Italian Records

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Italian Records
Stato Italia Italia
Fondazione 1979
Fondata da Oderso Rubini
Sede principale Bologna
Settore Musicale
Prodotti Rock, Punk, New wave

La Italian Records è stata una etichetta discografica attiva negli anni ottanta in Italia, fondata da Oderso Rubini.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Harpo's Music e Bologna Rock.

Subito dopo l'evento Bologna Rock nasce la Italian Records, che si ispirava esplicitamente alla britannica Rough Trade. La presentazione dell'etichetta vide l'uscita di 5 Lp, 4 singoli e alcuni videoclip in 16 mm che non trovarono mai distribuzione.

Il primo album dei Gaznevada vendette 5000 copie e la stampa parlò di "fenomeno nascente fuori dall' asse Milano-Roma"[senza fonte]. Ai Gaznevada furono dedicate tutte le energie economiche derivate dal contratto con la Ricordi.

Dopo l'avvio, la cooperativa portò avanti diverse iniziative: la partecipazione al treno di John Cage, l'organizzazione assieme al Comune di Bologna di diverse iniziative e festival come l'Electra 1 con Bauhaus, Chrome, DNA, Lounge Lizards e Magazzini Criminali e parallelamente a queste attività la Italian Records prese in distribuzione per l'Italia diverse etichette straniere.

Ben presto la rotta dell'etichetta cambiò notevolmente. Prese sempre più piede un approccio rivolto alla dance e un sempre maggior ammorbidimento delle sonorità proposte. La Ricordi aveva cambiato direzione e la Italian Records si spostò sulla EMI, che fu determinante per le decisioni successive.

Oderso Rubini lasciò l'etichetta e Bologna trasferendosi a Milano e la Italian Records intensificò sempre più l'attività di distribuzione di etichette indipendenti straniere.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Anno Interprete Titolo Formato
1980 Andy J.Forest & the Stumblers The List LP
1980 Confusional Quartet Confusional Quartet LP
1980 Art Fleury I luoghi del potere LP
1980 Gaznevada Sick Soundtrack LP
1980 Skiantos Inascoltable LP
1980 Magazzini Criminali Crollo Nervoso LP
1981 Band-Aid Due LP
1981 Confusional Quartet Confusional Quartet MC
1982 Pâle Blue Agents LP
1982 Neon Tapes of Darkness LP
1983 Gaznevada Psicopatico Party LP
1983 Band-Aid A Tour in Italy LP
1983 Hi-Fi Bros The Line LP
1985 Soul Boy Baby Blue LP
1985 Baby Blue Try and See LP

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Anno Interprete Titolo Formato
1981 Absurdo/Eurotunes/Ipnotico Tango/Kerosene/Metalvox Ref. 907 LP
1986 Deblanc Monnalisa LP

EP[modifica | modifica wikitesto]

Anno Interprete Titolo Formato
1980 The Stupid Set The Stupid Set' Hello I Love You EP 7"
1981 Monofonic Orchestra Music Design EP
1981 Gaznevada Dressed to Kill Mini LP
1981 Hi-Fi Bros I Fratelli Hi-Fi EP
1981 Monofonic Orchestra Friend's Portraits EP
1982 Stupid Set + Enrico Serotti Hear the Rumble EP
1982 Gaznevada (Black Dressed) White Wild Boys EP
1982 Hi-Fi Bros Punto Amao / Saba-U EP
1983 Gianni Pettenati Bandiera gialla EP
1984 Kirlian Camera Edges EP
1984 N.O.I.A. The Sound of Love Mini LP
1985 Kirlian Camera Blue Room EP

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Interprete Titolo Formato
1980 Gaznevada Nevadagaz / Blue TV Set 7"
1980 451 Ho in Mente te / New Wave Rho 7"
1980 Art Fleury L'overdose 7"
1980 Johnson Righeira Bianca Surf / Photoni 7"
1980 Billy Blade & The Electric Razors I See My Baby Standing on a Plane 7" single side
1981 Confusional Quartet Volare / Nebdo zip 7"
1981 Pale TV Night Toys / B & W Television Shock-Show 7"
1981 Roberto "Freak" Antoni L'incontenibile Freak Antoni [Five Records in One Box] 5x7"
1982 Confusional Quartet Documentario 7" flexy
1983 N.O.I.A. Looking for Love 12"
1983 Gaznevada I.C. Love Affair 12"/7"
1983 N.O.I.A. Stranger in a Strange Land 7"/12"
1983 The Stupid Set Don't Be Cold (In the Summer of Love) 12"
1983 Gaznevada Special Agent Man 12"/7"
1984 Dens Dens Live Got No Sense (Without Love) / Meaning of Words 12"
1984 Fawzia Please, Don't Be Sad 12"
1984 N.O.I.A. Do You Wanna Dance 12"
1984 N.O.I.A. True Love 12"
1985 N.O.I.A. Try and see 12"

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arturo Compagnoni, Italia '80. Il Rock indipendente italiano negli anni Ottanta, Edizioni Apache, 2004.
  • Oderso Rubini, Andrea Tinti, Non disperdetevi. 1977-1982 San Francisco, New York, Bologna. Le città libere del mondo, Shake Edizioni.
  • Livia Satriano, No Wave. Contorsionismi e sperimentazioni dal CBGB al Tenax, Fano, Crac edizioni, 2012, ISBN 978-88-97389-04-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]