Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Cavalieri d'oro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cavalieri d'oro
gruppo
Gold saints.jpg
Alcuni tra i Cavalieri d'oro
UniversoI Cavalieri dello zodiaco
Nome orig.黄金聖闘士 (Gold Saints)
Lingua orig.Giapponese
AutoreMasami Kurumada
StudioToei Animation
EditoreShūeisha
1ª app. inShōnen Jump
Editore it.Granata Press
app. it. inManga Compact
Poteri
  • Settimo senso
  • Muoversi alla velocità della luce
Capo/leaderGrande sacerdote

I Cavalieri d'oro (黄金聖闘士 Gold Saints?), nella traduzione del manga classico Gold Saints, Sacri Guerrieri d'oro (Gold Saint) nella traduzione del manga di Next Dimension (sequel ufficiale di Saint Seiya), sono dei personaggi dell'anime e manga I Cavalieri dello zodiaco; le loro armature vengono chiamate Gold Cloths. I 12 gold saint più famosi e apprezzati sono i 12 personaggi del manga/anime classico di Saint Seiya.

Caratteristiche e componenti[modifica | modifica wikitesto]

Rappresentano la casta più alta della scala gerarchica dei guerrieri al servizio della Dea Atena e come tutti gli altri vestono un'armatura ispirata alle costellazioni; nel loro caso le armature sono d'oro e si ispirano ai dodici segni zodiacali occidentali, ornate da un mantello bianco come ulteriore simbolo distintivo del rango. Le armature d'oro sono quasi indistruttibili e non risentono del freddo: ghiacciano, infatti, solo allo zero assoluto, la temperatura più bassa raggiungibile in natura (-273,15 °C), e comunque anche un simile gelo non le manda in frantumi. Tali armature inoltre coprono la quasi totalità del corpo del cavaliere, lasciando scoperti solamente il volto (anche se quella del Cancro, del Leone, dello Scorpione, del Sagittario, del Capricorno nel manga e nella serie animata di Hades, e dell'Acquario lasciano scoperte buona parte se non tutta la nuca), qualche centimetro di gamba e qualcuno di avambraccio.

Come tutti gli altri guerrieri di Atena vengono insigniti di tale rango e viene loro concessa la sacra armatura prima della reincarnazione di Atena. Tale prodigio avviene solitamente ogni 250 anni circa. In Saint Seiya Next Dimension (il sequel del manga classico originale di Saint Seiya) scopriamo che ai tempi del mito vi era un tredicesimo gold saint, della costellazione dell'Ofiuco, il quale era il numero uno tra i saint, la cui casa risiedeva tra quella dello Scorpione e quella del Sagittario: questo Gold Saint però è "maledetto". Ogni cavaliere d'oro presidia una casa delle dodici presenti al Grande Tempio, disposte una dietro l'altra nella grande scalinata che conduce alle stanze di Atena. Sono quindi l'élite dell'esercito della Dea e per questo vengono convocati solo per questioni di critica importanza, ingestibili da parte di cavalieri di levatura inferiore. Possiedono un potere incredibile e una vasta conoscenza del proprio cosmo fino all'essenza ultima. Questa dote prende il nome di "Settimo Senso".

Tra le altre cose, sono dotati delle armature più potenti in assoluto, senza dubbio le migliori mai costruite. Queste rappresentano, come già detto in precedenza, i 12 segni zodiacali e dopo la loro costruzione, che risale ad un periodo addirittura precedente all'età mitologica, sono state posizionate in orbita temporanea attorno all'eclittica (come le loro stesse costellazioni) e pertanto hanno assorbito l'immenso potere dei raggi solari secolo dopo secolo. Per questo sono da considerarsi indistruttibili e un loro eventuale danno è imputabile quasi esclusivamente a una divinità o a un avversario che va oltre i propri limiti (superando talvolta anche la potenza del cavaliere d'oro).

A ciò, ovviamente, va aggiunto il loro addestramento superiore e la maggiore esperienza, oltre che la capacità unica di raggiungere la velocità della luce.

Serie classica, Next Dimension, Episode G, Saintia Sho e Soul of Gold (canonici)

Principali

Altri

Next Dimension (canonici)

Altri

The Lost Canvas(personaggio non canonici)

Altri

  • Aspros dei Gemelli
  • Sage del Cancro
  • Ilias del Leone
  • Lugonis dei Pesci
  • Krest dell'Aquario
  • Teneo del Toro
  • Avenir dell'Ariete
Saint Seiya Ω(personaggio non canonici)
  • Kiki di Aries
  • Harbinger di Taurus
  • Paradox di Gemini
  • Schiller di Cancer
  • Mykene di Leo
  • Fudou di Virgo
  • Gembu di Libra
  • Sonia di Scorpio
  • Seiya di Sagittarius
  • Ionia di Capricorn
  • Tokisada di Aquarius
  • Amour di Pisces

Altri

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

I cavalieri d'oro dispongono tutti dell'abilità conosciuta come Settimo senso: grazie ad una profonda conoscenza del cosmo e ad un rigoroso addestramento, questi cavalieri hanno la facoltà di muoversi e di lanciare attacchi alla velocità della luce, cosa che gli permette inoltre di bloccare e respingere facilmente i colpi più deboli. È Mur dell'Ariete che spiega per la prima volta cosa sia il settimo senso, alla prima casa del Grande Tempio dopo aver riparato le armature dei quattro cavalieri di Atena[2]: questi afferma che il settimo senso è la vera essenza del cosmo, e che corrisponde alla capacità di un cavaliere di saperne usare a pieno il reale ed enorme potere (coloro che non possiedono il settimo senso riescono a usare solo una piccola parte del potere del proprio cosmo, come fanno i normali cavalieri di bronzo e d'argento); data la profonda conoscenza richiesta per padroneggiare questa abilità, "tecnicamente" solo i dodici cavalieri d'oro la dovrebbero possedere ma, come visto nel corso dell'opera, anche alcuni cavalieri di differenti categorie lo acquisiranno.

I cavalieri d'oro sono anche gli unici a essere a conoscenza della tecnica proibita conosciuta come Urlo di Atena: tale tecnica è effettuabile solo da tre cavalieri d'oro contemporaneamente, e consiste in una semplice ondata di energia dotata tuttavia di uno spaventoso potere distruttivo, paragonabile a quello del Big Bang. Tale attacco è ritenuto pericoloso da Atena stessa e di conseguenza i cavalieri possono servirsene solo con il consenso della Dea. Nel manga classico viene specificato che questa tecnica ha un potere distruttivo così grande che Atena ne ha proibito categoricamente il suo uso, e che i cavalieri d'oro che la utilizzano senza il permesso della dea perdono il sacro titolo di cavalieri[3] e si macchiano d'infamia. I cavalieri d'oro stessi sono riluttanti all'idea di usare questo colpo, poiché l'utilizzo di questo attacco implica uno scontro fra tre cavalieri d'oro e un solo avversario, condizione assolutamente inconciliabile col codice di condotta di un cavaliere.

Sebbene i cavalieri d'oro tendano ad equivalersi tra di loro, tra i 12 in carica nella generazione di Pegasus (Seiya), viene fortemente intuito e in alcune occasioni specificatamente detto, sia nel manga classico, che nella Taizen ed in alcune opere derivate, che Shaka e Saga sono i cavalieri d'oro più potenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Saint Seiya Next Dimension volume 11
  2. ^ Manga classico Saint Seiya volume 8
  3. ^ Manga classico Saint Seiya volume 21

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga