Coldwave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il quasi omonimo fenomeno atmosferico, vedi Cold wave.
Coldwave
Origini stilistiche Post-punk
New wave
Origini culturali fine anni '70 in Francia
Strumenti tipici Chitarra, basso elettrico, sintetizzatore, percussioni, drum machine
Popolarità È un genere prevalentemente underground, salvo qualche eccezione in Francia
Categorie correlate

Gruppi musicali coldwave · Musicisti coldwave · Album coldwave · EP coldwave · Singoli coldwave · Album video coldwave

La Cold wave è stata un movimento musicale emerso in Francia e Belgio alla fine degli anni '70. Caratterizzato dal suo tono irriverente e distaccato e dall'uso minimale di strumenti elettronici, la scena fu il risultato del passaggio dei gruppi punk ai sintetizzatori portatili convenienti come il Korg MS-20[1]. Inizialmente fu un sinonimo di ciò che in seguito sarebbe stato definito "darkwave", "goth rock" e "deathrock"[2], ma negli anni che seguirono, il termine "cold wave" è stato assorbito da categorie e generi elaborati in modo retrospettivo come "minimal wave" o "minimal synth"[3].

Definizione del ternime[modifica | modifica wikitesto]

Il termine "cold wave" è apparso per la prima volta nel numero del 26 novembre 1977 della rivista musicale settimanale britannica Sounds: la didascalia della copertina, che mostrava Ralf Hütter e Florian Schneider dei Kraftwerk, era "New musick: The cold wave". Era l'anno in cui i Kraftwerk realizzarono Trans-Europe Express[4]. Il termine fu ripetuto la settimana seguente sempre nel Sounds dal giornalista Vivien Goldman, in un articolo sui Siouxsie and the Banshees[5]. Nel 1977, i Siouxsie and the Banshees descrissero la loro musica come "fredda, macchinosa e appassionata allo stesso tempo" e la rivista Sounds profetizzò a loro proposito: "Ascolta il rombo della cold wave dagli anni '70 agli anni '80"[5]. Un'altra scena di musicisti francesi e belgi che cantavano in inglese sorse all'inizio degli anni '80. Secondo Vice, le azioni più degne di nota sono state Marquis de Sade, Asylum Party e Twilight Ritual. I gruppi delle origini della coldwave non erano generalmente distribuiti negli Stati Uniti e non cantavano in inglese[6].

Alla Wierd Records viene attribuito il merito di aver stimolato l'interesse per lo stile negli Stati Uniti, mentre The Liberty Snake Club fece molto per renderlo popolare all'interno del Regno Unito[7]. La compilation della Tigersushi Records So Young But So Cold : Underground French Music 1977 - 1983, curata da Ivan Smagghe nel 2004, è un documento che fotografa quella scena[8].

Coldwave francese[modifica | modifica wikitesto]

La coldwave inizialmente era un termine riferito al movimento New wave francese negli anni ottanta, prendendo ispirazione da band Goth Rock/Post-punk inglesi come Joy Division, The Cure o Siouxsie & The Banshees. Nacquero così band francesi ispirate al movimento in questione come Kas Product, Martin Dupont, Asylum Party, Norma Loy, Clair Obscur, Opera Multi Steel, Charles de Goal, Trisomie 21.

Coldwave americana[modifica | modifica wikitesto]

Dalla metà degli anni novanta, il termine "coldwave" è stato usato negli Stati Uniti per descrivere lo stile Industrial americano, principalmente Industrial metal e Industrial rock. Questo stile trae le relative radici in band come Young Gods, Ministry e Nine Inch Nails nella prima metà degli anni novanta. Album come Burn Out at the Hydrogen Bar dei Chemlab, sono il tipico esempio di coldwave americana.

Artisti coldwave francese[modifica | modifica wikitesto]

Artisti coldwave americana[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dan Nixon, The Dummy Guide To Cold Wave, su Dummy Mag, 20 gennaio 2010.
  2. ^ Andy Bennett e Steve Waksman (a cura di), The SAGE Handbook of Popular Music, SAGE Publications, 2015, ISBN 978-1-4739-1099-7.
  3. ^ Jeff Terich, Hold On to Your Genre: Coldwave/Minimal Wave, su Treblezine, 1º febbraio 2012.
  4. ^ New Muzick The Cold Wave, in Sounds, 26 novembre 1977.
  5. ^ a b Vivien Goldman, New Music – Siouxsie Sioux Who R U?, in Sounds, 3 dicembre 1977.
    «Seeing Siouxsie & the Banshees at the Music Machine supporting Richard Hell. Teenage Rampage circa 1980. Heavy metal circa 1984. Music for those quiet evenings at home, getting it on with the house android. The cold, cold wave breaking over your head, and for one second you don't know whether you're going to see daylight again... Siouxsie and Steve Banshee are in perfect accord when it comes to describing their music. Cold, machine-like and passionate at the same time... Siouxsie & the Banshees sound like a 21st century industrial plant; people that find it dreary or oppressive are romantics reacting against the machine age. Listen to the cold wave roar from the 70's into the 80's.».
  6. ^ New York – Beyond Goth, in vice.com. URL consultato l'11 marzo 2013.
  7. ^ Jonathan Garrett, The Wierd Records Social Club – Page 1 – Music – New York – Village Voice, in villagevoice.com, 27 maggio 2009. URL consultato il 26 ottobre 2012.
  8. ^ Rob Theakston, So Young But So Cold: Underground French Music 1977–1983 – Various Artists : Songs, Reviews, Credits, Awards : AllMusic, in AllMusic. URL consultato il 26 ottobre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock