Mars per avere salva la vita. Al diniego di Ryuho i due si scontrano, ma il Gold Saint ha la meglio. Paradox sfrutta quindi i suoi poteri per mostrare a Ryuho i due futuri possibili per la Terra, relativi alla scelta del giovane Bronze Saint di continuare la sua ribellione oppure sottomettersi a Mars: nel primo caso, il destino della Terra è quello della devastazione totale, nel secondo la maggior parte degli esseri umani (Ryuho e Shiryu compresi) verranno trasferiti su Marte. Ryuho però si rifiuta di scegliere, asserendo di voler creare un futuro diverso da quelli mostrati da Paradox. Riesce quindi a sconfiggere il Gold Saint ma questa si rialza, mostrandosi in una personalità totalmente diversa: se prima si presentava come Paradox dell'Amore (愛のパラドクス Ai no Paradokusu?), ora si presenta come Paradox dell'Odio (憎しみのパラドクス Nikushimi no Paradokusu?). Insieme al cambio di personalità di Paradox anche l'interno della Terza Casa cambia, diventando più tetro e desolato.
Dopo Ryuho è il turno di Kouga di scontrarsi con Paradox, ritornata alla personalità dell'Amore. Anche Kouga riesce a sconfiggere la donna ma, come già successo con il suo amico, la seconda personalità prende il sopravvento e lo lascia a terra, senza forza. Pronta a dare il colpo di grazia a Kouga, Paradox viene bloccata da Ryuho, stremato. Paradox offre di nuovo a Ryuho la possibilità di scegliere di arrendersi, ma il Bronze Saint di nuovo si rifiuta. A questo punto Paradox si decide, finalmente, ad uccidere Ryuho colpendolo con il suo colpo più forte, il Final Destination. Ryuho riesce però a risvegliare il settimo senso, sconfiggendo Paradox e lasciando la Terza Casa.
Durante l'addestramento Paradox ha imparato, in omaggio a Shiryu, il colpo caratteristico del Saint del Dragone, il Rozan Shoryu Ha, con la quale modella il suo elemento nella forma di un drago, per poi scagliarlo verso l'avversario. Come Paradox dell'Amore ha lanciato anche il Crossroad Mirage, colpo con il quale porta sé stessa ed il suo nemico al di fuori dello spazio, mostrandogli due futuri possibili e (apparentemente) obbligandolo a scegliere tra uno dei due, ed il Fortunate Wall con cui crea una barriera difensiva davanti a se; come Paradox dell'Odio, invece, ha utilizzato il Final Destination, con cui priva il nemico dei cinque sensi. Ha mostrato anche di possedere poteri di manipolazione dello spazio, avendo strappato Ryuho all'effetto del Greatest Horn e trascinandolo all'ingresso della Terza Casa.
  • Sirrah di Cancer (蟹座(キャンサー)のシラー Kyansā no Shirā?)
Voce: Taiki Matsuno
È il Gold Saint della costellazione del Cancro, guardiano della Quarta casa dello Zodiaco. Si presenta come Il Saint della Morte e della Genesi.
Il passato di Sirrah è molto simile a quello di Yuna. Anche lui perse la casa, i genitori e gli amici a causa di una guerra, e dovette crescere sopravvivendo con quel poco che riusciva a racimolare. Questa esperienza lo ha però portato alla convinzione che la vita di una persona dipenda dalla morte di un'altra, facendolo crescere secondo la legge del più forte. Venuto a conoscenza dell'esistenza dei Saint, decide di intraprendere l'addestramento per diventare uno degli uomini più forti della Terra.
Accoglie Yuna alla Quarta Casa, scontrandosi con lei. Non volendo combattere di persona contro avversari di rango inferiore, Sirrah utilizza i suoi poteri per controllare i corpi dei morti o dei comatosi e scagliarli contro Yuna, sfruttando anche le salme di Komachi della Gru ed Arné della Lepre. Dopo un breve scontro tra Yuna e quelle che definisce le sue marionette Sirrah decide di intervenire di persona, spedendo Yuna nell'anticamera dell'Ade.
Poco dopo giungono nella Quarta Casa Kouga e Ryuho. Durante lo scontro Kouga viene colpito dal Sekishiki Meikai Ha, ma prima di essere spedito negli Inferi riesce ad aggrapparsi a Sirrah, trascinandolo con sé. Qui il Cosmo Oscuro di Kouga fa nuovamente la sua apparizione, ed il Saint di Pegaso investe Sirrah con il suo potere soverchiante. Dopo che Kouga verrà fatto rinsavire da Yuna, riunitasi all'amico poco prima, sarà proprio quest'ultima a scontrarsi con Sirrah, sconfiggendolo dopo aver acquisito il Settimo Senso.
Come tutti i Saint del Cancro Sirrah conosce il Sekishiki Meikai Ha (積尸気冥界波?), colpo con il quale può scagliare l'anima del suo avversario nel regno dei morti. Sfruttando i corpi da lui comandati, inoltre, Sirrah può utilizzare un secondo attacco, il Meido Choraku (冥土凋落?), che ha due effetti: chi lo subisce prova le stesse sensazioni che si provano con la morte, rimanendo paralizzato dal terrore ed inerme; viene quindi scagliato in aria per svariati metri, subendo in pieno l'impatto della caduta proprio a causa della sua stessa mancanza di difese. Inoltre Sirrah possiede due attacchi prettamente fisici: il Meido Indō (冥土引導?) ed il più potente Sekishiki Meikai Rinbu (積尸気冥界輪舞?).
Inoltre Sirrah ha dimostrato una grande intelligenza, progettando e realizzando il Doom Squeeze. Si tratta di una sorta di pilastro in cui i Saint vengono imprigionati, mantenuti in coma ed obbligati a bruciare incessantemente il proprio Cosmo, permettendo così a Mars di assorbirlo ed utilizzarlo. Si suppone che Sirrah sia indiano dalla sua carnagione scura e dal modo in cui indossa il mantello.
  • Mikene di Leo (獅子座(レオ)のミケーネ Reo no Mikēne?)
Voce: Yutaka Nakano
Gold Saint della costellazione del Leone, si scontra contro Kouga e i suoi amici quando questi si recano nel nuovo Santuario eretto da Mars per salvare Aria. Dopo la fuga dei Bronze Saint e l'erezione del Nuovo Santuario, viene posto a guardia della Quinta Casa dello Zodiaco.
Alleato di Mars fin da prima dello scontro di questi con Athena, non ha però partecipato alla battaglia contro la dea. Per ordine di Mars stesso, infatti, il suo compito è quello di vegliare su Sonia ed Eden, addestrandoli e preparandoli per il futuro.
Sarà proprio lui ad interrompere lo scontro tra Sonia e suo fratello, prendendosi carico del compito di far riprendere Eden dalla depressione per la morte di Aria. Per questo scopo crea con i suoi poteri un colosseo, dove ingaggia battaglia con il suo vecchio allievo.
Successivamente ritorna alla Quinta Casa, dove si scontra con Haruto e Souma. Nonostante i due subiscano una cocente sconfitta, Mykene decide di lasciarli passare, prima di dirigersi a svolgere quello che ritiene essere il suo dovere.
Mykene ha mostrato di poter utilizzare due colpi, differenti da quelli del suo predecessore[16]. Il primo, il King's Roar, si compone di due parti: un attacco sonoro, un ruggito, che paralizza i suoi avversari, ed un attacco fisico che li colpisce mentre sono indifesi. Il secondo invece, chiamato King's Emblem, è un attacco fisico di potenza devastante che utilizza il Cosmo di elemento Fulmine. Tuttavia, nel videogioco Saint Seiya Omega Ultimate Cosmo (in cui è presente come personaggio giocabile) utilizza il Lightning Plasma, tecnica tipica del Gold Saint del Leone.
  • Fudo di Virgo (乙女座(バルゴ)の不動 Barugo no Fudō?)
Voce: Tomokazu Seki
Gold Saint della costellazione della Vergine[16]. e vecchio amico di Mars, si presenta come Colui che domina sulla Dannazione e la Salvezza. È l'incarnazione di Fudō Myōō.
Si presenta a Souma ed Haruto senza indossare la sua Cloth, ma anche così i due Bronze Saint non riescono ad avere la meglio su di lui. Neanche l'arrivo degli altri tre Bronze Saint, in risposta del quale Fudo indossa l'armatura, riesce a ribaltare le sorti dello scontro. I cinque vengono però salvati dall'arrivo di Eden che, dopo aver espresso la sua intenzione di ribellarsi al padre, ingaggia battaglia con il Saint della Vergine.
Fudo dispone di un vasto arsenale di tecniche. Il Nomaku Sanmandara Basaradan Kan gli permette di evocare un flusso di lava, bruciando i "peccatori" con il suo calore. Tramite lo Shogyō Danzai (諸行断罪?) utilizza le sue corde per legare i suoi nemici. Oṃ ((オーム) ōmu?) è una tecnica difensiva, con la quale si protegge in uno scudo molto simile al Khan di Virgo. Con il Myōō Rairin (明王来臨?) evoca i Cinque Re della Saggezza del Buddhismo Shingon, dai quali vengono scagliati dei raggi di energia verso i suoi nemici. Infine può usare la sua Spada della Saggezza per il Bodai Shogo (菩提証悟?), con il quale investe i nemici con un attacco di energia.
Inoltre Fudo può elevarsi a tre livelli di illuminazione (chiamati "Incarnazione delle Tre vie di Dharma"): nel primo attacca i nemici con la forza; nel secondo insegna le verità dell'universo pacificamente; nel terzo si manifesta come incarnazione dell'Illuminazione.
  • Genbu di Libra (天秤座(ライブラ)の玄武 Raibura no Gembu?)
Voce: Nobuyuki Hiyama
Ultimo allievo di Dohko, e kohai (compagno più giovane) di Shiryu e Ohko. Si presenta ai protagonisti subito dopo gli eventi delle Rovine dell'Acqua, mettendoli in difficoltà nonostante fosse sprovvisto di armatura. In quel momento reclama l'armatura della Bilancia[16], che lo riconosce come suo possessore, prendendo posto come Gold Saint. È Colui che regna sull'Equilibrio e sull'Armonia, assumendo il ruolo di custode dell'equilibrio delle Dodici Case dello Zodiaco.
Interviene durante lo scontro tra i Bronze Saint e Tokisada di Aquarius, teletrasportando tutti alla Settima Casa e rivelandosi come alleato dei protagonisti. Qui ingaggia uno scontro con Tokisada, riuscendo a vanificare i suoi poteri di controllo del tempo. Nonostante le difficoltà dovute alle capacità curative di Tokisada, Genbu riesce a vincere, ma viene bloccato alla Settima Casa proprio dal suo ruolo di custode dell'equilibrio, che gli impone di preservare la stabilità delle Dodici Case (messa a rischio da un attacco di Medea).
Possiede due attacchi di pura potenza. Il Rozan Shinbu Ken (廬山真武拳?) è una tecnica che gli permette di potenziare l'impatto del suo pugno, mentre il Rozan Shotei Ha (廬山上帝覇?) è un'onda conica di energia. Non è noto se possegga anche le tecniche di Dohko e Shiryu. Nella saga di Pallas si sacrificherà per sconfiggere Aegir e cederà l'armatura della bilancia a Shiryu.
  • Sonia di Scorpius (蠍座(スコーピオン)のソニア Sukōpion no Sonia?)
Voce: Aya Hisakawa
Figlia di Mars e già High Martian del calabrone. Durante la scalata alle Dodici Case da parte dei protagonisti, le viene conferita l'armatura d'oro dello Scorpione da Medea, con lo scopo di "pungere" Eden e farlo tornare dalla parte di Mars (richiamo al mito di Orione). Stando alle parole di Medea, il Saint dello Scorpione è il Saint che domina sulla Sentenza e la Disciplina.
Dopo aver ricevuto l'armatura dello Scorpione, Sonia si sposta all'ottava casa ad aspettare l'arrivo dei Bronze Saint. Una volta arrivati ingaggiano scontro, ma Souma blocca Sonia in un cerchio di fiamme per permettere a Kouga e Yuna di proseguire verso la casa successiva. Lo scontro tra Souma e Sonia procede, con il Bronze Saint che cerca inutilmente di far abbandonare a Sonia la causa di Mars. La battaglia termina quando Sonia, decisa a proteggere Mars ad ogni costo, utilizza una tecnica suicida nel vano tentativo di uccidere Souma.
Come Saint dello Scorpione, Sonia ha utilizzato due soli colpi: il Crimson Needle (クリムゾンニードル Kurumuzon Nīdoru?), tecnica molto simile allHornet Stinger, e lAntares Maelstrom (アンタレス・メイルストローム Antaresu Meirusutorōmu?), tecnica questa che è risultata suicida a causa dell'instabilità emotiva di Sonia al momento dell'esecuzione (al punto da perdere la Gold Cloth), rilascia una gran quantità di Cosmo, ma non se ne conosce il potere effettivo poiché le si ritorce contro durante l'esecuzione.
  • Seiya di Sagittarius (射手座(サジタリアス)の星矢 Sajitariasu no Seiya?)
Voce: Tōru Furuya
Ex Saint di Pegasus e protagonista "storico" dell'anime e del manga della serie classica, in Ω è divenuto un Gold Saint (Saint d'Oro) del Sagittario[16]. Insieme con gli altri protagonisti della serie classica si scontra, anni prima dell'inizio della serie, con Mars, presumibilmente subendo la ferita dell'Oscurità. In seguito aiuta Kouga a risvegliare il Cosmo e a contrattaccare Mars, quando questi torna a tentare di rapire Saori. Successivamente si presenta ai giovani Bronze Saint in due occasioni, prima affrontando Mars per permetter loro di fuggire dalla Torre di Babele e poi in seguito alla distruzione del Nucleo del Vento, affidando loro la salvezza di Athena in modo simile a come Aiolos fece proprio con Seiya ed i suoi amici.
Alla Nona Casa dello Zodiaco Kouga e Yuna non trovano nessun guardiano, ma solo una casa vuota. Su uno dei muri della casa trovano, però, il suddetto messaggio di Aiolos. Seiya ritorna nel cinquantesimo episodio dove, dopo essere stato liberato dal cosmo di Aria e dei Bronze Saint, spiega che durante il secondo scontro con Mars, in cui il Dio libera la sua oscurità, egli viene trasportato su Marte da Mars stesso che lo imprigiona nel caso in cui Apsu si fosse risvegliato a causa dell'Oscurità che lo aveva contaminato, tenendo Seiya come ultima risorsa per via della sua Luce. Viene liberato grazie al cosmo di Kouga e degli altri Bronze, con il corpo quasi per metà ricoperto dalle ferite d'oscurità. Durante la battaglia con il giovane Kouga impossessato da Apsu, Seiya viene quasi completamente consumato dalle ferite di oscurità e tenendo ugualmente testa al Dio riesce a liberare Kouga. Nelle ultime scene, Seiya dona a Kouga l'armatura del Sagittario per dargli la possibilità di combattere con Apsu.
  • Ionia di Capricornus (山羊座(カプリコーン)のイオニア Kapurikōn no Ionia?)
Voce: Ryūzaburō Ōtomo
Anziano direttore della Palaestra[7] ed attuale Gold Saint della costellazione del Capricorno. Ha tradito Atena, schierandosi dalla parte di Mars. Giunge alla Palaestra durante gli scontri che decideranno quale Bronze Saint sarà promosso a Silver Saint. Quando Kouga si presenta nelle stanze di Athena, scoprendovi Aria al posto di Saori, Ionia si scontra con lui, sconfiggendolo dopo una breve battaglia e poi facendolo rinchiudere nelle prigioni nei sotterranei della Palaestra.
Il suo attacco è il Domination Language (ドミネーションラングウェッジ Dominēshon Ranguejji?), con il quale può obbligare il corpo del suo nemico a muoversi secondo il suo volere; esso può persino influenzarne il cosmo (visto che Ionia riesce a far emergere le tenebre di Koga senza che questi lo voglia). Possiede inoltre una seconda tecnica che gli consente di ringiovanire il proprio corpo, ritrovando forza e vigore. Viene sconfitto da Kouga con la Cometa di Pegasus dopo che questi ha acquisito il settimo senso.
  • Tokisada di Aquarius (水瓶座(アクエリアス)の時貞 Akueriasu no Tokisada?)
voce: Shō Hayami
Silver Saint dell'Orologio, promosso a Gold Saint dell'Acquario durante l'assalto dei cinque Bronze Saint al Nuovo Santuario. È il Saint che domina sull'Eternità e sul Tempo.
Dopo essere entrato in possesso dell'Armatura dell'Acquario[16](a cui però deve completa obbedienza, a causa dell'ego smisurato dell'armatura stessa), viene inviato sulle scale che connettono la Sesta alla Settima Casa per fermare l'avanzata di Kouga e dei suoi amici. Lo scontro, chiaramente a favore del Saint d'Oro, viene interrotto dall'intervento di Genbu di Libra, che prende il posto dei Bronze Saint nello scontro con Tokisada.
Nonostante il vantaggio dovuto alle sue tecniche Tokisada si ritrova a soccombere ai poteri di Genbu, perdendo lo scontro. Inoltre il troppo utilizzo delle sue tecniche di manipolazione del tempo richiedono sul Saint dell'Acquario un pesante dazio: non solo si ritrova ad aver esaurito quasi completamente il suo Cosmo, ma viene trasportato in una dimensione ai confini del tempo in cui riesce, però, a trascinare anche Haruto e Ryuho.
In quel luogo i poteri di Tokisada risultano tremendamente amplificati, risultando in uno scontro in cui Tokisada domina sui due Bronze nonostante il duro scontro da cui è appena uscito. Dopo aver sconfitto Ryuho, lasciandolo privo di sensi, Tokisada si trova ad affrontare in solitaria Haruto. Durante lo scontro il Saint del Lupo risveglia il Settimo Senso, sconfiggendo definitivamente Tokisada.
Indossando l'armatura dell'Acquario Tokisada può sfruttare al massimo i suoi poteri, arrivando ad avere il controllo sul tempo. Espressione di questa capacità è il Jikan Ken (時間拳?), colpo con il quale rallenta i movimenti dei suoi nemici per poi colpirli con tutta tranquillità. Altro colpo che gli consente di controllare il tempo è il Jikan Gyakko (時間逆行?), con il quale può "riavvolgere" il flusso del suo tempo e guarire dalle ferite. Possiede infine un colpo di potenza, il Chrono Execution (クロノ・エクスキューション Kurono Ekusukyūshon?), con il quale lancia una sfera di energia verso il suo avversario (utilizzando una posizione molto simile all'Aurora Execution di Hyoga e Camus). Nella dimensione ai confini del tempo i poteri di Tokisada risultano incredibilmente amplificati. Non solo l'utilizzo del Jikan Ken e del Jikan Gyakko non pesano più così tanto sul Cosmo e sul corpo del Saint d'Oro, ma questi sembra diventare in grado di far tornare indietro nel tempo anche i suoi nemici, rimandandoli sui loro passi e rendendoli vittima dell'inerzia dei loro stessi movimenti. Inoltre il Chrono Execution diventa in grado di assorbire il tempo di ciò che circonda Tokisada, facendo invecchiare non solo l'area circostante ma anche i suoi nemici.
  • Amor di Pisces (魚座(ピスケス)のアモール Pisukesu no Amōru?)
Voce: Akira Ishida
Dodicesimo Gold Saint, quello dei Pesci, e custode dell'ultima casa. Possiede il Cosmo dell'Oscurità (ma può usare anche quello d'acqua), ed è fratello di Medea. Si presenta come "il Saint che domina sul fascino e l'orientamento". Nella sua prima apparizione lo vediamo fermare Mikene dal tentativo di assalire Medea ed eliminarlo in pochi istanti grazie alla propria oscurità. In seguito, alla 12ª casa, intrappola Koga e obbliga Soma, Haruto e Ryuho a battersi con gli ex compagni di Mars, i 4 re celesti (uccisi da Atena anni prima e da lui resuscitati), mentre lui affronterà Yuna (sopraffacendola facilmente) e poi anche Eden. Quando Koga risveglia il cosmo oscuro lascia che lui e Eden proseguano fino a Mars, mentre lui s'intrattiene coi restanti Bronze; dopo che questi sconfiggono i re celesti decide di metterli fuori gioco e raggiungere Medea e gli altri in cima al palazzo di Mars. Medea gli affida parte del cosmo oscuro di Mars col compito d'infettare Koga e quindi si appresta ad affrontare lui e Eden; poiché i 2 sono diventati ancora più forti dopo la vittoria su Mars si sposta con loro su Marte, per ricevere un ulteriore potenziamento, riuscendo infine nel suo compito; ciò permette a Koga di divenire il ricettacolo del dio Apsu, ma con orrore Amor scopre che la sorella lo ha raggirato e tenta di prendere il controllo del mondo da solo, venendo però ucciso da Apsu con un pugno.
Amor è molto teatrale e frivolo nel suo modo di fare, forse anche per via del suo grande potere, oltre al suo cosmo immenso (che gli permette di vincere Mikene in pochi istanti) vanta anche un vasto repertorio tecnico di mosse che si basano sui cosmi di tenebra e d'acqua, oltre a poteri magici come la sorella. Tra i suoi poteri vi sono il Rinne Kesshō, con cui ha potuto resuscitare i 4 re celesti; il Silent Water con cui ha creato una muraglia d'acqua per bloccare i Bronze Saint (e che sembra essere una vera e propria barriera dimensionale) e infine la sua tecnica più potente il Gravity Concerto, con cui concentra il cosmo oscuro a formare una bacchetta da direttore d'orchestra e manipolare con essa la gravità attorno ai nemici. Altre sue doti gli consentono di paralizzare parzialmente o totalmente un avversario toccandolo con 1 solo dito (anche se questo potere è limitato a brevi periodi di tempo), inoltre può creare delle illusioni nella mente degli avversari (come fa con Kouga e Eden, sotto forma di spettacolo di marionetta, per raccontare la storia sua e di Medea)

Silver Saint[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei due Silver Saint incaricati da Mars di inseguire i protagonisti e recuperare Aria. Viene ucciso da Yuna.
Il suo elemento è il Vento, e le sue tecniche sono Wind Jammer e Wind Trigger.
Uno dei due Silver Saint incaricati da Mars di inseguire i protagonisti e recuperare Aria. Ha la capacità di "fiutare l'odore del Cosmo". Viene ucciso dagli sforzi combinati di Shun, Ryuhou e Kouga.
Il suo elemento è la Terra, e le sue tecniche sono Ground Fang, Ground Fang Grand Finale e Hound Hollow.
Silver Saint preposto alla difesa del Nucleo del Vento da Sonia di Hornet. Usando la sua tecnica Sand Virus, ha sconfitto diversi Saint, tributando a Mars i loro Cloth e conquistando in questo modo il rango di Silver Saint e spera che la sconfitta dei rapitori di Aria gli facciano conseguire una promozione a Gold Saint. Viene ucciso da Kouga.
Le sue tecniche sono Sand Virus e Fly Slider.
Maestra di Yuna. Si scontra con la sua allieva, fingendosi dalla parte di Mars. Viene sconfitta, ma non uccisa, da Yuna, per facilitare la fuga della quale si lancia in uno scontro mortale con tre Silver Saint.
Il suo elemento è l'Acqua e le sue tecniche sono Iikipieria e Peacock Blizzard[17].
Uno dei tre Silver Saint inviati da Sonia a seguire Pavlín, dubitando della lealtà verso Mars della donna.
Uno dei tre Silver Saint inviati da Sonia a seguire Pavlín, dubitando della lealtà verso Mars della donna.
Uno dei tre Silver Saint inviati da Sonia a seguire Pavlín, dubitando della lealtà verso Mars della donna.
È in grado di lanciare "frecce" luminose.
Il Silver Saint posto a guarda del Nucleo della Terra. Afferma che creare i propri golem con la propria tecnica è la sua unica vera gioia e fine, al punto da lasciare il Nucleo nel momento in cui Haruto, con Aria, raggiunge il luogo in cui questo Silver Saint si trova.
La sua tecnica è Colossus Live.
Scampato alla distruzione della Palaestra, passa dalla parte di Mars e ottiene il titolo di Silver Saint e il Silver Cloth di Hydrus. Viene sconfitto, ma non ucciso, da Kouga.
Silver Saint a cui è stata affidata la cattura di Aria. Viene sconfitto da Kouga dopo un duro scontro. Le sue tecniche sono Kerberos Inferno, Kerberos Hell Flame, Kerberos Claw, Kerberos Hell Flare, Kerberos Divide.

Pallasiti[modifica | modifica wikitesto]

Sono l'esercito degli antagonisti principali della seconda stagione, asserviti alla dea infante Pallas,e posseggono tutte la facoltà di rubare, attraverso la tecnica chrono deleyer, il tempo alle persone (pietrificandole) e un teletrasporto istantaneo, nel caso in cui il pallasite che l'indossa rischi la vita. Sono suddivisi in classi: la prima con 4 componenti (noti anche come tetrarchi celesti) la cui forza è pari a quella di 3 Saint d'oro per ognuno di essi, quindi tutti è 4 insieme sono forti come 12 Saint d'oro; la seconda anch'essa di 4 membri abbastanza forti da sfidare e mettere anche in difficoltà i Saint d'Oro (anche se non abbastanza da poterli sconfiggere), quindi sono poco più deboli dei Saint d'oro. È la terza i cui 10 membri sono potenti come i Saint d'argento o poco più. I loro nomi derivano, per la maggior parte ma non tutti, dai satelliti di Saturno.

  • Pallas è la dea dei pallassiti e sorellastra di Atena, la sua figura s'ispira a quella della ninfa uccisa da Atena durante un allenamento in gioventù e da cui ottenne poi il titolo di Pallade (l'altra versione del mito, quella in cui il nome deriva dall'uccisione del gigante Pallade è stata invece usata nel romanzo Gigantomachia). Pallas rinasce come bambina in una discarica poco dopo la sconfitta di Mars e Apsu, e Seiya viene inviato ad ucciderla tramite la daga d'oro deicida, ma il suo guerriero di prima classe Titan riesce a salvarla e portarla al suo palazzo. Tramite i propri poteri, Pallas crea 2 bracciali, uno indossato da se stessa e uno materializzato sul braccio di Atena che le permette di rubare energia a quest'ultima e crescere; se entro un anno non verrà sconfitta Atena morirà e Pallas tornerà adulta
  • Titan è il Palassite di prima classe che ha salvato la dea da Seiya e che se ne occupa; la sua arma è la Great Sword, Tenjinsōseiken (天神創世剣? lit. Spada della Genesi del Dio Celeste); il verde è il colore predominante nel suo look. È l'unico dei Palassite a sopravvivere a fine serie.
  • Hyperion Palassite di prima classe, la sua arma è la Spada Sacra Tenchihōmetsuzan (天地崩滅斬? lit. Fendente del Completo Annientamento di Cielo e Terra); alcuni tratti del suo look e della sua arma rimandano al titano Iperione del G; il suo colore è il rosso. è lui a organizzare l'assalto alla Palaestra, al fine di colpire più bersagli contemporaneamente e accelerare i tempi dei loro piani. Quando vede il proprio sottoposto Aegis sopraffatto da Genbu di Libra, gli invia la propria spada come supporto per sconfiggere l'avversario, quando la lama viene scheggiata dal sacrificio di Genbu la recupera, abbandonando Aegis alla sconfitta
  • Gallia Palassite di prima classe, la sua arma è la Spada Sacra, Bushinkōrinken (武神光臨剣? lit. Spada della Visita del Dio della Guerra) è l'unica donna dei 4, il suo colore è il giallo. Il suo nome deriva da un asteroide (148 Gallia)
  • Aegaeon Palassite di prima classe, la sua arma è la Spada Sacra Jūpakuraizanba (重爆雷斬刃? lit. Lama decapitatrice del bombardamento pesante del fulmine) e presenta alcune crepe, indice di un qualche lotta passata (in seguito si scoprirà che, a causare il danno alla sua arma, è stato il Bronze Saint Ikki di Phoenix); il suo colore è il blu. Il suo nome non deriva da alcun satellite. Sarà sconfitto da Ikki di Phoenix.
  • Dione Palassite di seconda classe, appare nel primo episodio, dove tenta di uccidere Kiki dell'Ariete, in quanto è uno dei 12 Gold Saint,e l'unico riparatore di Cloth; ma viene sconfitto da questi, anche se grazie alle facoltà di teletrasporto della chronotector si salva la vita dall'Estinzione Stellare,in seguito Kiki riuscirà ad ucciderlo.
  • Europa Palassite di seconda classe che usa come armi dei chakram (cerchi rotanti dotati di lame), ha look doppio, basato su incroci di colori blu e rosso (sia per la sua armatura che i per i suoi capelli e occhi); curiosamente il suo nome deriva da un satellite di Giove e non di Saturno; è lui a tentare di portare Eden dalla parte dei Pallasiti offrendogli in cambio di resuscitare coloro che ama (i suoi genitori, Sonia e Aria), ma una volta rifiutatosi del tutto non esita ad affrontarlo, dimostrandosi superiore a lui e a tutti gli altri protagonisti, sarà l'intervento di Seiya a spingerlo a ritirarsi.
  • Rhea Palassite di seconda classe. Sarà sconfitto da Shiryu
  • Aegis Palassite di seconda classe, sottoposto di Hyperion, la sua arma è un guanto d'arme che una volta attiva s'ingrandisce a dismisura e permette al palassite di usare i suoi poteri telecinetici con la massima efficacia, fino ad arrivare a creare una cupola di aumento gravitazionale per distruggere i nemici. Guida l'assalto alla palaestra dei Saint, ove si sono rifugiati anche molti umani per sfuggire all'esercito invasore; affronterà Genbu di Libra, il quale però riuscirà ad avere la meglio nonostante i poteri di Aegis, tuttavia il suo superiore Hyperion decide d'intervenire e gli invia la sua spada sacra come arma sostitutiva affinché possa vincere; grazie a questo pietrificherà tutti i presenti a Palestra, eccetto Genbu, il quale sacrificherà la sua vita per scheggiare la spada e rompere il maleficio, a quel punto Hyperion recupererà la propria arma, abbandonando Aegis alla morte per mano di Kouga
  • Tarvos Palassite di terza classe, la sua arma è la stella del mattino: inviato per uccidere Kouga di Pegasus, poco dopo la sconfitta di Apsu, il quale era depresso e intendeva smettere di combattere, ma infine ritrova la propria determinazione e lo sconfigge. Si rincontrano in seguito, e dimostra di essersi migliorato, ma viene nuovamente sconfitto dal Bronze Saint. Quando i Saint invadono il quartier generale di Pallas, sfida nuovamente Kouga con una chronotechtor potenziata e viene infine eliminato dal Bronze di Pegasus
  • Loge Palassite di terza classe, la sua arma è la lancia Brionac, capace di colpire sempre il bersaglio e poi ritornare in mano sua, inoltre controlla delle vespe artificiali capaci di esplodere come bombe e lanciare i loro pungiglioni (ciò gli permette attacchi a lungo raggio su più nemici contemporaneamente).Assalta la palestra dei giovani Bronze Saint con un gruppo di soldati semplici e affronta Kouga e Lionet, riuscendo a metterli in difficoltà, ma viene infine costretto alla ritirata. Durante l'invasione della base di Pallas tenterà di vendicarsi affrontando Souma, riuscendo a mettere a ferirlo gravemente e danneggiandogli il Cloth, ma la presenza di alcuni Steel Saint ostacolerà i suoi piani, in seguito Souma riuscirà a finirlo, ma col suo ultimo attacco attenterà alla vita del Bronze Saint, sarà il sacrificio di Emma (uno degli Steel Saint) a salvarlo.
  • Ymir e Metone Palassiti gemelli di terza classe (Ymir è la maggiore dei due e colei che dà gli ordini), le loro armi sono gli artigli Max Brillant (posti sui bracciali delle armature) che assalgono Yuna nello Jamir, mentre la sua Cloth dev'essere riparata da Kiki; grazie all'intervento di Kouga e Souma e all'evoluzione dei Cloth di Aquila e Leone vengono sconfitti. Durante l'assalto dei Saint a Pallas Bertha si trovano nuovamente ad affrontare Soma e Yuna; Metone decide di tradire la sorella e usa un manufatto donatogli da Europe per assorbire i poteri della sorella, uccidendola, sperando così di avere la forza di vincere i due avversari, ma viene nuovamente sconfitto e lo spirito furente della sorella si vendicherà del tradimento uccidendolo. Curiosamente sono gemelli identici (se si eccettua il colore di occhi e capelli), pur avendo sesso opposto, cosa impossibile biologicamente per gli esseri umani.
  • Halimede Palassite di terza classe, la sua arma è il sansetsukon (un bastone con lame che può separarsi in 3 pezzi uniti da una catena), con un gruppo di soldati attacca Ryuho ai 5 picchi, approfittando della sua indecisione, ma ne viene sconfitto. In seguito, come altri palassiti, assale città e villaggi per sottrarre il tempo agli esseri umani e si scontra con Shun; con l'inganno induce un ragazzino a sottrargli il Cloth Stone pensando così di poter sopraffare il Saint leggendario, ma Shun si dimostrerà comunque superiore, infine la Cloth Stone evolve in New Cloth e Shun lo sconfigge. Tempo dopo assale un campo di allenamento di Steel Saint, guidati da Ban e Nachi, muovendo un abile strategia per eliminarli tutti, assieme a Kouga e Subaru. Durante lo scontro lo Steel Saint Erna, amico di Subaru, perderà la vita e ciò darà al ragazzo la forza di sconfiggere il Pallasite, obbligandolo alla fuga.
  • Hati Palassite di terza classe, la sua arma sono i pugnali, possiede anche un udito incredibilmente fine, tale da percepire persino i semplici movimenti dei muscoli in un organismo (e quindi prevenire i movimenti degli avversari). Viene inviato in Giappone per eliminare Haruto del Lupo, ma viene però sconfitto da questi (che sfrutta a suo favore l'udito sensibile del nemico per assordarlo temporaneamente e così sopraffarlo).In seguito attacca una sezione dove si allenano gli Steel Saint e riesce a mettere in difficoltà Kouga e Subaru, ma mentre sta per uccidere quest'ultimo Erna, un altro Steel Saint, lo blocca e finisce per esserne ucciso; ciò scatena la collera di Subaru che lo travolge con una nuova potenza, sconfiggendolo
  • Tebe Palassite di terza classe, la sua arma è il martello, affiancherà Aegis nell'assalto a palaestra, ma verrà fermato da Genbu di Libra.
  • Eden Palassite di terza classe, la sua arma è la mazza, è in realtà un infiltrato e Bronze Saint di Orione.
  • Greip e Cillene sono la seconda coppia di gemelli presenti nell'esercito di Pallas; a dispetto di Ymir e Metone sono meno uniti e tendono a litigare su chi debba portare a termine la missione, le loro armi sono delle falci giganti. Tenderanno un agguato a Haruto e Subaru prima che raggiungano gli altri Saint per l'invasione della base dei pallasiti, ma verranno sopraffatti (anche a causa dei loro disaccordi).
  • Soldati semplici sono l'avanguardia dell'esercito,sono sottoposti al rispettivo Pallasite di Primo livello), anch'esse dotate della facoltà di teletrasporto e chrono deleyer per sottrarre il tempo alle persone. La loro forza è ignota, venendo per lo più affrontati dai protagonisti o da Gold Saint, che li sconfiggono facilmente; potrebbero essere equiparabili a Bronze Saint normali o forse superiori, in quanto i palassiti di 3ª classe risultano superiori ai Silver Saint. Essi sembrano comunque far parte di una sottocategoria dei 3ª classe, visto che il numero 3 è presente anche sulle loro chronotector, ma a dispetto di ciò i Saint li identificano come quarto livello.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nella serie classica l'armatura della costellazione dell'Aquila a cui Yuna appartiene era d'Argento, inoltre in tale serie il furigana della costellazione in questione era Eagle e non Aquila, tra l'altro non si capisce che fine abbia fatto la precedente Saint dell'Aquila, Marin, personaggio importate nella serie anni 80, è maestra di Seiya
  2. ^ La tecnica viene chiamata "Aquila Pinning Predation" nell'episodio 12
  3. ^ Come spiega il regista di Saint Seiya Omega nell'intervista del 2013, il personaggio di Yuna nasce da un'idea di Masami Kurumada
  4. ^ In origine era stato annunciato che Ryuhou avrebbe dovuto avere dodici anni, tuttavia (come indicato sulla sua scheda sul sito ufficiale della serie) in seguito è stato reso coetaneo di Kouga
  5. ^ In questa serie non viene spiegato come mai Seiya sia sopravvissuto alla spada di Hades(la spiegazione viene data in Saint Seiya Next Dimension ma non in Omega), neppure come mai la gold cloth del Sagittario sia integra, visto che alla fine della saga di Hades essa era stata totalmente distrutta
  6. ^ Come spiega il regista di Omega nell'intervista DVD del 2013, realizzare Seiya in questa serie come un Saint adulto e come una sorta di Saint leggendario, un punto di riferimento per Koga e gl'altri giovani Saint, è stata un idee di Kurumada, che il regista ha voluto sfruttare nella serie.
  7. ^ a b Saint Seiya Ω, episodio 3
  8. ^ (JA) Scheda di Geki sul sito della serie
  9. ^ (JA) Scheda di Georges sul sito della serie
  10. ^ (JA) Scheda di Spear sul sito della serie
  11. ^ (JA) Scheda di Rudolph sul sito della serie
  12. ^ (JA) Scheda di Rudolph sul sito della serie
  13. ^ (JA) Scheda di Mars sul sito della serie
  14. ^ Il pianeta Marte è connesso al fuoco nell'astrologia cinese
  15. ^ In questa serie non viene spiegato come sia riuscito a diventare gold saint, visto che nella serie precedente ha perso il maestro, ed era ancora un apprendista inesperto.
  16. ^ a b c d e In questa serie non viene spiegato perché i Gold Cloth di Leo, Virgo, Libra, Sagittarius e Aquarius siano integri, visto che nella saga di Hades erano stati totalmente distrutti
  17. ^ (JA) Scheda di Pavlín sul sito della serie

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga