Christian Death

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christian Death
I Christian Death nel 2010: In primo piano Valor sullo sfondo Maitri
I Christian Death nel 2010: In primo piano Valor sullo sfondo Maitri
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Death rock
Gothic rock
Post-punk
New wave
Periodo di attività 1979in attività
Etichetta Frontier Records
L'Invitation au Suicide
Cleopatra Records
Candlelight Records
Jungle Records
Nostradamus Rec.
Season of Mist
Normal Records
Contempo Records
Album pubblicati 38
Studio 6 (Rozz Williams)
11 (Valor Kand)
Gruppi e artisti correlati Rozz Williams
Rikk Agnew
Shadow Project
Mephisto Walz
Sito web

I Christian Death sono un gruppo statunitense formatosi a Los Angeles nell'ottobre 1979[1].

Tra il 1989 e il 1994 sono co-esistiti due gruppi a nome "Christian Death" provenienti dallo stesso ceppo: uno sul versante statunitense, capeggiato da Rozz Williams e scioltosi nel 1994, e uno su quello europeo, capeggiato da Valor Kand, attualmente in attività.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il gruppo viene fondato dal cantante Rozz Williams e dal chitarrista Jay, entrambi reduci dal gruppo Daucus Karota. Il nome nasce da un gioco di parole con il nome dello stilista Christian Dior.[1]. La prima formazione comprende Williams alla voce, George Belanger alla batteria, James McGearty al basso e Jay alla chitarra[1]. Poco dopo, Jay viene sostituito da Rikk Agnew, musicista noto nell'ambiente californiano dell'epoca e fondatore degli Adolescents[1]. Grazie alla popolarità di Agnew e alle performance dal vivo di Williams, il gruppo si crea un seguito tale che li porterà ad ottenere un contratto con la Enigma Records per un mini LP di sei brani. Tuttavia, la qualità dei brani deluderà le aspettative dell'etichetta discografica, e l'Ep non verrà pubblicato. Di questi viene però estratto un brano, Dogs, da inserire nella compilation Hell Comes to Your House. Il brano fa guadagnare loro un contratto con la Frontier Records per la registrazione di un album, dal titolo Only Theatre of Pain. A causa dei rapporti ormai incrinati con Williams e dall'abbondante uso di droghe, Agnew è il primo ad abbandonare il gruppo, che in seguito si scioglierà completamente.

Nel 1983, l'etichetta francese L'Invitation au Suicide, contatta Williams per proporgli la ristampa europea di Only Theatre of Pain, la pubblicazione dei sei brani originariamente registrati per il mini LP, un nuovo album e un tour europeo. Williams contatta alcuni musicisti, tra cui i Pompeii 99: Valor Kand alla chitarra, Gitane Demone alle tastiere, David Glass alla batteria, a loro si aggiungerà Constance Smith al basso. Terminate le registrazioni del secondo album, Catastrophe Ballet, la Smith viene rimpiazzata da Dave Roberts, e la Invitation au Suicide propone al gruppo un contratto per la pubblicazione dell'album negli Stati Uniti, un tour americano e un nuovo album, dal titolo Ashes. Le registrazioni di questo terzo disco saranno tuttavia travagliate da problemi tra Kand e Williams, aggravati dall'eccesso di droghe. Williams abbandona il gruppo per dedicarsi a progetti solisti[1]. Kand prende così il comando del gruppo mantenendone il nome[1] e portandolo in Europa per una nuova serie di concerti, nell'aprile 1985.

Nel 1991, reduce da esperienze soliste, tra cui gli Happiest Place on Earth, i Premature Ejaculation e gli Shadow Project, Williams riesce a riscattare i diritti sul nome "Christian Death"[1] e rifonda il gruppo con la moglie Eva O ai cori, Casey Chaos (ora con gli Amen) al basso, Agnew alla chitarra per esperienze dal vivo. Il risultato sarà due anni dopo l'album live Iconologia. Data la scarsa affluenza di pubblico ai concerti, però, Williams torna sul progetto Shadow Project.

Nel 1992, la Cleopatra Records propone a Williams di pubblicare due raccolte da 10" e 7" di brani dei Christian Death, ne nasce The Iron Mask[1]. Tra il materiale pubblicato, vi sono una versione aggiornata di Skeleton Kiss, del 1981 e una reinterpretazione dal vivo di Down in the Park di Gary Numan.

Subito dopo il tour per la promozione del secondo album degli Shadow Project, Dreams for the Dying, Williams, Eva O e altri musicisti registrano una ventina di brani a nome "Christian Death", dieci dei quali vengono scelti dalla Cleopatra Records per l'album The Path of Sorrows. Alla notizia della pubblicazione dell'album, Kand sporge denuncia alla Cleopatra Records, che per tutelarsi non riconoscerà i diritti degli ultimi dischi a Williams. Per far fronte alle spese legali, la Cleopatra Records pubblicherà nel 1993 diverse raccolte e registrazioni live negli Stati Uniti e, per il mercato europeo, la raccolta Mandylyon, a nome "Christ Death feat. Rozz Williams"[2]. Verranno così a coesistere contemporaneamente due band a nome "Christian Death", una in Europa con Kand alla guida, e una negli Stati Uniti con Williams. Ne deriveranno guai legali e contese tra i gruppi e le loro etichette.

Nel 1994 la Cleopatra Records pubblica The Rage of Angels, composto da materiale di scarto delle sessioni di The Path of Sorrows: è ultimo album di inediti dei Christian Death con Rozz Williams, che morirà suicida nel 1998.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale
  • Valor Kand
  • Maitri
Ex componenti

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Christian Death di Rozz Williams[modifica | modifica sorgente]

Album in studio
EP
Singoli
Live
  • 1984 - Catastrophe Ballet Live
  • 1986 - The Decomposition of Violets
  • 1990 - Heavens and Hells
  • 1993 - Iconologia
  • 1993 - Sleepless Nights
  • 1994 - The Doll's Theatre
Raccolte
  • 1993 - Mandylion (solo in Europa con il nome di "Christ Death feat. Rozz Williams")
  • 1993 - Invocations 1981-1989 (registrazioni d'archivio live e studio)
  • 1999 - The Best of Christian Death
  • 2005 - Death Club 1981-1993
  • 2008 - Six Six Sixth Communion

Christian Death di Valor Kand[modifica | modifica sorgente]

Album in studio
EP
  • 1985 - The Wind Kissed Pictures
Singoli
  • 1986 - Believers of the Unpure
  • 1987 - Sick of Love
  • 1988 - Church of No Return
  • 1988 - What's the Verdict
  • 1989 - Zero Sex
  • 1989 - We Fall Like Love / I Hate You
Live
  • 1987 - Jesus Christ Proudly Presents
  • 1989 - The Heretics Alive
  • 1995 - Amen
Raccolte
  • 1988 - Past Present and Forever (ristampa album The Wind Kissed Pictures con bonus track)
  • 1988 - Anthology of Live Bootlegs Vol. 1
  • 1989 - Anthology of Live Bootlegs Vol. 2
  • 1991 - Jesus Points the Bone at You?
  • 1999 - The Bible

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h Scheda biografica su Christian Death in Onda Rock
  2. ^ http://www.discogs.com/Christ-Death-featuring-Rozz-Williams-Mandylion/release/1280970

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock