Rock gotico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Gothic rock)
Rock gotico
Origini stilistiche Alternative rock
Post-punk
Rock psichedelico
New wave
Glam rock
Origini culturali fine anni settanta, principalmente nel Regno Unito.
Strumenti tipici voce, chitarra, basso, batteria, sintetizzatore, tastiera, pianoforte
Popolarità Il periodo di massima popolarità del rock gotico risale alla prima metà degli anni ottanta. Le sue successive derivazioni sono tuttora estremamente popolari ed influenti.
Generi correlati
Art rock - Synthpop - New romantic - Coldwave - Darkwave - Death rock - Psychobilly - Horror punk - Shoegaze
Categorie correlate

Gruppi musicali rock gotico · Musicisti rock gotico · Album rock gotico · EP rock gotico · Singoli rock gotico · Album video rock gotico

Per rock gotico,[1][2] anche noto con l'equivalente in lingua inglese gothic rock[3] o, in forma abbreviata, goth rock[4] e goth,[5] si intende una corrente musicale di derivazione post-punk sviluppatosi negli anni 1980 nel Regno Unito.[6]

Secondo Pitchfork[7] e NME,[8] i gruppi che hanno posto le basi per lo sviluppo del genere sono Joy Division,[7][8][9] Siouxsie and the Banshees,[7][8] Bauhaus[7][8] e The Cure.[7][8] Il genere stesso fu definito come una corrente che nacque come costola del punk rock durante i primi anni '80, sviluppatasi per le sue divergenze stilistiche assai significative; il Dark rock, in opposizione al punk, combina una musica dai toni oscuri, con una presenza molto forte di tastiere, con testi tetri e introspettivi. Il Dark rock ha poi successivamente portato alla nascita di una prominente sottocultura con tanto di club attinenti, una moda ben definita e numerose pubblicazioni in ambito culturale che crebbero di popolarità negli anni '80.

Il rock gotico di origine post-punk[modifica | modifica wikitesto]

Il rock gotico è un genere musicale compreso nella corrente new wave, sviluppatosi in Inghilterra a partire dalla fine degli anni settanta come diretta evoluzione del post-punk.
Raggiunse l'apice durante la prima metà degli anni ottanta del XX secolo, quando alcuni degli artisti identificati in questo filone musicale raggiunsero popolarità globale.

I gruppi precursori del genere sono Siouxsie and the Banshees, Joy Division, Bauhaus e The Cure. Siouxsie And The Banshees sono stati citati come importanti influenze di Joy Division.[10]

Alla fine degli anni ottanta il movimento originale gothic era praticamente scomparso: Alcuni gruppi storici, come Bauhaus e Joy Division, erano sciolti, The Cure, Siouxsie and the Banshees e The Mission hanno contaminato la loro musica con elementi di origine eterogenea (pop, rock psichedelico), i The Cult hanno virato verso un revival dell'hard rock classico, mentre The Sisters of Mercy, Fields of the Nephilim e gli americani Christian Death hanno sviluppato sonorità più aggressive, ai confini con l'heavy metal e il genere industrial.

Un discorso a parte merita la corretta shoegaze, che ha i suoi caposcuola in gruppi come The Jesus & Mary Chain e My Bloody Valentine. Influenzata dalle sonorità psichedeliche di gruppi degli anni sessanta come i Velvet Underground contaminate dallo stile di gruppi come i Siouxsie and the Banshees, Bauhaus e i Joy Division, questa corrente si caratterizza per i ritmi ipnotici ed uso esasperato di effettistica e del feedback delle chitarre, trasformandosi in una delle forme di "goth" più originali e seminali per le successive trasformazioni del genere.

Tuttavia, grazie alla capacità di contaminare lo stile musicale con influenze di ogni tipo, il rock gotico si è dimostrato, fra i generi musicali sviluppati negli anni ottanta, quello in grado di influenzare più profondamente e più a lungo nel tempo la scena dell'Alternative rock, essendo una delle principali fonti di ispirazione di molti fra i più influenti gruppi dei decenni successivi, come i Pixies, gli Smashing Pumpkins o nel versante elettronico, i Nine Inch Nails.

Successo commerciale del rock gotico[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante il fenomeno del goth si sia presentato come un genere musicale prettamente di nicchia, numerosi artisti hanno avuto anche notevoli riscontri in termini di popolarità e di successo commerciale.

Il gruppo goth ad avere raggiunto il più grande successo, sono i The Cure, per quanto il loro stile musicale sia talvolta definito, nei paesi anglosassoni, come darkwave, avendo inglobato elementi di musica elettronica e pop, ma la distinzione fra i generi appare spesso molto sfumata e quasi indefinibile anche fra gli addetti ai lavori.

I loro album di maggiore successo sono:

  • L'album Disintegration del 1989 ha raggiunto la posizione 12 della hitparade americana (Billboard).
  • L'album Wish del 1992 ha raggiunto la posizione n. 2 della hitparade americana (Billboard).
  • L'album Wild Mood Swings del 1996 ha raggiunto la posizione n. 12 della hitparade americana (Billboard).

Complessivamente sono 6 gli album dei The Cure ad avere raggiunto il traguardo del disco di platino statunitense (1.000.000 di copie venute), ai quali vanno aggiunti 6 dischi d'oro ed 1 di platino ottenuti nel Regno Unito.

L'album Love dei The Cult, pubblicato nel 1985 e influenzato da atmosfere neo-psichedeliche, si stima abbia venduto circa 2,5 milioni di copie in tutto il mondo, il che li rende l'unico gruppo gothic diverso dai Cure ad aver raggiunto il traguardo del disco di platino. Altri 2 album dei Cult hanno raggiunto il traguardo del disco di platino o d'oro, ma questi lavori appartengono a un periodo artistico successivo della band, dedicato al revival dell'Hard rock anni '70.

Nessun altro gruppo album goth ha raggiunto il traguardo del milione di copie a livello mondiale.

Nel Regno Unito il traguardo del disco d'oro o platino (fissati in quel paese rispettivamente a 100.000 e 300.000 copie) è stato raggiunto, oltre ai Cure (1 disco di platino e 7 dischi d'oro) e dai Cult (4 dischi d'oro), anche da Sisters of Mercy (3 dischi d'oro), The Mission (2 dischi d'oro), Joy Division (1 disco d'oro), Siouxsie and the Banshees (1 disco d'oro).

Estendendo il concetto di rock gotico anche a forme musicali non strettamente legate al movimento, ma da esso ispirate, il titolo di gruppo di maggiore successo è invece da affidare ai Depeche Mode: il loro album Songs of Faith and Devotion ha raggiunto il n. 1 in America, ed il precedente album Violator ha superato, nei soli Stati Uniti, le 3.000.000 di copie vendute. Negli Stati Uniti hanno raggiunto 6 dischi di platino e venduto complessivamente circa 11 milioni di copie.

Gli americani Nine Inch Nails hanno raggiunto 3 volte il disco di platino nella loro carriera ed hanno venduto circa 10 milioni di copie, complessivamente, negli Stati Uniti. Discorso simile per i Ministry che, con l'album Psalm 69 (1996), hanno raggiunto il disco di platino.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il riscontro commerciale della musica gotica non è mai stato comparabile a quello ottenuto nel Regno Unito o negli Stati Uniti, tuttavia sono 4 gli album, tutti dei The Cure, ad aver raggiunto la top 20 dell'hit parade ufficiale. Si tratta di The Head on the Door (che ha raggiunto la 18ª posizione nel 1985); Disintegration (pos. 7a); Wish (pos. 7a); Wild Mood Swings (8a).

Più numerosi, e forse significativi, i riscontri nelle classifiche dei singoli: l'abitudine di pubblicare in versioni remixate specifiche per le discoteche alcuni brani rock, comune in tutti gli anni ottanta, ha reso universalmente popolari i singoli di gruppi come i Cult (in specifico Rain e She sells sanctuary), Siouxsie and the Banshees (Happy House, Christine, Cities in Dust ispirato alla città di Pompei), Bauhaus (Bela Lugosi's dead), oltre a numerosi 45 giri degli immancabili Cure (A Forest; Close to me; Pictures of you; In between days; Friday i'm in love solo per citare i più noti). Tutti i brani citati sono apparsi nelle classifiche ufficiali dei singoli o, in alternativa, nelle classifiche specifiche dei brani per discoteca.

Evoluzione del genere e contaminazioni[modifica | modifica wikitesto]

Se il periodo di "ortodossia" musicale del goth rock è relativamente breve (dal 1979 al 1986 circa), il genere si è dimostrato un'incredibile fonte di creatività, in grado di influenzare gran parte della musica rock (in tutte le sue sfumature) a partire dalla seconda metà degli anni '80.

Il gothic oggi: mix di influenze[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente il termine gothic è diventato di difficile definizione.
Per esempio negli Stati Uniti, il termine descriveva la musica wave prodotta dalla casa discografica Projekt Records, in quanto rappresentava il nome del loro catalogo.
Le band di questa casa, come Lycia, Black Tape for a Blue Girl, e Love Spirals Downwards, sono tutte caratterizzate da una lenta voce femminile sognante, con una forte influenza che deriva dai Cocteau Twins (musica simile a quella di ispirazione medioevale dei Dead Can Dance). In questa forma, il termine darkwave potrebbe esser usato anche per musica simile, tra cui la musica neofolk.
Non bisogna dimenticare che l'industrial rock e industrial metal si sono unite a caratteristiche del vecchio "goth".

L'estetica del movimento goth/dark inglese di derivazione post punk[modifica | modifica wikitesto]

L'importanza dal punto di vista culturale del "movimento gotico" inglese di derivazione post punk non si esaurisce nel campo musicale, ma, anche e soprattutto, nell'influenza che i suoi elementi estetici hanno avuto nel campo della moda e del costume. Questa è una delle varie tipologie di moda gotica. È ispirata da diverse correnti musicali come l'art rock e il glam rock degli anni settanta ma soprattutto dall'estetica punk. Elementi caratterizzanti possono essere individuati nell'uso di trucco pesante e aggressivo, abiti prevalentemente neri, viola o grigi, e fantasiose acconciature che solitamente comprendevano tagli scalati di diretta ispirazione punk. Un tipo di moda gothic differente dagli altri filoni della moda gotica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2016/10/06/christian-death-arriva-un-mito-del-rock-goticoTorino10.html, ricerca.repubblica.it. URL consultato il 20 settembre 2017.
  2. ^ Rock in Onda - Bauhaus - Avanguardia gotica, ondarock.it. URL consultato il 20 settembre 2017.
  3. ^ Artisti e stravaganze dark: in Germania il festival del gothic rock, repubblica.it. URL consultato il 20 settembre 2017.
  4. ^ (EN) Goth Rock Music Genre Overview, allmusic.com. URL consultato il 20 settembre 2017.
  5. ^ (EN) The 10 Best Goth Bands, ocweekly.com. URL consultato il 20 settembre 2017.
  6. ^ Explore: Goth Rock | AllMusic
  7. ^ a b c d e Abebe, Nitsuh. "A Life Less Lived". Pitchfork.com. January 24, 2007. Retrieved 2011-09-22. "Familiar classics from the bands who turned out to be goth's godfathers-- Joy Division, the Cure, Bauhaus, Siouxsie & the Banshees-- but the heart of the thing remains England's 1980s goth heyday, where the urge to dance comes out in grim, grinding, relentless music for the fake undead: Look to the Sisters of Mercy's steamroller Temple of Love".
  8. ^ a b c d e "NME Originals: Goth". NME.com. October 2004. Retrieved 2011-09-22.
  9. ^ Rambali, Paul, A Rare Glimpse into a private world, The Face, July 1983.
    «Curtis' death wrapped an already mysterious group in legend. From the press eulogies, you would think Curtis had gone to join Chatterton, Rimbaud and Morrison in the hallowed hall of premature harvests. To a group with several strong gothic characteristics was added a further piece of romance. The rock press had lost its great white hope, but they had lost a friend. It must have made bitter reading.».
  10. ^ Playlist – Peter Hook’s “Field recordings, su Q magazine, 23 aprile 2013. URL consultato il 10 gennaio 2017.
    «Siouxsie and the Banshees were one of our big influences [...] The Banshees first LP was one of my favourite ever records, the way the guitarist and the drummer played was a really unusual way of playing».
  11. ^ Mitchell, Pete. "Spellbound : the story of John McGeoch" BBC2. February 2008. Retrieved 1 November 2010. About McGeoch's contribution to the single "Spellbound", Johnny Marr stated: "It's so clever. He's got this really good picky thing going on which is very un-rock'n'roll and this actual tune he's playing is really quite mysterious". Radio 2's Pete Mitchell talks to Howard Devoto, Siouxsie Sioux and Johnny Marr among others, as he shines a light on the life of this unsung guitar hero.
  12. ^ Steve Appleford, Checking In With . . . PJ Harvey In a New York State of Mind, Los Angeles Times, 29 ottobre 2000. URL consultato il 10 maggio 2016.
    «Q: Was there any figure who connected with you when you were just a listener? A: It's hard to beat Siouxsie Sioux, in terms of live performance. She is so exciting to watch, so full of energy and human raw quality.».
  13. ^ Massive Attack site. Versione di "Metal Postcard" (Siouxsie & the Banshees cover) per la pellicola the jackal "The Jackal"
  14. ^ Tricky, CD "Nearly God" versione "Tattoo" di Siouxsie & the Banshees

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]